🍐Torta di pere, ricotta e cioccolato🍐

Questa torta e’ cosi’ buona, 170121_193056per me l’abbinamento pere e cioccolato e’ di una goduria assoluta se poi ci aggiungi nell’impasto la ricotta il risultato e’ ottimo 😀 La ricetta e’ di Marilena, dolcissima amica che ha un blog bellissimo, questo, spesso preparo cose buone con le sue ricette, lei e’ una garanzia, vi scrivo la ricetta di questo dolce che ho preparato l’altra domenica e vi aggiungo quella con una variante che ho fatto la domenica dopo, sono tutte e due buonissime, grazie Marilena, ❤

Ingredienti:

– 500 gr di pere (per macerare le pere: se preferite come ha fatto la mia amica Marilena usate il Marsala, 4 cucchiai, io ho messo un po’ di acqua con 3 cucchiai di zucchero di canna e 1 limone non trattato, la scorza grattugiata insieme al succo)
– 250 gr di ricotta
– 100 gr di cioccolato fondente
– 200 gr di farina, io ho utilizzato come Marilena un mix di 100 gr di farina di riso integrale bio, 50 gr di farina “00”, 50 gr di farina di riso bianca bio, voi potete utilizzare quella che volete.
– 4 uova
– 1 pizzico di sale
– 160 gr di zucchero di canna a velo o normale
– 160 ml di olio di semi di girasole bio
– 1 bustina di lievito per dolci

Fate cosi’: lasciate macerare per mezz’oretta le pere tagliate a spicchi con lo zucchero di canna a velo, il succo del limone, la scorza grattugiata e, se utilizzate il marsala oppure un po’ di acqua. Spezzate il cioccolato con il coltello e mettetelo da parte, separate gli albumi dai tuorli e lavorate i rossi con lo zucchero fino a farli diventare spumosi. Aggiungete a filo l’olio di semi di girasole e man mano a cucchiaiate la farina insieme alla ricotta, unite il cioccolato, poi il lievito setacciato. Lavorate a neve ferma gli albumi con un pizzico di sale e amalgamateli all’impasto poco per volta mescolando piano dal basso verso l’alto. Rivestite la tortiera con un foglio di carta da forno bagnato e strizzato e versarvi l’impasto,  mettete sopra le pere a raggiera, io le ho messe anche nell’impasto e mettete sopra il loro liquido con un po’ di zucchero di canna ed infornate in forno preriscaldato a 180° per 40 minuti circa. E’ deliziosa! Nella variante della domenica dopo ho praticamente farcito la torta di pere con una crema al philadelphia con le gocce di cioccolato, eccola, 170128_184553potete anche usare il mascarpone oppure farcirla con la panna, io ho voluto renderla buona e leggera, mescolate bene il philadelphia con lo zucchero a velo, 170112_000008aggiungete le gocce di cioccolato170121_181158e voila’, buonissima!! In questo periodo ho fatto tanti dolcetti da utilizzare a colazione o merenda, questi biscotti sono preparati con la farina di riso, 170110_143119sono ottimi, io li preparo per me per le mie intolleranze ma la frolla la potete preparare con la farina che utilizzate normalmente per fare i biscotti, 170110_135152io con un po’ di manualita’ ci sono riuscita perche’ se notate sono molto friabili, 170110_135736sono piaciutissimi a tutti! Vi dico che nei dolci bisogna seguire passo passo le fasi della ricetta e le dosi degli ingredienti perche’ riescano al meglio, quando poi con la pratica vi accorgete che vi vengono bene si possono fare delle modifiche, tipo mettere meno zucchero, nel mio caso utilizzare farina diversa, aggiungere un ingrediente che si preferisce, togliere quello che non ci piace, quanti pasticci ho combinato ma con pazienza si riesce a fare di tutto, credetemi, 😀 . Le dosi di questi biscotti le trovate qua ecco la frolla stesa con lo stampino a fiore170110_135147con la farina di riso ho faticato un po’ a lavorarla, invece poi ho trovato un mix di farine nel reparto adatto al supermercato che mi ha dato delle soddisfazioni, c’e’ anche farina di mais insieme e l’impasto della frolla risulta piu’ compatto, 🙂 Ecco altri biscotti, gli orsacchiotti sono troppo carini, 170205_152935la ricetta e’ di Francesco, qua trovate il suo blog e la ricetta per prepararli, io lo seguo da anni, e’ bravissimo, lui prepara dolcetti anche in televisione nel programma del pomeriggio dalla simpaticissima Caterina Balivo, purtroppo non riesco mai a seguirli perche’ a quell’ora sono sempre impegnata ma nel suo blog trovate tanti dolci favolosi! Per fare questi orsetti ho utilizzato la mia farina170205_144017ho steso la frolla utilizzando due fogli di carta forno come ha consigliato Francesco, andate a leggere i consigli sul suo post, ho fatto con gli stampini tanti orsacchiotti, 170205_145634questi biscotti vengono morbidi170205_152741e se li mettete in una scatola di latta si mantengono per giorni, 170205_152003se ne avanzate, 😀 Altro dolcetto che ho preparato in questo periodo sono le ciambelline al forno, sono deliziose, la ricetta l’ho presa in questo blog bellissimo, ogni tanto vado a curiosare e trovo sempre dolci fantastici, 170209_161709queste sono al miele e queste con il cioccolato fondente, 170209_161701eccovi la ricetta, ingredienti:

230 ml di latte

60 g di zucchero semolato

1 uovo

450 g di farina 00 (io ho usato il mio mix di farine per le intolleranze)

