🍐Torta di pere, ricotta e cioccolato🍐

Questa torta e’ cosi’ buona, 170121_193056per me l’abbinamento pere e cioccolato e’ di una goduria assoluta se poi ci aggiungi nell’impasto la ricotta il risultato e’ ottimo 😀 La ricetta e’ di Marilena, dolcissima amica che ha un blog bellissimo, questo, spesso preparo cose buone con le sue ricette, lei e’ una garanzia, vi scrivo la ricetta di questo dolce che ho preparato l’altra domenica e vi aggiungo quella con una variante che ho fatto la domenica dopo, sono tutte e due buonissime, grazie Marilena, ❤

Ingredienti:

– 500 gr di pere (per macerare le pere: se preferite come ha fatto la mia amica Marilena usate il Marsala, 4 cucchiai, io ho messo un po’ di acqua con 3 cucchiai di zucchero di canna e 1 limone non trattato, la scorza grattugiata insieme al succo)
– 250 gr di ricotta
– 100 gr di cioccolato fondente
– 200 gr di farina, io ho utilizzato come Marilena un mix di 100 gr di farina di riso integrale bio, 50 gr di farina “00”, 50 gr di farina di riso bianca bio, voi potete utilizzare quella che volete.
– 4 uova
– 1 pizzico di sale
– 160 gr di zucchero di canna a velo o normale
– 160 ml di olio di semi di girasole bio
– 1 bustina di lievito per dolci

Fate cosi’: lasciate macerare per mezz’oretta le pere tagliate a spicchi con lo zucchero di canna a velo, il succo del limone, la scorza grattugiata e, se utilizzate il marsala oppure un po’ di acqua. Spezzate il cioccolato con il coltello e mettetelo da parte, separate gli albumi dai tuorli e lavorate i rossi con lo zucchero fino a farli diventare spumosi. Aggiungete a filo l’olio di semi di girasole e man mano a cucchiaiate la farina insieme alla ricotta, unite il cioccolato, poi il lievito setacciato. Lavorate a neve ferma gli albumi con un pizzico di sale e amalgamateli all’impasto poco per volta mescolando piano dal basso verso l’alto. Rivestite la tortiera con un foglio di carta da forno bagnato e strizzato e versarvi l’impasto,  mettete sopra le pere a raggiera, io le ho messe anche nell’impasto e mettete sopra il loro liquido con un po’ di zucchero di canna ed infornate in forno preriscaldato a 180° per 40 minuti circa. E’ deliziosa! Nella variante della domenica dopo ho praticamente farcito la torta di pere con una crema al philadelphia con le gocce di cioccolato, eccola, 170128_184553potete anche usare il mascarpone oppure farcirla con la panna, io ho voluto renderla buona e leggera, mescolate bene il philadelphia con lo zucchero a velo, 170112_000008aggiungete le gocce di cioccolato170121_181158e voila’, buonissima!! In questo periodo ho fatto tanti dolcetti da utilizzare a colazione o merenda, questi biscotti sono preparati con la farina di riso, 170110_143119sono ottimi, io li preparo per me per le mie intolleranze ma la frolla la potete preparare con la farina che utilizzate normalmente per fare i biscotti, 170110_135152io con un po’ di manualita’ ci sono riuscita perche’ se notate sono molto friabili, 170110_135736sono piaciutissimi a tutti! Vi dico che nei dolci bisogna seguire passo passo le fasi della ricetta e le dosi degli ingredienti perche’ riescano al meglio, quando poi con la pratica vi accorgete che vi vengono bene si possono fare delle modifiche, tipo mettere meno zucchero, nel mio caso utilizzare farina diversa, aggiungere un ingrediente che si preferisce, togliere quello che non ci piace, quanti pasticci ho combinato ma con pazienza si riesce a fare di tutto, credetemi, 😀 . Le dosi di questi biscotti le trovate qua ecco la frolla stesa con lo stampino a fiore170110_135147con la farina di riso ho faticato un po’ a lavorarla, invece poi ho trovato un mix di farine nel reparto adatto al supermercato che mi ha dato delle soddisfazioni, c’e’ anche farina di mais insieme e l’impasto della frolla risulta piu’ compatto, 🙂 Ecco altri biscotti, gli orsacchiotti sono troppo carini, 170205_152935la ricetta e’ di Francesco, qua trovate il suo blog e la ricetta per prepararli, io lo seguo da anni, e’ bravissimo, lui prepara dolcetti anche in televisione nel programma del pomeriggio dalla simpaticissima Caterina Balivo, purtroppo non riesco mai a seguirli perche’ a quell’ora sono sempre impegnata ma nel suo blog trovate tanti dolci favolosi! Per fare questi orsetti ho utilizzato la mia farina170205_144017ho steso la frolla utilizzando due fogli di carta forno come ha consigliato Francesco, andate a leggere i consigli sul suo post, ho fatto con gli stampini tanti orsacchiotti, 170205_145634questi biscotti vengono morbidi170205_152741e se li mettete in una scatola di latta si mantengono per giorni, 170205_152003se ne avanzate, 😀 Altro dolcetto che ho preparato in questo periodo sono le ciambelline al forno, sono deliziose, la ricetta l’ho presa in questo blog bellissimo, ogni tanto vado a curiosare e trovo sempre dolci fantastici, 170209_161709queste sono al miele e queste con il cioccolato fondente, 170209_161701eccovi la ricetta, ingredienti:

230 ml di latte

60 g di zucchero semolato

1 uovo

450 g di farina 00 (io ho usato il mio mix di farine per le intolleranze)

una bustina di lievito di birra

100 g di burro morbido

vanillina

un pizzico di sale

Ora fate cosi’: se avete la planetaria ( va bene anche un frullino) mettete dentro la ciotola l’uovo, lo zucchero la vanillina, il latte e il sale e mescolate bene con la frusta, poi unite il lievito e meta’ della farina setacciata. Aggiungete il burro morbido poco alla volta a  pezzi, impastate per bene a mano o con la planetaria (utilizzate il gancio a spirale) aggiungete la farina rimasta e lavorate l’impasto fino a renderlo liscio ed elastico, non importa se e’ un po’ appiccicoso. Ora lavorate l’impasto sulla spianatoia utilizzando un po’ di farina fino a renderlo morbido. Formate una palla e mettetetela in una ciotola unta di olio, coprite con un canovaccio e fate lievitare in luogo tiepido finche’ non raddoppia di volume, ci vorra’ piu’ di un’ora. Trascorso il tempo per la lievitazione, infarinare la spianatoia e impastare con delicatezza l’impasto lievitato per farlo sgonfiare. Con un mattarello stendere l’impasto sino ad ottenere una sfoglia con uno spessore di circa 1 cm, ricavare le ciambelle con un coppapasta di diametro 8 cm e fare un foro al centro con un coppapasta del diametro di 3 cm 🙂 eccole in preparazione170209_133829Sistemare le ciambelle ben distanziate su di una teglia rivestita con carta forno, coprire con una canovaccio e far lievitare nuovamente per più di 1 ora in un luogo tiepido. Fate scaldare il forno a 180°C e cuocere le ciambelle per circa 15/20 minuti ( dipende dal forno) devono risultare dorate. Decoratele come piu’ vi piace, io ho utilizzato il miele e il cioccolato fondente170209_161651Mi credete che alla sera non ho trovato piu’ neanche una ciambella, sparite, 😀 Questa invece e’ un’altra ricetta che ho trovato gironzolando nei blog e sono graffe di carnevale ma anche brioche/ciambelle morbidissime, 170217_204713soffici e alte, andate qua, c’e’ la ricetta, sono facili da fare e vanno fritte ma io non posso proprio e allora le ho cotte al forno, 170217_203706vi dico che il fritto e’ sacro ma sono buonissime anche cosi’ , 170217_194537al forno, 😀 Per ultimo dolce vi presento questo ciambellone170211_161523 che ho gia’ preparato in versione light, qua trovate la ricetta originale, e’ sofficissimo anche con il cioccolato, 170211_150322ho aggiunto alla ricetta originale due cucchiai di cacao amaro e 50 gr di cioccolato fondente sciolto raffreddato, 170211_150612sono sicura che se lo fate vi piacera’, utilizzate lo stampo a ciambella, dovete ungerlo bene di burro e infarinarlo, viene altissimo170211_154610e’ bello e buono cosi’ ma se lo decorate come ho fatto io farete un figurone, prima ho pensato di mettere un po’ di zucchero a velo170211_161914poi ho aggiunto il cioccolato fondente sopra con le ciliegie170211_162510ed ho pensato, se aggiungo della granella di nocciole, 😉 170211_162718e’ comunque buono,170211_163428 🙂 garantisco, 😀 170211_162854Basta dolci,  a qualcuno di voi e’ salita la glicemia, 😀 allora ora vi parlo di tag, questo finestra-e-gattinome lo ha donato Carla che e’ anche l’ideatrice, dolcissima, il suo blog stupendo e’ questo, grazie cara e Sara del blog https://iriseperiplo.wordpress.com/grazie anche te dolce Saretta, lei adesso e’ ai Caraibi, troppo bello, ❤ In questo tag bisogna condividere qualcosa del nostro “Dietro le quinte …”, ovvero, elencare fino a 5 cose, fatte quando pensiamo di trovarci soli con noi stessi, vi invito a fare questo bel tag,   ecco le mie risposte: quando sono sola io leggo perche’ se sono tutti in casa e’ impossibile arrivare a un capitolo e spesso quando sono presa cosi’ tanto dalla lettura mi capita di leggere a voce alta,

Young woman relaxing on sofa reading book at home

🙂 Altra cosa e’ farmi un bagno in pace con la musica in sottofondo e rilassarmi, non mi e’ mai capitato di addormentarmi ma ci sono quasi arrivata,  illustrazione-della-ragazza-sexy-nella-vasca-da-bagno-16641435🙂 Quando sono sola con Willy parlo con lui,  160320_162737😀 lo so che e’ un cane ma quante soddisfazioni che mi da questo bellissimo e dolcissimo esserino, ❤ Una cosa che mi capita di fare quando sono sola in macchina e’ alzare un pochino il volume (non troppo) e cantare, 😀 ma in genere ho Willy con me e si mette ad ululare cane_che_canta_da_colorare anche lui allora smetto perche’ muoio dal ridere,  😀 😀 😀 Quando sono in giro, per esempio a far spesa al supermercato, evito di andare in bagno ma se proprio non ce la faccio entro nel bagno e pulisco tutto, ho sempre le salviette, a volte anche il disinfettante,

 😀 pulisco anche la maniglia, 😀 mio marito mi ha detto che non sono a posto, 😀 Ora un po’ di foto: il mio goloso cagnolino 170123_143224quanto e’ buono questo osso 170123_143304e’ troppo carino, ❤ E qua sono io con il grembiule con Bob l’orso di Gianni, qua il suo blog170202_103332avete mai letto i suoi racconti? No, ma andate subito qua, sono troppo belli i suoi racconti, cosa dici Gianni, l’orso non si vede bene, eccolo qua 😉170129_111444Infine aggiungo una foto per Tads, un caro amico che scrive bellissimi e attuali post, qua lo trovate nel suo bel blog, ed ecco la foto, molto datata, io sono giovanissima sulla 128 azzurra16508295_1726974040650738_167801640895567568_nun abbraccio grande a voi tutti che mi leggete e al prossimo post, ❤

 

Brioche al miele con ripieno di cioccolato fondente.

E’ tornata dal mare la mia Kiaretta, mi ha raccontato che la’ il tempo e’ stato con giorni belli e giorni di pioggia, del resto come qua e che si e’ divertita, il 25 aprile ha compiuto gli anni, prima ha festeggiato con noi a casa ( con mega torta gelato, favolosa!) poi e’ partita con le amiche per festeggiare di nuovo e poi ancora con il fidanzato, insomma, coccolatissima da tutti! 🙂 Ieri sera gli ho chiesto, cosa vorresti trovare domani per colazione, torta soffice o brioche? Lei, che adora le brioche di tutti i tipi, naturalmente mi ha detto, se ci fossero quelle favolose brioche al cioccolato…. quando si e’ svegliata stamattina, tardi, le ha trovate, appena sfornate, calde,140501_150850 e quando le ha viste ha fatto la stessa espressione di quando, parecchio tempo fa, molto piccola, ha trovato i regali sotto l’albero, lo so che e’ cresciuta, ma l’espressione del viso mi ha ricordato quel bellissimo momento!! La foto e’ sfocata ma rende l’idea, che bel faccino!!140502_093459Eccovi la ricetta, questa volta ho provato un impasto diverso, al miele, di Anna Moroni, sono venute morbidissime!!! Ingredienti: 300 g di farina manitoba, 150 g di farina 00, 200 g di farina di farro, 40 g di zucchero di canna, potete usare lo zucchero normale se preferite, 2 cucchiai di miele, una bustina di vanillina, 150 g di latte, se occorre un po’ di piu’, 1 bustina di lievito di birra, 150 g di burro, 2 uova intere, cioccolato fuso raffreddato o marmellata, zucchero a velo e un tuorlo da mescolare con un pochino di latte da spennellare prima di infornare le brioches. Ora fate cosi’: preparate il lievitino impastando 150 gr di farina 00 con 150 gr di latte e il lievito liofilizzato, fatelo riposare un oretta, devono formarsi le bolle.140501_102718Mettete il lievitino nella planetaria, unite due uova,140501_103048 lo zucchero di canna o semolato come ho fatto io, il lievito, il miele, la vaniglia e impastate il tutto, poi unite la manitoba, la farina di farro e impastate ancora, infine aggiungete anche il burro morbido a pezzi e finite d’impastare. 140501_103844(Se non avete la planetaria, come me, ma a dicembre arriva, 🙂 me felice 🙂 potete fare l’impasto a mano). Fate lievitare per circa 2 ore.140501_141037Con il miele lievita tantissimo e viene morbidissimo! Disponete l’impasto sulla spianatoia e dividetelo a metà, stendetelo in due sfoglie circolari (spesse circa 1 cm), ricavate, tagliando le sfoglie con un tagliapizza 8 triangoli da ogni sfoglia.140501_141957
Allungate ogni triangolo tirandolo con le mani, disponete alla base più larga un cucchiaino di cioccolato sciolto e raffreddato, dev’essere cremoso, se volete potete usare la nutella o la 140501_141045marmellata e arrotolate il cornetto, piegandone leggermente l’estremità.140501_143015Mettete i cornetti preparati su di una teglia ricoperta di carta forno e fateli lievitare ancora una mezz’ora.
Spennellate i cornetti con il tuorlo sbattuto con un po’ di latte e cuoceteli in forno già caldo a 180° per circa 20-25 minuti, controllate la cottura!! 140501_145609Sono una meraviglia!140501_145707Servite i cornetti spolverizzati di zucchero a velo,140501_150931 alcune le ho preparate con la marmellata, troppo buone!! 🙂140507_122745

Macarons al cioccolato.

Ierimattina nevicava, 131130_125347scendeva giu’ proprio bene, ho messo il cappottino a Willy e l’ho fatto uscire, abbiamo un bel cortile recintato, e lui felicissimo si e’ messo a correre, gli piace troppo la neve, quando e’ tornato su in casa naturalmente ho dovuto asciugarlo tutto, poi si e’ messo sulla sedia a guardare dalla finestra. Io quasi tutte le mattine, 131130_125406se non devo uscire presto, faccio ginnastica, con la wee, ho i miei esercizi di routine con il personal trainer, 🙂 a volte scelgo la corsa con il tempo prestabilito o altri esercizi come il giro in bici per l’isola, praticamente stai sulla balance board, che e’ una bilancia, con il telecomando che funge da manubrio. Stabilisci il tempo che vuoi e via, vi garantisco che si suda. Willy e’ un mio fan, finche’ faccio gli esercizi mi guarda tranquillo ma se corro e’ finita, 🙂 vuole salire sulla balance con me (del resto nella bella stagione corriamo insieme!). Cerco di fargli capire che non puo’ salire ma niente da fare e allora per finire l’esercizio lo prendo in braccio, doppia fatica per me, ho dei bicipiti, 🙂  e lui, beato e felice se ne sta fermo in braccio fino alla fine dell’esercizio. 🙂 Mia figlia questa settimana ci ha preparato i  macarons, sono dei deliziosi e raffinati pasticcini francesi, praticamente sono delle meringhe schiacciate, il composto infatti e’ di albume, poi c’e’ la farina di mandorle e lo zucchero. Li avevo fatti anch’io una volta, molto buoni ma questi che ha fatto Chiara al cioccolato 131112_163713sono venuti buonissimi!!! Ecco la ricetta presa dal libro, Macarons, le dosi le ha dimezzate perche’ non voleva farne troppi, siamo tutti a dieta, 🙂

Ingredienti:

125 g di farina di mandorle
200 g di zucchero a velo
3 albumi (meglio se vecchi di qualche giorno e a temperatura ambiente)
40 g di zucchero semolato
4 cucchiaini di cacao amaro
200 g di cioccolato fondente per farcirli e
150 ml di panna

Ora fate cosi’:

Setacciate insieme in una terrina la farina di mandorle, lo zucchero a velo e il cacao amaro. A parte montate a neve ben ferma gli albumi, aggiungete lo zucchero semolato, continuate a sbattere con le fruste. Aggiungete in quattro volte il composto secco agli albumi montati mescolando dal basso verso l’alto facendo attenzione a non smontare l’impasto. Mettete della carta da forno su una teglia, riempite una tasca da pasticcere con il composto e fate tanti mucchietti circolari, piccoli, ben distanziati. Vendono anche il tappettino di silicone per fare i macarons, lo prendero’, e’ molto comodo. Ora lasciate riposare mezz’oretta i macarons, e’ importante questo passaggio per far si che in cottura si formi la crosticina liscia. Passato il tempo di riposo fare cuocere per circa 10/12 minuti a forno ventilato, a 150 gradi, dipende dal forno. Non lasciate raffreddare i macarons nella teglia calda, togliete dalla teglia con delicatezza il foglio di carta forno, senza toccare i macarons perche’ si rompono. Intanto che si raffreddano preparate il ripieno, spezzettate il cioccolato fondente, fate scaldare la panna, senza far bollire, poi aggiungete il cioccolato, mescolate ancora finche’ non e’ tutto sciolto, poi fate raffreddare, se vedete che la crema e’ troppo liquida mettetela un attimo in frigo, poi farcite i macarons e …pappateli,131112_163526 sono deliziosi!!!!