Willy

Tutti gli articoli con tag Willy

🌾🌻🌺🌼Polpette di lenticchie🌾🌻🌺🌼

Pubblicato 11 marzo 2015 da Laura

 

Ho fame!!!

Ho fame!!!

Lui e’ la mia polpetta di pelo, 😀 nel momento in cui ho fatto questa foto, finalmente sono riuscita ad inquadrare il suo musetto furbo e simpatico, mi stava chiedendo la pappa, guardatelo bene: occhi dolci, orecchie all’ingiu’, il corpicino teso, come si fa non soddisfare il suo desiderio, io del resto stavo preparando il pollo, il suo cibo preferito! ❤ lo adoro e lui lo sa, 😀 Allora eccovi una ricetta sana e talmente buona che non resisterete: le polpette alle lenticchie sono strepitose! Intanto se siete come me, io non amo particolarmente la carne, vi garantisco che queste polpette non hanno niente da invidiare a quelle fatte con la carne macinata (vi linkero’ anche la ricetta con la carne, i maschietti a casa mia sono carnivori, 😦 ), hanno piu’ o meno le stesse proprieta’ nutritive, anzi, prima della ricetta, vi racconto un po’ delle loro proprieta’ benefiche: intanto sono ricche di fibre, sali minerali e vitamine, poi sono considerate, fin dai tempi antichi, la carne dei poveri. Sono legumi appartenenti alla famiglia delle Papilionacee e la loro storia inizia molti secoli fa. Alcuni studi condotti su reperti fossili, riferiscono che le lenticchie sono il legume più antico coltivato dall’uomo. Le prime tracce della loro esistenza risalgono addirittura al 7000 a.C, epoca in cui già risultano coltivazioni, specialmente in Asia e soprattutto nella regione che oggi corrisponde alla Siria e da questa zona si diffusero facilmente in tutto il mediterraneo. Per quanto riguarda il consumo, le notizie riferiscono che in Turchia erano soliti farne uso già dal 5.500 a.C. Dunque la sua storia inizia già in tempi molto remoti: alcune testimonianze dell’uso delle lenticchie si trovano anche nella Bibbia, ma non solo: nella tavole degli antichi romani e greci, non mancavano mai anche se venivano utilizzate principalmente dalle classi più povere, in virtù del loro potere nutritivo ed energetico. In particolar modo, essendo un alimento facilmente reperibile e poco costoso, specialmente nel Medioevo e in periodi di forti carestie quando il cibo scarseggiava, questo piatto sostituiva facilmente un pasto completo fornendo proteine e vitamine e migliorando anche le condizioni di salute e quindi la resistenza alle malattie. Ecco, allora perche’ non mangiarle e non solo nelle feste, io ho avanzato un pacco di questo prezioso e sano cibo e ne ho fatto polpette, il resto l’ho usato come contorno, cotte in padella con cipolla e un po’ di pomodoro. Eccovi la ricetta:

Ingredienti:

3 patate medie

250 g di lenticchie lessate

1 fetta di pane

1 scalogno

2 cucchiai di olio extravergine d’oliva

sale un pizzico

1 cucchiaino di timo essiccato

Ora fate cosi’: fate soffriggere in padella con l’olio, lo scalogno e le spezie  (il timo, se vi piace mettete anche un po’ di peperoncino o un pizzico di pepe), versate le lenticchie già lessate, aggiungete poco sale e lasciare insaporire per circa 5 minuti. Versate il composto nel contenitore alto del mix e frullate fino ad ottenere una crema densa. Aggiungete il pane ammollato in poco latte, strizzato e spezzettato con le mani. Frullate ancora e poi aggiungete le patate lessate, sbucciate e schiacciate con la forchetta, il pangrattato e mescolate fino ad ottenere un impasto sodo. Ricavate delle polpette, giratele ancora nel pangrattato, poi mettetele sulla teglia ricoperta di carta da forno e infornate cuocendo per circa 20 minuti a 180°, passate ancora le polpette nella padella del soffritto e fatelo dorare altri 10 minuti aggiungendo poco olio. Quando la crosticina sarà croccante saranno pronte per essere servite. Eccole, 150308_132317le ho servite con le lenticchie avanzate (cotte con cipolla e un po’ di pomodoro) e un soffice pure’. Sono buonissime!! 🙂 Ora vi linko un po’ di ricette che riguardano le polpette, io le adoro, queste sono con le melanzane, sono buonissime, le faccio spesso e piacciono proprio a tutti, polpette-di-melanzane-frittequa la ricetta, queste sono polpette sempre di verdura,  polpettine-di-verdurequa trovate la ricetta, le ho preparate al forno accompagnate con una salsina allo yogurt, sono deliziose, trovate anche la ricetta della buonissima salsina ! Volete farle di carne, eccole, polpette-di-carne-e-spinaci ma con gli spinaci, mia suocera le faceva proprio in questo modo! Avete mai provato a mettere le polpette nella frittata, 😀 provate questa buonissima ricetta di Sergio Barzetti,  ecco la foto,frittata-di-sergio-barzetti e’ una soffice frittata con le polpettine all’interno! Avete mai provato a fare le morbidelle, qua trovate la semplice ricetta,morbidelle-al-philadelphia🙂 sono polpette morbide al philadelphia (potete usare lo stracchino se lo preferite) sono molto buone! Ho una ricetta semplicissima di polpette (se le fate piu’ grandi e le schiacciate diventano degli hamburger) fatte con il salmone, io le preparo domani, qua c’e’ la ricetta, sono di una bonta’ unica, hamburgher di salmone al limonePer finire ecco delle deliziose Knell di ricotta con prosciutto ed erba cipollina, qua la ricettapolp di patatesono delle polpettine morbide che si sciolgono in bocca, sono talmente buone che finiscono subito, 😀