una bustina di lievito di birra

100 g di burro morbido

vanillina

un pizzico di sale

Ora fate cosi’: se avete la planetaria ( va bene anche un frullino) mettete dentro la ciotola l’uovo, lo zucchero la vanillina, il latte e il sale e mescolate bene con la frusta, poi unite il lievito e meta’ della farina setacciata. Aggiungete il burro morbido poco alla volta a  pezzi, impastate per bene a mano o con la planetaria (utilizzate il gancio a spirale) aggiungete la farina rimasta e lavorate l’impasto fino a renderlo liscio ed elastico, non importa se e’ un po’ appiccicoso. Ora lavorate l’impasto sulla spianatoia utilizzando un po’ di farina fino a renderlo morbido. Formate una palla e mettetetela in una ciotola unta di olio, coprite con un canovaccio e fate lievitare in luogo tiepido finche’ non raddoppia di volume, ci vorra’ piu’ di un’ora. Trascorso il tempo per la lievitazione, infarinare la spianatoia e impastare con delicatezza l’impasto lievitato per farlo sgonfiare. Con un mattarello stendere l’impasto sino ad ottenere una sfoglia con uno spessore di circa 1 cm, ricavare le ciambelle con un coppapasta di diametro 8 cm e fare un foro al centro con un coppapasta del diametro di 3 cm 🙂 eccole in preparazione170209_133829Sistemare le ciambelle ben distanziate su di una teglia rivestita con carta forno, coprire con una canovaccio e far lievitare nuovamente per più di 1 ora in un luogo tiepido. Fate scaldare il forno a 180°C e cuocere le ciambelle per circa 15/20 minuti ( dipende dal forno) devono risultare dorate. Decoratele come piu’ vi piace, io ho utilizzato il miele e il cioccolato fondente170209_161651Mi credete che alla sera non ho trovato piu’ neanche una ciambella, sparite, 😀 Questa invece e’ un’altra ricetta che ho trovato gironzolando nei blog e sono graffe di carnevale ma anche brioche/ciambelle morbidissime, 170217_204713soffici e alte, andate qua, c’e’ la ricetta, sono facili da fare e vanno fritte ma io non posso proprio e allora le ho cotte al forno, 170217_203706vi dico che il fritto e’ sacro ma sono buonissime anche cosi’ , 170217_194537al forno, 😀 Per ultimo dolce vi presento questo ciambellone170211_161523 che ho gia’ preparato in versione light, qua trovate la ricetta originale, e’ sofficissimo anche con il cioccolato, 170211_150322ho aggiunto alla ricetta originale due cucchiai di cacao amaro e 50 gr di cioccolato fondente sciolto raffreddato, 170211_150612sono sicura che se lo fate vi piacera’, utilizzate lo stampo a ciambella, dovete ungerlo bene di burro e infarinarlo, viene altissimo170211_154610e’ bello e buono cosi’ ma se lo decorate come ho fatto io farete un figurone, prima ho pensato di mettere un po’ di zucchero a velo170211_161914poi ho aggiunto il cioccolato fondente sopra con le ciliegie170211_162510ed ho pensato, se aggiungo della granella di nocciole, 😉 170211_162718e’ comunque buono,170211_163428 🙂 garantisco, 😀 170211_162854Basta dolci,  a qualcuno di voi e’ salita la glicemia, 😀 allora ora vi parlo di tag, questo finestra-e-gattinome lo ha donato Carla che e’ anche l’ideatrice, dolcissima, il suo blog stupendo e’ questo, grazie cara e Sara del blog https://iriseperiplo.wordpress.com/grazie anche te dolce Saretta, lei adesso e’ ai Caraibi, troppo bello, ❤ In questo tag bisogna condividere qualcosa del nostro “Dietro le quinte …”, ovvero, elencare fino a 5 cose, fatte quando pensiamo di trovarci soli con noi stessi, vi invito a fare questo bel tag,   ecco le mie risposte: quando sono sola io leggo perche’ se sono tutti in casa e’ impossibile arrivare a un capitolo e spesso quando sono presa cosi’ tanto dalla lettura mi capita di leggere a voce alta,

Young woman relaxing on sofa reading book at home

🙂 Altra cosa e’ farmi un bagno in pace con la musica in sottofondo e rilassarmi, non mi e’ mai capitato di addormentarmi ma ci sono quasi arrivata,  illustrazione-della-ragazza-sexy-nella-vasca-da-bagno-16641435🙂 Quando sono sola con Willy parlo con lui,  160320_162737😀 lo so che e’ un cane ma quante soddisfazioni che mi da questo bellissimo e dolcissimo esserino, ❤ Una cosa che mi capita di fare quando sono sola in macchina e’ alzare un pochino il volume (non troppo) e cantare, 😀 ma in genere ho Willy con me e si mette ad ululare cane_che_canta_da_colorare anche lui allora smetto perche’ muoio dal ridere,  😀 😀 😀 Quando sono in giro, per esempio a far spesa al supermercato, evito di andare in bagno ma se proprio non ce la faccio entro nel bagno e pulisco tutto, ho sempre le salviette, a volte anche il disinfettante,

 😀 pulisco anche la maniglia, 😀 mio marito mi ha detto che non sono a posto, 😀 Ora un po’ di foto: il mio goloso cagnolino 170123_143224quanto e’ buono questo osso 170123_143304e’ troppo carino, ❤ E qua sono io con il grembiule con Bob l’orso di Gianni, qua il suo blog170202_103332avete mai letto i suoi racconti? No, ma andate subito qua, sono troppo belli i suoi racconti, cosa dici Gianni, l’orso non si vede bene, eccolo qua 😉170129_111444Infine aggiungo una foto per Tads, un caro amico che scrive bellissimi e attuali post, qua lo trovate nel suo bel blog, ed ecco la foto, molto datata, io sono giovanissima sulla 128 azzurra16508295_1726974040650738_167801640895567568_nun abbraccio grande a voi tutti che mi leggete e al prossimo post, ❤

 

👒Torta salata con zucchine e gamberi👒

160904_151829

Settembre e’ arrivato, troppo veloce, 😀 spero che ci regali ancora tante belle giornate di sole, qua non ha fatto caldissimo perche’ l’ultimo temporale di fine agosto ha dato una rinfrescata, mattino e sera con il fresco e il pomeriggio tanto sole. In questo periodo ho cucinato tanti cibi freschi come le insalate ma ci sono piatti che io mangerei sempre senza stancarmi, le torte salate sono le mie preferite perche’ sono veloci da preparare, si possono preparare in anticipo, sono buone anche fredde e questa in particolare che sto per consigliarvi lascia un sapore di mare oltre ad essere bella da vedere. Vi scrivo la ricetta semplice e veloce, potete usare la pasta sfoglia gia’ pronta oppure preparare la pasta in casa, lo so che d’estate non e’ il caso quindi utilazzate quella che preferite, 🙂 ingredienti:

1 rotolo di pasta sfoglia

200 gr di gamberetti

2 zucchine medie

1/2 cipolla bianca tritata finemente

250 gr di ricotta

3 uova

olio

sale

pepe

Ora fate cosi’: grattugiate la zucchina con l’apposita grattugia, 160904_133432deve venire tagliata sottile. Sgusciate i gamberetti e metteteli da parte, 160904_133823potete utilizzare quelli congelati. Versate la ricotta in una ciotola e aggiungete un pizzico di pepe, sale a vostro gusto e 2 cucchiai di olio. Con una forchetta schiacciate la ricotta per ottenere una crema omogenea. 160904_141354In una pentola antiaderente versate 3 cucchiai di olio e fate rosolare per qualche secondo la cipolla tritata. Ora aggiungete le zucchine grattugiate, il sale e fatele appassire un paio di minuti. Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare. Rompete le uova in una terrina, 160904_141509aggiungete la ricotta, le zucchine e mescolate con un cucchiaio di legno bene per amalgamare il tutto. Srotolate la pasta sfoglia lasciando la carta forno ed adagiatela in una tortiera aiutandovi con le dita per farla aderire bene. Distribuite i gamberetti su tutta la superficie della pasta sfoglia, lasciatene qualcuno da mettere sopra come guarnizione. Ora versate lentamente il contenuto della terrina nella tortiera, facendo attenzione che i gamberetti rimangano  tra la pasta sfoglia e l’impasto. In questo modo non si seccheranno durante la cottura. Ripiegate verso l’interno la pasta sfoglia come nella foto, decorate con i gamberetti tenuti da parte.160904_141952 Ora infornate nel forno preriscaldato a 180° per 40 – 45 minuti. 160904_151819E’ deliziosa, 160904_183318finira’ in un battibaleno,160904_183849 😀 Adesso parliamo di tag e premi: ho ricevuto questo bellissimo premiomani-che-si-stringono da Pierangela questo il suo bellissimo blog  https://peopleyouknowblog.wordpress.com/ grazie cara, ❤

Ecco le sue domande:

1) Di cosa tratta il tuo blog? cucina, dolci sopratutto, sono i miei preferiti, 🙂

2) Ogni quanto pubblichi un articolo? appena riesco, vorrei fare di piu’ ma ho poco tempo.

3) Cosa fai nella vita? casalinga.

4) Film che ha mosso la tua coscienza? Al di la’ dei sogni con Robin Williams.

5) Cosa cambieresti di te stesso e perché? nulla, anzi no, vorrei pensare di piu’ a me stessa, tutte le volte che sono stanca me lo dico, da domani ci sono solo io, poi non ci riesco, 🙂

6) Da 1 a 10 quanto ti ritieni creativo? dieci +

7)Ultimo libro letto? I libri di Laura Rocca, http://www.laurarocca.it/

8) Ultimo viaggio? in moto nel mio Monferrato, ci siamo anche persi, 😀 vedi foto alla fine del post, 🙂

9) Con chi passeresti 30 giorni su un’Isola, fuori dal mondo? con mio marito, lo so, non ci credete ma con tutto quello che ho da fare vorrei passare un po’ di tempo sola con lui, 😉
10) 3 Aggettivi per descrivere il tuo Blog. bello, divertente e mangereccio, 😀
11) 3 Difetti per descrivere te stesso. difetti, ma non ne ho, 😀
Il tag invece e’ questo, e’ Carla del blog https://ladimoradelpensiero.wordpress.com/ che me lo ha donato, fiorellini2grazie cara, Regole:
Utilizza il logo
Menziona chi lo ha creato ( https://ladimoradelpensiero.wordpress.com ) e ringrazia chi ti nomina
Coinvolgi una persona amica
Rispondi alle 10 domande  e’ passato tanto tempo ma rispondo volentieri alle domande con la mia cara amica Meri:
Domande e Risposte:
1 – Quando e dove vi siete conosciute/i?
Laura:a scuola, in prima media.
Meri: ci siamo conosciute nelle medie.
2 – Cosa ti ha colpito di lei/lui da farla/lo diventare tua/o Amica/o?
Laura:la simpatia
Meri: la simpatia
3 – Da quanti anni dura la vostra amicizia?
Laura:46 anni
Meri: 
ci conosciamo da una vita
4 – Tre parole per sottolineare i suoi pregi.
Laura:leale, sincera, protettiva.
Meri:  pazza, molto socievole, amorevole
5- Tre parole per sottolineare i suoi difetti.
Laura:permalosa
Meri:  a volte troppo riservata
6 – Racconta un aneddoto del passato.
Laura:a scuola, alle superiori, c’era l’ora d’italiano, noiosissima, ho dato un buffetto sulla guancia con il cucchiaino della nutella facendo rumore nell’aula silenziosa, la professoressa ha mandato fuori la mia amica tutta rossa in faccia, 😀
Meri: andavamo in bici in due e improvvisamente si e’ staccato il manubrio della bicicletta
7 – Attribuiscile/gli una dote che pensi possiedano poche persone.
Laura:se vuole fare una cosa si impegna e ci riesce, l’ammiro per questo, ❤
Meri:ti fa fare quello che vuole senza che te ne accorgi
8 – Che lavoro avrebbe voluto fare da grande?
Laura:la scrittrice
Meri:ci deve ancora pensare
9 – Come si è evoluta la vostra amicizia?
Laura:ci sentiamo sempre e ci vediamo la domenica, d’estate giriamo in moto!
Meri:siamo spesso insieme, giriamo in moto
10 – L’ultima volta che l’hai fatta ridere?
Laura:oggi con queste domande e risposte, 😀
Meri:oggi perche’ non volevo rispondere alle domande del test ma…… vedi la risposta 7

Un po’ di foto del mese di agosto, 🙂

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ora vi lascio, snapshot_20160821vi abbraccio affettuosamente e vi aspetto al prossimo post, oggi ho fatto le pulizie di casagif-animc3a9-humour-fun-dc3a9lirant-53😀

🎉Frittelle di carnevale e le Minne di S. Agata🎉

Chiara ed Alessandro seduto sul carro di carnevale.

Chiara ed Alessandro seduti sul carro di carnevale.

Il mese di febbraio e’ il mese delle frittelle e dell’allegria  🙂 La foto che vedete sopra e’ di tanto tempo fa, ci sono Chiara vestita da damina e suo cugino vestito da principe, lei e’ felicissima con l’abitino della mia comunione, Alessandro un po’ meno, non voleva vestirsi da principino, 😀 E’ una dolcissima blogger, lei , Ali in cucina, che mi ha fatto venire in mente il carnevale con Chiara piccina, la foto l’ avevo gia’ postata tempo fa, 🙂 Ed ora a noi con le frittelle di due tipi, le bugie e la Minne di Sant’Agata che dedico a Mariro’, questo il suo bellissimo blog: https://ili6.wordpress.com/e’ tanto che la conosco, forse lei e’ una delle prime blogger che mi legge dall’inizio del mio arrivo a WP, lei e’ una bellissima persona, una bravissima maestra elementare, abita in un paradiso, in Sicilia e leggerla e’ un vero piacere, 🙂 La ricetta me l’ha mandata lei, direttamente dal libro che stava leggendo,    questo, ecco come prepararle, IMG_0384io ho usato il burro per la frolla, IMG_0385e meno farina per l’impasto, 500 gr, per le uova meglio usare quelle grandi altrimenti usatene tre, ecco le foto che ho fatto per questi dolcetti che sono contenta di aver provato, sono davvero deliziosi, grazie cara Mariro’, ❤ 160206_135243Ecco l’impasto della frolla, deve venire soffice ed elastica da poterci affondare il dito, 160206_140247come e’ scritto nel libro, fate riposare l’impasto avvolto dalla pellicola prima di utilizzarlo, 160206_141423non e’ necessario metterlo in frigo, invece la crema di ricotta lasciatela riposare nel frigo, 160206_141706ungete ed infarinate bene gli stampini, io ne ho usati di due tipi, 160206_150045piccoli e grandi, con queste dosi ne vengono circa otto,160206_152731ecco la frolla dev’essere sottile e una volta riempito di crema chiudete bene con il coperchietto di frolla, 160206_150143ecco una cassatina da decorare con la glassa, 160206_163323ed eccola decorata, 160206_174202sono da provare, buonissime!! Guardate Willy come fa la guardia alle cassatine, 😀160206_174755Dimenticavo che questi dolcetti si preparano il 5 febbraio in onore di S. Agata, se volete sapere la sua storia andate qua . Queste cassatine sono talmente buone che io le farei in qualunque momento dell’anno, sono sicura che Mariro’  la pensa come me, 😀 . Ed ora parliamo di bugie, da noi si chiamano cosi’, in altre regioni si chiamano le chiacchere, le frappe, i cenci, i crostoli, le maraviglias e le sfrappole e ancora altri modi che non ricordo! La ricetta che ho utilizzato questa volta l’ho presa da un libretto di mia mamma, sono venute buonissime, eccole, 160127_133358per le dosi vi mando qua  https://laurarosa3892.wordpress.com/2015/02/04/%E2%99%A1%E2%99%A5%E2%99%A1dolci-di-carnevale%E2%99%A1%E2%99%A5%E2%99%A1/ l’unica differenza e’ che non ho usato la nonna papera per farle sottili ed ho utilizzato un cucchiaino di lievito per dolci, eccole in fila 160127_120334per essere fritte, poco alla volta in olio profondo, 160127_120347ci sono piccole attenzioni che vi daranno degli ottimi risultati, eccoli: – friggete sempre in abbondante grasso, fino a far galleggiare i cibi nel recipiente;
– riducete gli alimenti da friggere in piccole porzioni o in fette sottili per abbreviare i tempi di cottura e asciugate bene gli alimenti prima di immergerli nell’olio;
– scaldare prima l’olio senza mai superare i 180°C;
– non friggete cibi freddi, portateli prima a temperatura ambiente;
– cercate di mantenere quanto più possibile costante la temperatura di frittura;
– scolate bene la frittura e asciugatela su carta assorbente prima di servire;
– non salare né zuccherare durante la frittura, ma solo prima di servire;
– non riutilizzate mai lo stesso olio per friggere.  Ecco le bugie pronte per essere mangiate, 🙂 160127_131921Ora passiamo alle frittelle che ho preparato in questi giorni: sono di due tipi, queste che vedete qua sotto160122_123300 sono con la crema, sono venute buonissime e soffici, ecco la ricetta: ingredienti per la crema: 500 ml latte, 4 tuorli, 1 stecca di vaniglia o 1 bustina di vanillina, 40 gr farina o maizena e 80 gr di zucchero; per l’impasto: 50 gr di burro, 150 gr di farina 00, 50 gr di frumina, 50 gr di zucchero, scorza grattugiata di limone, 4 uova, 250 ml di acqua, sale. Ora fate cosi’: per la crema: in una casseruola mettete a bollire il latte con la stecca di vaniglia. In una ciotola mettete lo zucchero, le uova, la farina setacciata con la frumina e amalgamate bene con le fruste. Mettete il composto in un tegame e accendete a fuoco basso. Versate il latte a filo sulle uova e mescolate con un cucchiaio di legno fino quando la crema non avrà raggiunto la giusta consistenza, eccola, buonissima, 🙂160122_111908Per l’impasto: fate bollire l’acqua in un tegame, quindi aggiungete il burro e il pizzico di sale, unite lo zucchero. Togliete dal fuoco e aggiungete tutta la farina e la frumina setacciate insieme e la scorza di limone grattugiata. Amalgamate il tutto con una paletta di silicone fino ad ottenere una composto liscio e omogeneo. Quindi rimettete sul fuoco e lavorate l’impasto fino a quando non comincerà a staccarsi dalle pareti del tegame. Mettete il composto in una planetaria e aggiungete le uova sbattute una alla volta, facendo incorporare più aria possibile. Aggiungete il quinto uovo solo se e’ necessario, la pasta dev’essere morbida e bella consistente,160122_114339cosi’ con le mani infarinate formate le frittelle160122_114947 ora friggetele a fuoco medio in abbondante olio caldo di arachide. 160122_114954Le frittelle si gireranno da sole prendendo un bel colore dorato. Una volta che le frittelle si saranno gonfiate, scolatele aiutandovi con una schiumarola e passatele nella carta assorbente.160122_115654Inserite la crema in una sacca da pasticcere e farcite le frittelle una ad una,160122_123219 spolverizzate con zucchero semolato o a velo. Sono buonissime! Queste invece che vedete sotto sono con la ricotta, belle pacioccone, 160202_145525eccovi la ricetta che ho preso da Marianna, ecco il suo blog, http://www.ricettedalmondo.it/la ringrazio tanto perche’ sono venute una meraviglia, ❤ Ecco come prepararle, vi scrivo la ricetta con i suoi consigli: ingredienti: 100 gr  di farina 00, 200 gr  di ricotta, 1 uovo, 50 gr  zucchero semolato, 1 bustina  di lievito per dolci, la scorza di un arancia grattugiata, 1 cucchiaino di cannella in polvere, 1 cucchiaio circa di latte, 1 pizzico di sale, inoltre zucchero semolato e olio di semi per  friggere. Ecco come fare: in ciotola mescolate la ricotta, l’uovo e lo zucchero e lavorateli per ottenere una crema. Riunite in un’altra ciotola farina, lievito, un pizzico di sale, cannella e la scorza grattugiata dell’arancia biologica, 160202_140646poi aggiungete la crema di ricotta. Amalgamate gli ingredienti aggiungendo all’occorrenza un po’ di latte. L’impasto deve essere morbido e compatto.160202_141658Riscaldate abbondante olio di semi in una padella dai bordi alti, poi friggete le frittelle poche alla volta per non far abbassare troppo la temperatura (che dovrà essere di circa 175°) 160202_141955facendole dorare bene. Rigiratele spesso durante la cottura, non abbiate fretta nella cottura, altrimenti rischiate di lasciare crudo l’interno delle frittelle. Quando sono pronte scolatele con una schiumarola e adagiatele su un piatto dove avrete messo della carta da cucina per far assorbire l’olio in eccesso.160202_144144Potete servire le frittelle spolverizzandole di zucchero a velo o rotolandole ancora calde nello zucchero semolato, aromatizzato con la cannella. 🙂 Continuando con la dolcezza ecco Willy nel suo nuovo divanetto a pois, Snapshot_20160204_1pensavo che facesse fatica ad abituarsi alla sua nuova cuccia invece si e’ addormentato subito, 😀 ed ecco le polpette con la soia e i funghi,160102_150638 la ricetta e’ di Rebecca, questo e’ il suo bellissimo blog, grazie cara amica, sono piaciutissime a tutti, naturalmente la ricetta la trovate nel suo blog qua: https://rebeccaantolini.wordpress.com/2016/02/02/polpette-leggere-ai-funghi/tag-trucco-damaIl tag, 😀 Yuppiet mi ha presa al volo, questo e’ il suo bel blog, https://mostoselvatico.wordpress.com/ lei la conosco da poco ma ho come l’impressione di conoscerla da sempre, grazie cara, ❤ le regole sono sempre le stesse, rispondere alle domande e nominare tante persone, il tag e’ per tutte voi, ecco le mie risposte: 1-Qual è stato il tuo primo prodotto make-up? la matita nera per gli occhi! 2-Qual è il tuo mascara ideale? Ne hai trovato uno che soddisfa le tue aspettative? Ho le ciglia lunghe naturali quindi uso un mascara leggero che non le appesantisca, li provo tutti. 3-Il tuo fondotinta che tipo di coprenza deve avere? Uso la BB crem chiara che non e’ altro che una crema idratante che copre le imperfezioni, 🙂 4-Brand High End preferito? il mio marchio preferito e’ senza dubbio Lancome 5-Qual è il brand cosmetico che hai sempre voluto provare e non hai ancora provato? li ho provati quasi tutti! 6-Brand Low cost preferito? Nessuno.7-Indossi le ciglia finte? 😀 assolutamente no, come ho detto prima le ho gia’ lunghe! 8-Qual è il prodotto cosmetico/beauty con il quale non esci mai di casa senza averlo indossato? forse il rossetto 9-Qual è il prodotto beauty che ami di più? Rossetto.10-Quanto spesso acquisti prodotti il make-up? Acquisti un po’ alla volta o tutto insieme? Solo quello che mi serve, non compro molto perche’ ci pensa gia’ mia figlia, :-)11-Hai un budget o spendi in libertà? certi prodotti costano molto quindi sto sempre molto attenta, diciamo che per le creme viso spendo di piu’, per il trucco no! 12-Utilizzi i buoni sconto o i coupon quanto acquisti il make-up? a volte si’, su prodotti di marca. 13-Qual è il tipo di prodotto che acquisti maggiormente?  bagnoschiuma, li adoro e le creme per il corpo, profumate e le creme per il viso. 14-C’è un brand che proprio non sopporti? no, io compro cosa mi interessa.15-Cerchi di evitare prodotti che contengono parabeni e solfati? a volte si, sto attenta a leggere cosa contengono i prodotti che devo acquistare. 16-Qual è il tuo posto preferito per acquistare il make-up? profumeria e farmacia dove conosco chi mi consiglia al meglio.17-Ami provare nuovi prodotti skincare o ti affidi alla solita routine? cambio ma come ho scritto prima ho chi mi consiglia. 18-Marca preferita per i prodotti corpo? in questo periodo sto usando Roger&Gallet, buonissimi prodotti, anche Lierac. 19-Se potessi acquistare da un unico brand, quale sarebbe? Lancome, Clarins…. io cambio sempre! 20-Qual è secondo te il brand che ha il packaging migliore? sinceramente non saprei! 21-Qual è la celebrity che secondo te ha il make-up più curato? non saprei dire!22-Fai parte di qualche community online? no, leggo pero’ tante blogger che danno ottimi consigli per il trucco e per i prodotti e le ringrazio, ❤ 23-Beauty Gurus preferite? guru di bellezza, ma no!24-Ti piacciono i prodotti versatili come ad esempio le tinte adatte alle labbra e alle guance? nel senso che fanno pendant, 😀 adesso a parte gli scherzi, mia figlia fornitissima di trucco & company ha un prodotto molto bello che usa sia per le labbra che per le guance, non vorrei sbagliarmi ma dev’essere di Dior, :-)25-Come te la cavi con l’applicazione del make-up? abbastanza bene, tenendo conto che mi trucco poco, :-)26-Usi il primer per il trucco occhi? li ho di tutti tipi, illuminante, anti-rossore, anti-macchia, anti-age… e poi ho fretta e mi dimentico, 😀 😀 : D 27-Quanti sono i prodotti per capelli che usi giornalmente? i capelli li spazzolo tutti i giorni e prima di andare a dormire, a testa in giu’, quando arriva qualcuno in bagno si spaventa, sembro un leone, 😀 prodotti non ne uso giornalmente solo quando lavo i capelli e li’ si salvi chi puo’, 😀
28-Cosa applichi prima il correttore o il fondotinta? non uso il correttore ma del resto la BB crem e’ un balsamo per imperfezioni, 😉
29-Hai mai preso in considerazione il fatto di frequentare un corso make-up? Ma no, ho la fortuna di avere vicino chi mi consiglia e poi amo truccarmi poco!
30-Cosa ami del make-up? farsi fare un bel trucco da qualcuno in grado di farlo, per esempio mia figlia, lei e’ davvero brava, in genere mette in risalto i miei occhi!lw7GJvZVjeq0TTSA70qwMaWvvQS4VY2IJh5duZ50jzs1B8w0bh7lfA==Buon Carnevale a tutti!

🎄🎁🎄🎁Pastiera Crumble e tanti auguri di Buon Natale🎄🎁🎄🎁

Manca pochissimo per la festa piu’ bella dell’anno, il Natale riunisce le famiglie, nei giorni che precedono il 25 dicembre c’e’ un modo di pensare diverso, anche se sono impegnata nei preparativi per le feste mi accorgo che intorno a me c’e’ tanto amore, non solo nella mia famiglia ma ovunque, vorrei che tutte le persone di questo mondo siano felici, almeno in questi giorni, lo so che e’ impossibile ma e’ tanto bello pensarlo, ❤ Parliamo di dolce, in questo blog la maggior parte delle mie ricette sono di dolci perche’ io li adoro! La pastiera e’ un dolce tipico napoletano che mia mamma preparava a Natale (si prepara anche a Pasqua) e’ molto calorico e lungo da preparare ma io quest’anno vi voglio far provare una variante, ho preparato questo dolce tante volte, ho fatto piccole pastiere da regalare, le ho fatte medie, grandi e con la crema pasticcera (alla fine della ricetta ci sono i link delle ricette) ma questa che vi scrivo oggi e’ davvero una meraviglia, 151212_091819mi e’ venuta cosi’ buona che voglio farla di nuovo un altr’anno, naturalmente ho preparato anche le tradizionali pastiere, per profumare sia la frolla che il ripieno ho usato un’arancia presa nel cesto, 151211_203009 guardate che meraviglia, il giorno della preparazione c’era un profumo in casa che sembrava di stare in Sicilia, 🙂 Eccovi la ricetta della pastiera crumble: ingredienti per l’impasto: 300 gr di farina bianca, 100 gr di farina di mandorle, 125 gr di zucchero a velo, 1 uovo e un tuorlo, 1 busta di vanillina, la buccia di un’arancia grattugiata (potete usare se preferite, il limone non trattato oppure mezza fialetta di aroma al limone o arancia), 175 gr di burro, una  bustina di lievito per dolci. Per la farcitura occorrono: 420 gr di grano cotto (in genere ci sono 560 gr nel barattolo quindi usatelo tranquillamente tutto, 🙂 ) 15 gr di burro, 500 gr di ricotta (comprate quella romana perche’ e’ piu’ soda), 350 gr di zucchero (non ho messo tutto questo zucchero, e’ davvero troppo ma va a gusti, io ne ho usato 200 gr, la pastiera non viene dolcissima ma io la preferisco cosi’, 🙂 ) una bustina di vanillina, 3 uova e due tuorli, 70 gr di arancia candita (io ho utilizzato i miei frutti che vedete nella foto sopra per fare l’arancia candita ma la trovate facilmente al supermercato di ottima qualita’ anche perche’ per farli in casa ci vuole la buccia non trattata), una fialetta di aroma fior d’arancio, una confezione di mandorle affettate tostate, zucchero a velo per decorare. Ecco come prepararla: in una pentola portate ad ebollizione il grano cotto con il latte e 15 gr di burro e fate cuocere a fuoco lento per 10 minuti, sempre mescolando, frullate tutto con il mixer e poi lasciate da parte a raffreddare. Per l’impasto mescolate la farina setacciata, 75 gr di farina di mandorle, lo zucchero a velo, l’uovo intero, il tuorlo, la vanillina, l’aroma di arancio, il burro a pezzettini e per ultimo il lievito per dolci setacciato, impastate rapidamente il tutto fino ad ottenere una pasta liscia, fate una palla, avvolgetela nella pellicola e mettetela in frigo. Per il ripieno, mescolare in una terrina la ricotta con lo zucchero e la vanillina, aggiungete poco alla volta le uova intere e i tuorli. Unite infine il grano precotto passato al mixer raffreddato, l’arancia candita e l’aroma fior di arancio, mescolate per bene, verra’ una crema liquida, non preoccupatevi, dev’essere cosi’, 🙂151211_204647Prendete la frolla e dividetela a meta’, di ogni meta’ stendete i due terzi sul fondo e sulle pareti  di due stampi per crostate da 24 cm. ( io ho usato uno stampo per crostate da 26 cm e alcuni stampini piccoli) imburrati e infarinati formando un bordo alto 3 cm. 151211_210705quindi versare all’interno di ogni stampo la meta’ del ripieno. Mescolare il ripieno rimanente con la farina di mandorle avanzata e con le mandorle affettate. 151211_210644Sbriciolare l’impasto ottenuto sulla superficie delle pastiere per poi ottenere il crumble.151211_211228 Cuocere per 50 minuti circa nella parte inferiore del forno, 151211_220433controllate la cottura, le mandorle sopra devono dorarsi, dopo la cottura vi consiglio di lasciare la pastiera ancora in forno spento per 20 minuti, lasciatela raffreddare prima di toglierla dallo stampo, 151211_225047eccola, toglietela con cautela dallo stampo e spolverizzate di zucchero a velo,151211_234239 e’ buonissima, 151211_234415credetemi!!! Conservatela chiusa nel portatorte 151211_234450o avvolta in un telo pulito e al fresco, 🙂 Eccovi quelle piccine, 151211_212655 le ho preparate con l’aiuto di mia figlia, 151211_213207cosi’ piccole potete regalarle, sono tanto carine151212_091130e buonissime, 151212_091651Se volete fare la pastiera classica qua trovate la ricetta, se volete preparare la pastiera con la crema pasticciera andate qua, sono tutte buonissime! Ora parliamo del tag di Laura, love1questo e’ il suo bellissimo blog https://raccontidalpassato.wordpress.com/ lei ama l’inverno se andate nel suo blog vi racconta il motivo, ❤ Sono stata taggata con questo tag anche da Redazione Anton questo il suo interessante blog https://mtartbox.wordpress.com/ e’ un blog molto bello dove la sera mi perdo a leggere, si parla di Arte, il suo motto: “impara l’arte e non metterla da parte” , grazie a lei per avermi taggata e andate a trovarla, vi piacera’, ne sono sicura, 🙂

