…………………………………………………………………………………………..

Un dolce pensiero a mia suocera,  lei che in questo momento non sta per niente bene, come vorrei che ritornasse com’era prima, forte e piena di vita!
Un dolce pensiero alla mia mamma, che mi e’ sempre vicina, in questo momento come la vorrei qui con me………….
Ho trovato questo bel pensiero ed e’ cosi’ che mi sento in questo momento:

Inutile far finta di soffocare il dolore
far finta che l’abbiamo combattuto
che fa parte di un passato
quando meno te lo aspetti
si ripresentera’!

Annunci

Tentazioni………………

Ho trovato una ricettina che e’ veramente una piccola tentazione ! Sono dei dolcetti sfiziosetti, buoni buoni  che faro’! Gli spumini…………..Ingredienti:   250 gr di zucchero a velo
                                                                                           250 di mandorle  tritate
                                                                                           2 albumi
                                                                                           scorza di un limone grattuggiato
                                                                                           1 pizzico di cannella in polvere
                                                                                            una siringa da pasticcere
                                                                                            burro

Montare a neve gli albumi con lo zucchero, mescolare le mandorle tritate con un terzo degli albumi, aggiungere  la scorza di limone e la cannella, mescolare il tutto e mettere nella siringa da pasticcere.
Su un ripiano formare tante listarelle, tagliarle della grandezza di 3 4 cm e schiacciarle un po’.
Metterli su una teglia imburrata e spalmare sopra l’albume rimasto! Infornare a 180° e  lasciarli fino a che siano ben dorati; gnam, che tentazione!

                                                                                           

Focaccia tipo recco!

Questa ricetta l’ho presa su Donna Moderna, video ricette, e’ una focaccia facilissima da fare, molto buona! Ieri avevo della crescenza avanzata, morbida e buona, allora mi sono detta…… la focaccia e’ l’ideale!
Ecco la ricetta, se volete guardare il video, andate su donnamoderna, video ricette, vi spiega molto bene, sopratutto per riuscire a fare la pasta sottile, il vero segreto di questa focaccia!

Focaccia di  Recco

Ingredienti: :

Farina manitoba 200 g
farina 00 200 g
acqua 2 dl
olio extravergine d’oliva 2 cucchiai
crescenza 400 g
sale poco

Preparazione:

Impastate la farina, l’olio e l”acqua e lavoratela bene, deve venire un impasto liscio ed elastico.
Fate un panetto, avvolgetelo nella pellicola e lasciatelo riposare un ora in un posto fresco!
Stendete la pasta sulla spianatoia coperta con un po’ di farina, dovete far diventare la pasta sottile, con il mattarello e con farina tirate bene!
Ungete la teglia, io ho usato una grande, quella del forno, e mettete la pasta facendola uscire dai bordi!
Mettete la crescenza a pezzetti sulla pasta, chiudetela e sigillate bene. Poi fate dei tagli sopra per non far gonfiare la pasta (io ho dato dei pizzicotti sopra (nella foto si vede), mettete sopra olio e poco sale! Infornate per 10 minuti a 220°, guardate che non bruci, e’ sottile cuoce velocemente! E’ ottima davvero! Per stendere la pasta cosi’ sottile, quando l’avrete spianata bene con il mattarello prendete la pasta in mano come fanno i pizzaioli e con le nocche tiratela ancora! Fate attenzione a non romperla!Rompere un po’ la pasta sopra perche’ altrimenti si gonfia!

State attenti al forno perche’ cuoce velocemente!

E’ davvero buona, da mangiare ancora calda, una meraviglia!

Pissadella!

PizzaEcco, trovato cosa fare domani, alla sera, con il tiramisu’! Faccio spesso, al sabato sera, la pizza per tutti,  ma siccome i fanciulli partono domani,  venerdi’, vanno in Liguria, hanno amici liguri, beh insomma faccio questa tipica pizza ligure, tanto per cambiare, piacera’ sicuramente a tutti! Leggete un po’ che robetta gustosetta!

