Grissini torinesi stirati.

Quando preparo il pane, le focacce o i grissini, devo sbrigarmi a fare le foto perche’ non faccio a tempo di sfornarli e metterli in un piatto di portata che sono gia’ tutti spariti. Questa volta ho preparato i grissini quando erano tutti fuori casa e vi dico che sono proprio una bonta’. Li preparero’ spesso perche’ sono anche molto leggeri. Sono piaciutissimi!!! Ecco la ricetta trovata in vari blog con l’utilizzo di farina 0, quella che si usa  per fare le pizze e le focaccie. Questa in particolare e’ la ricetta delle sorelle Simili, il libro del pane, e’ tutto buonissimo!!In alcune ricette, dicono quelli originali , si prepara il lievito madre ma anche con il panetto e la lievitazione normale vengono squisiti.

Ingredienti:

per l’impasto:

500 g di farina 0

15 g di lievito di birra fresco

50 g di olio extra vergine di oliva

10 g di sale e un cucchiaino di malto di orzo

250/280 g di acqua tiepida, la quantita’ di acqua varia secondo la farina che utilizzate, deve comunque venire un impasto morbido

inoltre da mettere sopra i grissini, olio extra vergine di oliva (da spennellare), farina di semola di grano duro (da spolverare sulla superficie).

Ora fate cosi..

Sciogliete il lievito in poca acqua tiepida con un cucchiano di zucchero, unitelo alla farina messa a fontana sulla spianatoia, aggiungete gli altri ingredienti e lavorate bene fino ad avere un impasto liscio e morbido che non si attacca alla superficie di lavoro. Dopo aver spolverizzato la spianatoia con un po’ di farina di semola di grano duro, stendete l’impasto a forma rettangolare, il più regolare possibile, di circa centimetri 10×30.

Spennellatelo sulla superficie e sui fianchi con olio di oliva e spolverizzate anche sopra con farina di grano duro. Coprite a campana e lasciate lievitare per circa 1 oretta.

Poi senza sgonfiare l’impasto, con un coltello a lama larga tagliate, dal lato corto, dei filoncini dello spessore di circa un dito. Sollevateli al centro e allungateli delicatamente anche verso l’esterno: se vi vengono troppo lunghi, tagliateli e fateli cuocere così come sono. Metteteli sulla placca del forno rivestita con carta forno un po’ distanziati, e cuoceteli a 200°C per una ventina di minuti, io un po’ di piu’, comunque regolatevi dal colore. Che buoni!!!!



2 thoughts on “Grissini torinesi stirati.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...