☀🌴 Torta salata con sorpresa di frittata ☀🌴

La ricetta di oggi e’ della mia dolce mamma, lei cucinava divinamente, ricordo il profumo che c’era in casa quando faceva la torta di mele, il sapore della torta di ricotta, le buonissime lasagne al sugo, la parmigiana, non sono mai riuscita a farla come la sua e le torte salate, sempre diverse, con tante verdure e ogni volta c’era una sorpresa 🙂 ed ecco lo spunto per la ricetta di oggi, vi scrivo la ricetta della torta salata con sorpresa perche’ questa torta e’ arricchita da una frittata all’interno, naturalmente lascio a voi la fantasia di prepararla come desiderate, mia mamma faceva una frittata semplice di uova  io ho aggiunto del formaggio grana, ho utilizzato la pasta sfoglia e gli spinaci, e’ buonissima, l’ho servita per cena ma va benissimo anche a pranzo perche’ e’ un piatto unico, 160410_182408eccovi la ricetta. Ingredienti:

1 confezione di pasta sfoglia rotonda

200 gr di spinaci lessati e strizzati passati in padella con un po’ di burro e formaggio

2 uova

2 cucchiai di parmigiano grattugiato

sale

olio extravergine di oliva

Ecco come fare:

rompete le uova in una terrina, conditele con un po’ di sale e sbattetele con una forchetta. Unite il parmigiano grattugiato e mescolate. Versate l’olio extravergine di oliva in un padella antiaderente del diametro di poco inferiore rispetto a quello della pirofila dove poi andrete a preparare la torta salata. Fate scaldare leggermente l’olio, quindi versateci dentro il composto a base di uova. Abbassate la fiamma, coprite la padella con un coperchio e fate cuocere la frittata per circa dieci minuti, senza girarla perche’ cuocendola a fiamma bassa e a padella coperta anche la parte superiore verrà cotta alla perfezione. Foderate una pirofila con la pasta sfoglia insieme alla sua carta da forno e versateci all’interno metà degli spinaci 160410_140749 precedentemente lessati e strizzati e girati in padella con burro e grana, spolverizzate ancora di formaggio grana. Sistemateli bene anche lungo i bordi e livellate la superficie, sistemateci sopra la frittata intera. 160410_140837mettete l’altra metà degli spinaci stendendoli bene e completate il tutto con tanto formaggio grana grattuggiato anche a pezzetti, potete utilizzare altro formaggio a vostro piacimento, come la mozzarella, lo stracchino o il saporito pecorino. Ripiegate verso l’interno i lembi di pasta sfoglia lungo tutta la circonferenza e160410_141053 tagliate la carta da forno in eccesso, mettete la torta in forno a 200° e lasciatela cuocere per circa 35 minuti, quando togliete la torta salata dal forno fatela riposare per 10 minuti prima di gustarla,160410_182118 eccola, e’ ottima! La bravissima Antonella del blog https://lellaj1005.wordpress.com/ mi ha taggata, questo il tag i-posti-che queste le regole:

I posti che vi consiglio di visitare sono tanti, partiamo dall’Italia, io vi metto le foto che rendono molto l’idea, Capri2Capri, e’ stupenda, la prima volta che sono andata mi sono innamorata, spiagge-selvagge-sardegna-cala-domestica-buggerruBuggerru, Sardegna, questi sono i posti dove andrei ad abitare, e’ bellissima, ci sono andata piu’ volte, ❤mykonos-santorini-blue-marine-charter-3Mykonos, Grecia, non ho visitato solo questa isola, Rodi, Corfu’, sono tutte stupende, 🙂exterior2_1024x550Gran Canaria, un sogno che spero di ripetere, i posti che non vi consiglio non ci sono perche’ sono sempre rimasta soddisfatta nei miei viaggi, il posto che desidero visitare e’ l’Australia,