 

🌛 Pollo alle erbe aromatiche con patate 🌛

Pubblicato 17 febbraio 2015 da Laura

150111_122756Oggi vi scrivo la ricetta del pollo alle erbe aromatiche con le patate, e’ buonissimo, viene molto morbido perche’ si fa cuocere nel vino bianco, il gusto e’ particolare perche’ ci sono le spezie che io adoro, con le patate ci sta molto bene ma se preferite un altro contorno potete usare i peperoni, cotti prima in padella e aggiunti poi alla fine, viene comunque buonissimo! A casa mia piace un po’ di tutto, con Chiara non ho mai avuto problemi, sin da piccola mangiava tutto quello che le preparavo, adesso lei adora la  carne, il pesce, le verdure e, nonostante adori preparare torte, biscotti, muffin e quant’altro sta molto attenta a non esagerare con i dolci, insomma si alimenta al meglio. I maschi, invece, mio marito, il mio papa’ e mio fratello minore sono golosi, mio marito meno, e tutti e tre non amano ne’ il riso, ne’ il pollo ma io furbescamente riesco sempre a far cambiare idea a tutti! Mi dimenticavo di quel bel maschietto pelosetto che ho in casa che invece adora sia il riso che il pollo, anzi quest’ultimo e’ il cibo che preferisce! Qualche volta, quando preparo il pollo, conservo una coscetta per lui, la preparo bollita e gliela offro tagliata a pezzettini sempre senza l’osso perche’ non si puo’, gli animali, sopratutto piccoli come Willy potrebbero ferirsi! Ecco la ricetta del pollo al forno, provatelo, e’ buonissimo, ci vuole un buon vino bianco secco e tante erbe fresche oppure secche, molto profumate! Ingredienti: 6 fusi di pollo, un limone, salvia, rosmarino, timo, origano, pepe verde e pepe rosa, olio extravergine, vino bianco secco, un bicchiere, poco sale e 300 gr di patate. Per prima cosa fate marinare il pollo, utilizzate un sacchetto per alimenti e mettete dentro il limone tagliato a pezzi, le erbe aromatiche, il pepe verde e rosa, se vi piace mettete un po’ di peperoncino piccante tritato fine, io non lo uso spesso ma se il piatto e’ per mio marito lo aggiungo sempre perche’ a lui piace molto! Aggiungete poco sale, l’olio extravergine e lasciatelo riposare per un paio d’orette, ogni tanto muovete un po’ il sacchetto per rendere piu’ saporito il pollo! Ora mettetelo nella pirofila con le patate tagliate a tocchetti. Fate cuocere a 190° in forno per mezz’oretta poi versate del buon vino bianco secco e girate il pollo, lasciate cuocere ancora 15 minuti, comunque controllate la cottura, viene buonissimo!!! Il pollo lo preparo anche in altri modi molto gustosi: alla cacciatora in padella,  qua la ricetta, ottimo, l’ho preparato con le mandorle, qua la ricetta, e’ un gusto particolare, un altro modo molto buono che non avrei mai pensato di fare e’ il pollo al limone. La ricetta e’ di Silva (questo il suo bellissimo blog, adoro lei e le sue ricette!) e’ delizioso, il gusto e’ particolare ed e’ da provare, vi mando da lei, qua  la ricetta! La ricetta veramente l’ho presa dal suo libro, questo , e’ molto bello, non ci sono solo buonissime ricetta ma racconti di vita e di viaggi, ❤  Un altro modo di preparare il pollo, questa volta e’ diversa la cottura che non avevo mai fatto, e’ descritto nel blog di Doretta, questo il suo bellissimo blog (una volta che provate le sue ricette non la lasciate piu’, 😀 ) io l’ho preparato oggi, credetemi che e’ ottimo! Ora che vi ho dato un po’ di semplici consigli su come cucinare e cuocere il pollo dovrei salutarvi ma vorrei farvi vedere ancora qualcosa, lo so che non dovrei, l’ho promesso nell’altro post, ma non resisto, 😀 non posso non farvi vedere la meraviglia di torta che ha fatto Chiara per il suo ragazzo a San Valentino, eccola, 150212_195420e’ una sacher torte, questa, la sua, senza la ganache al cioccolato, al suo posto Chiara l’ha decorata con tante roselline di panna e cuoricini di cioccolato bianco, ecco la fetta appena tagliata150212_195804ha usato marmellata di pesche, cioccolato fondente, panna colorata e cioccolato bianco, una vera goduria!!!  Un’ altra torta, poi basta, 🙂 e’ coloratissima, del resto siamo ancora a Carnevale, questa, 150214_173658e’ la torta arlecchino con coriandoli e stelle filanti, se avete voglia di pasticciare e’ davvero molto buona e bella da vedere, ai bambini piacera’ sicuramente, la ricetta e’ di Tina del blog “le ricette di Tina”  se andate a vedere la sua e’ favolosa, altro che questa ma era da tanto che volevo farla, ci vuole lo stampo a fette per farla, io non avendolo mi sono aggiustata cosi’, 150211_112848ho utilizzato uno stampo a cerniera e con dei cartoncini ho fatto i divisori, li ho ricoperti di carta alluminio e carta forno, 🙂 come dice quel proverbio, “chi fa da se’, fa per tre”, 😀 vi scrivo la ricetta, molto semplice:

Ingredienti per la torta:
200 gr. zucchero
150 gr farina e fecola
200 gr mandorle tritate, va bene anche la farina di mandorle gia’ pronta
2 uova
la scorza e il succo di un limone
1 bustina di lievito
mezzo bicchiere di latte
 
Fate cosi’:
montate le uova intere con lo zucchero, aggiungete la scorza di limone, il burro, il succo di limone, la farina di mandorle e la farina setacciata con il lievito alternando con il latte. 150214_145638Suddividete l’impasto in 5 ciotole e aggiungete i coloranti alimentari, io ho usato il rosa,150214_150359 l’azzurro,150214_151134 il giallo,150214_150936 per il marrone ho aggiunto del cacao in polvere 150214_151934e una fetta l’ho lasciata naturale, ho messo gli impasti colorati nello stampo homemade ed ho infornato a 180° per 30 minuti. Controllate con lo stecchino!
 
Per fare la frolla invece ho utilizzato questi ingredienti:
300 gr farina
125 gr zucchero
100 gr burro
1 uovo intero
latte quanto basta
1 cucchiaino di lievito
Fate cosi’: tagliate il burro freddo a pezzetti e lavoratelo in una terrina con lo zucchero, aggiungete l’uovo intero, incorporate la farina, il cucchiaino di lievito e poco latte fino a formare una palla liscia. Come per tutte le frolle lavorate velocemente l’impasto, quando e’ bello liscio dividetelo in 5 parti e aggiungete il colorante scelto in 4 panetti e in una parte il cacao.150214_154323 Fate riposare le palline mezz’oretta in frigorifero avvolte nella pellicola trasparente. Stendete la frolla e con uno stampo a cerchio piccolo, va bene anche il tappo di plastica del vino spumante, fate i coriandoli, per le stelle filanti invece ritagliate delle strisce e avvolgetele a spirale nei cilindri dei cannoli. Fate cuocere in forno a 180° per circa 10 minuti. Sfornate la torta e mettetela in un vassoio con i coriandoli e le stelle filanti, 150214_173725con gli avanzi ho fatto altre stelle filanti e delle mascherine ripiene di marmellata, deliziose. Alla prossima ricetta, pero’ non prometto nulla, 😀

 

 

💕💓💕 San Valentino 💕💓💕

Pubblicato 9 febbraio 2015 da Laura

La festa di San Valentino e’ una festa commerciale, questo si sa, ma quando ero ragazza ci tenevo davvero tanto, mio marito che allora era il mio ragazzo mi faceva sempre dei regali dolcissimi, enormi scatole di cioccolatini, peluche colorati, cuscini con il cuore; una volta mi ricordo, eravamo giovanissimi, mi ha regalato due cuoricini rossi chiusi in una busta d’argento che quando si apriva s’illuminavano, 😀 , con la catenella, devo averla ancora da qualche parte, in buonissimo stato (sono passati tanti anni da allora ma io mi ricordo ancora la sua espressione di quando ho scartato il regalo, i suoi occhi si sono illuminati perche’ mi era piaciuto tantissimo!) ; quando poi ci siamo sposati i regali continuava a farmeli (altrimenti non cucinavo, 😀 ), mi regalava oggetti un po’ piu’ costosi che furbescamente nascondeva sempre dentro qualche scatola di lingerie sexi: completini due pezzi, babydoll, bustier, naturalmente  il colore era sempre il rosso, mi piacevano tantissimo perche’ erano un misto tra il romantico e il sexi 😀 e i regali : una volta ho trovato degli orecchini d’oro, il ciondolo era il cuore di morellato, molto bello, un altra volta mi ha regalato un beauty case da viaggio, allora andavano molto di moda, bellissimo con dentro un completino rosso con la giarrettiera, 🙂 tutto di pizzo rosso. I miei regali per lui, quando eravamo ragazzi, erano piccoli pensieri dolci come i suoi, invece poi, quando ci siamo sposati, preparavo tutti gli anni qualcosa di buono per cena e dopo indossavo il suo regalo, per vedere se stavo bene, 😀 😀 Adesso sorridiamo piacevolmente ripensando a quei tempi e comunque preparo sempre qualcosa per quel giorno, torta, dolcetti, biscotti perche’ adoro stupirlo e la sua espressione e’ sempre la stessa di allora, con i suoi occhi che si illuminano di felicita’, ❤ Anche in questo post voglio regalarvi tanta dolcezza (la glicemia non sale, garantito, poi basta dolci e dieta fino a Pasqua 😀 ) con qualche idea da preparare non solo per il vostro lui perche’ la dolcezza e l’amore vale per tutti, bimbi, adulti e anziani, mio papa’ adora queste scatolette, guardate: 150124_193640sono dei cilindretti di pasta frolla con dentro panna e fragole, deliziosi, ho trovato la foto di queste meraviglie sul sito di Paneangeli ma non c’era la ricetta perche’ erano immagini di Pinterest. Dalla foto si capisce che e’ pasta frolla quindi ho costruito con il cartoncino dei cilindretti, quelli dei cannoli non vanno bene, poi li ho avvolti  con la carta stagnola e voila’, 150124_181815semplicissimo, la pasta frolla e’ questa, quella degli ultimi biscotti del post, senza cacao, stendetela e ricavate la giusta misura per arrotolarla sui cilindretti, proprio come quando fate i cannoli, attaccate bene i bordi altrimenti si staccano, usate un po’ di albume d’uovo! Fate i coperchietti delle scatoline con la formina piu’ piccola dei biscotti a fiore e fate una pallina piccola da mettere sopra. Piu’ semplice di cosi’, montate la panna, lavate e tagliate le fragole e riempite le scatoline, 150124_200041si possono riempire anche di crema e frutti di bosco, oppure di cioccolato sciolto, come preferite, sono sempre buonissimi e carini! Potete anche fare i cappellini, 150125_194039troppo buoni!! Un altro dolcetto che vi garantisco piacera’ sono i woopie a forma di cuore, qua la ricetta per fare i woopie, naturalmente usate lo stampo da biscotti a forma di cuore,150206_143400 potete farcirli come volete, 150206_143609crema, panna, io ho fatto la crema di burro, sono fantastici, 🙂150206_144310Se invece preferite fare una torta potete provare questa a cuore naturalmente, se avete lo stampo, altrimenti usate uno stampo normale da 22 cm e decorate con i cuoricini sopra, e’ semplice e si puo’ farcire come si vuole, ogni anno io l’ho preparata in modo diverso, naturalmente ci sono i cupcake, qua e i biscotti che con un po’ di fantasia si possono decorare in mille modi! Ecco come prepararli, 150208_001616sono molto buoni, cosi’ romantici e facili da preparare,  ho usato sempre la pasta frolla delle scatoline, mi trovo troppo bene, senza mettere il cacao e li ho decorati (con Chiara) con glassa colorata, pasta di zucchero e tanta fantasia! 150207_181733Eccoli in preparazione, una volta che avete fatto la frolla, stendetela e con gli stampini dei biscotti a cuore, potete sbizzarrirvi come volete, 150207_184600alcuni li ho farciti con dell’ottimo cioccolato fuso, non caldo, aspettate sempre che un po’ si raffreddi, vengono buonissimi150207_191021eccone altri da infornare e appena sfornati, piccoli, grandi, al cioccolato, 150207_191742e naturalmente quelli con la glassa, in preparazione150207_212024questa e’ Chiara che decora, 150207_230256lei ha fantasia150207_230635la glassa l’ha colorata di rosso, verde, giallo, blu e rosa, 150208_003024 a me piacciono tutti, 150208_005541una volta finiti di decorare lasciateli ad asciugare su un vassoio150208_005646poi metteteli in un portadolci150208_103752in vetro e copriteli fino al momento di servire, 150208_104408questi biscotti si mantengono anche per giorni, ma se avete dei golosi in casa come me finiranno subito, garantito, 😀 😀