Le regole:

Le domande con le mie risposte:

1. Elenca i motivi per cui ti piace l’inverno: non amo particolarmente l’inverno, sono freddolosa, in questa stagione andrei in letargo come fanno gli animali ma il Natale mi e’ sempre piaciuto, dicembre per me e’ il mese magico, ho ricordi bellissimi di quando ero piccola con mio fratello, alla sera facevamo la spia per vedere i miei genitori che mettevano i regali sotto l’albero, da ragazza, fidanzata, aspettavo il regalo piu’ bello, quello del mio ragazzo che e’ diventato l’uomo della mia vita, il momento piu’ bello che ho passato in questa stagione e’ quando avevo Chiara piccola, era troppo bello vederla felice il giorno di Natale con tutti i regali che aveva chiesto a Babbo Natale, 03CnhNmqQpoi sono passati gli anni, e’ mancata la mia mamma che nelle feste preparava pranzi e cene, faceva i pacchetti per i regali, rideva gioiosa per la casa e mi chiamava venti volte perche’ voleva sapere se tutto era perfetto, da allora ho incominciato a fare tutto io in casa, pranzo, decorazioni, pacchetti, tutto perfetto come faceva lei, quasi, ma io sono cambiata, non sono piu’ com’ero allora, nei giorni di festa ho sempre un po’ di malinconia, non voglio intristirvi, lo dico alle ragazze giovani che mi leggono, questa e’ la vita,  chi ha la mia eta’ puo’ capire cosa voglio dire, quest’anno e’ mancata una mia cara amica blogger che tante di voi hanno conosciuto, Silva, in questo periodo natalizio mi dava mille consigli su come preparare l’arrosto, gli antipasti, la penso sempre come faccio per la mia mamma,  vado sempre a leggere le sue ricette, in questi giorni prendo spunto per il pranzo che preparero’ nelle Feste, cosi’ facendo mi sembra di averla vicino a me, ❤

2. Qual è il film che più ti fa entrare nel clima di questa stagione? Miracolo nella 34th strada (1994)

natale2-755x515

 3. Qual è il libro che più ti fa sentire in sintonia con questa stagione? Un canto di Natale, Charles Dickens

images

4. Qual è la canzone che ti ricorda di più l’inverno?

Last Christmas degli Wham!

5. Cosa sono le cose che ami di più fare in inverno? Queste:

 

0sCOBpETBZpalle di neve, lo so, sono freddolosa ma chi resiste con la neve, e lo stampo, 😀 6NcgUzlJoFrUK0xccxdUjU6rczOI6kCZ0CrvGQlpiW4tnneT5Vw_4g==😀

6. Qual è il piatto che preferisci mangiare d’inverno? Il piatto che preferisco mangiare d’inverno e’ questo:

141025_121825pensavate un dolce, invece e’ la polenta, qua e’ con il sugo di funghi, troppo buona!!

7. Dimmi la prima cosa che ti viene in mente legata all’inverno: eccola, sono io sotto il piumone, 😀

4408996-una-giovane-ragazza-leggendo-un-libro-sotto-le-coperte-con-una-torcia

8.Qual è il tuo capo d’abbigliamento preferito per l’inverno?  😀 giuro, mi vesto cosi’, chiedete alla mia amica Mary!

352wn_aa0003_012_m

9. Un posto che ti piacerebbe visitare d’inverno? In questo momento vorrei andare in Sardegna,questa meraviglia e’ La Cinta, San Teodoro, ❤

la-cinta-sardegna1per mettere i piedi nell’acqua, cosi’ 0H5IEpMyH6🙂

10. La cosa più bella che ti è capitata d’inverno. Un viaggio, bellissimo, con lui, alle Canarie, qua faceva freddo e la’ faceva caldo, troppo bello!! ❤P7162763

Auguro a tutti voi un Natale speciale, pieno d’amore e di allegria, vi voglio un mondo bene, ❤

xrieiwDYFL1tSPuq8w43Qg9GLJEAmapV1C6dPBPOqI0RQ5LqxPbs-A==

🌹🌷🌹Insalata di peperoni verdi fritti🌹🌷🌹

140819_114955In questa stagione i prodotti che la natura ci offre sono buonissimi perche’ a partire da maggio si ha la migliore frutta e verdura, c’e’ una vasta scelta di tutto, io preparo molte insalate, pochissima pasta (quella dell’altro post, 😀 ) carne davvero poca, tanto pesce e la frutta a volonta’, io ne sono felicissima, mi sento in forma e la mia bilancia non mi chiede piu’ : “sei proprio sicura di voler saper quanto pesi oggi? 😀 ” Parliamo adesso di peperoni, io li adoro, verdi, rossi, gialli, e’ un ortaggio che sa di caldo, di vacanze, di sole (anche se oggi ha piovuto, adesso c’e’ il vento e fa freschetto). Il peperone è estremamente versatile, si cucina in mille modi o può non essere cucinato affatto per essere consumato sott’aceto o crudo a listarelle, insaporito con olio, pepe e sale, se cotto e’ buono ripieno al forno, alla griglia, o cotto con le acciughe come ci preparava la mia dolce mamma, ❤ Il peperone puo’ avere un sapore abbastanza dolce, puo’ sembrare acerbo invece e’ verde, come nel caso dei miei peperoni, 🙂 a maturazione completa acquistano il loro colore genetico originale con svariate sfumature come l’arancio, il rosso, il viola e il giallo. Il peperone contiene molti elementi nutritivi ed ha un contenuto molto basso di calorie. I peperoni freschi di colore rosso e verde sono ricchi di vitamina C, contengono una buonissima percentuale di vitamina A, i peperoni hanno adeguati livelli di minerali essenziali come ferro, rame, zinco potassio, manganese, magnesio e selenio. Quindi ogni tanto, se non si ha problemi digestivi, perche’ non mangiarli se fanno cosi’ bene? Eccovi la mia ricetta. Ingredienti : 3 peperoni verdi, 50 g di capperi, 100 g di olive snocciolate, un ciuffo di prezzemolo fresco tritato, 1 spicchio d’aglio, a chi non piace come me, uno scalogno, olio di oliva e sale. Ora fate cosi’: pulite i peperoni eliminando il picciolo, i semi interni e i filamenti bianchi. Lavateli e asciugateli, tagliateli a pezzetti piuttosto grossi e fateli soffriggere in una padella capiente in abbondante olio di oliva. Quando saranno cotti, ma ancora al dente, toglieteli dalla padella e metteteli a scolare su un foglio di carta assorbente.  Nel frattempo mettete nell’olio ancora caldo lo spicchio di aglio mondato e tritato grossolanamente, i capperi e le olive snocciolate. Versate sopra i peperoni  peperoni verdi fritti con olive e capperie condite con sale e prezzemolo tritato. Buonissimi! Ed ecco altre buonissime ricettine con i peperoni: peperoni ripieni, questi nella foto sono preparati con carne trita e riso, troppo buoni, qua la ricettapeperoni da infornarequesti sono peperoni sono con la sorpresa, sempre ripieni ma con la ricotta, Peperoni con sorpresaqua la ricetta, provateli, sono buonissimi! Questi,peperoni ripieni sempre ripieni ma con la feta e i wurstel, favolosi!! Qua la ricetta! Ecco qua la semplice ricetta dei peperoni al forno con le acciughe che preparava mia mamma,Sono felice!!!!!!!!! sono molto gustosi! I peperoni a falde, si possono utilizzare come semplice contorno o aggiungerli a qualche piatto, peperoni a faldeprovateli con il polpettone di tacchino, qua la ricetta, con le falde si possono anche fare le spirali di peperoni, che bonta’, eccovi qua la ricetta, oppure che ne dite di mettere via i peperoni nelle albanelle, qua c’e’ la ricetta dei pomodorini verdi ma il procedimento e’ lo stesso, almeno io faccio cosi’ come da ricetta, e’ di mia mamma, usando i peperoni verdi mettete al posto dell’origano, l’alloro e il basilico,131013_142050 sono buonissimi !

150515_182539Ed ora un po’ di lui, quando mi guarda cosi’ mi intenerisco, ❤Snapshot_20150506_3pensierino della sera:

penso che certa gente prima di parlare dovrebbe prima accendere il cervello, sempre se lo possiede!! In questi giorni abbiamo cambiato il pavimento nella camera da letto, ecco il parquet, il colore mi piace tantissimo, 150519_184552piace molto anche al mio cagnolino, ecco che lo prova appena finito il lavoro, 😀150519_184821 ❤ non e’ adorabile con quel musetto furbetto, 😉

🌸🎂🌸🎂🌸Torta di compleanno🌸🎂🌸🎂🌸

La primavera annuncia il bel tempo, la natura si risveglia, i fiori sbocciano ovunque, è il tempo del ritorno della vegetazione e in casa Lalla incominciano i compleanni, 😀 il 5 aprile c’e’ stato quello del mio dolce papa’ che abbiamo festeggiato il giorno di Pasqua, il 12 aprile abbiamo festeggiato il compleanno di mio fratello minore, il 25 ci sara’ quello della mia bellissima Chiaretta, il 9 maggio e’ il turno del mio caro maritino, il 15 giugno ci sara’ il compleanno dell’altro mio caro fratello, il maggiore! ❤ Per loro penso sempre a qualcosa di diverso, un dolce da ricordare ma sopratutto da gustare!Torta di compleannoI dolci li preparo solo la domenica oppure al sabato sera quando c’e’ la pizzata con i brothers, 😀 I due compleanni, quello di mio papa’ e di mio fratello sono capitati proprio di domenica, la chiffon cake di mio papa’ e’ piaciutissima mentre la torta che ho preparato a mio fratello e’ sparita, ho preparato una torta al cioccolato, molto buona, ho usato dell’ottimo cioccolato fondente, ho fatta la ganache al cioccolato, decorato con codette al cioccolato e palline di cioccolato bianco! Favolosa, 150411_183506eccola, la ricetta e’ semplice 150411_144325Praticamente ho fatto la tenerina, questa, con la ganache al cioccolato in aggiunta! Eccovi la ricetta! Ingredienti:  200g cioccolato fondente extra, il migliore che trovate, 100g burro, 100g zucchero, 3 uova medie, 3 cucchiai di farina, vaniglia, un pizzico di sale. Come fare: sbriciolare la cioccolata in un pentolino e scioglierla a bagnomaria, quando è fusa aggiungere il burro a temperatura ambiente.Mescolare bene e far raffreddare mettendo il pentolino a bagno in acqua fredda. In una ciotola capiente montare i tuorli d’uovo con lo zucchero,150411_144337 la vaniglia e infine aggiungere i cucchiai di farina,  accendere il forno portandolo a 180 gradi. Montare gli albumi con un pizzico di sale, devono diventare belli sodi. Incorporare la cioccolata alla crema, mescolando bene. La cioccolata fusa deve essere appena tiepida. Infine unire le chiare un po’ alla volta, mescolando con movimenti costanti dal basso all’alto, cercando di far smontare il meno possibile le chiare. Il composto finale deve risultare liscio, 150411_144902abbastanza consistente, non liquidissimo e sarà necessario stenderlo con un cucchiaio per dargli un aspetto uniforme. Imburrate e infarinate uno stampo tondo di diametro 24 e cuocere in forno a 180 gradi per 20 minuti. Togliete dal forno e lasciatela raffreddare.150411_152945 Per la ganache montate la panna, 250 g ed aggiungetala al cioccolato fuso, 100 g,  raffreddato, 150411_145827mescolate e decorate la torta, spargete le codette di cioccolato bianco e nero, 150411_183427questa torta e’ dedicata agli amanti del cioccolato fondente come mio fratello! La torta di Chiara, la girandola di panna, cioccolato e meringhe, e’ una torta golosissima! Se volete provare a farla,  qua trovate la ricetta! Farete felici tutti, 🙂girandola di panna cioccolato e meringheE’ una torta molto richiesta a casa mia, 😀 Un altro dolce molto buono 140405_213811e’ la torta Nua, provatelo,  e’ un dolce semplicissimo da preparare, qua trovate la ricetta! Che ne dite della Saint Honore’, eccola, torta sant'honoredeliziosa, l’ho preparata un anno per mio marito, qua la ricetta, fatta in casa e’ troppo buona! Altra ottima torta per un compleanno, questa 140412_181958e’ con la ricotta, con le gocce di cioccolata e ricoperta di cioccolato, fantastica! Parlando sempre di cioccolato fondente vi propongo questa, se amate le nocciole e’ la vostra 131116_163349Vi consiglio di andare a vedere la ricetta qua , vi assicuro che le foto rendono bene l’idea di golosita’! 😀 Preferite un dolce alla frutta sempre con la ricotta, troppo buona, questa dolce con ricotta e fragolee’ morbidissima e la ricotta con le fragole e’ un mix vincente!!! Pero’ se preferite una delizia alle fragole con la crema pasticcera dovete provare questa, torta di fragolee’ buonissima, per la ricetta andate qua  , e’ particolare la ricetta della base che ho usato per questa torta, e’ quella con le dosi in vasetti! Questa e’ alle mandorle, s6300060e’ buonissima, semplice da fare, quelle lamelle sopra danno un qualcosa in piu’ a questo dolce molto soffice! Per finire (ci sono ancora tante torte per feste di compleanno nel mio blog ma e’ meglio che mi fermo, 😀 ) ecco una torta supergolosissima, Torta bonta' con meringhe panna e fragole!!!!!!!!!!!!!!per Chiara sono indecisa quest’anno, vorrei farle un dolce semifreddo, ma questa torta e’ troppo buona!!!150420_172620Eccovi il mio principe con la sua pupazzetta preferita, guai a chi la tocca, 😀 Eccoci pronti per andare alla comunione/cresima del figlio della cugina di mio marito,8a821ced-927f-4e56-8003-da015a578b42 hanno fatto una bellissima cerimonia e abbiamo mangiato benissimo, guardate il mio cuccioletto che bello, curioso in mezzo a noi, ed eccolo quando siamo tornati, 1a9d9626-b335-4548-bfb0-65a51eea06f0ma come si fa a non amare queste meravigliose creature, Willy e’ tutto da coccolare, ❤ e’ adorabile!

 

🎈Torta Pasqualina in monoporzione e tanti auguri di Buona Pasqua🎈

La torta Pasqualina e’ una ricetta tipica del periodo di Pasqua, a noi piace molto, io la preparo in genere per il lunedi’ di Pasquetta, se andiamo a fare il merendino la taglio a fette prima di partire cosi’ e’ piu’ comoda da servire  🙂  Volete un po’ di storia: questa torta dalle origini antiche (se ne parla gia’ nel XV secolo), è una famosa specialità genovese, chiamata così perchè si usava (e si usa ancora adesso) prepararla e mangiarla soprattutto a Pasqua. Questa torta salata si prepara anche con i carciofi, ma la tradizionale torta Pasqualina è fatta solo con le bietole, poiché nel periodo pasquale i carciofi non erano a buon mercato, mentre le umili bietole di campagna erano in pieno germoglio e tutti potevano permettersi di acquistarne in quantità. Tradizione vuole che i fogli di pasta che compongono la torta pasqualina siano esattamente 33, in ricordo degli anni di Gesù, ma in pratica  ci si accontenta anche di meno, io in genere faccio 3 sfoglie sottili di pasta di pane. Non solo: come spesso accade nei piatti tipici di origini molto antiche gli ingredienti della torta Pasqualina, uova e formaggio, erano alimenti pregiati che venivano consumati solo nelle grandi ricorrenze. In Liguria, al posto della ricotta, si utilizza la prescinseua, una sorta di cagliata di latte molto leggera, reperibile in alcune gastronomie particolarmente fornite. Il segreto della riuscita della ricetta sta nella preparazione della pasta che va fatta senza uova e dev’essere veramente sottilissima. La torta Pasqualina è buona sia tiepida che fredda (presa dal sito, Museo del gusto). La torta Pasqualina e’ molto buona, la classica, come ho scritto prima,  e’ quella con le bietole, ricotta e uova e con la pasta fatta in casa ma avete mai provato a portarla a tavola o meglio ancora, l’avete messa nel cestino del pic nic di Pasquetta in monoporzione, comodissima da portar via e carinissima da servire a tavola, ecco una mini torta pasqualina 🙂150331_145104 ed ecco la ricetta!

Ingredienti:

utilizzate un panetto di pane da 380 g o anche quello che preparate per la pizza, ricavatene una sfoglia, qua la ricetta

utilizzate i pirottini di alluminio oppure se avete le cocottine monoporzione, io ne ho utilizzati 6

300 g di bietola cotta e ripassata in padella con olio evo e scalogno

200 g di ricotta

1 rosso d’uovo sodo per ogni pirottino, sale e pepe

Ecco come fare: ungere i pirottini con un po’ di burro, se usate le coccottine basta mettere un po’ di olio,  stendere l’impasto di pane in una sfoglia grande e tagliare tanti cerchi quanti sono i pirottini, lasciare un po’ di sfoglia per chiuderli. Ripassate la bietola prima cotta e ben strizzata con olio e lo scalogno tagliato a fettine, fatela raffreddare, poi mettetene un cucchiaio per ogni pirottino con la sfoglia di pasta preparato. A parte mescolate la ricotta con un po’ di olio evo, aggiungete  un pizzico di sale. Mettete il rosso d’uovo sodo sul letto di biete150331_140712 un cucchiaio di ricotta 150331_140800chiudete con l’impasto rimanente 150331_140908 e spennellate con il rosso d’uovo.150331_140959 Infornare a 180° a forno preriscaldato 150331_141753per circa 15/20 minuti, controllate, devono dorare in superficie! 150331_143654Queste mini tortine sono deliziose, guardatene bene una all’interno,  150331_145240non vi ricorda la primavera? 🙂 c’e’ il verde delle bietole che sono i prati,  il bianco della ricotta che sono le nuvole e il giallo delle uova che rappresentano il sole, 🙂 se volete con le dosi che vi ho indicato potete comunque fare una torta unica nello stampo da 22, 🙂 Ed ora un po’ di consigli per torte salate da portare al merendino o da servire a tavola, questo e’ il casatiello, buonissimo, con una fetta di questa torta siete a posto per tutto il giorno!! 😀 qua trovate la ricetta, vi assicuro che non e’ difficile da fare, il ripieno potete sceglierlo voi, con i prodotti che preferite! La torta di biete alla genovese, e’ simile alla torta Pasqualina ma le uova non vanno messe intere,  e’ buonissima, qua trovate la ricetta, mi piace la pasta che ho preparato per questa torta salata, provatela!! E se volete usare la pasta sfoglia, piu’ veloce che mettersi ad impastare, ecco una torta salata preparata sempre con le biete in versione strudel, qua la ricetta,  questa torta salata e’ con formaggio e prosciutto, naturalmente potete usare altre verdure, come i carciofi, gli spinaci o le erbette e altri formaggi e salumi! 🙂 Eccovi la torta di scarola e stracchino, e’ da provare,  qua la ricetta, questa torta salata la preparo spesso al mio papa’, lui adora la scarola che rimane sempre un po’ amarognola ma con lo stracchino vi assicuro che il gusto e’ delizioso! Questa torta, come del resto lo sono tutte, e’ buonissima sia tiepida che fredda se la portate al pic nic, 🙂 In questi giorni c’e’ stato finalmente il sole e Willy ha potuto correre e rotolarsi nel prato tutto il giorno, ogni tanto ha fatto una pausa controllando i suoi possedimenti 150330_113708😀 😀 e poi la sera si e’ addormentato stanchissimo nel suo divanetto, ❤150330_000646😀 Quest’anno a Pasqua festeggiamo anche il compleanno di mio papa’, 84 anni (lo so, e’ un anno che dico quest’eta’ ma e’ lui che mi confonde le idee, 😀 ) preparo un dolce buonissimo che sono sicura piacera’ a tutti, nel prossimo post quindi ci saranno tanti dolci, preparatevi, lo so che dopo le feste non si vuole piu’ sentir parlare di cibo ma io sono “cattiva” come dice sempre Carla, 😀 😀 😀  Dimenticavo, a Pasquetta non ci sono per nessuno, non vi dico dove andro’ 😀 neanche a mio marito, 😀 e quindi non ci saro’ a fare il merendino pero’ vi lascio una foto eccola lalla in relax anzi, eccomi, sono io a Pasquetta 😀 😀 😀 rilassatissima!!! Auguri di Buona Pasqua a tutti voi, un mare di serenita’ , ❤