Pissadella

E’ una tipica pizza ligure, la cui ricetta originaria si attribuisce
niente meno che all’Ammiraglio Andrea Doria. Preparate una pasta
morbida con 500 gr. di farina, 30 gr. di lievito di birra, latte, sale
ed olio d’oliva. Lasciatela lievitare e preparate, nel frattempo, il
condimento. Tagliate a spicchi sottilissimi 2 piccole cipolle e
sfriggeteli in poco olio. Aggiungete al soffritto, nell’ordine, 1 Kg.
di pomodori pelati, 2 acciughe sotto sale ben lavate, diliscate e
tritate, qualche foglia di basilico ed infine a fuoco spento, 100 gr.
di olive nere snocciolate(non le ho, metto quelle verdi e 50 gr. e divise in due). In una teglia ben oleata,
spianate con le mani la pasta lievitata e sulla superficie cospargetevi
il condimento. Infornate a forno caldo e cuocete per circa un’ora a
temperatura di 180°/200°.Eh Eh! Per non rischiare faccio anche una teglia della solita pizza, non si sa mai! Se non piace! Non penso comunque, mi viene voglia di farla adesso!
Gnam gnam!

Eccola…………….buona davvero!

Finita………………subito!

Gia’ che c’ero, ho impastato la focaccia! Con questo impasto e’ venuta davvero ottima!

Torta budino al limone!

Ho avanzato del succo di limone (mi dispiace buttarlo perche’ i limoni che ho comprato sono davvero ottimi ed hanno un profumo…….  navigando qua’ e  la’ ho trovato una ricetta che ho proprio voglia di fare, veramente sono piu’ ricette che ho letto, piu’ vari consigli di chi l’ha gia’ fatta, ho anche sbirciato il libro di mia mamy, ora scrivo la ricetta con le mie modifiche, adesso la faccio e poi aggiungo le foto! Domani la mia Kiaretta parte, va al mare, a lei e quel birbante di Ale, faccio il tiramisu’, l’ho promesso e questa facile torta invece ce la pappiamo noi, zii, fratelli, papi, marito e Lalla naturalmente!

Torta budino al limone

60g di burro morbido
120 g di zucchero (se vi piace piu’ dolce aggiungete zucchero fino a 150/180 g, io ne metto poco perche’ a mio marito piace poco dolce, la torta, io vado bene cosi’……….eh eh!)
3 uova
40g di farina
1 pz di sale
4 cucchiai di succo di limone (io ho messo il succo che avevo avanzato senza la buccia altrimenti veniva troppo acida).
la buccia di 1 limone grattugiata
1/4 di lt di latte

Lavorate burro e zucchero, fate un composto leggero e soffice. Unite i
tuorli uno alla volta e lavorate bene. Setacciate farina e sale e
uniteli al composto insieme al succo e alla buccia del limone. Versate
il latte ed amalgamete il tutto. Montate a neve ferma gli albumi e
uniteli delicatamente al composto, mescolando dal basso verso l’alto.
Versate in una tortiera imburrata e fate cuocere a bagnomaria in forno preriscaldato a 180°
per circa 35 minuti (forte la cottura, come il bounet, scrivero’ poi la ricetta!). Fate raffreddare la torta, poi toglietela dallo stampo e lasciatela un po’ in frigo prima di servirla. Questa torta quando la capovolgete sopra ha la consistenza di un budino! Poi aggiungo le foto di questo dolce profumato e leggero!


Sopra sembra un budino, invece e’ una torta deliziosa!

Budino al cioccolato e nocciole!