Aerial view of Hanauma Bay

Eccovi le foto del dolcissimo Willy160513_130141con la sua palla intento a controllare i suoi possedimenti, 😀 In questa foto invece mi sta dicendo con lo sguardo, 160514_183300sono cose da uomini, 😀 in questa foto160524_174646c’e’ Willy che osserva il suo regalo di compleanno (festeggiato il 24 maggio) e’ un pesciolino che suona e qua 160524_171001mi sta facendo capire che e’ suo, 😀 ha giocato tutto il giorno finche’ stanco si e’ addormentato, ❤160524_174624Maggio il mese delle rose, io adoro tutti i fiori, ecco quelli fioriti nel mio giardino nonostante questo mese non sia stato bello, ha fatto freddo ed ha piovuto parecchio, questa settimana e’ la migliore di tutte, sole a gogo e caldo, speriamo, 160515_165828ecco le rose gialle, 160524_110307bellissime, 160515_165916le rosse 160524_110340le rose violette, 160515_165845le rosse del roseto, ❤ le rose 160524_110351antiche, dietro ci sono le fragole, sono buonissime,160515_165941i garofanini gialli ancora piccoli e le rose fuxia piccole 160524_110243c’e’ l’insalatina che ci piace tanto ed e’ bella come i fiori, 🙂 160515_165856Anche mia mamma adorava tanto i fiori,VkyGg4zVdruXc_lWfGscFUEHuMPOhVmTFhcJHsZ-PzfFwWHaO9ouQg==ricordo che mi leggeva una bellissima poesia.

Teste fiorite

Se invece dei capelli sulla testa
ci spuntassero i fiori, sai che festa?
Si potrebbe capire a prima vista
chi ha il cuore buono, chi la menta trista.
Il tale ha in fronte un bel ciuffo di rose:
non può certo pensare a brutte cose.
Quest’altro, poveraccio, è d’umor nero:
gli crescono le viole del pensiero.
E quello con le ortiche spettinate?
Deve avere le idee disordinate,
e invano ogni mattina
spreca un vasetto o due di brillantina.
(G.Rodari)

Questi fiori sono per voi che mi leggete basket-of-pink-roses un abbraccio grande, ❤

 

 

🌺💐🌸Carciofi ripieni🌺💐🌸

150427_175505I carciofi si trovano dall’autunno alla primavera e si conservano anche per alcuni giorni immersi in un contenitore con dell’acqua, come un qualsiasi mazzo di fiori. 🙂 Per dei carciofi interi si calcolano circa 40 minuti di cottura; il tempo diminuisce, naturalmente, in proporzione alle dimensioni e se vengono tagliati a fettine sottili. In attesa che si cuociano, vanno sempre immersi in una soluzione di acqua e limone per evitare che anneriscano. I carciofi che preferisco sono le mammole, perche’ sono senza spine ma uso anche la qualita’ spinosa, preparo spesso i carciofi, alla romana, saltati in padella ma oggi vi voglio proporre la ricetta della mia mamma: i carciofi ripieni con prosciutto, formaggio e prezzemolo, sono buonissimi!! Ingredienti: 3 carciofi, pane grattugiato, un uovo, formaggio grattugiato e 3 fette di prosciutto cotto tritato, uno ciuffo di prezzemolo, sale, pepe, olio di oliva. Ecco come fare : pulite i carciofi, scolateli e tagliate le punte, cercate di tagliarli bene in fondo in modo da farli stare dritti poi in padella. In un piatto fondo mescolate bene il prosciutto con il pane grattugiato, aggiungete il formaggio grattugiato, il prezzemolo e l’uovo per legare bene. Aggiungete il sale e il pepe e finite di mescolare. Aprite al centro i carciofi e riempiteli con questo impasto. Poneteli in un tegame e versate quindi l’olio dentro i carciofi. Mettete nel tegame acqua quasi fino a coprire i carciofi (a filo), aggiungete ancora nell’acqua un cucchiaio d’olio e poco sale.  Cuocete per almeno mezz’ora. Si mangiano sia freddi che caldi.150427_181201Ho preparato i carciofi ripieni altre volte, anche con i carciofi con le spine, piu’ piccoli, s6300176sono ottimi, qua trovate la stessa ricetta che ho postato tempo fa, pensando sempre alla mia dolce mamma, cambia solo il tipo di carciofo! Ed ora vi parlo di Carla, del bellissimo blog “la dimoradelpensiero”, lei e’ fantastica, dolce, e’ un piacere leggere quello che scrive perche’ lei lo fa con il cuore, ❤ Mi ha nominata per un bellissimo premio, questo, la ringrazio tantissimo, nomino tutti voi e rispondo alle sue belle domande:

Dieci domande di Carla:

Associa il tuo animo ad un panorama … questo IsAruttasCarla tu sai dov’e’, ❤

Domani mattina, al risveglio, ti viene detto che per 48 ore ti verranno affidate le redini del nostro Paese, quale è la prima cosa che fai? … mando via tutti i politici che ci sono!!

