Archivi

Tutti gli articoli per il mese di gennaio 2012

Polpette di verdure.

Pubblicato 18 gennaio 2012 da Laura

La verdura e’ il cibo che a casa mia non manca mai, puo’ essere cruda, cotta, io la utilizzo nelle torte salate e nei ripieni come queste polpette che ho preparato l’altra settimana. Ho lasciato le verdure tagliate a dadini intere ma si possono frullare, consigliato a chi ha bimbi piccoli che non amano le verdure. Queste polpette che ho preparato e cotto al forno sono buonissime, potete anche friggerle o cuocerle al vapore, rimangono sempre morbide e gustose. Io le ho servite insieme ad una salsina allo yogurt greco (basta mescolare lo yogurt con un po’ di acqua e limone e mettere la spezia che preferite, io ho usato il prezzemolo tritato). Sono davvero molto buone e leggere, al forno vengono perfette!!!! Ecco la ricetta…ingredienti, potete usare le verdure che volete, io ho usato patate, carote, fagiolini, zucchini, pisellini….pane grattugiato, formaggio grattugiato, mozzarella e prosciutto tagliato a dadini, 1 uovo, sale e pepe..olio d’oliva. Fate cosi….lessare le verdure lasciandole un po’ croccanti, l’ideale e’ la pentola a pressione, lascia le verdure intatte, poi se volete tritarle usate il  minipimer oppure il passaverdura, io le ho tagliate tutte a dadini piu’ o meno della stessa dimensione, beh a parte i pisellini, poi aggiungete il grana, l’uovo, un pochino di sale e pepe e poi aggiustate il tutto con il pangrattato, non devono essere troppo molli e neanche troppo dure, formate le polpettine e mettete all’interno un dadino di mozzarella e uno di prosciutto o altri formaggi a piacere oppure la mortadella tagliata a dadini. Poi passatele nel pangrattato e mettetele in una teglia da forno con la carta forno unta di olio. Cuocerle in forno caldo  per 20 minuti a 180 gradi, sono leggere e buonissime. Io le ho provate anche fritte in olio in padella, gustosissime!!!!!

Torta di pere e cioccolato.

Pubblicato 17 gennaio 2012 da Laura

Con un contenuto energetico di 50 kcal/100 g e l’87% di acqua, la pera e’ un eccellente spuntino, rinfrescante e purificante. Inoltre e’ ricca di minerali e oligoelementi, come il potassio. Contiene anche molto calcio, magnesio, ferro e rame, tutti elementi indispensabili al corretto funzionamento delle cellule. La pera e’ priva di sodio, quindi e’ permessa nelle diete senza sale. Per quanto riguarda le vitamine contiene un po’ di vitamina C, carotene e vitamina E (potenti antiossidanti che proteggono le cellule dall’invecchiamento). Senza dimenticare l’alto contenuto di acido folico, che garantisce il corretto funzionamento neuromuscolare. Sono adatte anche allo svezzamento, aiutano la regolazione della pressione sanguigna, favoriscono l’abbassamento di colesterolo e combattono la stitichezza. Ho preso queste informazioni da un libretto di ricette con  la frutta, salate e dolci,  la torta con pere e cioccolato e’ una delle mie preferite, beh, dopo quella con le mele che poi postero’. Questa ricetta  e’ di una semplicità unica e il sapore e’ davvero delizioso!!!Ecco la ricetta..ingredienti…250 g di farina, 100 g di zucchero, 100 g di burro, 3 uova. 4 pere, 1 bustina di lievito per dolci, 60 g di gocce al cioccolato fondente. Fate cosi…Montate lo zucchero con i rossi d’uovo, aggiungete il burro ammorbidito a pezzetti e continuate a mescolare ancora. A parte montate i bianchi d’ uovo. Sbucciate le pere, tagliatene tre a pezzettini e una a fettine che userete per decorare la torta alla fine. Aggiungete  i pezzetti di pera al composto e le gocce di cioccolato. Versate l’impasto in una tortiera imburrata e infarinata e poi disponete la pera a fettine sulla torta. Infornate a 180 gradi per 35 . 40 minuti, che bontà!!!Con lo zucchero a velo e’ ancora più buona!!!

Focaccia dolce.

Pubblicato 15 gennaio 2012 da Laura

Oggi c’e’ una nebbia, veramente sono tre giorni che in questa zona, beh e’ normale, pianura, c’e’ un nebbione, neanche a piedi si vede chi incontri, tempo da lupi!!! Infatti il mio lupetto si nanna e si ciccia (nel senso di coccola) vicino a me, non e’ venuto neanche a curiosare quando preparavo la focaccia dolce. Che buona, ne ho gia’ assaggiato un pezzettino, lascio il resto alla Kiara e il resto della famiglia, a me piace tantissimo, e’ una tentazione, da leccarsi le dita!!!! Questa focaccia e’ una specialita’ della mia citta’, Alessandria. La ricetta l’ho presa dal libro di Benedetta, anche lei alessandrina, viene una focaccia identica a quella del panettiere, anzi..direi meglio!!! Ecco come prepararla…gli ingredienti…450 g di farina, un pizzico di zucchero per la lievitazione, mezzo cubetto di lievito, io ho usato quello in granuli, mezzo bicchiere di acqua, mezzo bicchiere di latte, olio extravergine e sale. Fate cosi….per l’impasto usate questo metodo, mettete in una pentola di acciaio (l’autrice del libro parla del metodo di  Luca, penso sia Montersino, anche io ogni tanto prendo spunto dalle sue ricette, e’ bravissimo!!!!),  la farina, lo zucchero, il sale e un po’ di acqua tiepida, Incominciare a mescolare con un cucchiaio di legno, aggiungere il lievito sbriciolato e, poco per volta, tutta l’ acqua, io ne ho aggiunta ancora rispetto la quantita’ citata negli ingredienti,  e il latte. Viene un impasto non troppo molle e morbido. Basta mescolare con il cucchiaio con movimenti rotatori, cercando di raccogliere l’impasto al centro del cucchiaio, pian piano si stacca dalla pentola. Formate una palla e lasciatela lievitare un ora con un canovaccio sopra. Poi stendete la pasta sulla placca del forno ricoperta da carta forno unta con un po’ di olio, ungetevi anche le mani cosi’ si stende meglio. Con le mani fate dei buchi nella focaccia stesa, mettete mezzo bicchiere di acqua con tre cucchiai di olio e versate questo liquido sopra l’impasto steso distribuiendolo bene con le mani. Si forma dell’acquetta ma va bene poi si asciuga. Ora mettete lo zucchero in modo uniforme su tutta la focaccia e cuocetela a forno caldo per 15 o 20 minuti, 220 gradi, dipende sempre dal forno, prima di toglierla dal forno mettete la funzione grill per far venire quella deliziosa crosticina sopra. Vi dico che e’ cosi’ buona che non si resiste, una fettina tira l’altra, pensate che io la propongo come dolce stasera, altro che colazione!!!! 

 

Torta di formaggio e noci.

Pubblicato 14 gennaio 2012 da Laura
Oggi scrivo la ricetta di una torta buonissima al formaggio e noci, un po’ calorica ma deliziosa, al posto dei caprini ho messo il taleggio, non li avevo, buonissima anche cosi’, ecco la ricetta.

Ingredienti per 6 pers.
250 g di gorgonzola
2 caprini freschi
220 g di farina
100 g di burro
100 g di parmigiano
3 uova
200 g di gherigli di noci
sale

Fate cosi…..impastare la farina con il burro, un uovo e un pizzico di sale. Formate una palla e lasciatela riposare.
Sbattete le uova rimaste con il parmigiano grattugiato e un pizzico di sale.
Unite i caprini schiacciati, io ho tagliato a dadini il taleggio, e il gorgonzola a pezzetti piccoli; mettete da parte i gherigli di noce più belli e tritate gli altri. Incorporateli al ripieno preparato.
Stendete la pasta e foderate con essa uno stampo per crostate; riempite con il composto e sistematevi sopra i gherigli interi.
Cuocete in forno a 180° per 45 minuti. E’ davvero molto buona anche se lascia in casa un odore di ….formaggio!!!!Ahahah!!!

Torta al caffe’.

Pubblicato 13 gennaio 2012 da Laura

Questa torta e’ dedicata a chi ama il caffe’, e’ buonissima, morbida e facile da preparare. Ecco la ricetta che ho scritto tempo fa sul mio quaderno degli appunti mangerecci, io non l’ho farcita ma si puo’ tagliare in due il dolce e farcirlo con panna montata o crema pasticcera.

Ingredienti…

250 gr. di farina, 200gr. di zucchero,3 uova,30 ml. di olio di oliva leggero,100ml. di acqua,2 tazzine di caffé, ristretto,1 bustina lievito vanigliato per dolci,zucchero a velo per decorare.

Ora fate cosi!!!

Montare con il frullino elettrico le uova con  lo zucchero, fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Aggiungere, olio, acqua, le tazzine di caffé, la farina e per ultimo il lievito. Viene un impasto molto soffice.

Imburrare e infarinare una tortiera o mettere la carta forno e versare il composto. Cuocere in forno caldo per 30 minuti circa a 180 C°. Non aprire il forno durante la cottura. Una volta freddo spolverizzare la superficie con un po’ di zucchero a velo o cacao amaro. Buona!!!!

Torta alle carote.

Pubblicato 12 gennaio 2012 da Laura

Un pieno di vitamina, la torta di carote e’ davvero un buonissimo dolce che fa anche bene e  questa e’ una ricetta che la rende morbidissima,  il gusto e’ simile alle camille, avete presente le merendine alla carota. Ecco la ricetta molto semplice e veloce da fare presa dal libro di Benedetta che mi hanno regalato a Natale. Ingredienti…300 g di carote…3 uova…170 g di zucchero….120 g di mandorle…80 g di farina…1 cucchiaio di fecola…2 cucchiaini di lievito per dolci…1 bustina di vanillina…lamelle di mandorle per guarnire. Ora fate cosi….pelare le carote, poi grattugiarle o tritarle nel mixer, io le ho prima tritate nel passaverdure  apposta per le carote e poi con il mixer , vengono molto fini. In una ciotola mescolare i tuorli con lo zucchero, tenendo da parte gli albumi, unire poi le carote. Amalgamare bene il tutto. Tritare le mandorle e incorporarle all’impasto. Aggiungere poi la farina, la fecola, il lievito e la vanillina. Montare a neve gli albumi e incorporarli in ultimo all’impasto. Mettere il composto nella tortiera foderata con carta forno inumidita e strizzata, cosi’ e’ piu’ facile da utilizzare, poi decorate con le mandorle, io non le avevo ho messo i zuccherini. Cuocere in forno preriscaldato per 30 o 40 minuti, dipende dal forno, a 180 gradi. E’ buonissima, l’abbiamo finita, chiaccherando del piu’ e del meno,  in una serata!!!!!

Panini al sesamo.

Pubblicato 11 gennaio 2012 da Laura

I panini al sesamo sono buonissimi e sono l’ideale con l’hamburgher di salmone qua la ricetta.. %C2%A7-hamburger-di-salmone-al-limone-%C2%A7direi che sono buoni comunque, la ricetta l’ho trovata su giallo zafferano!!!

Ingredienti…

500 g di farina manitoba
200 ml di acqua
100 ml di latte
1/2 bustina di lievito di birra secco
20 g di burro
1 cucchiaino raso di zucchero
1 cucchiaino colmo di sale
1 albume
semi di sesamo

Ora fate cosi’…

In una terrina versare la farina, aggiungere l’acqua intiepidita, il lievito sciolto nel latte tiepido con lo zucchero…incominciare ad impastare;quando poi il tutto inizia ad amalgamarsi, aggiungere il sale e il burro ammorbidito. Continuare ad impastare energicamente piegando e ripiegando la pasta su se stessa diverse volte. Formare un panetto e farlo lievitare coperto in un posto caldo  per due ore.
Riprendere l’impasto e lavorarlo piegandolo e ripiegandolo ancora un paio di volte, dividerlo in pezzi e date forma ai vostri panini,adagiarli sulla placca del forno distanziati,coprirli e metterli di nuovo a lievitare. Trascorse le due ore di lievitazione,portare il forno a 180° ,mettere una ciotola d’acqua nel piano sotto la vostra placca, nel frattempo spennellare delicatamente i vostri panini con l’albume e cospargerli di semi di sesamo. Infornare per circa 20 minuti. Sono ottimi!!!! Il mio dolce Willy, ha due occhioni nocciola che mi incantano, e lui sa, quindi sa come fare per ottenere quello che vuole, il monellino!!!!

Stelle di ricotta e spinaci.

Pubblicato 10 gennaio 2012 da Laura

A capodanno come primo ho preparato le stelline con ricotta e spinaci (le vacanze di Natale quest’anno per me sono volate, sara’ questo tempo cosi’ insolito e bellissimo, un sole a gogo!!!) .  Gli agnolotti, i ravioli a casa mia sono il primo preferito da tutti!! Io ho usato la formina a stella dei biscotti,  sono ottimi, poi se avete in casa due belle braccia forti allora fatevi aiutare, mio marito e’ bravissimo a tirare la sfoglia!!!!  Eccolo all’opera, adoro farmi aiutare, ihhhh!!!La ricetta l’ho presa dal libro ..ravioli e gnocchi di cucina con gusto.Ingredienti….le quantita’ sono per quattro persone…aumentare le dosi se si e’ in piu’….tenete presente che per la pasta all’uovo ci vuole 100 gr di farina e un uovo, quindi io ho usato 400 gr di farina e 4 uova, poi dipende anche dalla grandezza delle uova, 4 cucchiai di olio extravergine, 200 gr di spinaci,  70 gr di burro, 200 gr di ricotta piemontese , 2 rametti di dragoncello, 2 rametti di cerfoglio, 1 rametto di prezzemolo, 5 cucchiai di grana grattuggiato, sale e pepe. Dimenticavo, ancora un uovo per il ripieno e se vi piace uno spicchietto di aglio. Ora fate cosi’…..impastate la farina con le quattro uova e un pizzico di sale e lavorate a piene mani fino a quando avrete ottenuto una pasta omogenea. Lasciatela riposare per 30 minuti. Intanto preparate il ripieno. Cuocete in acqua bollente gli spinaci lavati per 10 minuti, scolateli e strizzateli, tritateli e fateli saltare in padella con il burro e se vi piace con uno spicchio di aglio tritato, io non l’ho messo. Mescolateli alla ricotta con l’uovo rimasto, sale e pepe, un trito di dragoncello, cerfoglio e prezzemolo e 3 cucchiai di grana. Stendete la pasta fatta riposare prima con il mattarello in una sfoglia sottile, grazie al marito, quindi dividetela in tanti rettangoli lunghi ..poi in un rettangolo mettete il ripieno, mettete l’altro rettangolo sopra e formate le stelline con una formina dei biscotti o fate i ravioli con la formina adatta, sistemate sulla spianatoia le stelline man mano che le preparate infarinandole. Fatele cuocere in acqua salata  e tiratele su con schiumarola, conditele con burro fuso e formaggio grana, sono deliziose!!!!

 

 

Bacetti di crespelle con ricotta e speck.

Pubblicato 8 gennaio 2012 da Laura

Questa ricetta l’ho presa dalla prova del cuoco, le crespelle cosi’ preparate sono buonissime, stanno bene insieme tutti gli ingredienti , ricotta, speck, e la crema di latte e’ deliziosa abbinata alle crespelle, da provare!!!! Ecco la ricetta…

Per il ripieno delle crespelle…
250 gr di ricotta fresca
80 gr di grana grattugiato
100 gr di speck affettato
4 fettine sottili di lardo
2 cespi di radicchio tardivo
olio evo

Per la crema di latte
mezzo litro di latte
3 cucchiai di amido di mais
grana grattugiato qb
sale e pepe qb

Per le crespelle
200 gr di farina
50 gr di spinacini novelli
3 uova
mezzo cucchiaino da caffè di sale
mezzo litro di latte

Fate le crespelle:frullare nel bicchiere del mixer ad immersione gli spinacini novelli con le tre uova,versare il tutto in una ciotola ed unire la farina ed il sale,amalgamare il tutto versando il latte a filo.Versare un poco d’olio in una pentola e farla scaldare molto bene,dopodiché asciugare l’olio con della carta da cucina,versare un mestolo d’impasto delle crespelle e far cuocere,quando i bordi si arricciano rigirare la crespelle con le mani,dare ancora qualche istante di cottura e poi togliere dalla pentola,procedere così sino ad esaurimento dell’impasto.

Tagliare le fette di speck prima a julienne e poi a dadini piccoli,farli rosolare in una pentola senza condimento,dopodiché versare in una ciotola,unire la ricotta ed il grana grattugiato,amalgamare ,spalmare questo composto sulle crespelle ed arrotolare su se stesse.Tagliarle a pezzetti con un taglio leggermente obliquo,sistemarle in una pirofila ,spolverizzare con grana grattugiato e far gratinare in forno 200°.
Tagliare i cespi di radicchio per lungo in piccoli cespi,sistemarli in una teglia dentro ad un cartoccio di carta da forno,unire il lardo ed infornare a 170° per 20 minuti.
Per la crema di latte:scaldare il latte con qualche foglia di alloro e un pizzico di sale quando raggiunge il bollore unire l’amido di mais ben stemperato in poca acqua e far cuocere per qualche minuto.
Servire:fare una base di crema di latte,sistemarci sopra le crespelle gratinate,unire il radicchio cotto in forno. Io ho messo la crema di latte sopra i bacetti e servito con verdurine miste, una bonta’!!!!

Paccheri con sugo di funghi e noci.

Pubblicato 7 gennaio 2012 da Laura

Nei cesti che mi hanno regalato per Natale, sono regali sempre apprezzati perche’ nelle confezioni c’e’ cibo di ottima qualita’ come olio formaggio e salumi, dolci e altre specialita’ gastronomiche. Dicevo che nei cesti ho trovato la pasta che adora mia figlia, i paccheri, con i funghi e noci e con la ricetta scritta, sulla confezione del pacco. Ho provato a farla, e’ venuta buonissima!!!! Ingredienti…pasta tipo paccheri ma vanno benissimo anche le tagliatelle, 400 g, funghi porcini secchi, 40 g, una cipollina, vino tipo marsala secco, un bicchierino, un mazzetto di prezzemolo, 50 g di burro, 4 cucchiai di panna, mezzo dado per brodo, 10 gherigli di noci , sale e pepe. Ora fate cosi’.. Tritate i gherigli di noci, lavate i funghi secchi sotto acqua corrente, metteteli in ammollo per due ore in acqua tiepida; quando sono morbidi scolateli senza buttare l’acqua e tagliateli a pezzettini. Mettete in una casseruolina metà burro, unite il trito di cipolla e prezzemolo, lasciate appassire la cipolla, poi unite i funghi. Fateli soffriggere per un paio di minuti o poco più, poi bagnateli con il marsala. Unite il dado sbriciolato, lasciate cuocere su fuoco moderato bagnando con qualche cucchiaiata dell’acqua di ammollo dei funghi (che avrete prelevato senza smuovere il fondo e che avrete filtrato). Mescolate, mettete il coperchio e lasciate cuocere su fuoco molto basso per almeno 20 minuti. Verso il termine di cottura assaggiate e aggiustate di sale, quando i funghi sono pronti unite la panna e il resto del burro. Amalgamate e lasciate cuocere il tutto sul fuoco solo un attimo, poi, a fornello spento, aggiungete le noci. Completate con una grattugiatina di pepe, poi con questo sugo ben caldo condite la pasta cotta a parte in abbondante acqua salata. Che bonta’!!!!

From The Quill

Aren't songs of grief lullabies to the lost?

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il Blog si sbriciola facilmente

SCEGLI TU...POI TI CONSIGLIO IO

"IL MONDO SAREBBE UN POSTO MIGLIORE, SE UNO DEI CINQUE SENSI FOSSE STATO L'IRONIA"

Ruelha

As long as there's breath, there will always be HOPE because nothing is pre-written and nothing cannot be re-written!

white butterfly

vivere anche solo per un giorno

Les Recettes de Joséphine

Des recettes gourmandes mais pas que... je voudrais vous faire découvrir aussi la Provence que j'aime !

L'economia con Amalia

Le cose importanti, in parole semplici

Minimalglobetrotter

Alla ricerca del bello

MiddleMe

Becoming Unstuck

Tem Flor

Liberdade é para Ser Livre!

ChronosFeR2

Fotografia, Literatura, Música, Cultura.

Labby's Blog

Ein Reiseblog. Hier geht´s um Reisen, Wohnmobiltouren, Outdoor, Trekking, Bike, Camping und rund ums Wohnmobil

Mama Cinch

Experience the ULTIMATE snapback pants! Made to contour every curve. Lifting and shaping your butt, while slenderizing your waist and legs. Finally, a Yoga pant that does it ALL !!

Gastronoming

Abierto las 24 horas! Cocina, recetas, vino, gastronomía, sous vide, bebidas, ingredientes, uvas, alimentos...

Affinity Health

Affordable Health Insurance in South Africa

comicsbooksnews.wordpress.com/

Entertainment Website Covering Comics Media News, Interviews and Reviews

LAFFAZ

The Startup Tabloid

Social artist

Blog to Serve

Lost Route

Riscopriamo la bellezza della natura, camminando...

Books and Mor

Let's Read

quasi come dire

quello a cui sto lavorando

TwinMirrors

Look into our mirrors...You will see the most amazing things...

Johnny Jones

Edinburgh author of the Zander Trilogy

BAREFEET BARISTAS ARE PEERK'D! (An AmericaOnCoffee Blog)

lopsided humor, standup comedy and more...

PROVA LE RICETTE DI CETTY

Se in cucina metti passione e cuore ..sarai la migliore!

Saldimentali

Attualità, tecnologia, libri, aeroplani e tutto quello che mi viene voglia di dire

Girasole blog - Il diritto al libero pensiero

Lungo il cammino della vostra vita fate in modo di non privare gli altri della felicità

Pensieri Nascosti

Racconti, verità e riflessioni particolari

LIHW Ministries & Blog

Daily Devotions

PalaSport

Lo sport secondo me

Un Dente di Leone

La quinta età: un soffio di vento sul dente di leone

arthur_photo...

* Chiddu chi ccunta, ‘un si pò mai vidiri! *

i discutibili

perpetual beta

Il Blog di Silvia Cavalieri

Uno spazio creativo per la scrittura

wwayne

Just another WordPress.com site

Le mille curiosità

Imparare cose nuove è bello, trasmettere ciò che si ha imparato lo è ancora di più

Il fondo e il barile

...e nel raschiare

I miei borghi

I borghi italiani in mostra

The Style League

Image Consultant - Personal Shopper - Photo Producer

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: