Pancake con marmellata……

Sapete cosa faccio domani, i pancake con la marmellata, li ho mangiati in crociera, tanto tempo fa, mi ricordo che c’era un buffet con tanto di quel cibo a colazione ed io ho mangiato questi dolci con lo sciroppo d’acero, cosi’ sono quelli americani, ma buoni buoni, la ricetta e’ facile, il risultato ottimo, io uso la marmellata ma che buoni!!!!!
Ingredienti:
180g farina

2 cucchiai di zucchero


1 uovo

una noce di burro

una bustina di vanillina


mezza bustina di lievito per dolci


2 tazzine di latte, controllate comunque, l’impasto deve risultare un po’ liquido!


marmellata

Dovete mescolare la farina setacciata in una ciotola con tutti gli ingredienti finche’ siano tutti amalgamati.

Vi faro’ le foto!!!!! Slurpppppppp!!!
Poi mettere sul fuoco una padella ungerla con il burro e mettere un po’ dell’impasto poi dovete girarle quando sul composto cominciano a formarsi delle bollicine, quando saranno di un colore dorato toglierle e spalmare la marmellata , fare una pila di in 2/3 strati spolverizzando con zucchero a velo
Sono buonissimi per fare la prima colazione oppure per la merenda.
Fatti, fatto foto, mangiati, che bonta’.
Devo dire una cosa che non ho scritto, bisogna lasciare, prima di friggerli almeno mezz’oretta a riposo, poi impasto liquido, questo l’ho detto, ultima cosa, per non farli annerire quando li friggete, pulite sempre la padella, cioe’ burro, un minuto per parte di cottura, poi pulite la padella e di nuovo burro…….vi dico che sono deliziosi!!!!Man mano che e’ pronto un pancake
mettere marmellata e zucchero a velo, gnam gnam…….

Impasto liquido e liscio!!!Questa foto mi fa troppo ridere, la mano che vuol prendere i pancake sono della birbantella Kiara!!!Ahahahaha!!!
 

 

Annunci

Pasta paglia e fieno…………..

Oggi  ha fatto caldo, bel settembre, qua almeno non piove per il momento, e’ autunno, cadono le foglie e Lalla le raccoglie, quante in giardino, uffi, e’ tempo anche di funghi, avrei quasi voglia di andare per funghi ma non sono molto brava, sopratutto paziente a cercarli, poi mi stufo, bisogna conoscere i posti e conoscere i funghi buoni, certo che i porcini a chi non piacciono, mi accontento cosi’ di quelli coltivati e devo dire che una bella pasta con questo sugo di funghi e’ sempre apprezzata a casa mia, in questa stagione io faccio i funghi al verde con un bel sughetto, oppure la pasta cosi’, come questa ricettina facile e gustosa:

pasta paglia e fieno

200 g di champignon

100 g speck o pancetta

olio d’oliva

sale e pepe

1 scalogno

Tritate lo scalogno finissimo e rosolate in una padella con olio e lo speck  aggiungiete gli champignon a fettine sottili e regolate di sale e pepe.

-A parte fate cuocere la pasta,colatela e spadellatela insieme al condimento preparato. Mettete il parmigiano e il prezzemolo ed ecco un piatto gustoso e  buon appetito!!!!
 

Amo gli animali……….tutti, ma …………..questi proprio no!!!!

Non sopporto questi insetti, a cosa servono, lo so gli ambientalisti non sono d’accordo, ma quest’anno, ci sono una marea di…………….CIMICI, uffaaaaaaaa, ho la mia veranda piena, non so se e’ cosi’ anche da altre parti ma qua in Piemonte, in un paese vicino ad Alessandria, in una casa con giardino c’e’ una casalinga che ha dichiarato guerra a questi insetti verdi che se li tocchi puzzano!!!!! Per fortuna in casa non vengono, mettiamo le pastiglie, poi mio marito ha dato, come tutti gli anni, un prodotto specifico sulle persiane, che non le fa entrare, ma quando ritiro i panni asciutti, o comunque quando chiudo le persiane, ihhhhhhhhhhhhhh, che fastidiose, non le voglio, con quel bzzzzzzzz, grrrrrrrrrrrrrrrrrr!!!!!! Non sono capricci di una casalinga disperata,ihhhhhh, non le voglio, no no!!! Le mando via, poi tornano, uffa, Willy poi, ci gioca, ma si puo’, se le schiaccia, sono morta, uffaaaaaaaaaaaa!!!! E stirare, non vi e’ mai capitato, innavertitamente di schiacciarle, mannaggia, e lava e rilava, mio marito mi guarda e sorride, ma io sono incavolatissima, credetemi!!!!
Ora dopo tutto questo discorso che ricetta propongo, ihhhh, insalata verde, ahahahhahahha, in tema di cimice, bleach, no no, ho una ricettina invece favolosa, slurpatissima, la panna cotta al caffe’, buona buona, a chi piace il caffe’, come me, la panna cotta normale e’ gia’ di suo favolosa, ma con il caffe’, slurp slurp!!!
Ecco la ricettina con una cosa che ho imparato a fare tempo fa per guarnizione, sempre che non me la mangio prima, ihhhhh:
ingredienti:

* 5 dl di panna fresca
* 1 dl di latte
* 1 dl di caffé molto, molto forte, ma va bene anche meno forte
* 300  gr di zucchero
* 10  gr di gelatina
* Cioccolato fondente per la decorazione, questa troppa buona, io faccio le prove, devo assaggiare sapete com’e’!!!

come fare:

Mettere i fogli di gelatina ad ammorbidirsi in acqua fredda, ci sono le spiegazioni, nella confezione.
Mischiate la panna, il latte ed il caffé in una piccola pentola, aggiungere lo zucchero e portate ad ebollizione.
Strizzate i fogli di gelatina e mischiateli molto bene alla crema al caffé calda. Lasciate raffreddare il tutto per un po’.
Versate la crema negli stampini, ne ho di carini, o in qualsiasi altra cosa avete.
Quando si sono raffreddati potete metterli nel frigorifero dove devono restare per almeno 2 o 3 ore.
Nel frattempo sciogliete il cioccolato, troppo bello fare questo…… io mi diverto e create le decorazioni. Io uso un cucchiaio e faccio dei pasticci, poi rifaccio, si possono fare cuoricini,  sulla carta forno o foglioline che dopo metto in frigo fino al momento di servire la panna cotta.
Capovolgete gli stampi con la panna cotta sui piatti, per facilitarne
l’uscita potete immergere gli stampi in acqua fredda o usare un
coltello per allentare la presa della panna cotta all’interno dello
stampo.
Appoggiare le decorazioni sulla panna cotta e …gnam, poi gnam ancora gnam!!!!!!

Con il mio Willy!!!!!!!



Sono troppo impegnata………….a vivere!!!!!!!!!

Lo adoro, praticamente non so stare senza di lui, sempre vicini vicini, mi chiama la sua bambolotta, mi guarda sempre con dolcezza, veramente anche….. in un altro modo, ihhhhhhh, sto sempre… io ………..sto con lui, tutti i giorni e  lo sogno anche di notte, e’ parte della mia vita, sono…………………cotta, ecco, proprio cosi’ parlando in tema culinario, cotta stracotta!!!!! Ahahahahahah!!! Oggi mi e’ piaciuto tanto tanto tanto, lui mi vuole bene, proprio tanto, voglio stare sempre con lui, sempre sempre !!!! Sono troppo impegnata…..a vivere, ihhhhh!!!!
In questo periodo, fa freschetto, come e’ cambiato il tempo, mi lamentavo del caldo……..piove in questo momento, pero’ si cucina molto bene, accendo il forno volentieri e "spignatto" volentieri, stasera scrivo una ricetta molto ma molto buona, le melanzane a cotoletta, con ripieno, favolose, le ho trovate navigando nel web, le ho fatte e …….che bonta’……….ecco  la ricettina:

2 melanzane grandi
2 fette di speck
1 mozzarella
1 grossa fetta di  provola
pepe bianco
sale
farina
3 uova
pane grattugiato
olio per friggere

Tagliate le melanzane nel senso della larghezza e tenetele sotto sale per circa trenta minuti.
In un robot da cucina sminuzzate la mozzarella, la scamorza, lo speck e il pepe. Asciugate le melanzane, prendetene  metà e  sistemate su ognuna un cucchiaio di composto ottenuto.
Coprite con le rimanenti e formate un panino. Una volta completata l’operazione, passate le fette di melanzane prima nella farina, poi nell’uovo e infine nel pangrattato. Friggete in abbondante olio d’oliva.

Servite calde…

La torta di pere.

In questo periodo ho tante pere in giardino, ho tre piante, cosi’ ho pensato di fare la torta di pere, ne ho di due tipi, piccole e grandi, dolcissime, ci sono un infinita’ di modi di farla, ho trovato questa ricetta che mi ispira parecchio, 

  • 3
    uova
  • 150
    gr. zucchero
  • 300
    gr. farina
  • 100 gr di burro

  • 1 vasetto di yogurt , quello greco favoloso
  • 1
    bustina di lievito per dolci
  • 1
    limone
  • 4
    pere di media grandezza ne ho messe di piu’ erano piccine 

Sbucciate le pere e
tagliatene 2 a pezzettini e due
a fettine sottili per la lunghezza
della pera. Mettetele in due piattini
separati e spremeteci sopra il
limone cosi’ non diventano gialle. Usate i tuorli con lo zucchero
e mescolate sbattendo con una
frusta fino a farla diventare una crem
a senza grumi. Cominciate
ad incorporare la farina

poco alla volta aiutandovi con
un colino. Quando l’impasto comincia
ad essere più consistente
unite il burro sciolto in un padellino lenta
mente,  sbattete
bene e alla fine versate lo
yogurt e la bustina di lievito
.

Come
ultima cosa incorporate l’albume
d’uovo montato a neve

ed infine i pezzettini di
pera
tagl
iati e cosparsi di succo di
li
mone. Versate tutto nella tortiera
rivestita di carta da forno, poi ricoprite con le
fettine sottili di pera
  preparate prima, Infornate
a 160°-180° per 45′. Dipende dal forno,
come sempre. 

A
fine cottura
spegnete il forno e lasciate la torta ancora dentro perche” potrebbe afflosciarsi , fate cosi’ aspettate almeno 5-10 minuti. Volevo ancora dire che se per caso le pere sono molto acquose basta aggiungere un po’ di farina, piu’ che altro per renndere l’impasto piu’ consistente.
Eccola!!!

Bonta’ di una torta!!!

Con queste dosi si puo’ fare anche quella di mele, favolosa anche questa!!!!

 

Una frittata ……………speciale!!!!

In questo periodo la mia grande casa e’ una succursale dell’ospedale, la mansarda e’ ortopedia con mio marito in via di guarigione, va molto meglio anche se deve avere pazienza, molta pazienza, il secondo piano e’ oculistica con mio papa’ appena operato di catarrata, anche lui tutto ok, forse dovevo fare l’infermiera di professione, ihhhhhh, si sta bene adesso, c’e’ un bel sole, non fa caldo, anzi al mattino fa freschetto, rimanesse cosi’………..!!!! Leggendo il mio libro di ricette ho trovato una ricettina di una frittata , davvero speciale, mi ha incuriosito e detto fatto la faro’ stasera poi metto le foto, faccio solo alcune modifiche, ma sono sicura che e’ buonissima, ecco la ricettina:
ingredienti: le uova, 4 o 5 dipende, se sono grandi o no, prosciutto cotto 150 gr. ricotta 80 gr. spinaci  lessati 80 gr, poi parmigiano reggiano grattuggiato.
Sbattete in una terrina le uova con sale e una manciata di parmigiano grattuggiato, dividete il composto in due e preparate in una padella antiaderente due frittate poi fatele raffreddare su carta assorbente cosi’ togliete l’unto.
Adesso schiacciate la ricotta con la forchetta, aggiungete un po di sale, poi tagliate finemente gli spinaci e passateli al burro, insaporite con sale e pepe. Mettete il prosciutto sulle due frittate, poi su una la ricotta e sull’altra gli spinaci raffreddati. Arrotolate le due frittate, avvolgetele nella stagnola, lasciate in frigo fino al momento di servire i rotoli affettati, gnam gnam!!! Buona buona, se volete potete accompagnare questa delizia con una salsina preparata con maionese, erba cipollina e prezzemolo tritati e amalgamati!!!
Facile e appetitosa!!!

La torta barozzi.

  Torta di compleannoChe buona questa torta!!!!!!Torta di compleanno
Non ricordo come mi e’ venuta in mente questa ricetta, o almeno come mi e’ venuta in mente di farla, devo aver visto un film dove parlavano di questo dolce, mi e’ piaciuta la ricetta che ho trovato (anche la sua storia, il nome di chi l’ha inventata, c’e’ anche un sito ufficiale sapete!!!) ho cercato anche altri modi diversi di farla e detto fatto, e’ venuta favolosa, cioccolato, caffe’, nocciole oppure mandorle, veramente l’originale vuole le mandorle, e’ comunque un  bell’abbinamento, curiosa lo sono e tanto, e cosi’……….mi sono detta…………la faccio, mi piace provare cose nuove, le piu’ versioni di questa torta, con pezzetti di cioccolato o con le mandorle, nocciole tostate, troppo bello l’abbinamento………….ecco le dosi di quella che ho fatto io:

100 gr di fecola di patate
200 gr di cioccolato amaro
150 gr di burro a temperatura ambiente
150 gr di zucchero
1 bustina di lievito
1 cucchiaino di caffe’ macinato fine
4 uova intere , io ne ho messe tre, erano grandi uova, ihhhhhh!!! e poi nocciole o mandorle amare.

Preriscaldare il forno a 180°C.
Spezzare grossolanamente il cioccolato, aiutandosi eventualmente con un coltello. Io ho messo una manciata di nocciole tostate, le nostre, che buone, poi riunire tutti gli ingredienti in un robot da cucina con accessorio lame e frullare fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo. Versare in uno stampo da torta coperto precedentemente da carta da forno. Cuocere a 180°C, forno già caldo, per 40 minuti. Verificare che la torta sia ben cotta, diversamente prolungare di qualche minuto la cottura.Se volete, aggiungete, invece delle  nocciole ,le mandorle
tritate finemente. Le ritroverete al fondo della torta, cosi’ come gli
eventuali pezzi piu’ grossi di cioccolato. Mamma mia che buona!!!


 E’ veramente semplicissima da fare ma…………..c’e’ un ma…………il grande problema e’
: la cottura. Come al solito,
quindi, il tempo e i gradi sono puramente indicativi. Questa torta deve risultare morbida e scura e l’interno deve essere tenero e asciutto, ma non
troppo, e allo stesso tempo. Ascoltate fate cosi’ ………….vale sempre il  solito accorgimento- lo stecchino",  – che pero’ non
basta. In questo, piu’ che in altri casi, è necessaria infatti una
profonda confidenza col proprio forno! Il mio forno cuoce velocemente, quindi 40 minuti sono davvero tanti, vedete voi!!!!

Una volta cotta, va sfornata, lasciata intiepidire e foderata
interamente con della carta di alluminio fino al momento
dell’utilizzo. La mia torta non si e’ intiepidita, e’ sparita, ho fatto a tempo a dargli un assaggino, che buona, mannaggia ……………fate questa torta e’ veramente buonissima!!!

Si serve tagliata a quadretti.. …anzi a piccoli pezzetti!!! Sempre che riusciate a farlo!!! Gnam!!!!