Treccine brioche con granella di zucchero.

Quando avete voglia di brioche calde appena sfornate ….provate a prepararle, ci vuole solo del tempo per la lievitazione, ma poi il risultato e’ davvero ottimo, preparatele alla sera per poi infornarle al mattino mentre si prepara il caffe’..ci vogliono 10 minuti per dorarle e poi…..gnammi….sono deliziose. L’anno scorso a Pasqua avevo fatto le colombine con questo impasto, qua ho solo cambiato il modello….ho fatto le treccine..ecco la ricetta, molto semplice, basta far lievitare bene l’impasto e poi le treccine.

Ingredienti….

500 gr di farina manitoba

100 gr di zucchero

100 gr di burro morbido

130/170 di acqua

20 gr di lievito di birra

sale …un pizzico

2 uova e un tuorlo

aromi di arancio e limone

vanillina

Per la glassa….50 gr di farina

100gr di zucchero

acqua

Ora fate cosi’…..

Fare un impasto con tutti gli ingredienti con metà
acqua, quando si saranno amalgamati bene gli ingredienti versare un pò alla volta il resto dell’acqua…non esagerate, altrimenti rischierete di trovarvi con una massa non la
vorabile e sarete costretti ad aggiungere farina..

Lavorare l’impasto a lungo finche’ sarà liscio…………poi  metterlo a riposare coperto per un’oretta circa…..
girandolo sottosopra un paio di volte a distanza di 10 minuti prenderà forza e consistenza. Passato il tempo formate le treccine dividendo prima l’impasto in piccole palline da dividere poi in tre rotolini, fatte tutte le treccine mettetele sulla placca del forno e fatele lievitare ancora per un ora e mezza o due. Passato il tempo preparare la glassa mescolando la farina con lo zucchero ed aggiungere acqua fino ad avere una crema che non deve colare. Spennellare
molto delicatamente di glassa le treccine cospargere di zucchero semolato e ricoprire con una dose generosa di zucchero a velo. Infornare a 220° per 8-10 minuti a metà altezza. Che buone!!!!!!!!!!!!!!!

 


 

Gnocchi alle bietole.

Pensate che stamattina avevo idea di fare il riso per mezzogiorno poi..facendo colazione con la treccina brioche, troppo buona e’ deliziosa, si prende qualche etto mangiandola ma poi con una corsetta si smaltisce e ne vale davvero la pena, il palato ringrazia!!!!! Dicevo…..ah, facendo colazione e leggendo il mio libretto di ravioli e gnocchi ho trovato questa ricetta favolosa. Se si vuole far mangiare della verdura a chi non la gradisce ecco il modo migliore per farlo. Sono buonissimi questi gnocchi e in questo piatto c’e’ proprio tutto, primo, secondo e contorno naturalmente!!!!

Eccovi la ricetta, se li preparate per dei bimbi usate un formaggio tipo parmigiano reggiano, nutriente e saporito perche’ quello che consiglia la ricetta e’ davvero salatissimo. Poi se non avete le bietole usate gli spinaci, il risultato e’ identico.

Ingredienti

3 patate+500g di farina bianca+200 gr di bietole+un cucchiaio di olio extravergine+una cipolla+40 g di burro+150 gr di bagoss, e’ un formaggio d’alpeggio saporito che puo’ essere sostituito tranquillamente con del parmigiano o anche il pecorino.

Ora fate cosi’…lessate una patata. Lavate le bietole e lessate anche queste. Sgocciolatele e strizzatele con cura, tenendo da parte l’acqua che fuoriesce.

Disponete la farina a fontana sulla spianatoia, mettetevi al centro le bietole tritate, la patata lessata e schiacciata l’olio e un pizzico di sale e impastate unendo l’acqua di cottura delle bietole quanto basta per fare un impasto di media consistenza. Ora sbucciate le patate rimaste, lavatele e tagliatele a pezzetti, poi lessatele per 10 minuti in acqua salata. Tritate la cipolla e fatela soffriggere in 30 gr di burro. Formate delle palline con l’impasto preparato e tuffatele nell’acqua dove stanno cuocendo le patate. Man mano che vengono a galla scolate gli gnocchi insieme alle patate prendendoli con il mestolo forato. Poi disponeteli in una pirofila da forno imburrata alternandoli con il soffritto di cipolle e il formaggio grattuggiato grossolanamente. Fate gratinare nel forno gia’ caldo a 200 gradi per qualche minuto e servite subito, sono buonissimi…e li faro’ di nuovo!!!!!

Panini con i wursterl.

Ecco uno dei panini al wursterl che ho fatto domenica, sono piaciutissimi, si possono fare anche con la mozzarella se preferite ma cosi’ vi assicuro che sono gustosissimi. Mi hanno detto se li rifaccio…si, sono davvero ottimi, eccovi la ricetta.

Ingredienti…

500 gr di farina 00
30 gr di lievito di birra fresco
olio evo
latte q.b. per ottenere un impasto morbido
1 uovo
1/2 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaino di sale  …..6 wursterl per sei panini

ora fate cosi…….sciogliere il lievito con 1/2 cucchiaino di zucchero in poco latte tiepido.

Versare  la farina a fontana e mettere il lievito ormai sciolto, l’uovo l’ olio e, a filo, tanto latte tiepido fino ad ottenere un impasto morbido.
Il sale all’ esterno in modo che non venga a contatto con  il lievito…..lavorare bene l’impasto e formare una palla , inciderla a croce e metterla a lievitare,  al riparo da correnti, se mettete nel forno spento questa palla a lievitare raddoppiera’ in poco tempo….. un’ora). Poi rilavorare il panetto e suddividerlo in porzioni ed inserire in ognuna un wursterl.
Sigillare con cura le pagnottine ottenute e sistemarle sulla placca del forno ricoperte da carta da forno, ben distanziate perché aumenteranno ancora di volume.

Mettere di nuovo la placca in forno spento per almeno un’altra ora.
portare il forno alla temperatura di 180 gradi anche 200 e cuocere le pagnottelle per circa 30 minuti.….sono buonissimi!!!!!!!!!!!!

 

 

 

Plumcake alla panna.

Oggi e’ nuvoloso..uf, ma siamo quasi a marzo, poi aprile..beh primavera in arrivo e sono felice.Questo plumcake l’ ho preparato ieri pomeriggio, l’ho trovato sulla pagina Online di ricette, ogni tanto ci vado e trovo delle cose molto buone da fare, e’ semplice da fare e buonissimo, ho aggiunto solo il cacao per farlo di due colori, qua il cioccolato va’ alla grande, e poi in tema di carnevale ho fatto la glassa con lo zucchero a velo e ho messo le codette colorate sopra. E’ un idea carina per carnevale, colorata e poi non e’ fritta, avevo voglia di fare i fricio’,  ma…questi dolci da forno risultano ottimi e sono leggeri. Eccovi la ricetta, se non volete usare il limone va bene, certo e’ proprio questo che da un sapore particolare al dolce. Ho fatto l’impasto poi l’ho diviso a meta’in due terrine ed ho messo il limone da una parte e dall’altra il cacao, quando ho messo l’impasto nello stampo da plumcake ho messo prima quello di panna e limone e poi quello di cacao…..slurpppetttttte.


INGREDIENTI
200 g di farina 00
100 g di fecola di patate
200 g di zucchero
300 ml di panna
3 uova
1 scorza grattugiata di un limone
1 bustina di lievito per dolci
zucchero a velo….cacao amaro.

Fate cosi’…

In una terrina lavorare i tuorli con lo zucchero e la panna , aggiungere la farina, la fecola e la scorza grattugiata di un limone.Amalgamare bene e aggiungere gli albumi montati a neve. Per ultimo aggiungere il lievito e mescolare  bene. Dividere l’impasto in due terrine e in uno aggiungere il cacao nell’ altro il limone grattuggiato. Versate l’impasto bianco in uno stampo da plumcake imburrato e infarinato, poi quello al cacao e cuocere in forno a 180° per circa 40 minuti.Quando si raffreddata spolverizzare la superficie con lo zucchero a velo oppure fare la glassa con zucchero a velo e poche gocce di limone e mettere le codette colorate…..e’ buonissimo questo plumcake!!!!!Ultima fettina….ihhhhhhhhh

Biscotti al cioccolato.

Ho fatto questi biscotti ieri sera, facilissimi da fare e molto buoni, non sono dolcissimi e rimangono molto soffici, veramente li abbiamo mangiati tutti, in questa casa non esiste la parola “avanzo”!!!!!!
E’ una frolla al cacao senza l’utilizzo delle uova.
Ecco la ricetta…
Ingredienti
250 g farina 00
40 g di cacao
30 g di cioccolato fondente fuso
20 g di fecola
50 ml di latte freddo
100 g di burro
un pizzico di sale
150 g di zucchero
vanillina
1 cucchiaino abbondante di lievito per dolci
Fate cosi’:
mettete a sciogliere il cioccolato fondente a bagnomaria …poi impastare tutti gli ingredienti insieme e formare una palla. Metterla in frigo mezz’ oretta. Poi stendere la pasta con il matterello e ritagliare i biscotti secondo la forma desiderata. Ho fatto i cuori grandi, forse era meglio fare quelli piu’ piccini perche’ qualcuno si e’ rotto, sono davvero molto morbidi!!!
Infornare a 180° per circa 10 minuti.
Sfornare e lasciarli raffreddare.

Eccoli!!! Gnammi!!!

Cigni alla panna e bigne’ al cioccolato.

Ho fatto i bigne’ al cioccolato oggi…..con i cigni alla panna, belli e buonissimi. Sono facili da fare e veloci da mangiare!!!!!!!!!!!!!!!!!

L’impasto risulta molto delicato e leggero! Sono piaciutissimi!!!!!!!!! Eccovi la ricetta che ho salvato tempo fa sul mio computer, ne ho tantissime di ricette….quando navigo le cose che mi piacciono le salvo e poi le preparo e quando mi riescono cosi’ bene….sono davvero felice!!!!!!Ihhhhh!!!
Ingredienti:
150 g di acqua
90 g farina 00
60 g burro
2 uova

Per farcire e ricoprire i bignè:
glassa al cioccolato

Per farcire i cigni:
panna montata

Per decorare:
zucchero a velo vanigliato

Fate cosi’..
far bollire l’acqua con il burro tagliato a pezzetti,togliere dal fuoco e versare in un solo colpo la farina mescolando energicamente fino a che non si forma una palla.Lasciar raffreddare ed aggiungere una allo volta le uova.E’ importante aspettare che il primo uovo sia stato assorbito bene prima di aggiungere il secondo e non vi preoccupate se sembra che l’impasto si separi continuate a girare Mettere l’impasto ottenuto in una sacca da pasticcere con la bocchetta a stella e formare i bignè ben distanziati tra loro su una teglia ricoperta con carta forno.Per i cigni formare sempre con la tasca da pasticcere degli ovali leggermente più grandi dei bignè e dei bastoncini a forma di S. Mettere in forno a 180° per circa 20 minuti e far raffreddare ….poi fate i cigni tagliando la calotta del bigne’, farcendo l’interno con la panna mettendo la esse come testa del cigno e le ali tagliando la parte superiore della calotta in due…si puo’ anche fare un taglio sopra il bigne’…riempire l’interno e posare la testolina del cigno. Per i bigne’ invece basta sciogliere il cioccolato a bagnomaria e farlo raffreddare poi riempire con panna e cioccolato….sono deliziosi, si sciolgono in bocca….

Dimenticavo…..mettere lo zucchero a velo….

 

Le puntarelle.

Le puntarelle si ricavano da una qualità di cicoria detta catalogna. Di questa si coltivano due varietà: una per produrre i cespi da consumare generalmente cotti, e l’altra per ricavare le “puntarelle”, ossia i germogli che si formano all’interno della pianta. Questi, opportunamente tagliati, sono raccolti in acqua ghiacciata perché assumano consistenza croccante e la tipica  forma arricciata. Ho visto alla prova del cuoco preparare le puntarelle in modi diversi, questa settimana andando per spese le ho viste e le ho comprate, sono davvero buone!!!!

Ho comprato un cespo piccolo dove ci sono solo foglie tenere, bisogna mondare il tutto e prendere le parti piu’ tenere, le cimette, togliere le parti piu’ dure e tagliate tutto sottile sottile, man mano che tagliate mettete nell’acqua fredda in ammollo per due tre ore, l’acqua fredda le fa arricciare. Poi basta condirle con aglio, olio aceto e sale con quattro acciughe, dovete fare una salsina densa che poi metterete sopra le puntarelle scolate bene dall’acqua.

Sono tanto buone, l’aglio non mi piace ma qua ci vuole proprio perche’ il gusto delle puntarelle amarognolo con l’acciuga e l’aglio….aceto…beh….provate un po’!!!! Si possono anche servire cosi’ condite in cestini di parmigiano….basta ….dividire  il parmigiano grattuggiato in 4 parti e sistemalo sulla placca del forno foderata con della carta da forno in modo da formare 4
dischetti sottili ben separati tra di loro, quindi cuocere le cialdine a 220° per circa 2-3 minuti (attenzione a non farle dorare troppo perché diventerebbero amare).
Togliere  con una paletta una cialdina, appoggiala velocemente, prima che indurisca, su una ciotola di metallo unta di olio e falle prendere la forma. Ripeti le stesse operazioni con le altre. Falle raffreddare poi staccale delicatamente..quando si sono formati i cestini basta mettere le puntarelle all’interno condite e via…..un contorno sfiziosissimo e di una bonta’!!!!!!