Carla di questo bellissimo blog mi ha donato questo premio

image91grazie dolce amica dall’animo gentile, le regole sono due, la prima e’ quella di nominare altri blog, io vi nomino tutti, questo premio ve lo meritate proprio tutti, la seconda regola e’ pubblicare un selfie che vi ritragga c/o una cosa, un animale, una persona a voi cara.  Ecco la mia foto, Image_00069con il mio tesorino, Willy, siamo sul dondolo in terrazzo, volevo fare un primo piano al mio bel cagnolino ma lui si e’ girato, fa sempre cosi’, non vuole essere fotografato, 😀

😍 Quiche cup’croche di Valerie 😍

Pubblicato 27 gennaio 2015 da Laura

Ho trovato questa deliziosa ricettina nel blog di Valerie  (La p’tite cuisine de Vale’), mi e’ subito piaciuta, oltretutto e’ molto semplice e racchiude due modi di preparazione, uno e’ la quiche (e’ la variante francese della nostra torta salata piu’ rustica che si differenzia dal fatto che le verdure vengono disposte in bella vista sulla base e sopra si versa una miscela liquida di panna, uova, formaggio grattugiato, sale e pepe con un risultato finale più ordinato, 😉 ), l’altro e’ il croche monsieur (  le sue origini sono francesi come la quiche, è un tipico sandwich grigliato fatto con prosciutto e formaggio, generalmente emmental o gruyère). Un altra bella idea di questa ricetta e’ quella di prepararla in monoporzione, io ho usato gli stampi in pirex della panna cotta perche’ lo stampo da cupcake mi sembrava troppo piccolo per i miei lupi affamati 🙂 .  Potete anche fare una torta unica, a voi la scelta, io trovo che cosi’ sono molto carini da servire e se li fate nello stampo con le porzioni piccole sono un ottima idea per un apericena casalinga, 😉 Altra cosa e non e’ poco si utilizza il pancarre’ molto piu’ leggero della pasta sfoglia ma non per questo il quiche cup’croche viene meno gustoso. Eccovi la ricetta con le mie modifiche, io ho aggiunto le verdure, ne avevo avanzate, e ho omesso la panna, se preferite potete utilizzarla: 4 fette di parcarre’, un uovo, prosciutto a dadini, formaggio gruyère o anche altro formaggio se preferite, verdure grigliate tagliate a dadini, io ho usato, peperoni, patate e melanzane, sale, pepe e prezzemolo se non usate le verdure.150127_113755 Ora fate cosi’: accendete il forno a 180°, se usate gli stampini dei cupcake tagliate a cerchio il pancarre’ un po’ piu’ grande degli stampini, io utilizzando gli stampini piu’ grandi ho lasciato le fette della loro misura,150127_114523non occorre imburrare gli stampini, basta bagnare un po’ il pancarre’ nel latte, riempire ogni stampino di prosciutto a dadini,  formaggio e di verdura,150127_114702 sbattete l’uovo con sale, pepe e se la utilizzate, la panna, 150127_115125versate l’uovo aiutandovi con un cucchiaio in ogni stampino, cospargete di prezzemolo se non utilizzate le verdure e infornate per 20 minuti circa, 150127_115218eccoli pronti da servire sono piaciutissimi a tutti,150127_120351 la prossima volta utilizzero’ lo stampo per i cupcake e li serviro’ come antipasti, andate a vedere da Valerie, sono troppo carini cosi’ piccoli! Oggi qua fa veramente freddo, del resto siamo alla fine di gennaio, il mio cagnolino che e’ curiosissimo non rinuncia al suo controllo giornaliero dei suoi possedimenti,  😀  anche a casa hai i suoi punti strategici, eccolo al punto uno150127_102837lato strada, al punto due, lato cortile 150127_144036c’e’ ancora un po’ di sole ma che freddo, chi me lo fa fare, 😀 😀 allora ecco il suo punto strategico di osservazione che preferisce d’inverno, 150127_171145lettone, piumone e ottima vista per controllare i suoi possedimenti, 😀 😀 😀 e’ adorabile Willy, ❤ ❤ ❤

