Tiramisu’ con “uova cotte”

In questo periodo estivo bisogna stare sempre molto attenti ai prodotti che si comprano e sopratutto lo yogurt, il latte, i formaggi e le uova …infatti si raccomanda di guardare sempre le scadenze e di cuocere bene gli alimenti. Il tiramisu’ e’ un dolce buonissimo che ho sempre preparato con le uova crude, si potrebbe anche non usarle ma se proprio si vogliono usare le uova ci sono delle soluzioni che rendono questo dolce simile al classico tiramisu’ con uova lavorate a freddo. Allora c’e’ la pastorizzazione delle uova che e’ un metodo semplicissimo basta cuocere uno sciroppo di acqua e zucchero in parti uguali che andrà aggiunto bollente ai tuorli  mentre li montiamo, in modo da pastorizzare l’uovo evitando così appunto i rischi alimentari di un uovo crudo e i suoi problemi di conservazione. Poi si continua la preparazione del dolce aggiungendo mascarpone e panna o solo mascarpone, con i savoiardi imbevuti nel caffe’ o pan di spagna e cosi’ via. Un altro metodo che ho trovato navigando nel web, Velavelo, un ristorante a Vieste, andarci, magari!!!!..Questa ricetta che hanno sperimentato  mi e’ subito piaciuta, io adoro la crema…in questa  preparazione che adesso vi spiego c’e’ la crema inglese da usare come base del semifreddo. Ho preparato il tiramisu’ oggi per stasera ..e’ rimasto un fettino, proprio ino in frezeer..e’ piaciutissimo!!!!! Ecco la ricetta!!!

Ingredienti…500 di mascarpone e 250 di savoiardi….una confezione praticamente, io non avevo tanto mascarpone, allora ho usato meta’ mascarpone e meta’ panna montata. Poi 6 tuorli ( io ne ho usati cinque di uova grandi) poi 150 di zucchero e 400 ml di latte, questi sono gli ingredienti della crema inglese…..e naturalmente caffe’ ristretto quanto basta per bagnare i savoiardi e cacao amaro.

L’unico accorgimento in questa ricetta e’ quello di non far bollire il latte, non deve superare gli 80/82 gradi, ci vorrebbe un termometro da cucina (oggetto che mi sono segnata e che comprero’!!!!), ma basta che fate una prova con un cucchiaino…la crema e’ pronta quando vela il cucchiaino…… ora fate cosi’, vi dico che e’ semplice. Per prima cosa preparate la crema inglese sbattendo i tuorli con  lo zucchero con le fruste elettriche fino a farli diventare bianchi e spumosi. Mettete il latte nel pentolino e portatelo a quasi ebollizione…controllate ….appena accenna a bollire togliete dal fuoco e aggiungete il composto delle uova, sempre girando con le fruste, non fate formare i grumi, io vi consiglio di usare quelle elettriche,  deve venire bella soffice e liscia, riaccendete il fuoco e girate senza far bollire il composto fino a quando avete una bella crema quasi senza schiuma.  Ora dovete aspettare che si raffreddi. Io l’ho messa in frigo e sono andata a prendere il sole. Con la crema fredda da frigo ora aggiungete il mascarpone e la panna, girate bene per amalgamare il tutto fino a quando non otterete una crema densa e corposa. Prendete un recipiente e incominciate e fare gli strati incominciando con un primo strato di crema al mascarpone, poi di savoiardi imbevuti velocemente di caffe’ e continuate fino a riempire il contenitore, alla fine guarnite con ciuffetti di panna montata e poi cacao amaro….e’ davvero buonissimo. Io questo dolce oggi l’ ho messo in freezer ….e’ ottimo …infatti e’ sparito ….quel fettino, ino penso che domani non lo trovero’, sono la prima ad addormentarmi e l’ultima a svegliarmi al mattino, ahahahhaha, che sfortuna, mannaggia, ahahah!!!!

Tarte tatin.

Questa torta, il cui nome completo è Tarte des Demoiselles Tatin, è stata inventata alla fine del XIX secolo dalle sorelle Tatin. La leggenda narra che Stephanie, una delle due sorelle, si accorse di aver infornato la torta senza aver foderato il fondo della tortiera con la pasta brisée. La cuoca, senza lasciarsi scoraggiare, decise di ricoprire le mele con la pasta, ottenendo così quella che è diventata una delle preparazioni più note della cucina francese. Certo che per un errore ha proprio inventato una squisitezza. Io ho trovato questa torta deliziosa…pasta brisée, mele caramellate , burro, breve cottura e se poi la mangiate tiepida con la panna fresca, beh….provatela!!!!!! Io la ricetta l’ho presa da giallo zafferano, bravissima Sonia, c’e’ anche il video come spiegazione. Ecco gli ingredienti…75 gr di burro, 8 mele golden, 250 di zucchero e naturalmente la pasta brisèe che potete preparare o comprare gia’ pronta!!!

Ora fate cosi’….. sbucciate le mele e tagliatele a spicchi, dividendole in quattro parti. Prendete una casseruola tonda, io ho preso la tortiera e imburratela per bene, disponendo sul fondo dei piccoli ciuffetti di burro, poi aggiungete lo zucchero lasciandone due cucchiai per il secondo strato di mele che metterete nella tortiera. Adesso mettete gli spicchi di mele formando un primo strato che sistemerete con il dorso rivolto verso il fondo della casseruola Cospargete le mele con lo zucchero rimasto e continuate con il secondo strato di mele che sistemerete però con il dorso rivolto verso l’alto. Mettete la tortiera sul fuoco vivace e lasciate cuocere fino a quando lo zucchero si sarà sciolto e diventato biondo. Poi spegnete il fuoco e lasciate  intiepidire. Poi mettete la pasta brisèe stesa sopra le mele rivoltando i bordi verso il basso come per avvolgere le mele….. punzecchiate la pasta brisè qua e là con uno stecchino e infornate a 220 gradi per 15 minuti: quando la pasta  brisè inizierà a gonfiarsi, abbassate il forno a 180 gradi e lasciate cuocere per altri 15 minuti. Terminata la cottura, estraete la tarte tatin dal forno, capovolgetela immediatamente sul piatto di portata e attendete che intiepidisca. E’ buonissima servita con la panna montata.

Timballo di riso.

Mi piace il riso preparato in tanti modi e questa ricetta mi e’ piaciutissima appena l’ho vista, piu’ che altro e’ la foto che mi ha ispirato …..e’ un piatto unico  perche’ e’ davvero ricco di ingredienti e poi se lo preparate prima e’ buonissimo anche tiepido, non c’e’ carne e nemmeno pomodoro ma vi assicuro che e’ buonissimo e facile da preparare!!!!! Eccovi la ricetta..presa dal mio libro tutto sui primi piatti!!!!

Ingredienti

500 gr di riso

120 gr di mozzarella

120 gr di prosciutto cotto …io ho messo i dadini di prosciutto

120 gr di burro

1 presa di noce moscata

50 gr di parmigiano reggiano grattugiato

20 gr di groviera grattugiato

2 uova

un mazzetto di basilico fresco tritato insieme ad una puntina di aglio

sale e pepe.

Ora fate cosi’

Mettete a bollire l’acqua per cuocere al dente il riso, scolatelo e conditelo con 80 gr di burro, con una presa di noce moscata e con il parmigiano reggiano grattugiato. Sbattete le uova in una terrina con il groviera e un pizzico di sale e pepe, unite il basilico tritato con la puntina di aglio, rimescolate e infine versate il miscuglio ottenuto in una padella di diametro di 22 centimetri con dentro 20 grammi di burro fuso. Fate rapprendere la frittata da una parte, poi rivoltatela e fatela cuocere dall’altra parte. Imburrate uno stampo rotondo di diametro 24 e ricoprite il fondo con uno strato di riso, adagiatevi sopra meta’ dose di prosciutto cotto, poi mettete la frittata e terminate con la mozzarella tagliata a fettine e con il rimanente prosciutto. Ora ricoprite con il riso rimasto, disponete sulla superficie qualche fiocchetto di burro e mettete in forno caldo a 180° per 15 minuti. E’ davvero buonissimo!!!!!!

Le padelle della prova del cuoco, mi sono arrivate, finalmente, sono belle e la cottura viene davvero ottima….non faccio pubblicita’..e’ che mi piacciono tantissimo!!!!!!!

Panzanella al salmone.

Oggi ho stirato tutto il di’….uffi, parto sempre bella pimpante con l’idea di sbrigarmi invece ci metto sempre un bel po’, siamo tanti e a me piace stirare tutto….lo so…ci sono cose che si potrebbero anche non stirare, vero, ma sono cosi’…adesso sono fusa e dire che oggi non fa caldo, si sta bene direi….ma che voglia di andare al mare, altro che stirare!!!! Se chiudo gli occhi sono sul lettino in semiombra, tutto sole proprio non mi va, vicino al mare con poca gente…troppo bello il mare…..magariiiiii!!!!! Andro’ da Kiaretta…con lei sto troppo bene!!!! Eccovi la ricetta di questo piatto che io preparo spesso per cena e che e’ buonissima anche con il tonno….e e volete sostituire il cipollotto con un piccolo cuore di sedano bianco e’ buonissima….a me piacciono troppo questi piatti freschi!!!!

Ingredienti

4 fette di pane casereccio raffermo

2 confezioni di filetti di salmone …io prendo sempre quelli all’olio d’oliva, se volete prendere quelli al naturale usate piu’ olio evo per condire

4 pomodori maturi e ben sodi

1 cipollotto fresco

alcune foglie di basilico

40 gr di olio extravergine di oliva

pepe nero appena macinato e sale

Ora fate cosi’

Inumidite velocemente le fette di pane sotto l’acqua, spezzettatele in bocconcini, tagliate in cubetti i pomodori e affettate sottilmente il cipollotto. Ora radunate gli ingredienti in una terrina e aggiungete i filetti di salmone sgocciolati e sfaldati in pezzetti. Condite con un pizzico di sale, l’ olio, il pepe e insaporite con le foglie di basilico spezzettate al momento. Lasciate insaporire per 20 minuti e gustate questo fresco piatto….una macedonia con gelato e la cena e’ fatta!!!!

 

 

 

Spaghetti sirena.

Ricettina veloce e semplicissima….oggi finalmente una bella giornata senza vento, pioggia, sbalzi di temperatura…sperem!!!!Ingredienti:

350 gr di spaghetti…io vi scrivo le dosi descritte sul mio libro ” cucinare con fantasia” …sono per 4 persone

1 scatola di tonno sott’olio

1 spicchio d’aglio

1 manciata di foglie di prezzemolo

3 cucchiai di olio extravergine

2 cucchiai di succo di  limone

sale e pepe

Ora fate cosi’:

prima di tutto mettete a scaldare l’acqua per gli spaghetti. Lavate il prezzemolo, asciugatelo e tritatelo, aprite la scatola di tonno, scolate l’olio in eccedenza e spezzettate la polpa. Spellate l’aglio e dividetelo in due parti togliendo il germe centrale. Quando dalla pentola che avete messo a bollire saliranno le bollicine mettete il sale e appena riprendera’ il bollore buttate gli spaghetti ..rimescolate con cura e cuocete la pasta al dente, Intanto sfregate l’interno della zuppiera dove servirete questo gustoso primo con l’aglio, versateci gli spaghetti ben scolati, conditeli con l’olio, il prezzemolo ben tritato e il tonno spezzettato, poi il succo di limone….date una macinata di pepe e servite subito in tavola...sono buonissimi!!!!!!!!

 

Panini alle olive.

13 giugno……ricetta dei panini alle olive.
Sono ancora senza connessione ma quanto ho lavorato oggi, mamma mia. Tre piani da pulire non e’ poco, poi se aggiungi la scala, il pian terreno e un cortile con giardino….vorrei un giardiniere, solo quello, me lo sono anche sognato una notte, ahahahhah…..carino, naturalmente e faceva tutto quello che gli dicevo….fiori qua, taglia la’, sopratutto pulisci e togli le erbacce….magari!!!!!!!! Poi preparo un buon caffe’e arrivederci….ahahah, se mi legge la mia amica mi sgrida, lei ha tanto di quel da fare da sua mamma, altro che il mio di giardino, lei ha l’orto e non due o tre piantine….quindi mi dico, Laura zitta e lavora!!!!Ecco… prima che Mary me lo scriva!!!!Prrrrrr!!! Allora questa ricetta e’ di Sara, il suo dolce mondo a volte e’ anche salato, ma di un salato buonissimo come questi panini alle olive che ho provato a fare con successo, sono ottimi!!!!!!!
Eccovi la ricetta di Sara senza nessuna modifica…..

Ingredienti:

300 gr di farina 00
140 gr di acqua
15 gr di lievito di birra
10 gr di sale
un cucchiaino di zucchero
50 gr di olive verdi
3 cucchiai di olio extravergine di oliva

Ora fate cosi..

Mescolate la farina con l’olio, il lievito sbriciolato e lo zucchero. Poi unite l’acqua tiepida e il sale. Poi le olive tagliuzzate.
Mescolate energicamente per 5 minuti almeno.
Mettete a lievitare l’impasto per la lievitazione. L’ impasto deve venire il doppio!!!Dopo formate dei filoncini e fate lievitare per 45 minuti.
Infornate a 200 gradi per 20 minuti …controllate il colore dei panini!!! Sono buonissimi, spariti subito a casa mia, prossima volta raddoppio le dosi perche’ ne volevano ancora!!!!

Gelato alla stracciatella.

Questa ricetta l’ho scritta e preparata l’11 giugno. Ho di nuovo la connessione!!!!!!!! Finalmente!!!!!
Siamo senza connessione per un cambio, si spera vantaggioso, in velocita’ per navigare, io posto lo stesso le ricettine golose memorizzandole sul mio pc,come questa, poi le mettero’sul mio blog. Spero che ci mettono poco perche’ il mio relax lo passo a navigare, a curiosare e cercare nuove ricette, a chattare con la mia Kiara quando e’ a Genova, anche se la chiamo al telefono ma la chat vi assicuro che e’ davvero divertente, poi e’ lei che mi ha insegnato tutte queste cose con internet, mi manca il mio tesoro, quando e’ qua mi diverto, lei mi riempe la giornata!!!
Allora oggi ho fatto, oltre a migliaia di cose in casa, la spesa, e in giardino, un gelato alla stracciatella troppo buono!!!!! Ho scoperto anche una dritta niente male per riuscire ad avere il cioccolato a pezzetti finissimi in un modo davvero semplicissimo!!! Eccovi la ricetta.
Ingredienti:

150 gr zucchero
300 gr latte
250 gr panna fresca
200 gr di ottimo cioccolato fondente
Fate cosi’

Con il frullatore ad immersione frullate zucchero e latte, fate riposare, poi montate la panna e aggiungetela alla miscela di zucchero e latte, mescolate con delicatezza e mettete nel freezer per 4 ore. Non ho la gelatiera..vi assicuro che anche cosi’ viene buonissimo….Ogni ora mescolate per farlo diventare cremoso e per non farlo diventare un pezzo di ghiaccio. Ed ecco il segreto per fare la stracciatella: sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente, e dopo un oretta che avete messo in freezer il gelato versare a filo il cioccolato fuso. Con il freddo si solidifica creando dei deliziosi pezzettini sottilissimi di cioccolato. E’ davvero un idea favolosa, questa l’ ho rubata a chi produce favolosi gelati…ihhhh, provate viene davvero buonissimo ed e’ bello da vedere!!!!