Budino alla crema di cioccolato con nocciole

Ingredienti (4 persone)

  • 10 g di cacao amaro
  • 200 g di cioccolato fondente (una tavoletta di quello buono) e alcune nocciole tostate
  • 35 gr di fecola di patate
  • 250 ml di latte
  • 1 pizzico di sale
  • 2 tuorli di uovo
  • 1 bustina di vanillina
  • 60 gr di zucchero                       

Preparazione

Mischiare lo zucchero, la vanillina, il sale, il cacao, il cioccolato sciolto a bagnomaria e la fecola di
patate. Aggiungere piano piano il latte tiepido e quando ormai
l’impasto é piuttosto liquido, anche i rossi delle uova. Portare quindi
la miscela in ebollizione.
Non
appena comincia a bollire, spegnere subito il gas. Bagnare con acqua
fredda uno stampo per budino, io ho usato 4 stampini, scolarlo bene e versarci quindi dentro il
contenuto della pentola. Lasciar intiepidire e quindi mettere in frigo
per almeno 2-3 ore. Le nocciole tostate le ho messe sul fondo degli stampini, si puo’ tritarli e metterli insieme alla miscela appena tolta dal fuoco, fate voi come piu’ vi piace! Kiara vuole il budino senza nocciole, al cioccolato, ma vi garantisco che con le nocciole e’ buonissimo! Come sempre va a gusti! Io ho fatto due stampini con nocciole e due solo cioccolato!

Nocciole tritate e mischiate alla miscela oppure
nocciole intere…………..sempre buono viene, cremoso ……………………….ih ih!

Ma quant’e’ buono il budino………!!!!!!!!!!

La crema caffe’!

Con Chiara andavo in un supermercato in citta’ dove c’era un bar che faceva la crema caffe’, da favola! Ho anche una foto in quel bar, la cerco e la metto!
Dico, andavo, perche’ e’ un po’ che non faccio spesa li’, ho cambiato posto, mi piace cosi’, cambiare, cose nuove, piu’ risparmio, ci tornero’, quella crema caffe’ mi manca! Ahhahahahahah!
Si puo’ fare anche in casa, certo non e’ la stessa cosa, perche’ penso che al bar siano prodotti gia’ preparati, la barista non mi ha dato la ricetta! Eh Eh!
A casa io ho provato, non sempre con successo! Perche’ il problema della crema caffe’ consiste nel fatto che viene troppo liquida! Ora ho trovato una ricetta che e’ ok veramente! 

Crema caffe’

Ingredienti:
caffè (3-4 tazzine piene)
zucchero (6 cucchiaini)
panna da montare (confezione da 200 ml)

Come si fa…………
Prepara il caffe con la moka ……
poi  zucchera (2 cucchiaini per tazzina.. potete anche fare la “cremina” così viene più denso)
La “cremina” si fa cosi’……………….appena viene su il caffe’ le prime gocce si mettono in un bicchiere con lo zucchero e si gira con un cucchiaio, veloce, fino a fare una crema chiara, ho imparato a farla in montagna, la padrona dell’albergo faceva un caffe’ con la crema buonissimo, mi ha insegnato ed ora la faccio spesso! Allora torniamo alla crema caffe’……………dopo aver preparato il caffe’ con la cremina lo si lascia raffreddare e lo si tiene una mezz’oretta nel frizer (stando attenti che non si congeli).

La cremina! Gia’ cosi’……slurp!

A questo punto si toglie il caffè dal frizer
si monta la panna con il frullino (una volta non avevo la panna da montare ma quella pronta, mamma mia, va bene anche quella………………………………per forza che sono ciccia, ma come si fa’ con una come me!
poi si aggiunge il caffè (non più di 4 tazzine altrimenti viene liquido ) e si continua a mescolare sempre con il frullino per 1-2 minuti.Ed ecco a voi una splendida crema al caffè da gustare subito o da conservare in frigo e gustare più fresca.
…io la mangio subito, ma solo perchè sono ingorda!!!!

Per i golosoni, come Laura, è possibile anche aggiungere “nell’impasto” l’essenza di nocciola e anche del cacao in polvere……
oppure una spolverata di cacao va benissimo anche sopra prima di gustarla, insomma…………..provate, buono da………….leccarsi…………em……………..buono buono! Ahhahahahahha!


Che bonta’