Le mie dolci candele e tantissimi auguri di Buon Anno!!!!!

Ecco un dolce d’effetto che stupira’ tutti i vostri invitati, sembrano vere candele ,carinissime, anzi e’ un bel centro tavola natalizio ma poi ci si accorge che sono dei dolcetti buonissimi, le ho preparate ieri sera per metterle in tavola stasera, capodanno, facciamo una festa fra di noi, Kiaretta e’ in montagna con gli amici, noi , vecchietti, invece ci pappiamo le stelline gia’ preparate con spinaci e ricotta, cotechino e lenticchie, pandoro con crema alla vaniglia e al cioccolato, e queste deliziose candele, beh, niente male, tanto balleremo tutta la sera, ahahahah!!!!Posto poi le ricette, ne ho cosi’ tante da scrivere, con calma lo faro’, oltre ad essere un promemoria per me possono servire a chi mi legge, pensate che io ho trovato la ricetta di queste dolci candele l’anno scorso su cookaround, sono belle e deliziose!!!! Un 10 e lode a chi le ha proposte per prima, si chiama Tery, vi scrivo la sua ricetta e la mia versione fra parentesi, io non amo molto il cioccolato bianco, allora ho fatto una cremina densa con panna e mascarpone.

Ingredienti per i cannoncini :

300 gr circa di farina 00
120 gr di margarina (a panetto), io burro.
100 gr di zucchero
2 uova piccole
1/2 bustina di vanillina
granella di nocciole

Ingredienti per la ganache :

500 ml di panna di latte (panna da montare fresca)
500 gr di cioccolato bianco (mascarpone)
3 cucchiai di liquore secco (non l’ho messo ho aggiunto 3 cucchiai di zucchero).

Per le fiammelle:
zucchero semolato

Ora fate cosi’:

Impastate,la farina, le uova, la margarina a pezzetti o il burro, lo zucchero e la vanillina, formate una palla e lasciatela riposare in frigo per mezz’ora. Poi stendetela alta circa 3 mm e fate le strisce di diverse misure; partendo da 5 cm., per dare l’impressione delle candele piu’ alte e quelle piu’ consumate. Arrotolatele attorno a dei cannoli di metallo, facendo attenzione a non far sovrapporre la pasta. Poi tagliate al punto giusto, se occorre pizzicate un po’ la pasta nel punto di congiunzione e aggiustatela con le mani. L’impasto sarà morbido e l’operazione sarà facile. Ungete leggermente i cannoncini con poco burro fuso e rotolateli uno alla volta nella granella di nocciole, poi metteteli sulla placca del forno ricoperta di carta.
Infornate in forno preriscaldato a 180° per 20 minuti. Ora preparate la ganache mettendo in un pentolino antiaderente la panna liquida ed il cioccolato bianco. Mescolate, facendo sciogliere a fiamma bassa il cioccolato.Trasferite tutto in un recipiente e aggiungete il liquore secco. Lasciate intiepidire e poi trasferite in frigo finchè tutto sara freddissimo. Prima di montare il tutto lasciate raffreddare ulteriormente per 15 minuti in freezer.
Montate la ganache con le fruste elettriche, fin quando otterrete una crema soffice e stabile. Io invece ho montato la panna, aggiunto tre cucchiai zucchero e poi il mascarpone, viene una crema bianca, morbida e soda adatta da riempire i cannoli.
Farcite i vostri cannoncini con l’aiuto di una tasca da pasticcere e metteteli in frigo. Per le fiammelle, prendete degli stecchini e appoggiateli sopra la carta da forno.
Intanto preparate un caramello biondo, state attenti perche’ a me il caramello e’ venuto un po’ scuro, l’ho lasciato un attimo di troppo. Con l’aiuto di un cucchiaino, versatene un po’ su ogni stecchino tenedolo fermo con la mano sinistra. Cercate di dare al caramello la forma di una fiammella. Quando il caramello sarà duro non vi vi resterà che adagiare verticalmente i cannoncini su un piatto e infilarci dentro le fiammelle!
Guarnite il piatto con decorazioni e rametti natalizi come piu’ vi piace.…queste dolci candele faranno una gran bella figura!

Annunci

Pere al vino rosso .

Natale e’ sempre una festa bella e piena di calore, ho passato una bellissima giornata con i miei cari, tante risate, baci e abbracci e come al solito, troppo cibo, mannaggina!!!Quest’anno ho preparato un pranzo a base di pesce con l’idea di arrivare alla fine del pranzo con il posto per i dolci , li adoro e vorrei assaggiarli, invece siamo arrivati al primo con la pancia piena cosi’  ci siamo un po’ fermati a fare due chiacchere, fumatina chi fuma e non dovrebbe, intanto la millefoglie era in forno tiepido che aspettava di essere mangiata. E’ davvero buonissima, vi scrivo poi la ricetta, sono anche riuscita a fare qualche foto!!! Il 25 per preparare tutto (anche un bel tavolo tutto rosso con l’alberello menu’ e i segnaposto) mi sono svegliata alle sette, avevo lavorato il giorno prima per gli antipasti, sono rimasta soddisfatta del risultato del pranzo, mi hanno fatto i complimenti dicendomi che ho fatto un ottima scelta per il cambiamento di menu’ e che era tutto ottimo, non e’ avanzato nulla!!!!!Ho preparato 6 antipasti, quasi tutti a base di pesce, un primo un po’ calorico, un secondo buonissimo, branzino al cartoccio, un insalata gustosissima, maionese fatta in casa,una salsina buonissima per gli asparagi con polpa di granchio, frutta fresca e secca e due dolci talmente buoni da svenire, pandoro con gelato e tronchetto al cioccolato!!!! Scrivero’ con calma le ricette, ora vi scrivo la ricetta delle pere al vino che ho fatto ieri sera al mio maritino, la sera del pranzo di Natale eravamo troppo pieni e non abbiamo cenato, a S. Stefano ho fatto un pranzo e cena leggera con tanta verdura e questa meraviglia accompagnata dalla salsa inglese, mio marito ha apprezzato molto!!!!!!

Ingredienti:


4 pere Kaiser (naturalmente aumentate le dosi se siete di piu’!!)

1/2 l. di vino rosso

1/2 l. di acqua

150 gr. zucchero

Fate cosi…

Far bollire i liquidi con lo zucchero in una casseruola alta e stretta. Sbucciare le pere lasciando il picciolo. Adagiarle piano nella casseruola e coprire. Cuocere circa 40 min.

Togliere le pere dal liquido e lasciarlo sul fuoco fino a riduzione (ne deve restare circa la metà).

Servire a temperatura ambiente con salsa inglese e la loro riduzione.

 Per fare la SALSA INGLESE ALLA CANNELLA di Maurizio Santin….(ricetta presa dalla prova del cuoco)…500 gr. di panna fresca 110 gr. di tuorli 65 gr. di zucchero semolato 1 stecca di cannella Bollire la panna con la stecca di cannella; mescolare in una bacinella lo zucchero con i tuorli cercando di incorporare meno aria possibile. Unire il liquido bollente alle uova, filtrandolo per eliminare la cannella, e rimettere il tutto nella casseruola . Riportare sul fuoco e cuocere sino a raggiungere la temperatura di 82/85°. Passare al setaccio e omogeinizzare con l’aiuto di un mixer ad immersione. Sono deliziose!!!!!!!!!!!!!!!!!!Il mio Willy che dolce, e’ in attesa del regalino, troppo carino!



 

 

Tiramisu’ natalizio con meringhette e alberelli al cioccolato.

Auguroni di Buon Natale!!!!!!!Questo post e’ dedicato alle  persone che amano il tiramisu’, questo che ho preparato e’ in versione natalizia, con meringhette ed alberelli al cioccolato fondente, e’ godurioso e ce lo siamo pappato a cena, ho fatto una focaccia sottile con prosciutto e formaggio, insalatina, frutta e un fettino, ino di questa meraviglia!!!!!In queste feste va benissimo, in questa versione poi fa la sua bella figura. Ecco la ricetta, domani saro’ impegnata con i preparativi per il pranzo di Natale, vi scrivero’ poi le ricette!!!Questo e’ il menu’, l’ho scritto in un albero disegnato, idea di Kiaretta, e questi i segnapostimolto carini e buffissimi!!!! Ecco adesso la ricetta del tiramisu’ natalizio…Per fare le meringhette…..

 Ingredienti 100 g di albumi, 200 g di zucchero semolato, un cucchiaino di succo di limone. Ora fate cosi’

Dividete gli albumi dai tuorli, facendo attenzione a non lasciare la minima traccia di tuorlo, e metteteli in una ciotola di acciaio o di vetro, non devono essere freddi.

Iniziate a sbattere lentamente con le fruste elettriche, quando vedrete che si formerà un po’ di schiuma, aumentate leggermente la velocità dell’apparecchio, e continuate a montare.
Quando vedrete che la massa, è aumentata notevolmente, è il momento di aggiungere lo zucchero, poco alla volta, finché non sarà del tutto incorporato.
Montate, finché la massa non sarà soda, e anche capovolgendo la ciotola, la meringa rimarrà ben salda all’interno.
A questo punto, prendete  un sac a poche, e fate le vostre meringhette, sulla teglia del forno, coperta dalla carta forno.
Mettete la teglia nel forno già caldo, ad una temperatura di circa 80/90°, per circa 2 o 3 ore, o finché non le sentirete ben asciutte. Queste sono piccine, io le ho lasciate un ora e mezza. Poi preparate il tiramisu’ classico…sbattete tre tuorli con tre cucchiai di zucchero fino a formare le bolle, poi montate a neve gli albumi, aggiungete il mascarpone alla crema di uova e poi gli albumi montati a neve, mescolate piano, prendete i savoiardi e immergeteli velocemente nel caffe’ amaro mettendoli in un piatto da portata poi mettete la crema al mascarpone, poi ancora savoiardi, infine mettete la crema, livellate e con le meringhette decorate il tiramisu’, e’ delizioso, potete anche fare le coppette monoporzione!!!

Mi dimenticavo, gli alberelli, facilissimi da fare, con una formina dei biscotti disegnate l’alberello sulla carta forno, poi sciogliete a bagnomaria del cioccolato fondente e con pazienza riempite con l’aiuto di un cucchiaino lo spazio dentro il disegno, mettete un attimo in frigo per raffreddare il cioccolato ed ecco fatto gli alberelli di cioccolato, sono piaciutissimi!!!!

L’albero dolce di Natale.

Non oso dire cosa e’ avanzato stasera di questo buonissimo dolce, Se non sapete cosa preparare di dolce a Natale e volete fare qualcosa che piaccia a tutti, questo ve lo garantisco!!!! E’ un po’ lungo da preparare ma e’ semplicissimo, non rimane troppo dolce ed e’ di sicuro effetto in tema Natalizio!!! E’ una crostata in pasta frolla con crema pasticcera ricoperta da kiwi, deliziosa!!! Io volevo prepararla per il pranzo di Natale ma di dolci ce ne sono due, il tronchetto che porta mia cognata e il pandoro con il gelato, buonissimo!!! Allora questo dolce albero l’ho preparato oggi , la fonte di questa ricetta e’ di un bellissimo blog, la dolce rosa del monte, dove ci sono torte favolose,  pensate che la ricetta l’ho segnata l’anno scorso, un ultima cosa, per la riuscita ci vuole lo stampo adatto a forma di albero che io ho trovato online. Ecco come fare. Ingredienti per fare la pasta frolla: 400 g di farina, 200 g di zucchero, 150 g di burro a temperatura ambiente, 2 uova, la buccia di un limone grattugiato, mezza bustina di lievito per torte. Disporre la farina a fontana e tagliarvi dentro il burro a pezzetti, lavorarlo velocemente con le mani, riformare la fontana e mettere dentro le uova montate leggermente con lo zucchero.Unire il limone grattugiato e il lievito. Stendere la pasta frolla sulla tortiera imburrata e infarinata e cuocere in forno preriscaldato a 180 gradi per 35 / 40 minuti, dipende dal forno. Farla raffreddare e nel frattempo preparate questa deliziosa crema con questi ingredienti: 300 ml di latte, 2 tuorli d’uovo, 2 cucchiai di zucchero, un cucchiaio e mezzo di farina o uno di fecola se preferite, la scorza di un limone. Ci vogliono 4 kiwi grandi o 8 piccoli, ben sodi, poi le ciliegie candite e mezza bustina di tortagel chiaro, e’ una gelatina in polvere che lucida il dolce. Ora fate cosi’…fate bollire il latte, aggiungete la scorza di limone. A parte montate leggermente i tuorli con lo zucchero, unire la farina e il latte caldo, cercate di non formare i grumi. Rimettete sul fuoco e fate cuocere fino al bollore, sempre mescolando con un cucchiaio di legno, spegnete il fuoco e fate raffreddare la crema.Ora tagliate il kiwi a meta’ di lato e poi a fettine e quando torta e crema sono fredde incominciate a formare l’albero, prima spalmate bene la crema sulla torta poi mettete gli spicchi di kiwi partendo dal fondo come vedete in fotoFinito di decorare con i kiwi mettete le ciliegie candite come fossero le palline dell’albero e infine preparate la gelatina tortagel seguendo le indicazioni della confezione, ne basta poco per rendere lucido il tutto e per fissare bene la frutta. Vi dico che e’ davvero buono, se non avete bimbi potete bagnare leggermente la torta con del limoncello  prima di mettere la crema, e’ un idea di mio fratello, pensate che lui non mangia torte alla frutta, stasera si e’ pappato tre fette di questo dolce albero di Natale!!!!!!! Auguri di Buon Natale e tanta serenita’ a tutti!!!!!!!

 

Pappardelle alla montanara.

Questo tipo di tagliatelle le ho preparate l’altro giorno, sono ottime, la ricetta e’ del cuoco Cristian Bertol della prova del cuoco, simpatico e bravissimo!!! Io ho fatto le tagliatelle in casa ma potete utilizzare anche quelle che vendono gia’ pronte. La ricetta e’ semplicissima.

Ingredienti: per la pasta: 2 uova, 200 g di farina, poi ci vuole pancetta affumicata, pecorino, concentrato di pomodoro e cavolo nero, io ho utilizzato il cavolo verza verde, olio extravergine.

Ora fate cosi’, preparate la pasta impastando sulla spianatoia la farina con le uova, stendete in una sfoglia sottile, tagliate la pasta a lasagne e arrotolatela a tre, poi tagliate le pappardelle, se volete potete usare la macchina per la pasta oppure per fare prima, comprate le pappardelle gia’ pronte!!!!  Preparate il sugo facendo rosolare la pancetta in una padella ampia con un po’ di olio, aggiungete il concentrato di pomodoro e il cavolo verza tagliato sottile.  Nel frattempo cuocete la pasta in acqua salata per poco tempo, essendo fresca. Una volta cotta la pasta al dente, scolatela, unitela al sugo e saltate in padella, impiattate e servite con abbondante pecorino. E’ buonissima, Willy e’ d’accordissimo!!!! Ahhahaha!! Si avvicina il Natale, io ho quasi tutto pronto, scrivero’ poi le ricette delle cose che preparero’, il menu’ quest’anno e’ a base di pesce, sperem, ho fatto i segnaposti buffissimi, come questi e il menu’ scritto su un alberello di Natale da mettere poi in tavola, carinissimo, idea di Kiara, io intanto auguro a tutti tanta serenita’ e che queste feste che stanno per arrivare siano piene di amore per tutti!

Tronchetto di Natale.

Mia mamma adorava questo dolce tipico natalizio, qualche volta lo ha anche comprato a Natale, anche a me piace e finora non ho mai pensato di preparalo  in casa, finche’ non ho trovato in questo blog, “Peperoni e patate” , un ottima spiegazione in tutte le fasi di preparazione. Il post e’ dell’anno scorso e io come faccio sempre mi annoto tutto e quest’anno ho voluto provare a farlo anche se, non sara’ il dolce che preparero’ il 25 dicembre!!!! L’ho preparato stasera e domani ce lo pappiamo, e’ davvero una delizia!!!!! Ecco la ricetta …

Per la pasta biscotto 

Ingredienti:

4 uova (albumi e tuorli separati)

80gr di farina

20 gr di fecola

100gr di zucchero e una bustina di vanillina. Ora fate cosi..

Montare i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. A parte montare gli albumi con un pizzico di sale. Unire metà dei tuorli agli albumi e poi, alternandoli, un po’ di albumi e un po’ di farina e fecola fino al termine degli ingredienti. Incorporare il tutto delicatamente con una spatola cercando di non smontare il composto. Coprire con la carta forno la teglia mettete sopra il composto senza muoverlo troppo. Cuocere in forno a 180° per 10 minuti. Preparare uno strofinaccio umido e, una volta pronta la pasta biscotto, spostare l’impasto con la faccia libera sopra lo strofinaccio e delicatamente eliminare la carta forno. Arrotolate bene  l’impasto con lo strofinaccio (rimane il rotolo “farcito” con lo strofinaccio) e lasciarlo così fino a che non si sarà raffreddato. Poi preparate la crema…mi e’ venuta buonissima….

2 tuorli d’uovo

2dl di latte

60gr di zucchero

1 cucchiaio di maizena
1 bacca di vaniglia

1 cucchiaio di cacao amaro

70 gr di cioccolato fondente…Ora fate cosi.. Mettete nella pentola il latte con la bacca di vaniglia tagliata per il lungo e portate ad ebollizione. A parte montate i tuorli d’uovo con lo zucchero, aggiungete la farina e il cacao. Versate il composto nel latte e continuate la cottura senza mescolare. L’impasto di uova farina e zucchero galleggera’ sopra il latte Dopo qualche secondo mescolate bene con la frusta finche’ non raggiunge la consistenza desiderata. Spegnete il fuoco e aggiungete il cioccolato fondente mescolando finche’ non e’ completamente fuso. Ecco poi come fare per la ganache al cioccolato …

2 dl di panna

200gr di cioccolato fondente

 Scaldare la panna portandola quasi ad ebollizione. Spegnere e aggiungere il cioccolato fondente ridotto a scaglie. Una volta fuso completamente mettete il contenitore nel freezer due minuti e montate il tutto, vieni una meraviglia!!!! Ora si puo’ assemblare il dolce….prendete il rotolo e farcitelo con la crema pasticcera, arrotolatelo e  poi fatelo riposare almeno due ore in frigo, e finalmente si puo’ decorare il tronchetto. Riprendere il rotolo dal frigorifero, pareggiare entrambi i bordi esterni e tagliare all’estremità 2 tagli obliqui in modo da ricavarne due pezzi che formeranno i rami. Spalmare di ganache la parte dove mettete i rami e posizionare quest’ultimi, uno sul laterale e uno sulla parte alta. Non e’ un operazione difficile perche’ i rami  rimangono subito fermi. Ricoprire bene di ganache l’intero tronchetto lasciando scoperte le sezioni dei tronchi, cioè dove si vede il ripieno. Una volta coperto tutto il dolce livellate bene e poi con una forchetta decorare il tronco in modo da definire la corteccia. E’ bello da vedere e buono da mangiare, si puo’ preparare il giorno prima di Natale, basta tenerlo il frigo.

L’Omino pan di zenzero!!!

Era da tanto tempo che volevo provare a fare questi biscotti, sono dolcetti tipici natalizi dell’ Inghilterra, del Nord America e dei paesi del Nord Europa, fatti in diverse forme natalizie, l’omino e’ il mio preferito…  tradizionalmente vengono appesi all’albero di Natale.  Impossibile a casa mia, stasera ho provato a farli e quelle due pesti, mio marito e mia figlia, mannaggina, ahahahah, non mi hanno dato il tempo di glassarli, mamma sono cosi’ buoni…e mio marito, sei bravissima e intanto ne prendono uno, poi un altro, ma come si fa, ahahah, succede la stessa cosa quando preparo gli agnolotti: devo stare attenta perche’ altrimenti, tutti e due, padre e figlia li mangiano crudi. Ma dico io, non fa molto bene la pasta cruda e loro due, niente, poi mi dicono , ma noooo….non abbiamo preso nulla, che facce toste!!!!! Ahahaah!!! Ecco la ricetta per fare questi dolcetti speziati, sono veramente buonissimi!!!!Ingredienti…tre tazze di farina 00, piu’ o meno 500 g, mezza tazza di zucchero, 100 g, 120 g di burro morbido, mezza tazza di melassa (e qui vi dico che io non l’ho trovata allora ho usato il miele, quello scuro,piu’ ricco di minerali e piu’ amaro…. i biscotti vengono un po’ piu’ scuri ma va benissimo, il gusto e’ favoloso!!!) sono 160 ml ….mezzo cucchiaino scarso di bicarbonato, 2 cucchiaini rasi di zenzero macinato, 1 cucchiaino scarso di cannella (adoro questa spezia, in alcune ricette che ho trovano leggendo qua e la’ ho visto che alcune persone mettono la noce moscata, i chiodi di garofano in polvere…io non li ho messi, vedete voi se vi piace!!!)poi arancia grattugiata, un cucchiaino e un pizzico di sale. Dimenticavo 2 uova, proprio cosi’, l’impasto viene una meraviglia!!!! Adesso fate cosi’….impastate tutti gli ingredienti sulla spianatoia, facendo cosi’….fate una fontana con la farina e lo zucchero, in mezzo mettete le uova, le spezie, l’arancia, il bicarbonato, il miele e per ultimo il burro tagliato a pezzetti, impastate bene fino ad ottenere un impasto tipo quello della pasta frolla e mettete in frigo per un oretta. Togliete dal frigo l’impasto e stendetelo in una sfoglia sottile,  io vi consiglio di fare i biscotti poco alla volta perche’ l’impasto e’ molto morbido e quindi vi conviene tagliare i biscotti poi mettere in frigo l’impasto, e’ piu’ facile da lavorare!!! Usate le formine fredde e per fare l’omino se non avete lo stampo usate questo esempio come ho fatto io, lo disegnate sulla carta forno e lo ritagliate. Se volete fare i fori per appenderli all’albero (io non ci ho pensato e sapete il perche’, aahha) vi conviene farli non troppo piccoli perche’ in cottura la pasta si gonfia e una volta cotti non riuscirete a far passare il filo!!!  Una volta fatte le formine varie mettetele sulla placca da forno ricoperta di carta alluminio e cuocete i biscotti nel forno preriscaldato per 8/10 minuti, l’omino e’  piu’ grande fatelo cuocere anche 15 minuti. Fateli raffreddare e glassateli…per la glassa fate cosi’…mescolate un cucchiaio di albume con mezza tazza di zucchero a velo, fate questa operazione gradatamente aggiungendo anche qualche goccia di limone. Mescolate fino ad ottenere una crema collosa, per fare piu’ presto potete usare il frullino elettrico. Per ottenere colori diversi dividete poi la glassa bianca in tazzine e colorate con il colorante alimentare, io ho fatto un pasticcio…ahahha, mi sono divertita tantissimo e i biscotti sono ancora piu’ buoni cosi’ glassati. Se avete tempo e nessuno che vi mangia i biscotti prima di decorarli potete usare perline, smarties usando per collante la glassa bianca, verranno senz’altro carinissimi anche da regalare!!!!!