Fa caldo, sorbetti,granite e gelati, ecco cosa ci vuole!!!!!

Stamattina sono andata al supermercato, mi hanno regalato delle banane un po’ mature ma vanno bene  per fare il sorbetto alla banana, ho la giolatiera, che non e’ la gelatiera, ma e’ una cosa che per raffreddare e fare i gelati va benissimo!!!! Era di mia suocera, che ora, dolce lei, non usa piu’, scrivo la ricettina!!!!! Si puo’ fare anche con altra frutta come le fragole poi il sorbetto al limone, a chi piace, e’ favoloso!!!! Ecco la ricettina!!!!
Sorbetto alla banana.

Ingredienti per 4 persone:
500 Kg di banane
100g di zucchero
100g di acqua
Sbucciate le banane e frullatele, versate il passato di banane nella giolatiera con lo zucchero e l’acqua e fate raffeddare.
Mescolate a lungo fino ad ottenere un amalgama perfetto e mettete in freezer per circa 20 minuti. Questo vale anche per chi non ha la giolatiera, frullare aggiungere zucchero e acqua e via in frezeer!!!! Buono il sorbetto!!!
Rinfresca e si mangia frutta!!!  Potete usare pesche, albicocche, con l’anguria, che bonta’, se usate l’anguria niente acqua in aggiunta e meno zucchero, ne e’ davvero ricca lei da sola!!!!!
Caldo oggi, ma giusto cosi’!!!!!

La paella!!!

Emilieta, oggi ho fatto la paella, mi e’ venuta buonissima e ti dedico questa ricetta, bella spagnola che sei, dolcissima e simpatica, una ricetta che sono riuscita ad avere da un cuoco della costa crociere, veramente la ricetta e’ riuscita ad averla mia mamy, sulla nave si mangia pesce tutti i giorni, certo che fresco cosi’ dove lo trovi, ma io con quello congelato sono riuscita a fare una gran "paella"!!!!

 Ingredienti: Aglio, Brodo, Calamari,Cipolle,Cozze,Gamberi e Gamberetti,Pepe se volete, peperoncino o paprika, come vi gusta,1 peperone rosso, 150 g di piselli, un ciuffetto di prezzemolo,Riso 300 gr. 3 Scampi Vongole Zafferano……questa paella non e’ quella valenciana dove c’e’ anche il pollo, i fagiolini, poi in spagna passano tutto al forno dopo, ma questa e’ solo con il pesce, divina dico io!!!

Pulite, lavate e tagliate i calamari ad anelli; eliminate la coda dei gamberoni interi
e tagliate con le forbici il lato interno delle code degli scampi


Nel frattempo in un tegame mettete un po’ d’olio e l’aglio e fate aprire le cozze e le vongole.


In una padella mettete un po’ d’olio e fate imbiondire la cipolla; aggiugete poi il
riso e un goccio d’acqua mescolando bene.

Dopo un paio di minuti aggiungete lo zafferano, tutto il brodo e un cucchiaino di
sale e smettete di mescolare.

Appena il tutto inizerà a bollire aggiungete i
piselli, il peperone e i calamari e dopo un po’ i crostacei continuando la cottura del riso smuovendo il tutto ogni tanto.

Il
riso sarà cotto quando il brodo si sarà asciugato; alla fine aggiungete alla vostra Paella le cozze le vongole e il prezzemolo tritato.

Servite la Paella o ben calda o fredda..è ottima in entrambi i casi! questo non lo sapevo …..oggi  l’ho mangiata calda, ho letto adesso questo, comunque e’ venuta buonissima!! Fatto foto!!! ihhhhh!!! Mio marito sul momento non ha detto nulla, ma prima di andare al lavoro mi ha dato un bacio, e mi ha fatto i complimenti, me gusta questo, fatela la paella e’ gustosissima!!!!!!

Ole’, la paella!!!!!!

Il cibo!!!!!

Mi piace il cibo, i dolci, il salato, le cose mai assaggiate,mi piace lo yogurt alla vaniglia, non dico la pubblicita’, ma quello che immagina la ragazza e’ vero, il tipo che ha ideato questo spot probabilmente e’ goloso come me, mi piace il budino, la mousse, la panna cotta, mi piacciono quelle torte soffici con la crema, ci metto un casino a mangiare una fetta, perche’ mi piace scioglierla in bocca, senti il gusto ed e’ troppo bello!!! Mi piace la pasta al dente condita con pomodoro e basilico, semplicemente, mi piace il pesce delicato con la maionese appena fatta,  buonissima, mangio lentamente tutto il cibo, me lo gusto, non mangio molto, anche quando vado ai matrimoni, feste con amici, in posti particolari mangio davvero poco, ma assaggio tutto, proprio tutto, memorizzo quello che mi piace e a volte chiedo le ricette, non tutti i ristoratori me le danno, ma tanti sono gentiliissimi, mi danno le dritte, diciamo che se una cosa viene molte bene si vuol mantenere il segreto!!
Io sinceramente preferisco scrivere le cose che mi vengono bene e dare modo a chi cucina come me di provare,io  sperimento, faccio a volte delle cose, ma mi diverto e penso che si vive anche per mangiare e godere di quello che la natura ci offre!!!!
Detto questo, vi scrivo cosa ho fatto oggi, il rotolo di spinaci, e si’ non e’ un dolce, ma e’ una ricetta di un piatto unico che fa piacere al palato, come dicevo prima!!!! Al posto di una torta salata, viene molto buono, ai miei lupi e’ piaciutissimo!!!

Ingredienti:

Per la pasta all’uovo:

150 gr di farina
1 uovo
acqua – lievito di birra
1 pizzico di sale
1 cucchiaio di olio

Per il ripieno:

300 gr di spinaci lessati in padella con olio , sale e pepe
50 gr di grana
250/300 gr di ricotta non avevo la ricotta, ho messo le scamorzine, ma che buono cosi’!!!!
noce moscata
pepe



Preparazione:

Impastare la farina con un uovo, lievito sciolto in acqua tiepida e un cucchiaino di zucchero, il latte e un pizzico di sale e lavoratela fino a renderla soffice, poi copritela con un telo e lasciatela riposare per 30 minuti. Dopo
stendetela in una sfoglia molto sottile.

Nel frattempo lessate gli spinaci e passateli nel mixer strizzati con la ricotta, io ho usato le scamorzine, il grana, sale, pepe e noce
moscata.

Stendere il ripieno in modo
uniforme sulla sfoglia. Arrotolare
delicatamente. Tagliare il rotolo a
fette dello spessore di circa 1 cm e sistemarle nella placca del forno sembrano delle girelle

Far cuocere in forno a 150° per circa 20 min. o piu’!!!! Dipende dal forno!!!!!

Che dire, buonissime!!!!!

Il lilla mi piace, colore vivace, come me!!!!!!!!

Belle le poesie, sono dolci come questa torta slurpatissima, ma chi resiste!!!!

All’orizzonte il cielo terso bacia il mare ceruleo e l’arcobaleno fa capolino su questo Paradiso che sei tu dolcezza.Vorrei essere una tua lacrima, così potrei accarezzarti lentamente, vorrei essere un goccia di sangue, così potrei attraversarti tutto il corpo per arrivare al tuo cuore.Le due luci più splendenti del cielo non sono nè Venere nè il sole, ma sono i tuoi occhi…Se i tuoi baci fossero stelle vorrei possedere l’universo per averli tutti.Nella notte dove sono protagonisti gli angeli,il mio pensiero è dedicato a te: che sei e rimarrai per sempre l’angelo più bello del paradiso..Un mazzo di pensieri profumati di rose per una principessa che in ogni momento del giorno è la protagonista di tutto sei sempre tu stupenda.Nell’oscura immensità dei tuoi occhi mi perdo… Ti guardo.. e mi lascio traportare come il vento tra le tue calde braccia…Sei il soffio di vento, il centro dell’universo, la luna, le stelle che brillano nell’immenso. Sei il cuore della terra, il buio della notte, l’alba del mattino.Ti dedico questi versi mandandoti un grosso bacio e augurandoti una dolce buonanotte tesoro!

Che dire, e’ bellissima, come tutte quelle che mi manda questo signore, lui e’ davvero molto dolce!!!! Mi piacciono le poesie, noi donne siamo romantiche, fa bene sapere che ci sono persone cosi’ sensibili al mondo!!!! Mery, guai a te se mi dici che lui ci sta a prova’!!!! Grazie a te dolcissimo che sei, a me fa sempre piacere ricevere queste cose!!!!
Dolci le  poesie, dolce la cosa che sto per scrivere, e’ una ricetta, l’ho trovata nei libretti di cucina moderna,  mentre stavo mettendo in ordine nel garage, erano in uno scatolone, con tante riviste e giornali che ho selezionato e buttato via. Fare questo lavoro,  non mi piace, ma se non lo faccio prima o poi esco io per lasciare tante cose inutili!!! Almeno penso che siano inutili, poi immancabilmente, cerchi quello che hai gettato!!!! Uffi!!
Questo dolce, lo faceva anche mia suocera, mi ricordo che quando andavo da lei, ed ero proprio molto giovane, mi offriva sempre questa delizia, io l’ho trovato per caso, curiosando appunto, in garage, seduta sulla moto, con tutti i libretti sparsi per terra, mi sono ricordata, e mi sono detta, lo faccio e’ la mattonella di cioccolato, una bomba calorica pazzesca, ma io penso che i dolci devono essere dolci, proprio da svenimento, ihihihhiihihhi!!!!
Ecco la ricetta …….ci vogliono:

  • 2 etti di cioccolato fondente, quello buono da slurp!!!!
  • 3 etti di biscotti secchi (tipo oro saiwa), quelli che mangia mio marito a colazione, sempre glieli frego!!! ihhhhh!!!!
  • 1 etto di mandorle bianche (senza pellicola), le vendono gia’ pronte!!!!
  • 150 gr di burro
  • 150 gr di panna liquida, questa proprio, io non la metto!!! Fate voi!!!

……………………

Prendi una teglia e coprila con la pellicola facendola bene aderire.

Pennella la pellicola con un velo sottile di olio di semi.

Poi schiaccia i biscotti in un sacchetto frantumandoli grossolanamente. Trita le mandorle sempre grossolanamente, tenendone da parte alcune intere.

Spezzetta il cioccolato e mettilo in un tegame con il burro a pezzetti e la panna.

Metti sul fuoco a fiamma bassa fino a che il burro e il cioccolato
si sono sciolti mescolando sempre con il cucchiaio di legno (circa 10
minuti).

Fai intiepidire poi aggiungi i biscotti e le mandorle e amalgama tutto.

Trasferisci il composto nella teglia sbattendola sul piano per fare aderire il dolce e non avere dei vuoti.

Livella con un cucchiaio bagnato la superficie, infine metti il dolce in frigorifero per almeno 3 ore.

Quando il dolce è ben freddo capovolgilo su un piatto da portata e delicatamente stacca la pellicola.

Puoi mettere sopra lo zucchero a velo, spargendolo con un colino.
Io ho fatto questo dolce estivo e fresco, altre volte, molto buono, facile da fare, e piace proprio a tutti, se il burro e’ troppo calorico, mettetene di meno, si rapprende lo stesso, ed e’ piu’ leggero!!!!!! Certo che la panna, non l’ho messa, ma neanche mia suocera la metteva!!!

Cose dell’altro mondo, cosa combino!!!!!

Ho lavato in lavatrice il telecomando della tele che ho in camera da letto. Kiara e Maurizio erano appena partiti per il mare, ed io, volevo mettere in ordine la stanza da letto, tutto spalancato, tolgo le lenzuola, non mi sono accorta che il telecomando era appoggiato ai piedi del letto, fatto su tutto, anche le  federe dei cuscini, metto  in lavatrice, lavo,  tranquilla, intanto finisco la stanza, tutto pulito, finita la lavatrice stendo, il telecomando, ih, e’ stato anche centrifugato, uffa, sono troppo distratta, vorrei raccontare queste cose a Emilieta, lei che ha un marito capo del telecomando, le sue foto sono spassosissime, foto del marito davanti la tv con telecomado in mano!!!! Faccio la traduzione di questo racconto, lei e’ spagnola, e glielo spedisco, chissa’ suo marito se lei avesse fatto una cosa simile, ihhhhhhhhhhh!!!Mio marito invece quando gli ho detto, Ezio, sai ho lavato in lavatrice il telecomando della tv in camera, lui intento a leggere ha alzato lo sguardo e mi ha guardata con due occhi, ahaahhahahah, dovevo fargli una foto, non mi ha detto nulla, ma ho capito tutto, ci conosciamo da troppo tempo, traduzione……..ma sei matta…….ahahahahhaha!!
Adesso usiamo l’universale, ma si dai, tanto era anche tutto sbiadito, ahahahahha!!
Ieri ho fatto due pagnottelle, come me del resto, mi sono venute tanto buone, la ricetta del pane e’ sempre la  stessa, solo che ho fatto lievitare molto l’impasto, sono venute morbidissime , m
a si dai vi scrivo la ricetta!!!! Avevo la farina manitoba in casa da utilizzare e un po’ di farina per pizza, ecco la ricetta:

300 gr. di manitoba
1 kg. di farina 0
4 cucchiaini di zucchero
4 cucchiaini di sale – meglio fino –
7 cucchiai di olio di oliva
acqua tiepida e lievito in panetto o anche in granuli
Mettete le farine a fontana,  in mezzo il lievito sciolto con acqua calda e un cucchiaino di zucchero e impastate ben bene tutti gli ingredienti . Il sale, vero, ai lati della farina, mai mischiarlo al lievito!!!! Mettete in una ciotola grande e lasciate lievitare per
almeno un’ora – riprendete l’impasto,  lavorate ancora un po’ e fate due pallottole , poi rimettete a lievitare per un’altra oretta
nel forno spento ma caldo – poi senza toglierlo accendete il forno a
circa 180/190 gradi  per circa 20 minuti – o di piu’ dipende dal forno, troppo buone!!!!!
Ecco le foto!!!!



 

 

Gelato di crema al caffe’!

Questa ricetta l’ho trovata sul libro di mia mamma, ho letto questo libro tantissime volte, millericette, non so se ne hanno fatto una nuova edizione, ma e’ davvero interessante, questo gelato si puo’ fare alla crema semplicemente oppure al caffe’ aggiungendo appunto caffe’, zuccherato, diventa gelato di crema al caffe’!!!!
Facile, buonissimo in questa stagione, certo andare a prendere un gelato di quelli artigianali e’ meglio, ma io  l’ho fatto un giorno che avevo invitati, oltre i miei lupi quotidiani, e volevo fare qualcosa di dolce un po’ insolito, faceva molto caldo, oltre al gelato ho fatto il melone di frutta in ghiaccio, adesso posto le ricette, vi assicuro che il fine pranzo e’ stato un gran successo, mi hanno fatto i complimenti, con  il caldo questo dolce con frutta e’ da………sballo, wow come scrivo, Kiara mi contagia!!!!
Allora per quanto riguarda il gelato ci vogliono 4 tuorli , 1/4 di latte e 1/4 di panna liquida 5 cucchiai di zucchero e una stecca di vaniglia……….se fate il gelato di crema al caffe’, mi ripeto lo so, una tazza di caffe’ forte e zuccherato.
Bollite il latte e la panna con la stecca di vaniglia fate restringere e lasciate sul fuoco 5 minuti. Togliete la stecca e fate raffreddare. profuma la vaniglia, mi piace tantissimo, ho anche tanti prodotti da bagno con questo profumo, una delizia!!!
Dunque nel frattempo che il latte si raffredda, sbattete i tuorli con lo zucchero; versate il latte e a bagnomaria cuocete sempre mescolando per 8 10 minuti, non deve bollire!!! Se fate quella al caffe’ aggiungete il caffe’ zuccherato, poi lasciate raffreddare e mettete in freezer in vaschette, appena sara’ gelata toglietela dal frigo e frullatela per 2 3 minuti, poi rimettere a congelare: Ripetete questa operazione 2 3 volte.
Chi ha la gelatiera fatica di meno, ma il risultato e’ ottimo anche cosi’!!!

Melone di frutta in ghiaccio

Vado a fare spese in un supermercato dove hanno della frutta e verdura buonissima, ben gestito, la signora che mi serve, lo sa che sono esigente, mi da sempre ottimi prodotti, faccio fare a lei, mi fido, per questa ricetta ho comprato un melone maturo, 2 pesche, 2 pere, una mela 4 albicocche mandorle fresche, ho rubato il brandy a mio marito, ihhhhh, e zucchero.
Tagliate la parte superiore del melone ottenendo una specie di coperchio e svuotatelo dei semi e del liquido. con un cucchiaio tirate fuori la polpa che taglierete a dadi, prendete mi raccomando un melone maturo, una volta ho fatto un casino per fare questa operazione, ma sbagliando si impara….tagliate a dadini anche l’altra frutta dopo averla naturalmente pelata.
Mettetela nel melone a strati, alternandola, innaffiate di brandy e cospargete di zucchero abbondante. Rimettete il coperchio e ponete in ghiaccio. Portate a tavola il melone e servite la frutta dal melone stesso. Accompagnate con gelato alla crema, appunto quella di prima, successo assicurato!!!!! Credetemi io non ho assaggiato nulla, loro…….spazzolato tutto, miiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!!

Torta di prugne fresche!!

Quando vado a fare la spesa, mi faccio prendere sempre dalla gola, ho visto le prugne bionde, belle dolci e sode, non ho resistito, solo che adesso ne ho un po’, fare la marmellata non mi va, preferisco poi quella di fragole, anche gli altri sono come me, allora giro che ti rigiro, ho trovato la torta di prugne, spero venga buona, faccio un dolce, e smaltisco le prugne che ho in casa!!!
Ho finito adesso di cucinare per stasera, sono le 16.00, non e’ il cucinare che mi porta via il tempo, poi mi diverto, e’ mettere tutto a posto lavare bene tutto, pavimento compreso, sono un po’ una casinista, ma la cucina la  voglio pulita e in ordine, altrimenti sclero!!!! Sono in cortile sul dondolo, ho ancora la cariola con le rose recise, e l’erba che ho tolto stamattina, ma me ne sto qua tranquilla, a riposare e a scrivere, finiro’ dopo, il tempo c’e’, ecco e’ il tempo che aiuta a vivere meglio!!!! Lavorare tanto, certo, pero’ fermarsi ognitanto, riposare, quando si riprende si e’ di nuovo carichi! Willy oggi ce l’ha con le vespe, monello, ho la pianta di fichi che le attira, stamattina mi sono svenata per pulire tutt’intorno, ho quasi voglia di toglierla, da’ tanto lavoro e pochi frutti, difficile il fico da trattare!!!! Sono due anni che non da’ molti frutti, il vicino mi dice sempre che devo avere pazienza, lui e’ un vero contadino, calmo e paziente!!!
Allora per stasera ho fatto la carne in carpione, pomodori ripieni, fiori di zucchini fritti, torta alata coon tre tipi di formaggi e spinaci, buona e bella da vedere, macedonia di pesche, banane, ananas e adesso la torta, ecco la ricetta, vorrei fare delle modifiche, perche’ ho l’impressione che venga troppo dolce cosi’ come e’ descritta, adesso vedo,metto meno zucchero, 


Ingredienti (per 4 persone): 360 gr. di farina, 230 gr. di
zucchero, 130 gr. di burro, 3 uova, 50 ml di latte (mezzo bicchiere),
600 gr. prugne nere sceglierle ben mature ma con la polpa ancora soda,
lievito in polvere, zucchero a velo

Preparazione: Lavare ed asciugare le prugne tagliare la polpa di
1/3 dei frutti a dadini di circa 1 cm, mentre il restante a spicchi che
servirà per guarnire il sopra della torta. Tenere a temperatura
ambiente il burro per circa 30 minuti prima, iniziarlo a lavorare con
lo zucchero finchè non si otterà una crema spumosa. Unire poi i tuorli
uno alla volta continuando a lavorare con il cucchiaio di legno. Alla
crema così ottenuta unire la farina poca alla volta alternando il
latte. Montare a neve gli albumi delle uova, ed incorporarli bene e
tutti i dadini di prugne. Versare l’impasto in una tortiera precedemente unta con del burro, livellare la superficie con il dorso di un
cucchiaio, sistemare gli spicchi di prugna sulla superficie. Mettere al forno a circa 170°C per 40
minuti, ultimata la cottura lasciar raffreddare la torta, spostarla in
un piatto da portata e spolverare con del zucchero a velo.


Metto poi foto, ih ih, mi sa di buona!!!!
eccola che buona!!!!!morbidissima!!!!!!