Scrivi due righe a te stesso … fermati un minuto Laura, la tua famiglia va avanti lo stesso anche senza di te, 🙂

Vendetta o Perdono? vendetta non ne sono capace, perdono, dipende…

Trovi un messaggio chiuso in bottiglia, nel leggerlo scopri che …l’avevo scritto io tempo fa… 😀

Viaggio nel futuro o nel passato? Perché? futuro, voglio sapere cosa succedera’…

Tenere in piedi un blog ti gratifica o alleggerisce i tuoi pensieri? allegerisce i miei pensieri, mi piace tantissimo!

Esiste qualcosa che non ti è stato mai detto e vorresti sentirti dire? oggi faccio tutto io, prenditi le ferie per un giorno!!!

Il tuo gatto/cane, d’improvviso, si mette a parlare … cosa ti dice?giochiamo, 😀 Willy non parla ma sinceramente lo fa con i gesti. ❤

Un altro premio : oggi Giovanna del blog “My world, diario di una donna con la valigia” (e’ un blog molto bello dove lei parla dei suoi viaggi, della Bulgaria, dove abita per lavoro, della sua terra stupenda, la Sardegna e scrive ricette di dolcetti buonissimi, <3) mi ha nominata per un altro premio e altre domande, grazie alla carissima amica Giovanna, questo il suo premio, queste le domande: 1)Viaggi di relax o avventura? quand’ero piu’ giovane facevo viaggi d’avventura, quando tornavo a casa ero stanchissima, 😀 adesso assolutamente relax!!!2)Aereo o nave? Ho viaggiato con tutti e due, adesso mi farei una bella crociera! 3) cioccolato fondente o bianco? fondente forever 4) libro preferito: non ho un libro preferito, dipende dal momento, adesso posso dire che mi piace tantissimo il libro di Silva, questo ❤ 5) hai animali a casa? si’ un bellissimo cagnolino che adoro, ❤ 6) genere musicale preferito? mi piace tutta la musica!7) horror o commedia? commedia 8) a favore o contrario alle unioni omosessuali? a favore! 9) carbonara o amatriciana? amatriciana 10) appartamento o casa con giardino? casa con giardino, dove vivo con la mia famiglia! Ecco la foto che ho fatto al compleanno di Chiara, lei con il nonno e la sua torta preferita, cioccolato e caffe’, ❤chiara e nonno

 

 


🐶 Sfoglia di verdure, porri, ricotta e zafferano 🐶

Le torte salate piacciono tantissimo a tutta la mia famiglia, io le preparo per la cena, metto tantissima verdura, in genere preparo quella di spinaci perche’ mia figlia li adora, qua trovate la ricetta classica con mozzarella oppure per cambiare uso la ricotta, lo stracchino oppure utilizzo gli avanzi, tanti tipi di formaggio, taglio tutto a dadini metto sugli spinaci anch’essi tritati e girati in padella con scalogno tagliato a fettine. Ho preparato la torta salata con gli spinaci anche a strudel, 141222_152022nella forma allungata, 141222_152253ricordatevi sempre di chiudere bene i lati e sopra la pasta sfoglia, di usare sempre sotto la sfoglia del pangrattato, aiuta a non bagnare troppo la sfoglia con l’umido delle verdure, e poi spennellate bene con il tuorlo leggermente sbattuto141222_154001 e fate dei tagli in mezzo,  141209_151629e’ buonissima, mi piace cambiare forma, ho fatto la stella a Natale, guardate il post, questo, e un altra volta ho fatto dei piccoli pacchetti con il fiocchetto ripieni di verdura e formaggio150110_162431troppo carini da servire150110_144544 e devo dire che sono buonissimi cosi’ piccoli!!! Per le torte salate uso spesso la pasta sfoglia, quella gia’ pronta, veloce e pratica da utilizzare,  a volte preparo la pasta di pane, qua la ricetta, avete mai provato a farla con le bietole, e’ di una bonta’ unica! Ieri sera, invece,  ho preparato  una torta salata svuotafrigo, 😀 avevo della verdure avanzate e le ho utilizzate per una cena squisita, per spennellare invece dell’uovo ho utilizzato lo zafferano che adoro, e’ venuta una meraviglia! 141124_152426Eccovi la ricetta: ingredienti, un rotolo di pasta sfoglia, ricotta 250 g, verdure che avete in frigo, io ho usato cavolo cappuccio e un porro ma potete usare altre verdure, parmigiano reggiano grattugiato, due fette di formaggio a fette, va benissimo la fontina, 2 uova, olio e sale. Fate cosi’: tritate finemente il porro e soffriggetelo in padella con un filo d’olio per qualche minuto, aggiungete il cavolo tagliato a listarelle sottili,  un po’ di acqua e un pizzico di sale e proseguite per qualche altro minuto. Frullate con il mixer la ricotta insieme alle uova e al parmigiano fino a ottenere una crema omogenea, poi mettete la crema ottenuta in una terrina e unite le verdure cotte,  regolate di sale e amalgamate bene. Foderate una teglia circolare di 24 cm, va benissimo quella della pizza, con un foglio di carta forno, rivestite il fondo con il disco di pasta e bucherellatelo con i rebbi di una forchetta, mettete del pangrattato in fondo per non bagnare troppo la pasta sfoglia. Distribuite il ripieno di ricotta e verdure in modo uniforme 141124_145840mettete le fettine di formaggio tagliate a listarelle e ripiegate verso il centro la pasta sfoglia in eccesso. Spennellate i bordi con lo zafferano sciolto in un po’ di acqua calda e infornate a 200 gradi per circa mezz’oretta! 141124_152401E’ buonissima, credetemi!! Ieri qua ha fatto bel tempo, c’era un bel sole, sembrava primavera, ho passato una giornata bellissima,  ho passeggiato con il mio cagnolino che era felicissimo di trotterellare senza cappottino, 😀 alla sera poi si e’ addormentato stanchissimo, ha dormito fino a stamattina presto poi mi e’ saltato addosso per svegliarmi, togliendomi le coperte (e’ tremendo, fa di tutto per farmi scendere dal letto! 😀  ) mio marito intanto mi ha preparato il caffe’, io volevo stare ancora un po’ nel letto perche’, al contrario di ieri,  oggi c’e’ stata una nebbia molto fitta quindi si stava benissimo a letto a dormire, ma con Willy cosi’ vivace e’ stato impossibile, 😀 (lui appena sveglio vuole uscire e giocare con la sua palla preferita), 150111_113630ogni tanto si allontanava perche’ mio marito, fischiettando lo chiamava per il biscottino,150111_114023ma dopo ritornava alla carica da me, 😀  150111_114048 non so, 150111_114041ma io ho avuto come l’impressione che quei due stamattina si sono messi d’accordo! 😀

 

🍲🍤🍷 Spinacine al forno . 🍲🍤🍷

Mio papa’ con la verdura fa i capricci, 😀 😀 non ci credete, si comporta proprio come fanno i bambini, quei birbantelli che non amano la verdura in genere e che mangerebbero solo patatine, ecco, quello che lui vorrebbe mangiare, patatine fritte e pasta ben condita al sugo di pomodoro! 😀 Pensate che un giorno mi ha detto: “e’ meglio che la minestrina non la mangio, non la digerisco tanto!” 😀 😀 Io allora preparo minestroni, passati, vellutate profumate e sempre diverse! Sono veloci da fare, le preparo al mattino con tutta la verdura, la passo al mixer, metto il formaggio che insaporisce e lui le mangia molto volentieri. Per gli spinaci invece preparo spesso delle polpettine molto gustose, con ricotta o carne oppure preparo i flan che sono  buonissimi, a Natale ho fatto il flan di carciofi, gli e’ piaciuto tantissimo, a fine post metto la ricetta per “famiglia componibile” e per chi vuole prepararlo! Oggi invece vi scrivo la ricetta delle spinacine, mio papa’ le adora, anche mia figlia, quelle che vendono al supermercato purtroppo sono pre-fritte e non vanno bene per mio papa’, per fortuna lui ha uno stomaco di ferro ma preferisco prepararle a modo mio, ci vuole poco e cotte al forno sono molto piu digeribili! Spinaci, carne bianca, potete usare sia il pollo che il tacchino, formaggio se piace, uovo e pangrattato, piu’ semplice di cosi’, eccovi la ricetta! Le dosi sono per quattro spinacine di media grandezza, io in genere ne preparo di piu’ e le congelo per averle pronte da infornare, sono buonissime, non serve scongelarle, basta scaldarle in forno o in padella,  sono un ottimo secondo con verdure che potete preparare anche ai vostri piccoli.

Ingredienti:

250 gr di petto di pollo o di tacchino
50 gr di spinaci sbollentati, io ne metto di piu’, preferisco tanta verdura e meno carne, voi fate come preferite
1 uovo
50 gr di pangrattato e se vi piace 50 gr di formaggio grana grattugiato, vengono piu’ gustose
1 uovo
sale, farina, pangrattato q.b.

Ora fate cosi’: tritate nel mixer il tacchino oppure il petto di pollo (va pulito bene e tolto il grasso), aggiungete  gli spinaci strizzati, il sale, l’uovo, il pangrattato e il formaggio. Io in genere trito la carne e gli spinaci divisi, poi li unisco con tutti gli ingredienti e mescolo per far amalgamare bene la verdura con la carne. 150103_135544Ottenuto un impasto un po’ molle, va benissimo,150103_140445 formate delle grosse polpette delle stesse dimensioni e usando la farina per facilitare l’operazione mettetele nel piatto anch’esso infarinato e premete ottenendo una forma oblunga, 150103_141735cosi’! Fate in questo modo con tutto l’impasto fino ad ottenere tutte le spinacine che passerete nell’uovo sbattuto e poi nel pangrattato. Potete anche friggerle nell’olio ma provate a metterle in una teglia da forno con carta forno, ci vogliono 20 minuti di cottura a 180°, giratele una volta, vi garantisco che sono ottime, servitele con insalatina, carote, verdurine miste o anche patate, al forno o in pure’, mio papa’ non si e’ mai lamentato,   anzi mi chiede sempre il bis 😉 e poi se preferite con lo stesso impasto, usando pero’ piu’ pangrattato fate delle polpette, 141105_141904sono ottime!!

Flan di carciofi: questa ricetta l’ho trovata sul libretto “Il Natale a Tavola” (ci sono 100 ricette e 20 menu’ completi):  ingredienti: carciofi gia’ mondati 450 gr, sono circa 6 carciofi, panna liquida 200 gr, 2 uova, scalogno, noce moscata, vino bianco secco, brodo, olio, sale, pepe e burro per gli stampini. Per fare la salsa di verdure: porro mondato gr 50, carota mondata 50 gr, parte verde della zucchina 50 gr, burro 40 gr, aceto, se piace, sale. Tagliate a spicchietti i carciofi e poneteli in una casseruola con uno scalogno tritato, un terzo di bicchiere di vino e due cucchiaiate di olio. Portate sul fuoco e quando il vino sara’ evaporato, salate la verdura e copritela quasi completamente con il brodo caldo che lascerete consumare. Frullate quindi la preparazione insieme con la panna, le uova, una grattatina di noce moscata, un pizzico di sale e pepe. Imburrate abbondantemente sei stampini e distribuitevi il composto ai carciofi. Sistemateli poi in un recipiente con due dita di acqua calda, io ho usato una teglia in pirex; passate in forno caldo a 190° lasciando cuocere i flan di carciofi per circa 50 minuti. Intanto preparate la salsa: con il porro, la carota e il verde della zucchina preparate una brunoise (dadolata finissima) che metterete a stufare con un mestolo d’acqua e 3 cucchiaiate d’aceto. Dopo che il liquido si sara’ ridotto di circa la meta’ aggiungete il pizzico di sale e tutto il burro. Mescolate velocemente il sughetto, sempre sul fuoco, fino a quando diventera’ una salsina piuttosto densa. Togliete i flan dagli stampini e serviteli rovesciati sopra la salsina, la foto la trovate nel post precedente a questo, sono molto buoni, naturalmente si possono usare altre verdure, per esempio gli spinaci, come salsa base usate la fonduta, sono davvero ottimi!!! Domani e’ l’Epifania, auguri a tutti, le feste sono finite, si ripone tutto, albero, presepe, decori e quant’altro, incominciano le scuole e come per magia arriva il carnevale, 😀

Pansoti con spinaci e ricotta.

Nella mia famiglia ci sono due salernitani, i miei genitori, alessandrini, mio fratello maggiore ed io e naturalmente i nostri figli tutti e due nati ad Alessandria; i felizzanesi sono mio fratello minore e mio marito, i miei suoceri che erano, lei piemontese , lui veneto , poi c’e’ il fidanzato della Chiara, genovese. Conosco tutti i dialetti, non so parlarli, purtroppo, mi e’ sempre piaciuto ascoltare la loro musicalita’, e mi piace la cucina, campana, veneta, piemontese e genovese, non escludendo tutte le altre ricette regionali, imparo sempre qualcosa da tutti, quando sono andata in Sardegna dalla mia cara amica, per esempio, ho mangiato dei dolci squisiti fatti con la ricotta e quando sono tornata a casa ho provato a copiarli, sono di una bonta’ unica, certo che la loro ricotta fa la differenza. Li faro’ nuovamente e postero’ la ricetta, intanto vi scrivo la ricetta dei pansoti con gli spinaci e ricotta che, pensate un po’, preparava mia mamma che come ho detto era campana, ma sono una ricetta tipica della Liguria, io li ho conditi con burro e formaggio ma dovete assolutamente provarli con il sugo di noci. La ricetta non e’ di mia mamma, l’ho presa dal libro, il cucchiaio d’argento. Vi scrivo anche la ricetta del sugo di noci. Ingredienti per la pasta: 400 g di farina, 3 uova, due cucchiai di vino bianco secco; per il ripieno: 800 g di spinaci o erbette o scarola, 200 g di ricotta, 2 uova, formaggio grana grattugiato. Per condire: 150 g di gherigli di noce, mollica di pane, latte, 50 g di formaggio grattugiato, 20 g di burro, olio, sale. A Genova usano anche l’aglio sia nel ripieno che nel sugo di noci, io nel ripieno non l’ho messo. Ora fate cosi’ : preparate la pasta con la farina, uova, se serve aggiungete un po’ di acqua, il vino e il sale, lasciatela riposare mezz’ora. Lessate gli spinaci o altre verdure scelte,  tritateli con il mezzo spicchio d’aglio, se l’usate, e mescolateli con la ricotta, le uova e tanto formaggio grattugiato quanto basta per dare consistenza al composto. 140304_115557Stendete la pasta a sfoglia, distribuitevi sopra il ripieno a mucchietti. Intorno a ogni mucchietto ritagliate con il coppapasta un rotondo di pasta e ripiegate in due a mezzaluna, fermate la pasta ai bordi con i rebbi della forchetta. Potete fare la forma che volete, a triangolo o a tortellone, unendo i lembi. Devono comunque essere piuttosto grandi per fare onore al loro nome. 140304_135114Preparate la salsa: sbollentate i gherigli di noce, togliete loro la pellicina e pestateli con mezzo spicchio d’aglio, qua ci vuole,  un po’ di mollica di pane bagnata nel latte e strizzata. Quindi diluite il composto con l’olio fino a ottenere una salsa fluida, eventualmente aggiungete uno/due cucchiai d’acqua di cottura degli spinaci o erbette. Lessate i pansoti in abbondante acqua salata, scolateli. Conditeli con la salsa alle noci, alcuni fiocchetti di burro e abbondante formaggio grattugiato. Mescolate e servite. Fare la pasta in casa non e’ difficile, ci vuole del tempo, questo sicuro ma e’ troppo divertente, se avete a disposizione due belle braccia forti, fatevi aiutare, 🙂 mio marito e’ sempre disponibile, non so se lo fa per la pasta, che mangia cruda o per stare con me, 🙂 provate,  assaggiateli appena pronti con olio e una grattata di formaggio grana, quello buono, chiudete gli occhi e godetevi la meraviglia che avete appena preparato!!140304_123640A proposito di famiglia, pucu3-1ecco una foto che adoro, la conservo gelosamente, le quattro generazioni (la bisnonna, mia suocera, io e la mia Kiaretta a 4 anni!!!)

Tartellette agli asparagi.

Oggi il mio cagnolino dolcissimo ha compiuto 8 anni, non ho fatto la torta con le candeline 🙂 basta torte!!! gli ho dato un bell’osso di normali dimensioni perche’ lui e’ di piccola taglia e l’ho coccolato tantissimo, lui felicissimo ha capito che oggi era una giornata speciale, anche se e’ un principino tutti i giorni! Ma lo sapete che fa freddo, mannaggia, stamattina quando ho fatto uscire Willy in giardino, ho aperto un attimo il balcone ma l’ho richiuso subito e sono andata di nuovo nel lettone mettendomi vicino al mio maritino che dormiva ancora, lui mi ha abbracciata, e io non mi sono mossa, come si sta bene al calduccio, ma siamo quasi a giugno, mah!!!! Verra’ il caldo, ma quando, e’ un mese che ho fatto il cambio stagione, se ci fosse mia mamma mi direbbe, non avere fretta come al solito, aspetta, infatti ho ripreso le coperte messe via e qualche indumento caldo e oggi ho preso la cioccolata calda al bar, 🙂
Allora ecco una ricetta molto buona sia per la pasta brise’ che adoro perche’ fatta in questo modo non si disfa rimane compatta, provate, altrimenti compratela gia’ pronta, rende comunque; e poi perche’ci sono gli asparagi con il formaggio, Tartellette agli asparagisono buonissime queste tartellette! Adoro gli asparagi, anche solo conditi al burro, con le uova e con formaggio fuso, e’ una verdura che a casa mia piace proprio a tutti!Ecco la ricetta, se volete usare la pasta brise’ pronta va benissimo lo stesso! Ingredienti : 250 g di farina, 100 g di burro morbido da poter lavorare, un cucchiaino di sale, un tuorlo e latte quanto basta. Poi ci vogliono 250 g di asparagi cotti al vapore, formaggio grana grattugiato, besciamella, burro. Ora fate cosi’: per prima cosa preparate la pasta brise’ lavorando prima il burro a crema aggiungendo poco alla volta il sale, la farina, poi il tuorlo e poi il latte, lavorate bene finche’ non avrete un impasto compatto, fate una palla e mettetela in frigo per un oretta. Intanto cuocete gli asparagi per 10 minuti, poi tagliateli a pezzetti e preparate una morbida besciamella. Togliete la pasta brise’ dal frigo e stendetela per ottenere poi con gli stampini delle crostatine, riempitele di asparagi, poi di besciamella, formaggio grana grattugiato fate le striscioline con la pasta rimasta e mettete un po’ di burro sopra. Cuocete in forno a 180 gradi finche’ non le vedete belle colorite, piu’ o meno 20 minuti, dipende dal forno, controllate, sono una bonta’!!!

Il casatiello e tanti auguri di Buona Pasqua.

Fa un freddo oggi, ieri idem, stasera esco con la mia Kiaretta e dovro’ uscire con il cappello di lana perche’ ieri ho fatto un po’ di pulizie, quelle di primavera e ho preso tanto di quel freddo, in casa si suda e fuori si prendono gli accidenti, poi mi e’ venuto un mal di testa, veramente mi faceva male la schiena, le spalle, la gola, il collo, ieri sera ho preso un antinfiammatorio tanto era il male. Stamattina in palestra con il maritino, tutto passato, a volte gli esercizi giusti ti rimettono in sesto, per i lavori invece aspetto il sole, un altra settimana, dopo Pasqua. Ho trovato delle ricette interessanti per domenica, niente agnello, non mi piace, per fortuna, ho gia’ fatto spese, poi scrivero’ le ricette, mentre oggi ho preparato il casatiello, e se piove e fa freddo niente merendino in giardino, mangiamo in casa vicino al caminetto acceso, 🙂 Il casatiello o tortano, la differenza e’ solo la mancanza di uova nel tortano, e’ una torta salata ricchissima nel ripieno, una focaccia tipica napoletana, tradizionalmente preparata per fare il merendino di Pasquetta. L’abbondanza di formaggio e salumi tra gli ingredienti e la presenza delle uova (che diventano sode durante la cottura) lo rendono, infatti, un ottimo piatto da portare nel cestino della merenda. Mia mamma quando faceva questa torta salata metteva tutti gli avanzi degli affettati,salame, prosciutto e come formaggio lei usava il provolone, le uova le metteva sode sopra l’impasto, e poi usava ancora il formaggio grana a pezzetti, una vera bomba calorica!!! Noi facevamo grandi merende, venivano le mie amiche e gli amici dei miei due fratelli, che bella la mia adolescenza, in casa sempre tanta gente, c’era tanta allegria, si partiva tutti insieme per andare a fare il merendino in un campo vicino a casa mia, chi portava il dolce, chi da bere, chi il salato, giocavamo a pallone, sentivamo musica con il giradischi, ho dei ricordi troppo belli, a volte Kiara quando gli racconto queste cose mi dice, mamma mi sarebbe piaciuto avere due fratelli come hai avuto tu, e gia’, io mio marito l’ho conosciuto da ragazzina perche’ era uno degli amici di mio fratello maggiore!! 😉 Ma erano altri tempi, la vita ora e’ ben diversa, noi ci divertivamo con poco, sembra di dire la solita frase ma stavamo meglio prima che si stava peggio!!!!Ecco la ricetta va’…;-)

Ingredienti:
600 g di farina (per questa dose di farina io ho usato circa 270 ml di acqua tiepida compresa quella per far sciogliere il lievito)
160 g di strutto !! (usate il burro se preferite, va bene comunque)
200 g di salame tipo napoli o altro tagliato a dadini, 200 g di caciocavallo tagliato a dadini, 15 g di lievito di birra , 1 cucchiaino di zucchero, 1 pizzico di sale, 4 uova fresche e ben pulite, pepe bianco macinato al momento. Vi dico che piu’ ricco e’ il ripieno piu’ buono e’ il casatiello, abbondate con quello che preferite!!!!
Ecco come fare…
Sciogliere il lievito in poca acqua tiepida, poi disporre la farina a fontana in una spianatoia, mettere in mezzo 50 g di strutto o di burro a pezzetti a temperatura ambiente, il lievito sciolto, lo zucchero, il pizzico di sale e amalgamare il tutto, come per fare la focaccia. Lavorare la pasta per almeno 10 minuti e mettere a lievitare in una terrina coperta da un canovaccio umido per circa 2 ore o finché la pasta non raddoppia il suo volume.
Dopo la prima lievitazione lavorare di nuovo la pasta per una decina di minuti aggiungendo 50 g di burro o strutto e rimetterla a lievitare nuovamente. Questo procedimento renderà il casatiello più soffice.
Stendere l’impasto cercando di fare un rettangolomorbida pasta del casatiello stesa e spennellare con il burro fuso, o strutto rimasti. Mettere un po’ di pepe e i salumi e formaggio tagliati a dadini. casatiello in preparazione, salumi formaggiArrotolare il rettangolo bene facendo su tutti gli ingredienti, poi formate una ciambella, chiuderla alle estremita’ casatiello da unirecon la stessa pasta. casatiello unito Mettete la corona dentro uno stampo a ciambella alto e fate lievitare fino al raddoppio. Poi fate con le nocche delle dita delle fossette nella pasta per poi mettere le uova, ben lavate, va bene anche se le mettete crude perche’ cuociono in forno.casatiello in preparazione Fate con la pasta rimasta(mi sono dimentica di dirvi di tenerne un po’) dei bastoncini che poi metterete a croce sulle uova. Spennellate con un tuorlo sbattuto per dare poi in cottura quel bel colore dorato.casatiello da infornare Infornate a forno caldo a 180 gradi finche’ non ha un colore bello dorato, dipende dal forno, circa un oretta. E’ meglio prepararlo un giorno prima, naturalmente si gusta freddo e Buona Pasqua e pasquetta a tutti!!!!!! E’ buonissimo, casatiellorimane morbido, e’ supercalorico ma con tante persone vi va bene se ne mangiate un fettino-ino, ecco….appunto!!!! 🙂