Pizza cotta in padella.

Pubblicato 10 novembre 2014 da Laura

La colpa di quello che sto scrivendo e’ di Affy di questo bellissimo blog, lei e’ incredibilmente adorabile, mi ha chiesto di fare un post sulle mie origini del traffico, adesso vi spiego: tempo fa avevo letto nel bellissimo blog della Kety, questo , un suo post che mi aveva fatto morire dal ridere, andate a leggerlo,  lei e’ simpaticissima e l’argomento che, definisce serio, 😀 e’, appunto, sulle origini del traffico, in poche parole: come arrivano ai nostri blog gli internauti, quali parole chiave usano per arrivare, per esempio, nel mio caso e in quello della mia amica blogger, ad una ricetta, siccome i nostri blog sono di cucina?  Nella bacheca di ogni blog esiste la sezione statistiche e nella suddetta sezione si trovano le origini del traffico con le parole chiave usate per la ricerca. Fin qua nulla di male, basta andare a vedere, io vi metto una pagina scelta a caso delle mie origini del traffico, voi provate a cercare le vostre e sopratutto andate a leggere cosa ha trovato la Kety nelle sue parole chiave, qua(scusa Kety, prenditela con Affy, 😀 )

Termini di ricerca per 7 giorni con termine il 2014-11-04 (Riassunto)

Cerca
torta porcellina ricetta
le ricette di laura
torta salata porri e radicchio
polpette pollo spinaci carote
pesche dolci calorie
torta della nonna spisni
torta salata zucchine e peperoni
coprispalla detto fatto
torta ricoperta di fondente
hamburger di verdure
torta salata con spinaci e mozzarella
vellutata verdure sedano carote cipolle
sancrau
polpette carne e spinaci
paccheri alle noci
cheesecake crema di pistacchio e cioccolato
alice le ricette di csaba branzino al forno con patate
ricetta per topping al cioccolato
perche il pan brioche con farina di farro e vento doro
il chicco della fortuna
brioche a forma di ferro di cavallo
contorni prt sogliola?
torta souffle
crespelle ricotta e speck prova del cuoco
torte salate con pasta sfoglia spinaci e mozzarella
torta cioccolato crema confettura albicocca
bagnetto verde alla piemontese
rorta chantilly al cioccolato
torta con nutella
tortino di sfoglia e spinaci
torta con cesto di cioccolato riempita come
frolla di ada boni
cosa usare invece degli scampi
ricette bimby di laura lau del 31 ottobre 2014
sfogliatelle ricce napoletane ricetta
ciambellone all’olio d’oliva
brosc viva lafocaccia.com
melanzane saltate in padella con pomodorini
le girelle di anna moroni
torta cioccolato e yogurt greco
linguine agli scampi surgelati
ricetta focaccia crudo bufala
le mie dolci candele
la cassoeula milanese ricetta
tagliatelle paglia e fieno ricette zucchine
torta yogurt greco e cioccolato
ricetta cassoeula milanese
crema tiramisù cotta
agnello con le olive
sorbetto al limone cremoso
torta abbraccio
i dolci di laura
biscotti al mascarpone
torta morbida alle nocciole
cremacaffe
perche la crema della torta di compleanno e sempre troppo liquida
spada ai ferri
torta bianca e nera
tiramisu.con uovo cucinato
paccheri con funghi porcini e noci
dolce”uno tira l’altro”
muffin al cranberry
torta con biscotti e crema budino
tartine o girelle che formano l’albero di natale
torte di radicchio rosso e porri
torta porcellona
dolcetti realizzati con resti di biscotti brioche
torta al mandarino
bombolone fritto calorie
mutandoni della nonna
torta salata con mozzarella
melanzane in padella al pomodoro
ricetta focaccia di cicorie buonissima
video ricetta delle girelle alla crema alcioccolato di mastro fornaio
tomini pasta sfoglia
briche soffici
torta salata spinaci mozzarella
torta salata con scarola e stracchino
pissadella ricetta
Termini di ricerca sconosciuti
 I termini di ricerca sconosciuti non me li da, mi manda in una pagina di wordpress, mi sarebbe piaciuto leggere quali erano i termini sconosciuti, sopratutto pensando a quelli che ho letto dalla cara Kety, 😀 Ora vi scrivo la ricetta di una pizza che all’inizio non mi ispirava molto, questo modo di prepararla l’ho letto in tantissimi blog, poi la curiosita’ di provarla ha vinto e devo dire che non e’ male, io adoro i lievitati, mi piace la pizza nel classico modo, quella a lunga lievitazione, io adesso uso il lievito madre in polvere, postero’ prossimamente la ricetta,  perche’ mi viene davvero molto buona ma questa puo’ essere senz’altro una pizza alternativa, quando si ha fretta, ci vuole davvero poco tempo e viene buona, non ci credevo, ecco come prepararla.

Ingredienti:

250 gr. di farina “00″

150 gr. di acqua

1 pizzico di sale

1 bustina di lievito per torte salate

1 cucchiaio di olio d’oliva

1 mozzarella

passata di pomodoro

Olio extravergine d’oliva

origano, basilico

sale, potete inoltre aggiungere quello che piace a voi, io ho aggiunto le acciughe che piacciono al mio maritino!!

Ora fate cosi’ : disponete la farina a fontana sulla spianatoia, nel centro mettete il lievito, il sale e l’olio, unite l’acqua 140824_190837ed impastate il tutto fino ad ottenere un composto morbido, regolatevi voi se aggiungere più o meno acqua, dipende sempre dalla farina che utilizzate. 140824_191121 Ora dividete l’impasto in due parti uguali e con il mattarello stendeteli fino ad ottenere lo spessore di un cm scarso.140824_192135 Nel frattempo scaldate una padella antiaderente bella grande, così da avere lo spazio necessario per non far piegare troppo i bordi della pizza, ora delicatamente adagiate la base pizza nella padella e cuocetela con il coperchio un paio di minuti, poi giratela dall’altra parte e farcitela con il pomodoro il sale e la mozzarella tagliata a pezzetti. Continuate la cottura coprendo ancora con il coperchio per altri 4/5 minuti. Quando la pizza cotta in padella sarà pronta guarnitela con il basilico spezzettato e un giro d’olio extravergine d’oliva, usate gli ingredienti che preferite, 141101_175518io ho messo anche l’origano. 🙂  Vi metto la foto del cappottino che in questi giorni ho fatto al mio cagnolino 141109_211231e ringrazio Rebecca dell’idea che mi ha dato, non immaginavo di riuscire a farlo cosi bene, volevo che fosse141109_211253 caldo ma non troppo ingombrante, ho utilizzato un giubbotto di mio marito che usava, tempo fa,  quando lavorava, l’ho scucito, rivoltato ed ho utilizzato la fodera al contrario, praticamente e’ nuova, la pelliccia e’ sintetica ed e’ antiallergica, ho fatto doppia cucitura rinforzata con filo doppio, insomma e’ venuto un bomberino niente male,  Willy, il modello,  e’ molto contento, eccolo con il cappottino che mi aspetta per uscire 141109_153922 e’ un cappottino caldo e impermeabile ma nello stesso tempo leggero che lo lascia libero nei movimenti e sopratutto lui ha la pancina coperta,  ❤ ❤141109_153742

Torta al cacao con crema pasticcera ricoperta di cioccolato fondente e decorata con fragole al cioccolato.

Pubblicato 25 maggio 2014 da Laura

E’ favolosa, l’ho preparata oggi per il compleanno di Willy, 9 anni, lo so, ogni scusa e’ buona per mangiare un dolce, la torta a lui non interessa, 140524_174825e’ contentissimo del suo regalo, un bell’osso, piccolo, della sua misura, auguri mio dolce amico, quanto bene ti voglio!!! Oggi comunque sentiva di essere al centro dell’attenzione, lui e’ sempre molto coccolato, oggi di piu’, anche dal nonno (il mio caro papa’).140524_165055Ora vi scrivo la ricetta, ho fatto una base morbidissima, tipo una moretta, anzi un quasi pan di spagna, una crema pasticcera alla vaniglia bourbon, la copertura e’ dell’ottima cioccolata fondente che una volta sciolta mi e’ servita anche per glassare le fragole che dovrebbero essere non troppo mature!Ingredienti: 3 uova grandi, 300 g di farina, 200 g di zucchero, 130 g di acqua, 140 g di olio di semi, una bustina di lievito per dolci, 40 gr di cacao amaro. Per la crema pasticcera: vi dico la dose per farcire la torta, a me e’ avanzata un po’, potete utilizzarla per altri dolci o papparvela fresca da frigorifero, altro che budino!Io non l’ho fatta troppo dolce, potete aggiungere piu’ zucchero se volete, 100 g di zucchero, 250 ml di latte, 2 tuorli, 40 g di farina e i semi di mezza bacca di vaniglia bourbon (vi direi di usare la vanillina ma no, non e’ la stessa cosa!). Per la copertura occorre 100 g di cioccolato fondente buonissimissimo, una noce di burro per rendere il cioccolato piu’ lucido e 8 fragolone non troppo mature. Ora fate cosi’, montare le uova con lo zucchero per almeno 10 minuti, devono venire bianche e spumose, l’ottimo risultato di questa base e’ dovuta proprio a questo, aggiungete la farina a cucchiaiate, continuate a mescolare con le fruste, aggiungete i liquidi, potete mettere insieme olio e acqua in un dosatore, continuate cosi’ alternando liquidi e farina fino ad esaurire gli ingredienti. L’impasto dev’essere cremoso, 140524_151727non troppo solido e non troppo liquido, quindi regolatevi voi, potete usare meno farina o meno liquidi, io ho utilizzato tutte le dosi descritte. Aggiungete all’impasto il cacao e infine il lievito, mescolate e mettete in una tortiera da 24 cm ben imburrata e infarinata. 140524_151951Fate cuocere in forno preriscaldato a 180° per 35 minuti, controllate, io l’ho lasciata ancora 5 minuti, fate la prova stecchino, 140524_160217Eccola, alta e soffice, fatela raffreddare completamente prima di toglierla dallo stampo. Intanto preparate la crema: mettete a bollire il latte con meta’ dello zucchero e i semi della vaniglia. Montate i tuorli con l’altra meta’ dello zucchero in una ciotola, aggiungete sempre mescolando la farina, potete usare la frusta a mano, poi usate un cucchiaio di legno, quando il latte e’ bollente versate la crema nel latte e mescolate bene finche’ non si e’ addensato. Fate raffreddare e preparate la cioccolata mettendola in un pentolino a bagnomaria con la noce di burro e fatela sciogliere girando poi con un cucchiaio di legno, fate raffreddare come la crema.140524_154314Ora gia’ che ci siete glassate le fragole, basta mettere uno stecchino alla base, rotolarle nel cioccolato fuso 140524_155400e metterle ad asciugare, 140524_155247io ho utilizzato una base di polistirolo riscoperta di carta alluminio che in genere uso per i cake pops, ma potete farle asciugare anche in una tazzina. Ora che la torta e’ raffreddata toglietela dallo stampo140524_161132 e mettetela in una gratella, 140524_162408tagliatela a meta’ e farcitela con la crema pasticcera,140524_174138 chiudete con l’altra meta’ della torta e ricopritela di cioccolato fuso, spalmatelo bene e decorate con le fragole glassate, 140524_174708io la torta l’ho messa in frigo perche’ oggi faceva caldo in casa, stavo preparando le pizze, ma si puo’ anche lasciare in un posto fresco, la torta e’ una meraviglia, mi hanno fatto i complimenti, e Willy e’ stato festeggiatissimo!!!

Mini cheesecake alle fragole.

Pubblicato 15 maggio 2014 da Laura

30 gr di zucchero

60 gr di burro fuso

200 gr di formaggio fresco spalmabile (se non avete problemi potete usare anche il mascarpone, io ho usato il philadelphia)

200 gr di ricotta

70 gr di zucchero a velo

7 gr di colla di pesce e un po’ di latte

1 bustina di vanillina

200 gr di fragole +  4 g di colla di pesce per la gelatina

fragole per decorare

Ora fate cosi:

Sbriciolate i biscotti e mescolateli poi allo zucchero e al burro fuso,140514_143314 per facilitare l’operazione ho tritato biscotti e zucchero nel mixer e poi ho aggiunto il burro fuso. Prendete lo stampo dei muffin, se l’avete, altrimenti vanno bene degli stampini in silicone, mettete i pirottini, 140514_141858inserite con un cucchiaio un po’ di composto dei biscotti tritati, 140514_144548compattate bene aiutantovi con un cucchiaio e mettete in frigo per mezz’oretta. Mettete la colla di pesce in acqua fredda per ammollarla. In una ciotola sbattete il formaggio con la ricotta, lo zucchero a velo e la vanillina. Fate scaldare un po’ di latte e aggiungete la colla di pesce ben strizzata, al composto di formaggio, fate rassodare. Distribuite il composto di ricotta sul fondo di biscotti e riempiteli fino a 1 cm sotto il bordo.140514_173958 Mettete ancora in frigo a rassodare per due ore. Intanto preparate la gelatina di fragole: pulite bene le fragole, tagliatele a pezzetti  e mettetele in un pentolino con lo zucchero 140514_150100e fatele cuocere fino a che non si sono un po’ sciolte, frullatele, io ho usato il minipimer, poi aggiungete la colla di pesce ammollata 10 minuti in acqua fredda.140514_174018 Fate raffreddare la gelatina e poi con un cucchiaino  ricoprite tutta la superficie delle cheesecake, 140514_200821rimettete in frigo. Una volta ben raffreddate togliete la mini cheesecake con delicatezza dal pirottino,  facendo molta attenzione a non romperle e decorate i dolcetti con mezza fragola. WP_20140514_001Non lo trovate delizioso!

Focaccia salata ripiena di mozzarella di bufala e prosciutto crudo.

Pubblicato 22 gennaio 2014 da Laura

Willy e’ il mio cagnolino, ha otto anni, ha un carattere molto dolce, fa amicizia con tutti ed e’ vivacissimo, curioso e molto intelligente. 131201_103831Non ama essere fotografato, devo sempre riprenderlo di sorpresa infatti non riesco mai a fermare l’immagine sul suo bel musetto, pensare che ha due bellissimi occhioni nocciola!!131201_103717D’estate sta sempre in giardino trotterellando qua e la’, ha tanto spazio, bisticcia con i tre gatti dei vicini, abbaiando e ama nascondersi tra i cespugli!!!D’inverno invece sta in casa, al caldo, esce con il cappottino, ne ha uno rosso, impermeabile e uno nero di lana molto chic, che si abbina al mio, 🙂 quando lo porto in giro e’ felicissimo! In questo periodo dorme parecchio, e di sera si prende tutte le coccole stando sul divano vicino a noi, ha sempre fame, non so come fa, e’ cosi’ piccolo, fosse per lui mangerebbe sempre, io invece sto molto attenta alla sua alimentazione e pulizia, infatti ha un pelo bellissimo ed e’ in ottima forma!! 131215_124509L’altra settimana il tempo e’ stato molto piovoso e un giorno ha anche nevicato,140117_104515 non se ne poteva piu’ (oggi per fortuna c’e’ stato tanto sole). Willy, quando torna in casa dai suoi giretti, quando piove, lo asciugo con il phon, lo sa gia’, sale sulla sedia e aspetta di essere phonato, :-). E’ amore vero quello che provo per lui e non potrebbe essere altrimenti,131224_120032 chi desidera un animale o si prende cura amorevolmente tutti i giorni di lui o altrimenti e’ meglio che lascia perdere. lalla 3Ora vi scrivo la ricetta di questa focaccia, 140122_193857buona, ma tanto buona che per cena l’ho farcita ancora calda con prosciutto e mozzarelline di bufala, 140122_193849voi mettete quello che preferite, una bonta’!! Ingredienti: 275 g di farina manitoba e 100g di farina 0, con la manitoba viene soffice, 7 g di lievito di birra disidratato o il cubetto fresco, miele un cucchiaino, provate, e’ meglio dello zucchero ( il segreto di Eden 🙂 ..  ),  sale, 30 ml di olio evo, 225 ml di acqua tiepida. Per la farcitura usate quello che preferite, prosciutto cotto, fettine di formaggio, io ho usato mozzarella di bufala quelle piccoline e prosciutto crudo. Ora fate cosi’: in una ciotola mettete le due farine, il lievito (se usate il cubetto fresco dovete farlo sciogliere in poca acqua e zucchero), il miele, l’olio, il sale e mescolate fino a rendere l’impasto piu’ compatto, ma sempre appiccicoso, con le mani infarinate lavorate l’impasto sempre nella ciotola e fate un panetto che farete lievitare nel forno spento fino al raddoppio. Passato questo tempo, circa un oretta, sgonfiate l’impasto e fate lievitare nuovamente, crescera’ ancora, poi stendetelo sulla placca del forno unta di olio 140122_191040salate e mettete un filo d’olio sopra e fate lievitare ancora una mezz’oretta. Infornate a 200° per 20 minuti circa, toglietela dal forno dorata e ancora calda tagliatela a quadrotti e farcitela, e’ una meraviglia!!! Volendo si puo’ usare una teglia rotonda e si puo’ farcire prima di infornarla, usando pero’ il prosciutto cotto, e’ comunque tanto buona!

From The Quill

Aren't songs of grief lullabies to the lost?

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il Blog si sbriciola facilmente

SCEGLI TU...POI TI CONSIGLIO IO

"IL MONDO SAREBBE UN POSTO MIGLIORE, SE UNO DEI CINQUE SENSI FOSSE STATO L'IRONIA"

Ruelha

As long as there's breath, there will always be HOPE because nothing is pre-written and nothing cannot be re-written!

white butterfly

vivere anche solo per un giorno

Les Recettes de Joséphine

Des recettes gourmandes mais pas que... je voudrais vous faire découvrir aussi la Provence que j'aime !

L'economia con Amalia

Le cose importanti, in parole semplici

Minimalglobetrotter

Alla ricerca del bello

MiddleMe

Becoming Unstuck

Tem Flor

Liberdade é para Ser Livre!

ChronosFeR2

Fotografia, Literatura, Música, Cultura.

Labby's Blog

Ein Reiseblog. Hier geht´s um Reisen, Wohnmobiltouren, Outdoor, Trekking, Bike, Camping und rund ums Wohnmobil

Mama Cinch

Experience the ULTIMATE snapback pants! Made to contour every curve. Lifting and shaping your butt, while slenderizing your waist and legs. Finally, a Yoga pant that does it ALL !!

Gastronoming

Abierto las 24 horas! Cocina, recetas, vino, gastronomía, sous vide, bebidas, ingredientes, uvas, alimentos...

Affinity Health

Affordable Health Insurance in South Africa

comicsbooksnews.wordpress.com/

Entertainment Website Covering Comics Media News, Interviews and Reviews

LAFFAZ

The Startup Tabloid

Social artist

Blog to Serve

Lost Route

Riscopriamo la bellezza della natura, camminando...

Books and Mor

Let's Read

quasi come dire

quello a cui sto lavorando

TwinMirrors

Look into our mirrors...You will see the most amazing things...

Johnny Jones

Edinburgh author of the Zander Trilogy

BAREFEET BARISTAS ARE PEERK'D! (An AmericaOnCoffee Blog)

lopsided humor, standup comedy and more...

PROVA LE RICETTE DI CETTY

Se in cucina metti passione e cuore ..sarai la migliore!

Saldimentali

Attualità, tecnologia, libri, aeroplani e tutto quello che mi viene voglia di dire

Pensieri Nascosti

Racconti, verità e riflessioni particolari

LIHW Ministries & Blog

Daily Devotions

PalaSport

Lo sport secondo me

Un Dente di Leone

La quinta età: un soffio di vento sul dente di leone

arthur_photo...

* Chiddu chi ccunta, ‘un si pò mai vidiri! *

i discutibili

perpetual beta

Il Blog di Silvia Cavalieri

Uno spazio creativo per la scrittura

wwayne

Just another WordPress.com site

Le mille curiosità

Imparare cose nuove è bello, trasmettere ciò che si ha imparato lo è ancora di più

Il fondo e il barile

...e nel raschiare

I miei borghi

I borghi italiani in mostra

The Style League

Image Consultant - Personal Shopper - Photo Producer

NORBERT WEBER (GERMANY)

PERSONALTRAINING

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: