Archivi

Tutti gli articoli per il mese di gennaio 2012

Frittelle di carnevale.

Pubblicato 28 gennaio 2012 da Laura

Oggi nevica…..non lo ha fatto prima, lo fa adesso, la terra ha bisogno di acqua infatti un tempo i contadini dicevano che la neve d’inverno era una manna dal cielo per il terreno. Verissimo, adesso ogni tanto ci da’ qualche scrollone perche’ si lamenta, mamma mia, il terremoto a me fa paura anche se le scosse che ci sono state in questi giorni io non le ho sentite, basta che non fa dei disastri, la terra e’ sempre in movimento anche se noi non ce ne accorgiamo.  Cambiamo discorso, parliamo di frittelle, nel periodo di carnevale le frittelle sono le piu’ votate, ai miei cari piacciono quelle ciambelle morbidose che hanno una caratteristica, finiscono subito!!!!! Ecco come farle e se avete problemi digestivi basta cuocerle al forno, non e’ la stessa cosa, dico come gusto, ma qualche frittellina fritta si puo’ fare, poi il resto infornatele tranquillamente, sono ottime…

Ingredienti
150 ml di acqua tiepida
olio e.v.o. 1 cucchiaio
370 gr farina bianca
1 cucchiaino sale fino
60 gr zucchero semolato
1 cucchiaino e 1\2 di lievito disidratato tipo mastrofornaio
50 gr di burro morbidissimo
un limone
1 uovo
olio x friggere, usate quello di semi, insapore e leggero, gli altri non vanno proprio bene per i dolci ….se le cuocete al forno basta mettere le ciambelline sulla carta forno.
zucchero a velo da spolverizzare

Ora fate cosi'..

per prima cosa grattugiate la scorza del limone(facendo attenzione a non intaccare la parte bianca che e’ amara!)e sciogliete il burro. Mettete in una ciotola dai bordi alti l’acqua, l’olio, il burro fuso, l’uovo, la farina, lo zucchero, la scorza del limone, il sale e il lievito.
L
avorate finchè risulterà una pasta omogenea; lasciatela quindi lievitare dentro la ciotola coperta da un telo per 30 minuti circa. Poi formate le ciambelline cosi'....dividete la pasta in palline grosse come un albicocca e modellatele a forma di ciambella. Potete anche farle rotonde e piu' piccole, secondo i vostri gusti.
Poi fate scaldare abbondante olio da friggere in una padella alta e friggete le ciambelline
fino a che non prendono colore, non devono scurirsi troppo! Io ne metto sempre due o tre non di piu’….scolatele bene con una schiumarola, mettetele sopra un vassoio con carta assorbente e spolverizzatele di zucchero a velo. Potete servirle calde appena fritte.. ma sono buonissime anche fredde! Il giorno dopo non so se sono ancora buone perche’ non ne abbiamo mai avanzate ma penso di no, meglio papparle tutte!!!!! Quelle cotte al forno basta infornarle in forno caldo a 200 gradi per 20 minuti e poi spolverizzarle di zucchero a velo, sono sempre tanto buone!!!!!!!


Souffle’ d’arance.

Pubblicato 27 gennaio 2012 da Laura

Guardate che ricettina carina che ho trovato, sono deliziose queste arance cosi’ preparate. L’unica difficolta’ e’ svuotare con calma e attenzione le  arance lasciandole intatte. In questo periodo di influenze questo e’ il modo migliore per fare un pieno di vitamina C gustando un dolcetto delizioso. Ecco come fare….ingredienti….6 arance non trattate, 1 limone non trattato, 0,5 l di latte, 4 uova, 150 g di zucchero, 40 g di farina, essenza di vaniglia. Fate cosi’……..mettete al bollire il latte con la scorza del limone e la vaniglia e nel frattempo montate a spuma i tuorli con lo zucchero. Aggiungete poco la volta la farina setacciata, facendo attenzione a mescolare in modo che non si formino grumi, quindi versate anche il latte caldo filtrato. Ponete il composto sul fuoco e cuocetelo a fiamma bassa per dieci minuti mescolando continuamente. Versate poi la crema in una terrina e fatela raffreddare rigirandola con la frusta perche’ non si rapprenda. Tagliate la calotta delle arance e svuotatele con un cucchiaino senza rovinarne la buccia; poi frullate la polpa e unitela alla crema. Montate a neve gli albumi e incorporateli all’impasto, riempite con questo composto le arance e mettetele in forno preriscaldato per dieci minuti. Sono una bonta, da provare!!!!!!

Torta soffice al limone.

Pubblicato 26 gennaio 2012 da Laura

La ricetta che ho trovato nel libretto di cucina di dolci e piu’ e’ semplicissima,solo che mi e’ sembrata un po’ troppa la quantita’ di farina, poi c’era il burro e la panna, decisamente pesantina per una torta al limone, allora navigando qua e la’ ho trovato molto modi di preparare questa torta profumatissima al limone, questa che vi scrivo adesso mi e’ sembrata la migliore, presa dal sito Agri Italia…L’ho preparata ieri sera per avere una delizia a colazione ma e’ ottima anche per una sana merenda perche’ se si inzuppa bene nel latte si accompagna egregiamente anche con il the’!!!!! Ecco la ricetta, vi dico che la cottura e’ un po’ lunghetta, io ho lasciato la torta per quasi 50 minuti a 170 gradi, come descrive la ricetta comunque dipende sempre dal forno, controllate con lo stecchino, rimane davvero molto morbida.

Ingredienti
200 gr, di farina,
4 uova,
50gr, di fecola,
200 ml, di olio di semi di arachide,
250 gr, di zucchero,
il succo di mezzo limone,
la scorza di grattugiata di un limone non trattato,
1 bustina di lievito

Ecco come fare…
Per prima cosa lavorare a crema lo zucchero con le uova con le fruste elettriche fino ad ottenere un composto chiaro, soffice, morbido e spumoso proprio come un pan di spagna. Incorporare lentamente con una spatola l’olio, il succo di limone e la scorza grattugiata. Aggiungere velocemente la farina setacciata con la fecola e il lievito e mescolare quanto basta per ottenere un impasto soffice. Bisogna stare attenti a non smontare il composto quindi fate tutto delicatamente.Versare il composto ottenuto in uno stampo (24 cm di diametro circa) imburrato ed infarinato o con carta forno e cuocere in forno già caldo a 170 gradi per circa 50 minuti. Far raffreddare la torta e poi spolverizzarla di zucchero a velo. De li zio sa e vi lascia un profumino in casa!!!!! Guardate che morbida, io con queste torte devo stare attenta, non riesco mai a fermarmi a un fettino!!!!!

Gnocchi al pesto di spinaci e foglie di sedano.

Pubblicato 25 gennaio 2012 da Laura

Li ho fatti oggi per pranzo, ero curiosa di sapere il gusto di questo pesto particolare e devo dire che con gli gnocchi rende molto. La ricetta e’ di Sergio Barzetti della Prova del Cuoco, ecco la ricetta. Ingredienti…..per gli gnocchi di patate…..600 g di patate , 200 g di farina, un uovo, sale…per il pesto…200 g di spinaci, le foglie piu’ piccole, 100 g di foglie di sedano, 80 g di olio evo, 100 g di mandorle a lamelle,  40 g di formaggio grana, 1 limone non trattato, sale, pepe bianco. Ora fate cosi…Fate bollire le patate fino a che saranno morbide, scolatele e passatele nello schiacciapatate, lasciatele raffreddare un po’ e poi mettete il sale. Lavorate le patate con la farina e l’uovo  fino a fare diventare l’impasto liscio e omogeneo. Formate i rotolini e poi gli gnocchi che poi passerete nei rebbi della forchetta, infarinateli e cuoceteli in acqua bollente salata. Scolarli appena vengono a galla. Preparate il pesto tritando le mandorle con l’olio e il succo di limone spremuto, aggiungere le foglie di sedano lavate e gli spinaci, tritate ancora un po’ e aggiungete il grana, il sale e il pepe. Condite gli gnocchi con il pesto preparato aggiungendo un  po’di acqua di cottura. Sono buonissimi!!!

Torta di mele.

Pubblicato 24 gennaio 2012 da Laura

Quanto e’ buona questa torta, ecco un altro modo di preparare il dolceche preferisco!

 

Ingredienti

 

3 mele grosse

 

250 g di farina

 

130 gr di burro morbido

 

2 uova

 

150 gr di zucchero

 

1 bustina di lievito vanigliato

 

latte 6 cucchiai, anche di piu’ se serve

 

la buccia gratuggiata di un limone

 

Ora fate cosi’

 

Preparate due mele tagliandole a tocchetti, poi in una terrina sbattete lo zucchero con il burro e fatelo diventare bello spumoso, aggiungete i tuorli, la farina e la buccia del limone, e udite bene….aggiungete il lievito che prima avrete sciolto nel latte, mai fatto cosi’, state attente che fanno reazione quindi usate un contenitore alto altrimenti fuoriesce il latte. Montate poi le chiare d’uovo a neve e aggiungetele piano al composto senza farle smontare e infine aggiungete nell’impasto le mele tagliate a tocchetti . Versate il composto nella tortiera ricoperta da carta forno, e mettete  l’ultima mela tagliata a fette. Infornate nel forno gia’ caldo a 180 gradi  per circa 45/50 minuti, dipende dal vostro forno. Sfornate la torta raffreddata e se vi piace mettete sopra lo zucchero a velo. E’ buonissima, la fonte di questa ricetta e’ del blog ..nella cucina di Ely….davvero morbidissima!!!!!!!!!!!!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Torta di verdure.

Pubblicato 23 gennaio 2012 da Laura

E’ buonissima, piace a tutti e finisce in un battibaleno. La torta di verdure si puo’ preparare in anticipo, per esempio io ho preparato questa torta al mattino per la cena. Se avete tempo potete usare il lievito di birra, in panetto o il Mastrofornaio e far lievitare normalmente l’ impasto e poi continuare con la preparazione, altrimenti potete usare il lievito istantaneo per il salato, avete presente il Pizzaiolo, ecco, e’ quello che ho usato io. Eccovi la ricetta presa dal dietro della bustina del lievito, a volte uno dice, basta leggere, e’ buona, soffice e viene voglia di mangiarne un altra fetta, oltretutto e’ una cena completa, c’e’ pane, formaggio e tantissima verdura!!!!! Ecco la ricetta….ingredienti…per l’impasto ..300 g di farina bianca, una bustina di lievito istantaneo il pizzaiolo, olio d’oliva ,6 cucchiai, acqua, 125 ml, se occorre pero’ mettetene ancora, deve risultare un impasto molliccio, sale. Per la farcitura…formaggio, mozzarella o quello che preferite, formaggio grana e tanta verdura tagliata a dadini, io ho usato verdurine che avevo avanzato, ho aggiunto carote e patate, vanno bene fagiolini, piselli, zucchine, quello che volete, piu’ verdura c’e’ piu’ buona viene la torta!!! Ora fate cosi’….in una ciotola mescolate bene la farina setacciata con l’acqua, l’olio e il sale, poi lavorate velocemente, con le mani unte di olio altrimenti non riuscite, e stendete l’ impasto in una teglia con carta forno, io ho usato una tortiera, ero indecisa, ma va bene anche la teglia del forno quadrata, distribuite sopra la mozzarella, il formaggio grana, poi coprite con tutte le verdure, salare e cuocere in forno preriscaldato per una ventina di minuti, a 180 gradi, dipende dal forno, io ho fatto cuocere la torta di verdure per 20 minuti poi ho spento ed ho lasciato ancora nel forno caldo per 10 minuti, e’ buonissima!!!!!!!

Budino al cioccolato.

Pubblicato 22 gennaio 2012 da Laura

Il budino fatto in casa e’ ottimo, un po’ sostanzioso ma ne vale davvero la pena prepararlo, non ci vuole molto ed io ho trovato tre modi di farlo, uno, leggero, senza uova e burro, adatto ai bambini, uno calorico con uova e burro e uno senza le uova. Io ho preparato quello senza le uova e con il burro, ottimo. Ecco la ricetta molto semplice…ingredienti: 100 g di burro, 200 g di zucchero, 100 g di farina, 1 litro di latte, 100 g di cioccolato fondente, panna montata per guarnirlo. Ora fate cosi’…mettete il burro in un tegame e scioglierlo dolcemente sul fuoco. Poi aggiungete la farina e far tostare leggermente, aggiungere lo zucchero e far sciogliere fino a che si sara’ leggermente caramellato. Unire anche il cioccolato e quando si sara’ sciolto aggiungere il latte freddo. Continuare la cottura, sempre mescolando, fino a che il composto arrivera’ al bollore. Lasciate bollire un minuto, il tempo di addensarsi e versare nello stampo. Far raffreddare e mettere in frigorifero per 4 ore. Togliere il budino dallo stampo e guarnire con panna montata. Delizioso!!!! Per quanto riguarda il budino leggero senza uova e burro ecco come fare,  2 cucchiai colmi di farina, 2 di zucchero, 2 di cacao amaro. 250 ml di latte. due quadrati di cioccolata fondente, presi da una normale tavoletta, mischiate gli ingredienti secchi, aggiungere il latte e mettere sul fuoco, al primo bollore aggiungere i quadrati da sciogliere. Mescolare e mettere nello stampo, lasciare in frigo per 4 ore . E’ buonissimo anche cosi’!!!

 

Funghi in cassetta.

Pubblicato 21 gennaio 2012 da Laura

La ricetta e’ del libro di Millericette che mi hanno regalato tempo fa, i funghi piacciono a tutti e quindi ho preparato questo sfizioso secondo, puo’ essere anche un antipasto se preparato cosi’  come ho fatto io oppure un piatto unico se fate un unica torta come descrive il libro. Funghi in cassetta perche’ si parla di un grosso pane o pasta per pizza che contiene i funghi cotti con prezzemolo in padella e mischiati poi con una besciamella cremosa. Io vi scrivo la ricetta presa dal libro aggiungendo le mie modifiche. Ingredienti…un grosso pane di circa 400 g oppure come ho fatto io fate la pasta per pizza (400 g di farina, lievito 20 g, acqua, sale ,olio 1 bicchiere, latte..impastare e far lievitare), funghi porcini, besciamella (100 di burro, 100 di farina, 1 l di latte  e sale).  Ora fate cosi’….se usate il pane levate tutta la crosta , con un coltellino, incidendolo  a 2 centimetri  dall’esterno e svuotatelo  della mollica, formando cosi’ quasi una teglia di pane. Se usate la pasta da pizza, una volta lievitata mettetela nella tortiera oppure negli stampini monodose come ho fatto io. Fate cuocere i funghi tagliati a pezzetti in padella con il prezzemolo per 10 minuti, togliete dal fuoco e fate raffreddare. Preparate una besciamella cremosa mettendo il burro in un pentolino, farlo sciogliere, poi mettere la farina e farla dorare, aggiungere il latte caldo a filo, fate attenzione che non si formino grumi e mescolando  energicamente fate cuocere per 15 minuti. Aggiungete alla besciamella i funghi al prezzemolo e riempite il pane oppure la tortiera con la pasta di pizza o le formine …..mettete a cuocere in forno per 15 minuti a 200 gradi e servite caldi…..le tortine cuociono prima della torta quindi state attenti, il pane invece basta lasciarlo in forno al caldo per 10 minuti. Sono golosissimi!!!!

Torta soffice.

Pubblicato 20 gennaio 2012 da Laura

Questa torta si chiama precisamente la torta della suocera, e’ soffice e buonissima,  l’ ho presa dal libro di Benedetta, molto facile da preparare, Kiara mi ha chiesto se la faccio di nuovo, ecco la ricetta…

Ingredienti:
3 uova
10 cucchiai di farina
10 cucchiai di zucchero
una bustina di vanillina
una bustina di lievito
un cartoncino di panna fresca (200ml) 

Fate cosi…
Mettere tutti gli ingredienti senza un ordine preciso nel frullatore e frullare fino a che non si è creata una crema vellutata.
Trasferire in una tortiera foderata di carta forno, infornare a 180° per una trentina di minuti.
Guarnire a piacere con granella di zucchero, meringhette sbriciolate oppure, una volta che la torta è cotta e raffreddata, spolverizzare con lo zucchero a velo. Che dire, piu’ facile di cosi’!!!!! Eccola in versione al cacao, fatta stasera,ho semplicemente aggiunto del cacao amaro, stessa morbidezza e bonta’ cioccolatosa!!!

Tortino di patate e cavolo verza.

Pubblicato 19 gennaio 2012 da Laura

Sono due giorni che ho un malessere generale, mal di testa con mal di pancia e male alle ossa, nulla di che, una leggera influenza, non ho febbre ma e’ talmente fastidiosa, ho tante cose da fare in casa e fuori, che freddo si e’ messo a fare, certo e’ gennaio, dicembre ha fatto bel tempo, insomma sono due giorni che ogni tanto mi devo fermare perche’ mi gira la testa. Allora mi faccio qualcosina di caldo e mi corico un po’, leggo, navigo e penso.  Certo che noi donne non ci rendiamo conto delle cose che facciamo durante la giornata, da quando ci svegliamo al mattino fino alla sera e’ tutto un lavorare in casa, dalla cucina, nelle stanze, e’ tutto un su e giu’, avanti e indietro, fuori e dentro. Questo penso sia per tutte le donne, che lavorano o che fanno le  casalinghe, le ho provate tutte e due le situazioni, sempre da fare comunque. Quando poi ci si ammala, anche cosi’, di poco, ci si sente debilitate e allora tutto sembra andare al rallentatore. A volte mi dicono che sono fortunata perche’ come tocco il letto mi addormento subito, il tempo di appoggiare la testa sul cuscino, ahahhah, e ti credo, dopo tutto il correre che faccio!!! Oggi , per fortuna, va molto meglio e allora stamattina ho preparato un tortino veramente buono. Facendo la spesa l’altro giorno ho comprato il cavolo verza, in genere io utilizzo il cavolo cappuccio per fare insalate tagliato sottile e lo utilizzo tagliato a listarelle  cotto con la salsiccia. Il cavolo verza a differenza del cappuccio liscio e compatto ha le foglie grinzose, increspate, e si utilizza molto volentieri, appena sbollentato,  come contenitore per fare gli involtini, buonissimi,  oppure fate come ho fatto io, ho utilizzato le due foglie piu’ grandi per racchiudere un impasto di patate, piselli, formaggio grana, mozzarella e prosciutto, cotto al forno, buonissimo. Ecco la ricetta…4 patate lesse, un po’ di pisellini cotti in padella (io ne avevo avanzati dell’altro giorno), una mozzarella, due fette di prosciutto cotto, formaggio grana, un uovo, olio d’oliva, due foglie appena sbollentate di cavolo verza,  sale e pepe. Fate cosi’…..passate nello schiaccia patate le patate bollite, mettetele in una ciotola e aggiungete la mozzarella tagliata a dadini, i piselli, il formaggio grana grattugiato, l’uovo leggermente sbattuto e poi  aggiustate di sale e pepe. Prendete uno stampo da plumcake e mettete la carta forno bagnata e strizzata, mettete il cavolo sbollentato e raffreddato in fondo allo stampo facendolo uscire ai lati dello stampo, riempite con l’impasto di patate schiacciando bene, poi mettete sopra le due fette di prosciutto. Chiudete con le foglie di cavolo e mettete il tortino  in forno caldo a 200 g per 20 minuti. Vi accorgerete che il tortino e’ pronto quando il cavolo che lo racchiude sara’ un po’ colorato. Sfornatelo e servitelo a fettine, e’ buonissimo!!!!!!!!!!!!

PROVA LE RICETTE DI CETTY

Se in cucina metti passione e cuore ..sarai la migliore!

Saldimentali

Attualità, tecnologia, libri, aeroplani e tutto quello che mi viene voglia di dire

Girasole blog - Il diritto al libero pensiero

Lungo il cammino della vostra vita fate in modo di non privare gli altri della felicità

La Finestra Condivisa

Non ho alcun talento particolare. Sono solo appassionatamente curioso (Albert Einstein)

Pensieri Nascosti

Cose che capitano a tutti; pensieri che rimuginano tutti; verità che ammettono in pochi.

LIHW Ministries & Blog

Daily Devotions

PalaSport

Lo sport secondo me

Un Dente di Leone

La quinta età: un soffio di vento sul dente di leone

arthur_photo...

* Chiddu chi ccunta, ‘un si pò mai vidiri! *

i discutibili

perpetual beta

Il Blog di Silvia Cavalieri

Uno spazio creativo per la scrittura

wwayne

Just another WordPress.com site

Le mille curiosità

Imparare cose nuove è bello, trasmettere ciò che si ha imparato lo è ancora di più

Il fondo e il barile

...e nel raschiare

I miei borghi

I borghi italiani in mostra

The Style League

Image Consultant - Personal Shopper - Photo Producer

NORBERT WEBER (GERMANY)

PERSONALTRAINING

angolo del pensiero sparso

voli pindarici sulla caleidoscopica umanità

HenryGuitarMan

"Never say never. Because limits, like fears, are often just an illusion" (Michael Jordan)

"KITCHEN & CLUE"

"Ho dei gusti semplicissimi, mi accontento sempre del meglio" O. Wilde

Lo gnomo di crema

Viaggiatrice curiosa alla ricerca di nuove idee per i miei piatti👩🏼‍🍳🍽 Ho due compagne di viaggio speciali... una è molto pelosa, l’altra meno🤣❤️e insieme siamo le Morgans!!⛵️🐾

Dentro l'ombra al ombrico non resta che lombrire

Invasate a prescindere, quando non trapiantate. Di piante, giardini, terrazze, buazze.

la cucina chimica

ricette, chimica, alimentazione, nutrizione

artismylife

art is emotions, art is love, art is ME

I love books

books are life

Aprendiendo a vivir.

No todo es improvisado

Sogni e realtà

i sogni sono una realtà alternativa

Schnippelboy

Ein Tagebuch unserer Alltagsküche-Leicht nachkochbar

Master Mix Movies

One Movie at a Time

BallesWorld

Gesundheit - Rezepte - Reisen

sunflowersdolleyesvibes

Segui sempre il tuo istinto!

imaginecontinua

Lumea de altadata si cea de azi.....

Una lettrice bionda

Books and LifeStyle

Diario di Petra

"La bellezza salverà il mondo" (Dostoevskij)

Elisa Falciori

attimi imperfetti

LeggimiScrivimi il Blog di Tricoli Sara

Libertà è la parola chiave: libertà di scrivere - libertà di leggere - libertà di essere

shivashishspeaks

#Snippets,#tech updates,#poetry

Etiliyle © -poetry and photography ™

Etiliyle © - la poesia in una fotografia ™

Sunday mood

·Don't look back. You are not going that way·

unbelsorrisodallitalia.wordpress.com/

意大利旅居記事簿:來自意國的微笑 by Scarlett To

....e adesso la pubblicita'

La vita e' un carosello

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: