zucchero

Tutti gli articoli con tag zucchero

🎂Torta alle nocciole🎂

Pubblicato 7 settembre 2015 da Laura

Mio papa’ che ha 84 anni e’ il nostro libro di storia, quando si mette a raccontare, ha una memoria di ferro, c’e’ da rimanere incantati, non e’ noioso, non racconta sempre le stesse cose, non e’ malinconico, anzi, i suoi monologhi sono sempre ricchi d’ironia ed e’ un piacere ascoltarlo. Oggi, dopo che mi stracciato a carte, 😀 mi ha raccontato che da bambino, di nascosto dalla sua mamma, di notte, andava al forno ad aiutare suo papa’ che faceva il panettiere. La cosa che amava di piu’ era infornare le pagnotte con quella grande pala di legno! Una notte mio nonno, mentre stava infornando le pagnotte messe in fila nella pala aiutato dal prode Vincenzino, fece cadere la pala con tutte le pagnotte crude, il legno della pala cadendo fini’ sopra il dito medio di mio papa’ che reggeva con forza il tutto, si ruppe cosi’ l’unghia a meta’! Fu subito medicato ma quando al mattino facendo colazione mia nonna se ne accorse volle sapere cosa gli era successo, mio papa’ pronto rispose: ” nulla di che mamma, mi sono rotto l’unghia dormendo, non mi sono accorto di aver infilato il dito nella fessura incrinata del legno, sai quella che c’e’ sopra alla testata del letto”, 😀 😀 😀 Ho preparato la torta di nocciole per lui, questo e’ il periodo della raccolta dalle nostre parti, le nocciole del Piemonte sono favolose.La torta di nocciole e cioccolato, squisita!In genere le tosto al forno e le utilizzo per preparare dolci, come questo che vi sto per descrivere! Questa e’ la prima torta che ho preparato dopo il gran caldo che ha fatto quest’anno! Anzi, cosa dico, la seconda, la prima e’ quella del mio compleanno, buonissima, con le prugne! Al pomeriggio, in genere, un po’ prima delle quattro sveglio mio papa’ che “guarda la televisione”, 😀 e gli offro il gelato: al caffe’, al cioccolato o quello che lui preferisce, all’amarena! L’altro giorno gli ho detto: “ma quando fara’ piu’ fresco non posso darti il gelato papà” lui tranquillo mi ha risposto: ” fai una torta e me ne offri una fetta con il caffè”. 😀 Detto, fatto, ecco la ricetta molto semplice, per non farci mancare nulla, ho preparato, per farcirla e per decorarla, la crema chantilly con la granella delle mie nocciole tostate, fantastica!! 150822_150820

Ingredienti:

– 350g di nocciole sgusciate e tostate

– 150g di burro

– 250g di zucchero

– 100g di farina

– 3 uova

– un pizzico di sale

– una bustina di lievito

-30 g di cacao amaro e 80 g di cioccolato fuso

– per la crema chantilly vi mando  qua

Ecco come fare:  tritare le nocciole e unirle allo zucchero, alla farina e al lievito, mescolare bene aggiungendo poco alla volta i tuorli delle uova leggermente sbattuti, il burro fuso, il pizzico di sale. Aggiungere per ultimi,  il cacao e il cioccolato fuso, non caldo, infine gli albumi montati a neve ferma, mescolando piano senza far smontare il tutto.150822_144207 Mettere l’impasto cosi’ ottenuto in una teglia imburrata ed infarinata, 150822_144517cuocere in forno a 180° per 40 minuti, controllate con lo stecchino, deve risultare asciutto!150822_164617preparate la crema chantilly come descritto sopra e aggiungete la granella di nocciole tostate, 150822_145736tagliate la torta a meta’ e farcitela con meta’ dose di crema150822_181708chiudete con l’altra meta’ della torta e decorate sopra a piacere, 150822_181859io ho messo il cacao amaro,150822_181945 potete mettere la granella di nocciole, ecco ancora una foto, 150822_182242e’ troppo buona!! Ed ora vi parlo di uno dei libri che ho letto quest’estate, l’autore e’ Vittorio Tatti, il libro e’

Vittorio Tatti

Vittorio Tatti

eccolo, mi e’ piaciuto tantissimo, e’ una raccolta di mini racconti  molto belli ed originali, faccio i complimenti a lui e vi consiglio di leggerlo, io sto aspettanto che mi arrivi l’altro libro che ha scritto prima di questo, Stagioni del cuore, non vedo l’ora di leggerlo, qua trovate il suo blog e qua e’ sempre lui, dove parla del suo libro ! Ora ci sono i tag, spero di non essermi dimenticata di nessuno di voi che mi avete nominata: il primo me lo ha regalato Carla, lei, la mia dolcissima amica che abita in un paradiso, la Sardegna, questo il suo blog https://ladimoradelpensiero.wordpress.com/ tag-my-tips-and-tricks-tag-summer-2015 e questo il premio, carinissimo!

Regole:

Utilizzare l’immagine che vedete qui sopra, io vi nomino tutti, anche se questo tag parla dell’estate chi vuole farlo e’ ancora in tempo, 😀 siamo solo a settembre, 😉

Ringraziare chi ti ha nominato e citare chi lo ha creato: grazie cara Carla e grazie alla creatrice, https://glitteringmom.wordpress.com 

Argomenti a scelta, citare quanti più tips and tricks possibili per aiutare ad affrontare la calda estate: adesso che il caldo e’ passato chi ci pensa piu’ ma posso dirvi che quando fa tanto caldo come ha fatto quest’anno l’unica cosa che si puo’ fare e’ andare in vacanza, al mare, in montagna e se non si puo’, stare in casa quando fa caldissimo ed uscire quando fa piu’ fresco, non esagerare con ventilatori o peggio ancora condizionatori, andare in vespa, 😀 e godervi l’estate perche’ purtroppo passa troppo in fretta! Altri tag: questo image140me l’hanno regalato la dolce Violeta, questo il suo blog,https://violetadyliopinionistapercaso.wordpress.com/ e l’adorabile Laura, del blog https://raccontidalpassato.wordpress.com/Le regole sono inserire il logo del premio, fatto, ringraziare il blog che ti ha nominato, grazie Viola, grazie Laura, io vi nomino tutti e raccontare sette cose di te: cosa posso dirvi che non sapete gia’, parlo sempre della mia vita nel mio blog, sto pensando a qualcosa che non ho mai scritto: vi ho mai detto che per un Capodanno avevo preparato una mega torta al cioccolato, mi era venuta una meraviglia, era tutto pronto, antipasti, primo, secondo, contorni, macedonia e la torta, che essendo cosi’ ingombrante ho pensato bene di metterla in entrata sul tavolino in bella mostra chiusa nel portatorte di vetro! Willy era ancora piccino, curioso e vivace, correndo e giocando l’ha fatta cadere mentre stavo preparando il tavolo, non vi dico che pasticcio! La torta si e’ disfatta tutta restando chiusa nel portatorte di vetro che, essendo molto robusto, non si’ e’ rotto! Ho recuperato il pasticcio, tagliandolo a quadrotti, piu’ o meno uguali ed ho fatto un albero di Natale decorandolo con la panna montata fatta al momento e confettini colorati, nessuno si accorto del disastro e mi hanno fatto i complimenti per l’alberello al cioccolato, 😉 Ho scritto tanto quindi questa curiosita’ vale per sette, 😀 😀 😀 Violeta mi ha nominata per un altro premio, questo, image142insieme alla cara Lory,  https://dolceesalatosenzaglutine.wordpress.com/troppo buone le sue ricette e alla dolcissima Daniela del blog https://poetyca.wordpress.com/ecco le regole:

Le regole sono queste :

* inserire il logo del Premio * fatto
* ringraziare il blog che ti ha nominato * grazie care amiche, Viola, Lory e Daniela, ❤
* rispondere a dieci domande, quelle di Viola e Lory sono le stesse, leggete sotto
* nominare tutti i blogger, tutti voi che mi leggete, ❤

Domande di Viola e Lory: un ricordo d’infanzia che si ricorda più di un’altro e perchè? la torta di mele che ci preparava mia mamma, quando la preparo sento ancora quel profumo e penso a lei, ❤

Avete un capo d’abbigliamento di marca che è una garanzia per voi? compro poco ma bello, penso sia il cappotto di lana di Fendi, bellissimo, sempre bello e attuale!

Qual’è il vostro drink preferito in un caffè? marocco con tanta schiuma, d’estate la crema caffe’, c’e’ un bar ad Alessandria che lo fa troppo buono, 🙂

Hai un fiore preferito? le rose, antiche, piantate da mia mamma, stupende!

Gatti o cani? il mio Willy, lo adoro, e’ un cagnolino ma devo dire che i gatti mi piacciono tantissimo!

Chi è lo scrittore/poeta,che ha ispirato di più?e perchè? in questo momento mi viene in mente Stephen King ma ce ne sono tanti altri come la Kinsella che leggo sempre con piacere, il suo ultimo libro ho finito di leggerlo stamattina, e’ molto bello!

Se si potesse vivere in qualsiasi posto del mondo,quale sceglieresti e perchè? ai Caraibi, vivere come fa Antoine che naviga in barca in quei posti favolosi, 😀

C’è un momento della giornata in cui si sente più creativo? se si parla di cucina, sempre, ho pasticciato a delle ore impossili!

Qual’è la tua vacanza preferita? in un isola deserta e non vi dico con chi (non con Antoine, per carita’, 😀 😀 😀 )

Qual’è il tuo numero fortunato? e colore? al numero non ci ho mai pensato, il colore e’ il rosa!

Domande di Daniela:

1) Rimpiangi qualcosa della tua infanzia? la spensieratezza!

2) Cosa hai imparato ad apprezzare di te stesso/a? da quando e’ mancata mia mamma sono io che ascolto al posto suo, ascolto i miei fratelli e il mio papa’ e questo mi piace, ❤

3) Quale musica preferisci? direi tutta la musica, pop, rock, country,…….. classica e cosi’ via!

4)Che genere di letture ami? mi piacciono i romanzi in genere!

5) Credi alle ” coincidenze” o pensi che nella vita nulla abbia un legame? non credo alle “coincidenze”, le cose succedono e basta!

6) Arrivato/a questo punto della vita, ti senti appagato/a? sono contenta della mia vita adesso ma c’e’ ancora tanto da fare,  😉

7) Cosa ti piacerebbe realizzare? vorrei aprire un book bar, un sogno che piacerebbe anche a mia figlia, 🙂

8)Cosa ci insegnano i bambini? a gioire delle piccole cose!

9)Attraverso il tuo blog, con il dialogo con altre persone, cosa hai imparato? che nel virtuale ci sono delle persone meravigliose!

10) Ci sono cose che non dimenticheresti mai, quali? il coraggio di mia mamma che fino all’ultimo ci ha sorriso come se il dolore non facesse piu’ parte di lei!

Altro premio, image156

e’ la cara Bloom che mi ha nominata, dolcissima lei, bellissimo il suo blog, questo,https://bloom2489.wordpress.com/ ecco le regole:

Nominare tutti, proprio tutti i blogger che passano da me!

Scrivere un post per mostrare il vostro premio! Scrivere una breve storia di come è cominciato il tuo blog, e dare uno o più consigli ai nuovi blogger.

Ringraziare la persona che ti ha nominato: grazie cara Bloom mi ha fatto piacere e adoro leggere i tuoi post! Com’e’ nato il mio blog: l’ho gia’ scritto piu’ volte, e’ mia figlia che mi ha consigliato di mettere per iscritto le mie ricette! Era mancata mia mamma da poco e lei mi vedeva cosi’ triste, mi ha iscritta a dei social network dove ho ritrovato delle mie compagne di scuola, ho incominciato a scrivere ricette su un altra piattaforma e poi sono approdata qua dove ho conosciuto tantissime persone! Mi trovo molto bene, scrivo quando voglio, piu’ che altro quando posso! Per me e’ rilassante stare in questo mio spazio personale, mi piace scrivere, raccontare, parlare del cibo che preparo, ma sopratutto adoro leggere quello che scrivono gli altri, ci sono persone che hanno del vero talento nella blogosfera!Il consiglio che posso darvi e’ solo quello di essere voi stessi, essere sinceri, educati come siete nella realta’ di tutti i giorni! Io quando cucino ci metto il cuore perche’ amo la mia famiglia e qua faccio lo stesso, ❤ E adesso c’e’ lei, Neda, questo il suo bellissimo blog https://undentedileone.wordpress.com/mi ha nominato per due premi, uno e’ questo, liebster-award-2015 dove ho risposto, piu’ o meno, alle stesse domande qua trovate il post, e l’altro premio, questo, liebster3dove Neda mi ha fatto queste domande:

In quale luogo ti piacerebbe vivere? adoro il mare, un’isola, la Sardegna!

Quale è l’epoca storica che più ti affascina e perché? il Rinascimento per le opere che ci hanno lasciato gli artisti di quell’epoca!

Se tu dovessi andare su un’isola deserta per un anno intero quali sono le cinque cose che porteresti sicuramente con te?  i libri, in questo caso il kindle pieno carico di libri di ogni genere, il caricabatteria solare per il kindle, un cappello, la crema solare altrimenti mi brucio e la cuccia morbida per Willy, altrimenti non si addormenta 😀

Secondo te, quali sono state, dalla Preistoria ad oggi, le cinque invenzioni più importanti? l’abaco, i vaccini,  l’anestesia, la lavatrice, il frigorifero.

Quale scrittore leggi più volentieri e perché?  In questo periodo, la Kinsella, autrice ironica e brillante.

Le tue attività preferite? cucinare, giardinaggio, cucire, correre e giocare con Willy, dopodiche’ far niente e dormire.

Il tuo cibo preferito, accompagnato da quale bevanda? cappuccino e brioche.

Che cosa ti dà più fastidio nelle altre persone? l’ipocrisia.

Un oggetto da cui non ti separi mai. Perché? non ho oggetti a cui tengo molto, preferisco gli animali e le persone!

Una persona che ti è stata “maestra di vita” e che cosa ti ha insegnato? la mia cara mamma mi ha insegnato ad amare tutti allo stesso modo, ❤

E per finire un tag strepitoso, grazie a Laura, sempre lei, https://raccontidalpassato.wordpress.com/la nostra bellissima Dama con il cappello, il tag e’ sulle scarpe, che adoro!!! Le scarpe della mia vita:!

1. Quali sono le tue scarpe piu’ eleganti:  le foto che ho fatto oggi sono delle scarpe estive e autunnali perche’ sono nell’armadio in mansarda, quelle invernali le ho al piano di sotto, ben inscatolate in attesa di essere prese e scambiate al cambio stagione! 150905_171053

eccole, queste scarpe sono elegantissime, tacco vertiginoso,  black and white, le porto con il tubino nero abbinato alla giacchina bianca, molto chic! Notate il mio piccolo bodyguard che fa la guardia, sono molto costose, 😀

2. Quali sono le tue scarpe da tutti i giorni, ne hai apposite da lavoro?

150905_170001

da tutti i giorni ho le infradito d’estate, di tutti i colori, queste sono le ultime che ho comprato, altrimenti per fare la spesa porto scarpe tipo queste150905_170434con la zeppa, alte ma comodissime, ne ho beige, blu, nere, queste sono nuove, appena comprate, Willy qua si sta addormentando,  i maschi, quando si parla di scarpe si annoiano!!! 😀 😀 😀 oppure ho queste chiuse davanti, 150905_171201molto carine e comode, le posso abbinare con tutto perche’ e’ un colore neutro, Willy approva, 😀

3. Quali scarpe scegli per una serata in discoteca/o al pub/o a bere un caffè con le amiche? 150905_170833

queste, con il fiocco di raso, sono troppo belle,  piacciono anche al mio piccolo Willy, 😀

4. Quali scarpe ti hanno deluso (ad esempio, perché pagate tanto e poi si sono rovinate subito)?

sinceramente nessuna scarpa mi ha deluso, sono sempre molto attenta, diciamo che forse queste 150905_170616

che sono molto belle, non le ho pagate tantissimo ma sono troppo delicate,  devo stare attenta a non macchiarle, notate il mio Willy che mostra anche lui la sua zampina, e’ un bellissimo modello, 😀 vi metto anche questa foto perche’ il protagonista di questo tag e’ lui, non le scarpe150905_170712e’ troppo dolce! (le mie gambe sono un disastro e mi scuso ma ho lavorato in giardino e sono finita in mezzo ai rovi! )

5. Quali scarpe hai voluto per molto tempo e alla fine hai acquistato?

Qua potrei mettere tante foto ma ve ne faccio vedere due paia, le piu’ belle, 150905_170108queste rosa, sono stupende, le avevo viste in una rivista dall’estetista, sono diventata matta per cercarle, poi finalmente le ho trovate e questi sandali che mi hanno regalato, non li avrei mai comprati, sono da tenere in cassaforte, 😀 😀 😀150905_170225li adoro, li tengo talmente bene, sono un modello vecchio ma sempre attuale, ❤

6. Quali sono le scarpe più brutte che hai?

Non ne ho brutte, sono belle anche le ciabatte, 😀

7. Poche scarpe ma buone o molte scarpe ma di qualunque qualità? decisamente poco ma buono!

8. Consiglia un paio di scarpe per fare shopping oppure la spesa in comodità! quelle con la zeppa, anche alte perche’ sono davvero comode, il tacco a spillo va bene per una serata o in ufficio sempre seduta, le scarpe da tennis o da running servono solo per quello 🙂 !

9. Quali sono le tue scarpe con il colore più acceso? sono viola, sono invernali, me le ha regalate mia figlia a Natale, sono bellissime!

10. Quali sono le tue scarpe “dei tuoi sogni”  che non hai ancora acquistato?sara’ un regalo, spero, ma non vi metto la foto, solo quando le avro’, 🙂

Mi sono divertita tantissimo con questo tag, le foto le ha fatte la mia principessa dei boschi Chiara e WIllycon l’aiuto di Willy, 😀 😀 😀

 

 

 

 

 

🐦Albicocche sciroppate🐦

Pubblicato 4 luglio 2015 da Laura

150624_212949Succede cosi’, quando ho tanta frutta buona, o faccio la marmellata, i dolci, intendo torte cotte al forno,in questo momento non ci penso proprio, solo gelati, oppure la frutta e questa ve la propongo sciroppata, la ricetta e’ di mia mamma, lei faceva, pesche, albicocche e prugne, favolose da mettere via per l’inverno! In genere incomincio a fine agosto a preparare queste bonta’ ma come si fa con questa bella frutta in giro per casa, 😀 Eccovi la ricetta, semplicissima, se riuscite a trovare frutta non trattata lasciate tranquillamente la buccia, potete benissimo fare anche le pesche con questa ricetta, si aggiunge acqua, zucchero e limone, se volete potete aggiungere gli aromi come cannella, vaniglia oppure un  liquore a vostro piacere, io non l’ho fatto! Scegliete delle albicocche non troppo mature, lavatele molto bene. Dividetele a metà o in quarti a seconda della grossezza e togliete il nocciolo, mentre le preparate immergete le fette di albicocche in acqua acidulata con succo di limone. In una casseruola mettete quindi i frutti sgocciolati aggiungendo per ogni kg di polpa un litro d’acqua, 50 g di succo di limone e lo zucchero (circa 100 g). Portate a ebollizione per non meno di 5 minuti, mescolando senza rompere i pezzi. Scolate le albicocche, lasciando sul fuoco lo sciroppo fino a ridurlo a circa metà volume. Disponete nei vasi i frutti raffreddati, badando a non superare l’altezza della base del collo dei contenitori,ecco, cosi’:  img_phpVersate lo sciroppo intiepidito agitando di tanto in tanto per facilitare la salita delle bolle d’aria e coprendo del tutto le albicocche, lo sciroppo dev’essere a un centimetro e mezzo dall’orlo. Chiudete le albanelle e fatele bollire in una pentola grande per circa 20 minuti, sono buonissime, se non me le mangiano tutte forse quest’inverno preparero’ delle buonissime torte! 😀 Naturalmente potete anche fare la marmellata, 131018_223606vi mando alla ricetta, qua e’ buonissima, io la faccio di pesche e albicocche, 🙂margherita-e-pratoQuesto e’ il tag che mi ha regalato Carla, dolcissima, questo il suo bellissimo blog, le regole sempre le stesse, ringrazio Carla, tantissimo e vi nomino tutti, il mio ABC, la mia ricetta di felicita’, nulla di piu’ semplice, Ama tutti, inteso esseri umani, animali, piante e tutta la meravigliosa terra in cui viviamo, Bacia, tutti, si’, baciare e’ il gesto piu’ bello che possa esistere, se non riuscite, vale anche un abbraccio, no, allora una carezza, e’ la stessa cosa, io non vivrei senza, Calore, quello umano, (fa caldo lo so, e’ la prima cosa che mi e’ venuta mente, 😀 ) a parte gli scherzi io intendo essere affettuosi, essere disponibili verso gli altri, essere generosi, credetemi che essere cordiali con le persone e’ semplice, anche la persona piu’ chiusa quando riceve un sorriso sincero lo apprezza, 🙂 E adesso, parlando di terra meravigliosa ecco a voi alcune foto : girando in moto troviamo paesaggi stupendi, cosa ne dite di questo campo di girasoli e’ fantastico, 150630_210725ed e’ immenso, 🙂 Qua siamo in partenza 150607_210900dico a mio marito, non piovera’ vero, 150702_204519no, stai tranquilla, 😀 eppure mi sembra nuvoloso150616_141640, parecchio nuvoloso, 😀 questo e’ campo di granuturco, con nuvole, 150616_141708questo invece e’  un campo di grano appena tagliato, 150701_212041, in fondo ci sono piante di nocciole,150702_204506 ne abbiamo tantissime dalle nostre parti, saliamo in collina o giriamo dall’altra pare, 150702_205847, abbiamo deciso per la collina, c’e’ fresco, 150703_210612qua c’e’ uva a volonta’, ora dopo il vialetto 150703_210624facciamo una piccola sosta, 150703_210659c’e’ la panchina, faccio ancora qualche foto, 150702_204846e si torna a casa, 150621_181918, questi posti stupendi si trovano tra l’astigiano e l’alessandrino, dimenticavo, poi abbiamo preso la pioggia 😀 Nel tag della cara Carla parlo di baciare, come non potrei farlo con lui, il mio amore, Willy: qua ha appena fatto il bagnetto 150701_140242io lo asciugo con il phon con l’aria tiepida, non lo lascio mai bagnato, anche se fa caldo, eccolo indeciso se uscire o no, oggi fa decisamente caldo 150701_143930dunque, no, decisamente, chi me lo fa fare, 😀 qua c’e’ fresco, 150701_144013ma sì, ho deciso, faccio un sonnellino, 150701_141034 😀 😀 e se fa troppo caldo posso andare nel bagno, 150704_151339freschissimo, 😀 😀 😀

🎂😊🍰🐰Chiffon cake al tiramisu🎂😊🍰🐰

Pubblicato 9 aprile 2015 da Laura

spkv_qacmFUfjJaFWafU3-VcaYz29dE3K3_HuekfD4QozfGzDL3L0g==Vi avevo avvisato prima di Pasqua, questo e’ un post altamente pericoloso, 😀 ci sono dolci molto calorici, 😀 quindi prima di mettervi a leggere, anzi, prima di guardare le foto sappiate che io non voglio responsabilita’ 😀 La chiffon cake e’ un dolce tipo pan di spagna che mi piace moltissimo, prima di raccontarvi la ricetta e che cosa ho combinato per il compleanno del mio caro papa’, il giorno di Pasqua, vi parlo un po’ di questo dolce sofficissimo! La chiffon cake o angel food nasce in California dove un pasticcere al posto del burro decide di usare nell’impasto l’olio e non unge lo stampo della ciambella, poi si rende conto che l’umidità dell’impasto rende la torta troppo pesante e quindi la capovolge a testa in giù appoggiandola sul collo di una bottiglia. La torta perde così gran parte della sua umidità, si alleggerisce e nasce la chiffon cake, alta, soffice, buonissima! Riassunto breve che rende bene l’idea di come e’ nato questo dolce, 😀 adesso esiste lo stampo per la chiffon cake, ha dei piedini lungo i bordi che servono proprio a capovolgere lo stampo facendolo rimanere alto rispetto al piano, così facendo la torta perdendo la sua umidità diventa soffice e si stacca facilmente, io ho usato uno stampo normale ad anello, e’ venuta buonissima lo stesso, ho fatto una dose piccola quindi non e’ venuta altissima, voi se la volete piu’ alta con le mie dosi, usate lo stampo ad anello con il buco, quello per fare la ciambella e se volete farla altissima, come dev’essere questo dolce, usate lo stampo adatto, questo  tortiera-per-angel-food-e-chiffon-cakeper farla cosi’ grande pero’ dovete aumentare tutte le dosi ( fate il doppio delle dosi che vi ho scritto, a parte le uova che sono 5 tuorli e 7 albumi)! Eccovi la ricetta: ingredienti per un dose piccola con lo stampo ad anello da 22 cm senza il buco in mezzo: 4 tuorli, 100 ml di acqua, 60 ml olio di semi, 150 g di farina 00, 1 cucchiaino di lievito per torte o il cremor tartaro, 130 g di zucchero, un pizzico di sale, 5 albumi ben montati. Per  farcirla : 2 uova, 200 g di mascarpone, 100 g di zucchero, gocce di cioccolato, per bagnare la torta:  caffe’ freddo, per decorarla: panna montata e cacao in polvere. Ecco come fare: versate la farina setacciata con il sale, il lievito e lo zucchero in una ciotola e mescolate. 150404_143452Frullate in un’altra ciotola le uova con l’acqua e l’olio, infine montate a neve ferma gli albumi.150404_143735 Adesso amalgamate il composto di uova con quello di farina alternandolo con gli albumi, delicatamente senza smontare il composto, deve venire un impasto finissimo.  Versate il composto nello stampo senza imburrare. Infornate nel forno preriscaldato per 50 minuti a 170°.150404_144117 Sfornate la torta immediatamente e lasciatela raffreddare capovolta, 150404_153053io ho messo le cocottine sotto lo stampo. In un paio d’ore dovrebbe essere raffreddata abbastanza per essere tirata fuori dallo stampo senza difficolta’! Per farcirla montate a neve gli albumi, a parte frullate le uova con lo zucchero, aggiungete il mascarpone, gli albumi montati a neve150404_183521 e alla fine le gocce di cioccolato, mescolate piano, poi tagliate la torta in tre parti, bagnatele con il caffe’ e farcite con la crema al mascarpone,150404_185021 decoratela con ciuffi di panna montata 150404_185658e spolverate con il cacao amaro in polvere, 150404_185822e’ deliziosa! Il giorno di Pasqua ho festeggiato il mio papa’ preparando il pranzo a casa sua (pansoti con sugo di noci, qua la ricetta, eccoli, 140304_115557lasagna con le verdure, pollo alle erbe, filetto di arista con le nocciole, ricetta di Silva, patate al forno, mele cotte al forno con vino bianco, zucchero e cannella e naturalmente la torta! ) Ecco il mio papa’, in posa, serio, per la foto, con i suoi bellissimi 84 anni 150405_131752lui e’ la nostra forza perche’ se c’e’ tanto amore e armonia nella nostra famiglia lo dobbiamo ai nostri genitori che ci hanno insegnato a donare amore senza chiedere nulla in cambio, ❤ Ed ecco Willy in relax dopo la pappa, lui si adatta ovunque, 150405_132041trova sempre il posto dove riposare, possibilmente comodo, con la testolina sul cuscino  😀 😀 😀 Ora vi scrivo altre ricette di tiramisu’ golosi: cosa ne dite di questo?

141009_144448tiramisu’ con biscotti vaniglia e cioccolato, copertura di mascarpone e panna, delizioso!!! 141122_143959questo tiramisu’ invece e’ con biscotti savoiardi bagnati nel cioccolato fondente, 141122_144136la copertura invece e’ di solo mascarpone, 141122_144823e’ buonissimo, sopra mescolate cioccolato e panna e spolverate di cacao amaro, 🙂 Si puo’ anche preparare nelle coppette, 141122_145408molto carine e buone! Il tiramisu’ alle tre creme, 140817_141006provatelo, favoloso, crema al cacao, crema al mascarpone, crema alla panna 😀 qua la ricetta! Un tiramisu’ davvero insolito: 140604_145452tiramisu’smoothie al mirtillo con crema alla stracciatella di yogurt greco, in coppette, qua la ricetta!  Il tiramisu’ si puo’ fare a semifreddo, qua la ricetta, tiramisu. semifreddoe’ ottimo! C’e’ anche il tiramisu’ alla stracciatella, 😀 tiramisu' alla stracciatellae’ da provare, ecco qua la ricetta! Con la frutta, avete mai provato, questo Tiramisu all'ananas............buono!!!!tiramisu’ e’ all’ananas, 😉 Infine ( ci sono ancora altri modi per fare il tiramisu’,  ma non voglio stancarvi, 😀 ) provate quello allo zafferano, e’ buonissimo, credetemi, qua la ricetta, ha un gusto particolare, non ci credevo, la ricetta l’ho trovata sul libretto dello zafferano, ci sono mille ricette che si possono fare con questa spezia favolosa, Tiramisu' allo zafferano.anche il tiramisu’! Voglio ringraziare Dada del blog https://dadaword.wordpress.com/….. per il premio Liebster award che mi ha donato, lei e’ dolcissima e mi piace tanto il suo blog, lei scrive con il cuore, io lo dedico a tutti voi che mi leggete, nello stesso modo ringrazio La Dama Con il Cappello per il suo premio,  questo il suo bel blog, leggo tutte le sere i suoi racconti, e’ molto brava! E Cix79, troppo simpatico, anche lui mi ha donato lo stesso premio, questo il suo bel blog. Dedico a tutti voi che mi leggete il premio, questoliebsteraward_4 e per le domande che mi hanno fatto troverete le risposte nel post, questo che ho scritto per tutti i premi che ho ricevo, mi fa tanto piacere, grazie a tutti! ❤

💗🎀💕Muffins, che passione! 💕🎀💗

Pubblicato 20 gennaio 2015 da Laura

140722_152925 I muffins sono dei dolcetti cosi’ semplici e divertenti da fare, quando andate al bar li trovate nelle vetrinette insieme alle brioche, se li preparate voi pero’ sono molto piu’ buoni, secondo me non c’e’ paragone, appena sfornati sono dei dolcetti che si possono mangiare a colazione, oppure a merenda, si possono riempire di marmellata, uvetta, cioccolata, nutella, si possono decorare con la pasta di zucchero, con zuccherini,  con cioccolato fuso, le foto che vedete rendono molto bene l’idea, nel mio blog c’e’ una categoria di soli muffins, 🙂 potete regalarli, io nelle feste l’ho fatto, oppure potete semplicemente prepararli quando avete quella voglia di un dolce ma non avete voglia di fare una torta, ci vuole davvero poco tempo e pochi ingredienti! 140903_212136Questi sono con la crema di nocciole, sono semplici muffin al cacao qua la ricetta dei muffin e qua la ricetta della crema alle nocciole (trovate la ricetta nello Sponge Cake), credetemi, e’ un mix godurioso! Questi invece sono con il cioccolato, li ha preparati mia figlia, sono buonissimi,141215_152858guardate in forno come lievitano, la ricetta e’ facilissima, e’ quella dei mini souffle’, questa  , per farli crescere cosi’ basta non aprire il forno in cottura, proprio come 141215_153833nelle torte e aspettare di toglierli dagli stampini per non romperli. Per il frosting e la decorazione va a fantasia, 141215_154220questo frosting Chiara l’ha preparato con la panna, dev’essere ben montata, non abbiate fretta, ricordatevi che se la volete ben soda dev’essere fredda da frigorifero, 141215_164109colorato con coloranti alimentari in gel,141215_181003 lei si diverte tantissimo, con codette, perline,  141215_182806 si ottengono delle belle decorazioni, lei e’ bravissima! Ecco a voi altri muffins, 150110_164238con la ricetta dei muffin al cacao non sbagliate, potete prepararli alla vaniglia o al cacao, come preferite. Io li ho fatti tutti al cacao, 150110_143949l’impasto viene molto cremoso, quando mettete l’impasto nello stampo da muffin usate due cucchiai, riempiteli fino a meta’,150110_144417 perche’ poi lievitano.150110_150018Per la decorazione potete fare un frosting di panna e philadelphia, ottimo, rende tantissimo e rimane bello sodo, e’ quello che preferisco, usate il formaggio in panetti150110_142905qua la ricetta, usate la sac a poche o la siringa per dolci per decorare, 150110_163338Sono golosissimi!! Ed ora altri muffins, fatti stasera,  carinissimi, preparati da Chiara,  guardate che meraviglia,  150117_181612sono muffin al cacao, la ricetta la leggete sopra, e’ sempre la stessa, potete usare il cioccolato fuso come decorazione oppure la crema di burro (Frullate 80 g di burro freddo da frigorifero con 160 g di philadelphia in panetti (non usate la vaschetta perche’ vieni un frosting troppo liquido, questi consigli sono di Francesco del blog Pandispagna, lui e’ una garanzia, 🙂 ,  poi aggiungete lo zucchero a velo setacciato, usate la sac a poche con il beccuccio a stella oppure spalmate la crema di burro con il cucchiaio, questo frosting e’ godurioso, 😉 )  per la decorazione abbiamo usato il cocco, troppo buono con la crema al burro e le gocce di cioccolato fatte in casa, vengono piu’ grandi di quelle che trovate in vendita, sono buonissime e costano meno! Basta sciogliere il cioccolato, metterlo nella sac a poche con bocchetta piccola e con pazienza formare le gocce, cosi’, 150117_165038se qualcuna viene male, non importa, la mangiate quando si indurisce il cioccolato e intanto continuate a farne altre, 😀 😀

Banana bread.

Pubblicato 8 dicembre 2014 da Laura

Quando mia figlia ha voglia di pasticciare mi coinvolge sempre (nel prossimo post ci saranno dei deliziosi biscotti, in questi giorni ne abbiamo sfornati un bel po’, troppo buoni, 🙂  ), lei sa che mi diverto, l’altra settimana ha fatto brutto tempo: pioggia a volte forte, poi si tramutava in pioggerella, se non pioveva il tempo era di un nuvoloso che alle tre del pomeriggio era gia’ buio, non ha fatto freddo e non lo fa ancora adesso ma quell’umidita’ ti entra nelle ossa e quindi non si ha voglia di uscire se non per fare le commissioni piu’ urgenti o la spesa. Willy in questa stagione va in letargo, 😀  giocherella un po’, mangia, trotterella nel giardino giusto il tempo di fare i suoi bisogni, poi se ne torna in casa al calduccio, se lo cerchi e’ nei suoi posti preferiti: il suo divanetto con i suoi pupazzetti, sul lettone con la sua copertina, in entrata sul divano se ha caldo, tenete presente che lui ha una folta pelliccia d’inverno e se noi accendiamo il forno e si rende conto che nessuno gli offre dei bocconcini, se ne va a sonnecchiare nel posto piu’ fresco, appunto, l’entrata, aspettando di essere chiamato per mangiucchiare qualcosa di buono, 🙂 . Chiara spesso si segna le ricette che vuole provare, in genere le trova nel web e infatti, questa volta, al desiderio di qualcosa di dolce per merenda mi ha proposto di preparare il banana bread. La ricetta l’ha trovata su Giallo Zafferano, una garanzia, almeno, le ricette che abbiamo provato sono sempre riuscitissime! Il banana bread letteralmente vuol dire pane di banana, è un pan dolce che non mi ha mai attirato molto perche’ ho sempre pensato che fosse troppo dolce, io non amo i dolci troppo zuccherosi, invece mi ha stupito, non e’ stucchevole, per niente, anzi e’ di un dolce giusto, e’ soffice, si taglia a fette, si mantiene per giorni ed e’ molto adatto sia a colazione che per una merenda, quella che poi abbiamo fatto noi, 😉 Questo dolce da noi non è conosciutissimo mentre in Inghilterra esiste addirittura una giornata nazionale dedicata a questo dolce che si festeggia il 23 febbraio . Come molti dolci anche il banana bread ha una sua storia: la prima volta che si parla ufficialmente di Banana bread è in un ricettario di cucina della statunitense Pillsbury nel 1933.  Maggior successo però ha avuto con il ricettario Chiquita Banana Recipe Book, nel 1950. Chi se non la Chiquita poteva portare nelle case di tutti gli americani un dolce a base di banana ? In realtà si hanno ricette di altri dolci con le banane già dal 1870, ma è con la depressione degli anni ’30 che si puo’ attribuire il successo del banana bread perche’  le casalinghe  non volevano assolutamente buttare via le banane molto mature. Ora vi scrivo la ricetta, e’ semplice, potete usare meno zucchero ma vi assicuro che non viene dolcissima con le quantita’ che vi vado ad elencare: 450 g di polpa di banane che corrispondono a circa 4 banane, 2 uova, 120 g di burro, 120 g di zucchero, 200 g di farina, mezzo cucchiaino di cannella, se vi piace ma ci sta troppo bene, un pizzico di sale, una bustina di lievito per dolci, una punta di cucchiaino di bicarbonato, succo di limone per non far annerire le banane. Ora fate cosi’: tagliate le banane a fettine, 141113_210215schiacciatele con una forchetta, meglio utilizzare banane ben mature, bagnatele con il succo di limone. In una ciotola mettete il burro morbido e lo zucchero e montate fino ad ottenere un composto spumoso, aggiungete poi le due uova,  141113_210240mescolate bene gli ingredienti e aggiungete il pizzico di sale. Incorporate le banane schiacciate e amalgamate il tutto. Infine setacciate la farina, il lievito per dolci e il bicarbonato e aggiungeteli al composto, sempre mescolando.  Insaporite con mezzo cucchiaino di cannella in polvere. Imburrate e infarinate uno stampo da plumcake141113_210224 e versatevi l’impasto, 141113_211349infornate quindi a 180°C per circa 40/50 minuti, dipende dal forno, fate la prova stecchino, se il dolce e’ cotto deve risultare asciutto. Eccolo, buonissimo,141113_222421una spolverata di cacao amaro sopra il dolce ci sta bene, se vi piace, noi ce lo siamo gustato con una tazza di tè verde. Questo dolce e’ buono anche al mattino, servito leggermente riscaldato al forno e se lo volete rendere ancora piu’ goloso preparatelo aggiungendo le gocce di cioccolato, oppure aggiungendo noci e nocciole tritate, e’ buonissimo!! 🙂 Siamo nel periodo natalizio, che amo molto anche se ogni tanto mi prende quella paura che puo’ capitare qualcosa di brutto, ma poi passa, come passera’ velocemente questo magico mese, io ho un motivo per essere cosi’ ansiosa e chi mi conosce lo sa! In questo mese i miei pensieri sono rivolti al pranzo e la cena per le feste, cerco qualche idea nuova anche se oggi mio papa’ mi ha detto, fai il pranzo classico che non sbagli mai, per lui il pranzo classico sono agnolotti, arrosto, patate, macedonia, panettone, 😀 dolce il mio papa’, ma io sono curiosa e ho sempre cambiato menu’ e lui e’ stato sempre contento!  Per esempio un anno ho fatto una sorpresa molto gradita ai miei cari, ho preparato un giorno prima le dolci candele, sono bellissime da vedere e semplici da fare, provate anche voi, farete un figurone, garantito, ecco la fotodolci-candele1qua trovate la ricetta, io le usate come centro tavola, nessuno si accorto che erano da mangiare, quando l’ho poi servite sono rimasti a bocca aperta,  😀  😀 sono di grande effetto e sopratutto molto buone 😉

 

Soffici girelle con crema pasticcera e al cioccolato.

Pubblicato 15 novembre 2014 da Laura

Non ho resistito, con la scusa che arrivava Chiara le ho preparate, mamma mia che buone, sono le girelle di Giovanna di   questo bellissimo blog …….  la ricetta e’ semplicissima, ci vuole solo un po’ di pazienza per la lievitazione ma vi assicuro che ne vale la pena, guardate un po’ la foto qua sotto  141025_182233io ne ho preparate alcune vuote, altre con la crema pasticcera alla vaniglia e anche al cioccolato, sono troppo buone! E per non farci mancare niente ho fatto anche una treccia ripiena delle due creme! Morbidissima!141025_184555Ecco gli ingredienti e come prepararle: 500 g di farina manitoba (va bene anche 500 g di farina 00 oppure 250 g di farina manitoba e 250 g di farina 00), 100 g di zucchero, 100 g di burro, un pizzico di sale, un panetto di lievito di birra o una bustina di mastro fornaio, 2 uova, 1 tuorlo, vanillina, latte 150 gr e scorza di limone grattugiato. Per le creme 141025_151458fate quella pasticcera, questa la ricetta, mettetela in due tazze e in una aggiungete il cioccolato fondente, ne basta 70 gr, fatele raffreddare. Per prima cosa mettete nella planetaria ( o in una ciotola) la farina, lo zucchero, il lievito sciolto in un po’ di latte tiepido, oppure la bustina del lievito secco, le uova, la vanillina, il burro morbido e lavorate per bene, aggiungete meta’ del latte, la scorza del limone e il pizzico di sale. Aggiungete ancora il rimante latte e quando l’impasto e’ ben amalgamato ed e’ diventato liscio ed elastico formate una palla e lasciate lievitare per due ore coperto dalla pellicola per alimenti.141025_151535Passato il tempo di lievitazione tagliate l’impasto in pezzi di circa 50 gr. e rigirate il pezzo di pasta su se stesso, da una parte e da un altra, poi allungate il rotolino ottenuto sulla spianatoia fino ad ottenere un serpentello di circa 25 cm. , formate poi la girella.141025_163740Ho preparato le girelle con la crema alla vaniglia e al cioccolato in questo modo: ho allargato il serpentello preparato141025_163753 ed ho messo la crema sopra, chiudendo bene la pasta e girando il rotolino ottenuto formando poi la girella141025_165018Ora lasciate nuovamente lievitare le girelle mettendole in forno spento sulla teglia con carta forno, devono raddoppiare di volume e quindi ricordatevi di lasciate lo spazio necessario tra di loro. Terminata la seconda lievitazione spennellate le girelle con del latte facendo attenzione a non sgonfiarle e spolverate di zucchero a velo. Fate cuocere le vostre girelle in forno preriscaldato per circa 10/15 minuti, controllate la cottura. 141025_182110Sono una meraviglia, anche senza creme!!! Per Giovanna: ho provato a fare la foto come hai fatto tu con la tua gatta141025_182937ma Willy e’ troppo veloce, c’e’ mancato poco che questa brioche alla crema se la pappasse lui, 😀 😀 😀

 

Muffin brioche.

Pubblicato 25 ottobre 2014 da Laura

141012_165616In questo blog la maggior parte delle ricette postate sono dedicate ai dolci perche’ sono la mia passione, con questo non vuol dire che cucino solo dolci, anzi, il dolce in genere lo preparo solo il sabato o la domenica, oppure quando Kiara mi chiede qualcosa di buono per colazione! I lievitati sono una vera magia, con farina, zucchero, latte e lievito si riesce a fare dei dolcetti che soddisfano quella voglia di dolce, senza esagerare con i grassi, bastano davvero pochi ingredienti! Ho trovato la ricetta di questi muffin brioche nel web, sono troppo divertenti da fare e sono buonissimi, Kiara quando li ha trovati a colazione mi ha detto: “mammi’ sei fantastica” 😀 Eccovi la ricetta, provate a farli, sono morbidissimi!!

Ingredienti:

250 g farina

100 ml latte tiepido

30 g burro

50 g zucchero

7 g lievito di birra in bustina (il Mastro fornaio) oppure un panetto di lievito di birra fresco

1 pizzico di sale

 nutella o marmellata

zucchero a velo

Ecco come fare:  versate nella planetaria  la farina, il lievito, il sale, il latte, lo zucchero e impastate per alcuni minuti; incorporate il burro morbido poco per volta finché  otterrete un impasto ben lavorato ed elastico, ci vuole piu’ o meno cinque minuti.141012_115551 Coprite la ciotola della planetaria con pellicola da cucina e fate lievitare l’impasto a temperatura ambiente finché raddoppia di volume, ci vogliono 2-3 ore.141012_142207 Naturalmente potete impastare a mano tutti gli ingredienti, lavorate bene e se usate il lievito di birra fresco scioglietelo in poco latte e poco zucchero, aspettate che si formi una leggera schiuma e unitelo agli altri ingredienti. Finito il tempo di lievitazione prendete un po’ d’impasto con le mani infarinate e formate delle palline, schiacciatele un po’ e  mettete nel centro una cucchiaiata di  nutella 141012_142735o di marmellata, chiudete formando una pallina e mettetela con la chiusura verso il basso nel pirottino .141012_143842 Continuate in questo modo con il resto dell’impasto. Riunite tutti i pirottini nello stampo da muffin e metteteli a lievitare in forno spento fino al raddoppio,141012_163029 ci vuole un oretta piu’ o meno! Preriscaldate il forno a 180-200 °C e infornate le brioche per 20/25 minuti. Guardate che belli i muffin brioche, 141012_165215sono soffici e buonissimi, se vi piace spolverizzateli con lo zucchero a velo.141012_165240Sono muffin, no, brioche, ma no,  😀141012_165313sono dei deliziosi muffin/brioche con un ripieno a sorpesa, io ne ho fatti un po’ con la nutella e un po’ con la marmellata di albicocche fatta in casa, 😉

 

Focaccia ripiena di cicoria e speck.

Pubblicato 19 ottobre 2014 da Laura

Ho visto preparare questa focaccia alla prova del cuoco,141011_193246 la trovo fantastica, e’ di una bonta’ unica, Bonci e’ troppo bravo! Eccovi la ricetta, lui ha usato la farina integrale invece io ho usato la farina 00, ecco gli ingredienti e come si prepara: 500 g di farina oo,  350 g di acqua circa, lievito fresco un panetto, se invece utilizzate quello secco ci vuole una bustina, 7 g, un pizzico di sale e un cucchiaino di zucchero o di miele, come preferite, cicorietta di campo passata in padella e fette di speck. Preparate l’impasto mettendo tutti gli ingredienti, ( farina, lievito secco, il pizzico di sale, un cucchiaino di zucchero, io uso il miele, acqua tiepida)dentro l’impastatrice oppure fate la fontana se lavorate a mano e se utilizzate il lievito fresco scioglietelo prima in un po’ d’acqua tiepida e un cucchiaino di zucchero. Ottenuto un bell’impasto fate una palla e lasciate lievitare coperta per almeno due orette. 141011_174553Passato il tempo prendete l’impasto lievitato e allargatelo su una teglia ben oleata  lasciatelo lievitare ancora un oretta, 141011_182234 fino a quando non diventa bella gonfia, spennellate ancora con l’olio! Quindi infornate per 25 minuti nel forno preriscaldato, prima a 250°, poi abbassiamo subito a 180°. La tagliamo a metà 141011_193420e la farciamo con un po’ di cicorietta di campo passata in padella e fette di speck. 141011_193610Vi dico che e’ da provare, e’ semplice da preparare, bisogna solo rispettare i tempi di lievitazione! Noi l’abbiamo mangiata l’altro sabato per cena, 141011_193705appena sfornata e farcita, la cicoria con lo speck sono un insieme troppo godurioso! Naturalmente potete cambiare il ripieno, a vostra scelta, questo sabato invece ho provato a farcire la focaccia calda con il cavolo tagliato fine e cotto in padella, il prosciutto crudo stagionato e il formaggio, ho usato fettine di fontina,  mi e’ venuta favolosa,  😉

Torta al cioccolato fondente con le nocciole.

Pubblicato 12 ottobre 2014 da Laura

Per motivi di salute mio marito che e’ stato operato al cuore, una volta al mese, va dalla nutrizionista, non era molto convinto all’inizio ma adesso che ha ottenuto degli ottimi risultati e sopratutto si e’ reso conto che sta mangiando bene, si e’ ricreduto, (diciamo che non sembra una dieta perche’ puo’ mangiare di tutto persino qualche dolcetto che sinceramente a lui non interessa piu’ di tanto perche’ non e’  mai stato goloso come me! 🙂 ) . Oltre ad aver ripreso la sua forma , ❤  , ha ritrovato anche la voglia di fare tante cose, il fatto e’ che adesso non sta mai fermo, 😀 si inventa mille lavoretti ma se non si stanca (io sono un po’ rompina) per me va bene! L’ultima visita che ha fatto dalla giovane dottoressa, ( e’ molto brava e simpaticissima), e’ avvenuta la prima settimana di questo mese! In genere vado anch’io con lui e lei sa che io adoro preparare i dolci. Alla fine della visita ci siamo salutati e abbiamo preso appuntamento per il prossimo mese, una stretta di mano e lei dolcemente mi ha detto: “Laura , la prossima volta che vieni mi porteresti uno dei tuoi dolci, una torta per la precisione, io adoro il cioccolato fondente e le nocciole”! 😀 Ma certo, come potrei dire di no, detto, fatto! Ecco la torta che preparero’ per lei, questa e’ stata una prova e ce la siamo pappata noi, 😀141005_152501e’ buonissima: cioccolato fondente,  nocciole e ricciolini di cioccolato fondente come decorazione!  E’ anche semplicissima la sua preparazione, 🙂 ecco gli ingredienti e come si fa, se usate uno stampo da 22 cm di diametro vi viene alta come la mia:

120 gr. cioccolato fondente e 50 gr di ricciolini di cioccolato, una scatola, se non li trovate potete farli utilizzando uno scavino

75 gr. burro

un pizzico di sale

3 uova

240 gr. farina

180 gr. zucchero

40 gr di  nocciole  ( quelle del Piemonte, tonde, gentili, tribolate 😉  )

1 bustina di vanillina

1 bustina di lievito per dolci

Sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente insieme al burro. Una volta sciolti lasciare  raffreddare un po’. Nella planetaria o anche in una terrina montare le uova con lo zucchero, aggiungere il pizzico di sale, la vanillina, il cioccolato sciolto, la farina ed il lievito141005_135855 in ultimo aggiungere le nocciole e mescolare con la marisa (la spatola). Se l’impasto risultasse un pò troppo compatto aggiungere qualche cucchiaio di latte. Imburrare ed infarinare (potete anche usare la carta forno come ho fatto io) uno stampo e rovesciarvi il composto.141005_140650 Aggiungere i ricciolini di cioccolato fondente, 141005_140732poi infornare a 180° per circa 30-35 minuti. Deliziosa, 141005_152537tanto ma tanto cioccolatosa con quel contrasto piacevole che solo le nocciole sanno dare! 😉

Mousse al mascarpone con caramello.

Pubblicato 29 settembre 2014 da Laura

Ho incominciato a mettere via i vestiti estivi, lo sto facendo poco alla volta, per me e’ un gran dispiacere, adoro l’estate, ormai lo sapete, anche se le altre stagioni hanno comunque il loro fascino! Metto via gli abiti puliti, ben stirati, pulisco gli armadi e faccio una selezione di indumenti che non metto piu’ per donarli alle associazioni di bisognosi, l’ho sempre fatto, e’ un aiuto per tante persone ed io mi faccio un po’ di largo nei miei armadi e anche se in questi ultimi anni mi sono moderata con gli acquisti sono sempre stracolmi! Rovistando e pulendo la bellissima cassapanca di mia mamma (sapete, quelle di una volta dove le ragazze si preparavano e conservavano il corredo per il matrimonio) dove conservo tante cose come tovaglie di pizzo, copriletti fatti all’uncinetto, ( ne ho uno stupendo, che io non uso per non rovinarlo  🙂  ), ho trovato un abito di bellissima fattura di mia mamma, la stoffa e’ di chiffon di seta, me lo sono provato, molto bello, ma era decisamente antico, troppo lungo, con le spalline imbottite, dritto, insomma a parte la bella stoffa il resto non mi soddisfava, allora per renderlo attuale ho deciso di fare qualche modifica. Ho sfogliato riviste qua e la’ e poi mi e’ venuta un idea! Fare un prendisole con il suo coprispalle. Detto, fatto. Ho lavorato due giorni ma ci sono riuscita, il prendisole ha le spalline ad incrocio, gli ho aggiunto un volant in fondo e il coprispalle mi e’ venuto carinissimo, eccolo, 140905_112112Naturalmente lo indossero’ un altr’anno, mio marito mi ha detto che mi sta benissimo, 😉 sono molto contenta di come sono riuscita a modificarlo! 🙂 Oggi vi scrivo la ricetta della crema al mascarpone che adoro! In genere uso il mascarpone per il tiramisu’ o per la torta al mascarpone, qua trovate la ricetta, buonissima, ma avete mai provato a servire questa soffice crema come dolce! Potete decorarla a piacere con frutta, cacao oppure pezzetti di cioccolato, io l’ho proposta servendola in coppette con sotto il caramello, senza null’altro, deliziosa! Prima di scrivervi la semplice ricetta vi consiglio, se non volete suicidarvi di colesterolo, di usare delle coppette mini, tipo quelle che ho usato io, delizierete il palato senza farvi troppo male, 😀 ecco cosa occorre e come preparare questa dolcezza: 250 g di mascarpone, 250 g di panna fresca da montare, 50 g di zucchero, a piacere per decorazione potete usare anche la cannella in polvere. Per prima cosa montate a neve ben ferma la panna, dev’essere fresca da frigo, 140905_224601mettete in frigo la panna e ora mescolate con le fruste il mascarpone con lo zucchero, 140910_203027se notate non ho usato le uova, infatti alla fine la crema viene bianchissima, deve venire senza grumi, bella liscia! 140817_141134Aggiungete la panna montata fresca da frigo al mascarpone e mescolate delicatamente, mettete in frigo la mousse e preparate il caramello: facile da fare ma attenzione a non bruciarvi, quando lo preparate non fate altre cose, serve solo lo zucchero semolato, mezza tazza, un pentolino che sia capiente perche’ lo zucchero aumentera’ di volume e un cucchiaio di legno. Mettete lo zucchero nel pentolino, fatelo cuocere a fuoco medio, spostate lo zucchero con il cucchiaio per non farlo bruciare, se fa dei grumi abbassate la fiamma. Lasciate imbrunire lo zucchero fino ad avere un bel colore ambrato, mettetelo subito nelle coppette che userete da servire e lasciate raffreddare, poi mettete la mousse preparata sopra il caramello e servite, troppo buona!! Eccole, bianche con il caramello sotto, 140910_203743😉

For Health

Hello,everyone! This is a blog about fitness, healthy food, and all what we love. Here you will find advices, ideas and motivation to change your life. If you think it is impossible, you are wrong, you can do it!

I craft my stories

Hello, everyone! My name is Nadiia, you probably noticed, I have another blog about healthy eating and sports, it is my passion) As for this blog, I just decided to share my thoughts, my feelings. Do not judge, I am not a professional writer, I just trying to express myself.

From The Quill

Aren't songs of grief lullabies to the lost?

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il Blog si sbriciola facilmente

SCEGLI TU...POI TI CONSIGLIO IO

"IL MONDO SAREBBE UN POSTO MIGLIORE, SE UNO DEI CINQUE SENSI FOSSE STATO L'IRONIA"

Ruelha

As long as there's breath, there will always be HOPE because nothing is pre-written and nothing cannot be re-written!

white butterfly

vivere anche solo per un giorno

Les Recettes de Joséphine

Des recettes gourmandes mais pas que... je voudrais vous faire découvrir aussi la Provence que j'aime !

L'economia con Amalia

Le cose importanti, in parole semplici

Minimalglobetrotter

Alla ricerca del bello

MiddleMe

Becoming Unstuck

Tem Flor

Liberdade é para Ser Livre!

ChronosFeR2

Fotografia, Literatura, Música, Cultura.

Labby's Blog

Ein Reiseblog. Hier geht´s um Reisen, Wohnmobiltouren, Outdoor, Trekking, Bike, Camping und rund ums Wohnmobil

Mama Cinch

Experience the ULTIMATE snapback pants! Made to contour every curve. Lifting and shaping your butt, while slenderizing your waist and legs. Finally, a Yoga pant that does it ALL !!

Gastronoming

Abierto las 24 horas! Cocina, recetas, vino, gastronomía, sous vide, bebidas, ingredientes, uvas, alimentos...

Affinity Health

Affordable Health Insurance in South Africa

comicsbooksnews.wordpress.com/

Entertainment Website Covering Comics Media News, Interviews and Reviews

LAFFAZ

The Startup Tabloid

Social artist

Blog to Serve

Lost Route

Riscopriamo la bellezza della natura, camminando...

Books and Mor

Let's Read

quasi come dire

quello a cui sto lavorando

TwinMirrors

Look into our mirrors...You will see the most amazing things...

Johnny Jones

Edinburgh author of the Zander Trilogy

BAREFEET BARISTAS ARE PEERK'D! (An AmericaOnCoffee Blog)

lopsided humor, standup comedy and more...

PROVA LE RICETTE DI CETTY

Se in cucina metti passione e cuore ..sarai la migliore!

Saldimentali

Attualità, tecnologia, libri, aeroplani e tutto quello che mi viene voglia di dire

Pensieri Nascosti

Racconti, verità e riflessioni particolari

LIHW Ministries & Blog

Daily Devotions

PalaSport

Lo sport secondo me

Un Dente di Leone

La quinta età: un soffio di vento sul dente di leone

arthur_photo...

* Chiddu chi ccunta, ‘un si pò mai vidiri! *

i discutibili

perpetual beta

Il Blog di Silvia Cavalieri

Uno spazio creativo per la scrittura

wwayne

Just another WordPress.com site

Le mille curiosità

Imparare cose nuove è bello, trasmettere ciò che si ha imparato lo è ancora di più

Il fondo e il barile

...e nel raschiare

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: