Arrosto alle nocciole.

Questo arrosto ha un gusto particolare sia per i chiodi di garofano che per le nocciole, io ho le cavie a casa mia allora mi azzardo a fare queste novita’, ma se si hanno invitati forestieri, come dice mio papa’, meglio fare il solito arrosto o comunque cose che siete sicuri che possano piacere perche’ questo gusto raffinato puo’ anche non essere gradito…………io l’ho trovato buonissimo, ecco la ricetta……presa dal libretto "sapori d’autunno" tutto sugli arrosti!!!!!!
Ingredienti:
800 gr di noce di vitello
40 gr di burro
una cipolla
mezza carota

prezzemolo tritato e rosmarino
un dl di panna
30 gr di nocciole tritate
mezzo bicchiere di vino bianco
2 chiodi di garofano
sale e pepe


come fare………………inserisci nella cipolla sbucciata i chiodi di garofano, lega il rosmarino con un pezzetto di spago da cucina.
fai rosolare la cipolla, la carota e il prezzemolo  tritato con il burro in una casseruola, unisci la carne e falla dorare, poi aggiungi il vino e lascialo evaporare.
Aggiungi un mestolo di acqua calda e fai cuocere a fuoco medio per un ora e 30 minuti. Togli la carne dalla casseruola e tienila da parte. Elimina lo spago che lega il rosmarino e riduci in crema le verdure, unisci la panna e le nocciole tritate e fai addensare il sugo mescolando per un minuto.
Taglia l’arrosto e servilo accompagnandolo con la  salsa alle nocciole.Domani scrivo le altre ricette, intanto cerco qualcosina per il capodanno!!!!!!!! 2010…….speriamo sia un buon anno …sereno per tutti!!!!!!!!!!!!!!!!!

Annunci

Il menu’ di Natale e tortino di crespelle con crescenza.

Questo e’ il menu’ del Natale di quest’anno,foto fatta al menu’ avanzato, non hanno mangiato anche questo ehhhhhhh, avete presente l’inizio del film di guerra stellare…….ahahhahahaha…………….vabbe’ dai……………allora…….ho preparato cose semplici, diverse, l’anno scorso era tutto pesce, quest’anno ho fatto un arrosto alle nocciole molto buono, diverso dal solito, il tortino di crespelle con la crescenza come antipasto……………ma che buono, allora con calma scrivo le ricette poco alla volta, ho trovato anche delle dritte per il tiramisu’, cosi’ godurioso……………mamma mia che buono!!!!!!!!!!!!!! 

Per prima cosa scrivo la ricetta del Tortino di crespelle con crescenza……………
ah, questa ricetta l’ho trovata su un librettino di “cucina con gusto” che ho conservato, ne ho tantissimi, ma penso che anche nel web ci siano queste gustose ricette…..basta “navigare”!!
ingredienti:
3 uova
90 gr di farina bianca
2,5 dl di latte
600 gr di crescenza
2 cucchiai di olio evo
60 gr di rucola
40 g di burro
sale e pepe

Come fare………………Preparate le crespelle…..sbattete le uova con la farina poi aggiungete il latte una noce di burro fuso ma freddo un pizzico di sale e pepe.
lasciate riposare 30 minuti. Spennellate di olio una padella, scaldatela e versatevi mezzo mestolo di pastella, lasciate rapprendere.Preparate allo stesso modo le altre crespelle. Pulite la rucola e tritatene 40 gr e amalgamatela alla crescenza. Imburrate un piatto rotondo che possa andare in forno, sistemate una crespella sul fondo poi un velo di crescenza e proseguite cosi’ terminando con una crespella, tenete da parte un cucchiaio colmo di crescenza. Coprite l’ultima crespella con un foglio di alluminio e mettete in forno gia’ caldo a 180° e cuocete il tortino per 10 – 15 minuti. Prima di togliere il tortino dal forno togliete il foglio di alluminio spalmate la superficie con la crescenza tenuta da parte e rimettete in forno. Prima di servire distribuite la restante rucola. Che buona, e’ piaciutissima, per servirla tagliatela a tanti spicchi, una bonta’.
Continuero’ domani con le altre ricette, non riesco ad inserire le foto, uffa……….
Eccolo ……buono buono questo tortino!!!!!!!
Il vitello tonnato e l’insalata russa …………….le ricettine sono …..non ricordo il mese, guardo poi ve lo scrivo…….le tartine morbide le ho fatte con una base di burro ammorbidito e acciughe, altre con funghetti, altre con le melenzane con pepe…………..va a fantasia, facilissime e …….sparite subito…….
Auguroni, tanti tanti per un buon 2010!!!!!!!!









Albero di brioche alla nutella!!!

 

Questo Natale 2009 mi piace proprio tanto, lo trovo molto “buono”!!!!!!!!!!!!! Il 24 e’ arrivata la mia adorata figliola con il suo dolcissimo ragazzo, quanta tenerezza mi fanno, si vogliono cosi’ tanto bene, sono davvero felice, una mamma e un papa’ desiderano che i lori figli siano felici, poi il resto viene da se…………….oggi ho trovato sul blog della mia preferita, la signora che ha un blog bellissimo e che cucina divinamente, copio tante cosine da lei …………….dolci a gogo, naturalmente, beh ho trovato questo alberello fatto di morbide brioche con la nutella, che dire, pensando alla Kiara come non farlo……………….eccolo
scrivo la ricetta e poi metto le foto…………
INGREDIENTI:
250 farina manitoba
250 farina 00
100 zucchero
mezzo cucchiaino di sale
80 gr di burro……………c’era scritto l’olio ma ho messo il burro……
1 cubetto di lievito
150 ml d’acqua
150 ml di latte
nutella
granella di zucchero, uffi non ho la granella…………..metto le codette colorate, prossima volta le compro!!!!

Come si fa……..
In una terrina fate sciogliere il lievito sbriciolato nel latte intiepidito ….unitelo poi allo zucchero, il burro e la farina,l’acqua e amalgamate bene il tutto …..aggiungete il sale per ultimo. Lavorate l’impasto con le mani finchè non tenderà a staccarsi dalle pareti e risulterà elastico, ho aggiunto un po’ di farina perche’ le mani si appiccicavano. Dategli la forma di una palla e lasciate che lieviti due ore coperto con un telo. Dopo prendete l’impasto e ricavate circa 17 palline. Mettete ogni pallina sul palmo della mano appiattendola e mettete al centro un cucchiaino di nutella, richiudete bene e create un alberello su di un foglio di carta forno e lasciar lievitare un’altra mezz’ora fino a quando le palline si uniranno fra di loro.Riscaldate il forno a 180/200°. Spennellate la superficie con un po di latte o uovo,spolverate con le granella di zucchero, io ho usato le codette ………….fate cuocere circa 20-25 minuti, controllate………mmmmmmmmmmmm, che bonta’, grazie a questa signora gentilissima che ha sempre delle idee favolose che copio sempre volentieri!!!!!!!!!!!!

 

Caro Babbo Natale!!!!!

Quanta neve, mamma mia, stamattina ce n’era veramente tanta………..ero ancora nel lettone con lui che dormiva (ma…….dormiva, non so mai.. a volte mi sento osservata…………..si si, mi sveglio e lui e’ li’, che mi guarda, a me non capita mai uffa, lui e’ tenero, poi mi coccola…..) dicevo che stamattina sentivo il raschiare delle pale sul cemento……persone che pulivano e toglievano la neve scesa nella notte……….mi sono alzata e………tutto bianco. Willy come sempre corre per far pipi’, mi fa troppo ridere nella neve con quelle zampine, quando torna su devo pulirlo tutto ma lui e’ felice…….si fa asciugare e mi da’ i “bacini” con quella linguetta, e’ dolcissimo!!!! Ho preparato il menu’ per Natale, finalmente, ho gia’ in frigo cio’ che mi serve, manca ancora qualcosina, vado oggi, ihhhhh, lui poi mi aiuta, sono fortunata, lo amo tanto, amo tanto anche lei, la mia bimba, oggi……..o domani arriva, mai precisa lei, l’adoro quella peste, sempre di piu’, piccoli o grandi i figli sono un dono da conservare sempre nel miglior modo possibile, lei e’ la mia vita, noi viviamo per lei!!!!
Ecco il menu’, ancora da stampare, devo cercare qualcosa , non so…..faro’ senz’altro delle modifiche, sono cosi’ ..che devo fare, l’anno scorso ho fatto tutt
o a base di pesce, ma fino all’ultimo dovevo ancora scegliere …….qualcosa, non ricordo cosa, i vini naturalmente sono by mio fratello, gran intenditore!!!!!!!!!!
Menu’ di Natale………………

Antipasti…..tortino di crespelle con crescenza (da fare in una teglia poi da tagliare in piccole porzioni, da favola!!!)
tartine miste (queste sono troppo facili, tanta fantasia occorre e quanto mi diverto!!!)

vitel tonne’ (beh, supercollaudato, mia mamy lo faceva buonissimo, anche io…… ehhhhhh!!)
insalata russa (buonissima, maionese e tante verdurine, ho scritto anche la ricetta non ricordo che mese,
devo proprio fare un indice di ricette, ne ho davvero tante!!!!)

peperoni grigiliati……….che dire, buoniiiiiii
non so ma forse mi verra’ in mente un altra ricettina, la dico lo giuro!!!!!

Primo……….agnolotti di magro, ricotta e spinaci………..che buoni….li  faccio io!!!!!

Secondo ……arrosto alle nocciole………..e’ un sapore raffinato, da
provare!!!

Contorno…….scacchiera di verdure…………e’ qualcosa di buono e coreografico, divertente anche da fare, ma non so se faccio questo
perche’ c’e’ il semolino…..ci devo pensare!
gran misto arcobaleno…………bonta’ di verdure…………questo e’ meglio come contorno!!!
Frutta………..una bella macedonia……………tranquilli scrivo la ricetta, devo decidere quale!!!! Ihhhhh!!!!

Dolce………..ho voglia di fare troppe cose…………..ma vogliono il tiramisu, non so, sono indecisa ma e’ giusto accontentare loro, questo e’ il
mio modo di dire …”vi voglio bene”!!


Ora e’ meglio che dormo, mi si chiudono gli occhi, Willy dorme beato e il mio maritino brontola, vuoi dormire mi dice…………ahahahah, no….uffa, dormo davvero, fuori piove ma dicono che nevichera’ di nuovo, va bene, basta che non ne faccia troppa, c’e’ da lavorare parecchio, ma e’ bello cosi’ quello che rende il Natale una festa diversa da tutte le altre e’ il senso di attesa e l’emozione della preparazione e questo dura tuttoil mese prima del magico giorno. Anche chi dice ………….cosa vuoi che sia poi si fa prendere da
questa emozione………..riti tradizioni si ripetono ogni anno, si prepara la casa per renderla piu’ accolgiente si cercano i doni si preparano i pacchetti. E come ora si cercano le ricette piu’ semplici, chi fa sempre le solite e chi fa cose nuove ma il Natale e’ l’occasione per riscoprire i valori piu’ semplici e gli affetti piu’ profondi.
Auguro a tutti con tutto il cuore che questa magica atmosfera vi ac
compagni in tutti i giorni dell’anno. Adesso ho proprio sonno!!!!
Metto una foto di Willy fatta oggi che mi fa troppa tenerezza, sta aspettando Kiara e dorme nella sua cameretta con il suo pupazzetto che dorme nella stessa posizione …..giuro che facendo i lavori ho trovato Willy cosi’, ahahahhahha!!!!!


 

L’ alberello di Natale con la pasta frolla.

Navigando sui blog di cucina ho trovato questa ricetta, mamma mia che
carino questo alberello, non mi e’ venuto proprio come quello che hanno
fatto queste artiste ma lo rifaro’ ……sicuro, e’
facilissimo……………mio marito……….ogni tanto e’ un gran
brontolone e rompino,………..ma oggi mi ha aiutata… che dolce, si
e’ messo a farmi i cartoncini delle stelle, perche’ per fare questi
biscotti bisogna fare tre forme di stella grandi diverse poi la
stellina piu’ piccola da mettere sopra, io avevo la sagoma per biscotti
della stella cometa piccina…….poi con l’aiuto delle sagome
ritagliate fate con un
coltello le stelle incidendo la pasta frolla stesa allo spessore di
4 o 5 mm.


Cuocete i biscotti in forno a 180 gradi fino a che saranno
dorati, stando bene attenti a non bruciare i pezzi più piccoli che
tenderanno ad essere pronti prima dei pezzi più grandi.


Con la
ghiaccia realizzate il cordoncino lungo tutto il
perimetro delle stelline e poi ricoprite tutta la superficie interna
con la glassa stemperata con acqua.


Lasciate seccare per qualche ora e poi montate l’alberello incollando i biscotti con della ghiaccia.


Una
volta asciutto decorate il vostro alberello incollando dei confettini o
degli zuccherini colorati con una punta di ghiaccia, quindi completate
con la nevicata in zucchero a velo.


Per la pasta frolla io ho usato 250 gr di farina un tuorlo d’uovo 180
gr di burro 60 gr di zucchero un pizzico di sale…….mettete a
fontana la farina, in mezzo il burro freddo a pezzetti e il tuorlo.
Impastate delicatamente facendo assorbire il burro dalla farina, appena
il composto e’ omogeneo raccogliete l’impasto e formate una palla,
fatela su con della pellicola e mettetela per mezz’ora in frigo. Il
segreto della pasta frolla sta nel lavorarla il meno possibile.


Per la ghiaccia invece ho usato 480 gr di zucchero a velo, 30 gr di
albume e 30 gr di succo di limone…….sbattete tutto con il frullino
finche’ la ghiaccia non sara’ soda e lucida………..per glassare i
biscotti basta aggiungere un poco d’acqua per renderla piu’ fluida, non
troppo pero’ ecco l’alberello, carino vero e anche molto
buono!!!!!!!!!!!!!!!!!!


 

Risotto ai funghi porcini.

Mi piace molto cucinare il risotto ai funghi, gustoso e devo dire che a casa mia piace, si si, sto pensando sempre a cose nuove per Natale, le crepes………….faro’ anche quelle, una crepes gigante sottilissima fatta in forno, tagliata e farcita in tanti modi, si si, l’ho sentito da qualche parte, non ricordo dove, ma voglio provare …………….intanto ecco il risotto……..buono buono!!!!!!!!!
Ieri lui, il mio lui, che adoro…………..mi ha fatto un po’ arrabbiare………….uffa, poi finisce sempre che sono io che chiedo scusa, ma di cosa………..anche se non ho colpa…………..almeno penso di non avere colpa, non ho colpa……….sono sicura, lui e’…………..insopportabile quando fa cosi’, ma lo amo, che devo fare, mi passera’, un po’ egoista lo e’, direi proprio di si, io per lui ci sono sempre…………..lui c’e’, si si che c’e’ ma……………vabbe’ poi mi passa, ho un bel carattere per fortuna, dimentico, ora scrivo, Natale si avvicina, metto anche le foto di oggi ………………tutto bianco ………che bello il paesaggio e Willy che guarda alla finestra!!!!!!!!!!
 

Ingredienti per 4 persone:
350 gr. di funghi porcini freschi
1 bustina di funghi porcini secchi
360 gr. di riso carnaroli
2.5 lt. di brodo (vegetale meglio)
1 cipolla bianca di media grandezza
1 bicchiere di vino bianco secco
150 gr. di formaggio grana grattugiato
2 sottilette
1 noce di burro
Sale

Preparate un brodo vegetale , mettete i funghi secchi in poca acqua
tiepida per 45 minuti.
Una volta che i 2 ingredienti più laboriosi in quanto a tempo saranno pronti, potete iniziare a preparare il vostro risotto.
In una pentola, meglio se antiaderente, preparate un fondo di olio con una noce di burro che farete sciogliere.
Unite al fondo la vostra cipolla bianca tritata finemente e fatela
dorare con i funghi porcini freschi che avrete tagliato a spicchietti
piuttosto sottili ed a quelli secchi con un po’ dell’acqua nella quale
li avete fatti riavere.
Aggiungete a questo punto il riso già porzionato secondo la quantità
desiderata e fatelo “tostare” per 3 o 4 minuti a fuoco medio alto,
avendo cura di unirvi il vino bianco alzando al massimo lafiamma per
farlo evaporare. Una volta evaporato il vino, spegnete il fuoco e
lasciate riposare il riso per una diecina di minuti.
Trascorso il tempo necessario, riaccendete la fiamma a fuoco medio e
fate cuocere aggiungendo un mestolo di brodo alla volta, regolate di
sale e girate frequentemente.
Quando penserete che la cotturà sarà giunta al termine o quasi potrete
unire al risotto il formaggio grana grattugiato e le due sottilette a
fuoco spento. Coprite con un coperchio, attendete 5 o 7 minuti e
servite.

Buonissimo, zi zi!!!!!!!!

Lo spezzatino………..con le patate!!!

Stamattina era tutto bianco………la neve…….ihhhhhh, ha dato proprio una spruzzata ……………….che magia cosi’ …………il paesaggio e’ tutto natalizio……….ora non c’e’ piu’ nulla, chissa’…….fa freddino comunque, ho messo il cappottino al mio cagnolino anche se lui ha una pelliccia naturale…..
Ho cucinato questo spezzatino l’altro giorno, piace molto, in questa stagione, poi le patate con la carne sono un ottimo secondo. Ecco la ricettina, facile, ci vuole un po’ di tempo per la cottura ma ne vale la pena.
Intanto io cerco sempre cose nuove da fare per il pranzo di Natale, ora vorrei fare un pranzo con ricette diverse di ogni paese del mondo, ma devo indagare se possono piacere…………ho trovato ricette diverse dal Messico, Grecia, India e Giappone……..faccio prove……..poi scrivo le ricette, intanto gli agnolotti sono confermati, l’arrosto e il dolce, ho visto un alberello niente male fatto con biscotti di pasta frolla con glassa e……………..quante buone cose………….ihhhh, ci siamo quasi, mancano solo 8 giorni…………..aiutooooooo, ahahahhahhhah!!!!!!
 

Spezzatino con le patate………….buonissimo!!!!
OmbrelloIngredienti e dosi per 4 persone:

700 gr.
polpa di vitello , 600 gr. di
patate medie, un bicchiere di vino bianco secco, una cipolla, un gambo
di sedano, mezza carota, rosmarino se volete per le patate, farina, (dado per brodo), olio, sale

RegaloPreparazione:
Tagliare la carne a tocchi grossi non meno di una noce (una volta cotti
si restringono molto), togliendo la maggior parte del grasso. Scaldare
una casseruola con un filo d’ olio e farvi rosolare i tocchi di carne.
Nel frattempo preparare un trito di cipolla , sedano e poca carota e
preparare un brodo con il dado o meglio facendo rosolare altri gusti a
tocchi ed aggiungendo poi acqua e sale. Quando la carne è quasi
colorita su tutti i lati (5-8 min.) bisogna aggiungere i gusti e dare
una bella girata. Lasciare insaporire qualche minuto, sempre su fiamma
viva, salare e poi aggiungere 2 cucchiai rasi di farina e girare bene,
quando appare ben assorbita versiamo un bicchiere di vino bianco secco
e facciamo evaporare completamente. A questo punto la carne va coperta
con brodo bollente e deve cuocere circa 2 ore su fiamma bassa. Quando
necessario va aggiunto altro brodo, in modo che la carne sia sempre
coperta ed in bollore. Mentre cuoce sbucciate le patate e tagliatele a
spicchi tutte circa delle stesse
dimensioni. Aggiungete le patate nello spezzatino quando mancano circa
20-25 min. e portatele a cottura senza che inizino a sfarsi, buttate una manciata di rosmarino se vi piace poi, a fine
cottura, regolate di sale ed aspettate che il tutto abbia la consistenza
desiderata.