Risultati della ricerca

Risultati della ricerca per: crema pasticcera

Soffici girelle con crema pasticcera e al cioccolato.

Pubblicato 15 novembre 2014 da Laura

Non ho resistito, con la scusa che arrivava Chiara le ho preparate, mamma mia che buone, sono le girelle di Giovanna di   questo bellissimo blog …….  la ricetta e’ semplicissima, ci vuole solo un po’ di pazienza per la lievitazione ma vi assicuro che ne vale la pena, guardate un po’ la foto qua sotto  141025_182233io ne ho preparate alcune vuote, altre con la crema pasticcera alla vaniglia e anche al cioccolato, sono troppo buone! E per non farci mancare niente ho fatto anche una treccia ripiena delle due creme! Morbidissima!141025_184555Ecco gli ingredienti e come prepararle: 500 g di farina manitoba (va bene anche 500 g di farina 00 oppure 250 g di farina manitoba e 250 g di farina 00), 100 g di zucchero, 100 g di burro, un pizzico di sale, un panetto di lievito di birra o una bustina di mastro fornaio, 2 uova, 1 tuorlo, vanillina, latte 150 gr e scorza di limone grattugiato. Per le creme 141025_151458fate quella pasticcera, questa la ricetta, mettetela in due tazze e in una aggiungete il cioccolato fondente, ne basta 70 gr, fatele raffreddare. Per prima cosa mettete nella planetaria ( o in una ciotola) la farina, lo zucchero, il lievito sciolto in un po’ di latte tiepido, oppure la bustina del lievito secco, le uova, la vanillina, il burro morbido e lavorate per bene, aggiungete meta’ del latte, la scorza del limone e il pizzico di sale. Aggiungete ancora il rimante latte e quando l’impasto e’ ben amalgamato ed e’ diventato liscio ed elastico formate una palla e lasciate lievitare per due ore coperto dalla pellicola per alimenti.141025_151535Passato il tempo di lievitazione tagliate l’impasto in pezzi di circa 50 gr. e rigirate il pezzo di pasta su se stesso, da una parte e da un altra, poi allungate il rotolino ottenuto sulla spianatoia fino ad ottenere un serpentello di circa 25 cm. , formate poi la girella.141025_163740Ho preparato le girelle con la crema alla vaniglia e al cioccolato in questo modo: ho allargato il serpentello preparato141025_163753 ed ho messo la crema sopra, chiudendo bene la pasta e girando il rotolino ottenuto formando poi la girella141025_165018Ora lasciate nuovamente lievitare le girelle mettendole in forno spento sulla teglia con carta forno, devono raddoppiare di volume e quindi ricordatevi di lasciate lo spazio necessario tra di loro. Terminata la seconda lievitazione spennellate le girelle con del latte facendo attenzione a non sgonfiarle e spolverate di zucchero a velo. Fate cuocere le vostre girelle in forno preriscaldato per circa 10/15 minuti, controllate la cottura. 141025_182110Sono una meraviglia, anche senza creme!!! Per Giovanna: ho provato a fare la foto come hai fatto tu con la tua gatta141025_182937ma Willy e’ troppo veloce, c’e’ mancato poco che questa brioche alla crema se la pappasse lui, 😀 😀 😀

 

Torta al cacao con crema pasticcera ricoperta di cioccolato fondente e decorata con fragole al cioccolato.

Pubblicato 25 maggio 2014 da Laura

E’ favolosa, l’ho preparata oggi per il compleanno di Willy, 9 anni, lo so, ogni scusa e’ buona per mangiare un dolce, la torta a lui non interessa, 140524_174825e’ contentissimo del suo regalo, un bell’osso, piccolo, della sua misura, auguri mio dolce amico, quanto bene ti voglio!!! Oggi comunque sentiva di essere al centro dell’attenzione, lui e’ sempre molto coccolato, oggi di piu’, anche dal nonno (il mio caro papa’).140524_165055Ora vi scrivo la ricetta, ho fatto una base morbidissima, tipo una moretta, anzi un quasi pan di spagna, una crema pasticcera alla vaniglia bourbon, la copertura e’ dell’ottima cioccolata fondente che una volta sciolta mi e’ servita anche per glassare le fragole che dovrebbero essere non troppo mature!Ingredienti: 3 uova grandi, 300 g di farina, 200 g di zucchero, 130 g di acqua, 140 g di olio di semi, una bustina di lievito per dolci, 40 gr di cacao amaro. Per la crema pasticcera: vi dico la dose per farcire la torta, a me e’ avanzata un po’, potete utilizzarla per altri dolci o papparvela fresca da frigorifero, altro che budino!Io non l’ho fatta troppo dolce, potete aggiungere piu’ zucchero se volete, 100 g di zucchero, 250 ml di latte, 2 tuorli, 40 g di farina e i semi di mezza bacca di vaniglia bourbon (vi direi di usare la vanillina ma no, non e’ la stessa cosa!). Per la copertura occorre 100 g di cioccolato fondente buonissimissimo, una noce di burro per rendere il cioccolato piu’ lucido e 8 fragolone non troppo mature. Ora fate cosi’, montare le uova con lo zucchero per almeno 10 minuti, devono venire bianche e spumose, l’ottimo risultato di questa base e’ dovuta proprio a questo, aggiungete la farina a cucchiaiate, continuate a mescolare con le fruste, aggiungete i liquidi, potete mettere insieme olio e acqua in un dosatore, continuate cosi’ alternando liquidi e farina fino ad esaurire gli ingredienti. L’impasto dev’essere cremoso, 140524_151727non troppo solido e non troppo liquido, quindi regolatevi voi, potete usare meno farina o meno liquidi, io ho utilizzato tutte le dosi descritte. Aggiungete all’impasto il cacao e infine il lievito, mescolate e mettete in una tortiera da 24 cm ben imburrata e infarinata. 140524_151951Fate cuocere in forno preriscaldato a 180° per 35 minuti, controllate, io l’ho lasciata ancora 5 minuti, fate la prova stecchino, 140524_160217Eccola, alta e soffice, fatela raffreddare completamente prima di toglierla dallo stampo. Intanto preparate la crema: mettete a bollire il latte con meta’ dello zucchero e i semi della vaniglia. Montate i tuorli con l’altra meta’ dello zucchero in una ciotola, aggiungete sempre mescolando la farina, potete usare la frusta a mano, poi usate un cucchiaio di legno, quando il latte e’ bollente versate la crema nel latte e mescolate bene finche’ non si e’ addensato. Fate raffreddare e preparate la cioccolata mettendola in un pentolino a bagnomaria con la noce di burro e fatela sciogliere girando poi con un cucchiaio di legno, fate raffreddare come la crema.140524_154314Ora gia’ che ci siete glassate le fragole, basta mettere uno stecchino alla base, rotolarle nel cioccolato fuso 140524_155400e metterle ad asciugare, 140524_155247io ho utilizzato una base di polistirolo riscoperta di carta alluminio che in genere uso per i cake pops, ma potete farle asciugare anche in una tazzina. Ora che la torta e’ raffreddata toglietela dallo stampo140524_161132 e mettetela in una gratella, 140524_162408tagliatela a meta’ e farcitela con la crema pasticcera,140524_174138 chiudete con l’altra meta’ della torta e ricopritela di cioccolato fuso, spalmatelo bene e decorate con le fragole glassate, 140524_174708io la torta l’ho messa in frigo perche’ oggi faceva caldo in casa, stavo preparando le pizze, ma si puo’ anche lasciare in un posto fresco, la torta e’ una meraviglia, mi hanno fatto i complimenti, e Willy e’ stato festeggiatissimo!!!

Girelle di brioche con crema pasticcera.

Pubblicato 14 settembre 2013 da Laura

In questo mese sto provando i vari tipi di brioche, ho fatto quelle siciliane (qua la ricetta), sono troppo buone, i bomboloni (quelli fritti li trovate qua, io li ho provati al forno, ottimi!), e adesso voglio provare le girelle.  Adoro i lievitati, sia dolci che salati, mi piace prepararli e mi piace gustarli, oggi ho fatto queste deliziose girelle alla crema per mangiarle poi a colazione ma non abbiamo resistito, ce le siamo pappate come dolce dopo la pizza. Ho trovato la ricetta curiosando nel blog di Anice & Cannella, una garanzia, ogni sua ricetta e’ un successo, l’impasto si puo’ preparare alla sera e lasciare lievitare per una notte in frigo oppure prepararle in giornata usando un po’ piu’ di lievito, io non ho messo l’uvetta, a casa mia non piace ma se preferite potete anche farcirle al cioccolato o ancora meglio mettere la nutella, io avevo voglia di crema, e tutti hanno apprezzato questa mia scelta. Il procedimento e’ semplice, ci vuole solo un po’ di tempo per la lievitazione, i consigli sono i soliti, usate i liquidi tiepidi,  il burro a temperatura ambiente (se usate lo strutto ancora meglio) e poi il miele, ne basta un cucchiaino per aiutare la lievitazione e rendere i dolci molto soffici.

Ingredienti

250 ml di latte tiepido   500 gr. di farina (meta’ manitoba e meta’ 00)
100 gr. di zucchero semolato
75 gr. di burro temperatura ambiente
15 gr. lievito di birra (va bene sia il panetto che la bustina)
1 cucchiaino di miele
1 tuorlo
un pizzico di sale
crema pasticcera io ho usato questa ricetta…

Ecco come fare

Fare una fontana con le farine e mettere dentro tutti gli ingredienti,impastare bene e aggiungere il burro ammorbidito, formate una palla e mettetela in una ciotola coprendola con un telo, fate lievitare fino al raddoppio. Intanto preparate la crema pasticcera e fatela raffreddare. Snapshot_20130914_1 Prendete l’impasto, sgonfiatelo un po’ e tiratelo con un mattarello formando un rettangolo, spalmate sopra la crema, arrotolatelo stringendolo bene e formando un rotolo,Snapshot_20130914_2 tagliate a fette e mettete le girelle in una teglia con la carta forno,Snapshot_20130914_3 fate nuovamente lievitare; appena saranno belle gonfie, spennellate con latte tiepido e infornate a forno caldo a 180 gradi per circa 20-25 minuti, dipende dal forno, dovranno essere belle dorate,Snapshot_20130914_8 per lucidarle usate miele e acqua scaldati e spennellate subito le girelle appena tolte dal forno,Snapshot_20130914_9 sono deliziose!!!!

Delizia alle fragole con crema pasticcera.

Pubblicato 9 maggio 2013 da Laura

torta di fragoleNon e’ una crostata, e’ una torta soffice che e’ buona gia’ cosi’ da sola, io ho aggiunto la crema pasticcera e tante fragole. E’ la torta che ho fatto al mio Ezio, oggi e’ il suo compleanno, stasera lo abbiamo festeggiato con Kiara e il suo ragazzo, domenica lo festeggeremo di nuovo insieme ai miei fratelli, lui oggi era sereno ma silenzioso, l’ho coccolato tanto, sta bene in questo periodo ma si emoziona facilmente, normale, con quello che ha passato, questi 5 mesi che sono trascorsi dopo l’intervento sono stati di recupero sia in fase motoria che alimentare e lui devo dire che adesso va come un treno! 🙂 Dico questo perche’ tutti giorni andiamo a fare una passeggiata, camminata veloce, come dice il suo cardiologo, ci vuole ancora tempo ma lui si sentirebbe di fare qualunque cosa, sono io che gli do’ dei limiti, perche’ non voglio che si sforzi, allora sono diventata la sua personal trainer, ahahah, lui va piu’ veloce di me, pensate un po’,ahahah!! Per amore farei qualunque cosa, lascio a meta’ i miei lavori, sia in casa o in giardino, mi cambio veloce, scarpe da ginnastica e via, a camminare in mezzo al verde, sinceramente fa bene anche a me, poi nell’alimentazione sto molto attenta, e quindi uso olio evo, poco sale ecc, e cosi’ mangio quello che mangia lui, oggi pero’ la torta l’abbiamo mangiata, troppo buona, provate a fare la base cosi’, delizia per e' alle fragole auguri!!!e’ molto leggera. Ecco la ricetta: vi do’ le dosi in vasetti. Per la soffice base, 1 vasetto di yougurt, io ho usato la mousse alla fragola, 2 vasetti di zucchero, 3 vasetti di farina 00, mezzo vasetto di olio di semi, mezzo vasetto di latte, 2 uova, un pizzico di sale, 1 bustina di lievito per dolci. E’ davvero molto semplice questa torta, basta amalgamare tutti gli ingredienti, prima i liquidi, non servono le fruste, va bene un cucchiaio di legno, poi i solidi, farina lievito e mescolare fino a rendere il tutto omogeneo,quindi mettere l’impasto in una tortiera e infornare a 180  gradi a forno caldo per 30 minuti. E’ una meraviglia, se avete lo stampo con l’incavo apposta e’ meglio altrimenti basta una volta cotta e raffreddata raschiare un po’ di torta per poi mettere la crema pasticcera.delizia alle fragole con crema pasticcera. Ora vi scrivo le dosi e come fare questa crema talmente buona. Usate 1/2 litro di Latte intero  4 tuorli 150 gr di zucchero 50 gr di fecola o farina 1 pizzico di sale  mezza stecca di vaniglia scorza di limone …..Mettere a bollire il latte con la stecca di vaniglia tagliata per il lungo e raschiate  i semini interni per liberarli nel
latte e la scorza di limone ……..montare bene i tuorli con lo zucchero, la fecola che non fa grumi ma se avete la farina usate quella fate solo attenzione a non formare i grumi…..aggiungete il pizzico di sale…………poi unite le uova cosi’ lavorate al latte e mescolare bene …Riportare sul fuoco e portare ad ebollizione sempre mescolando..quando si e’ addensata, ci vuole poco, trasferitela in una terrina e fatela raffreddare. Ora potere decorare la torta, io ho messo le fragole anche dentro la crema pasticcera, tagliate a pezzetti,delizia alle fragole con crema pasticcera ma fate come volete, poi livellate bene e tagliate le fragole lavate e asciugate come piu’ vi piace e decorate.delizia alle fragole per ezio Se amate la gelatina potete usarla ma vi garantisco che e’ buonissima cosi’!!!Tanti auguri al mio tesoro, adesso credo che i compleanni sono finiti, fino a giugno……Lalla

 

Torta di grano con crema pasticcera.

Pubblicato 10 dicembre 2012 da Laura

Ho provato a fare la torta di grano, la pastiera napoletana, con la crema pasticcera. Questa torta e’ il dolce che mia mamma faceva a Pasqua e anche a Natale, e’ tipico della sua terra e a casa mia in questo periodo e’ molto richiesto, ci vuole un po’ per prepararlo ed e’ molto calorico ma per una volta, anzi due, all’anno vale la pena. Ho fatto la preparazione classica, quella che faceva mia mamma l’altra settimana, sono sparite, tre torte, e l’altra sera avevo gente a cena ho preparato questa torta spettacolare con la crema pasticcera, che dire, un figurone, mi e’ venuta buonissima,fetta di torta di grano con crema pasticcera se volete prepararla vi conviene farla il giorno prima, e’ piu’ buona e poi ci vuole davvero parecchio tempo per preparala. Differisce dalla classica solo per l’aggiunta della crema pasticcera. Ecco le dosi e come fare..per la frolla 300 g di farina, 150 g di burro, 1 uovo, 2 tuorli e un pizzico di sale. Per il ripieno 300 g di ricotta, 300 g di grano cotto, 300 g di latte, 1 noce di burro, 150 g di zucchero, 100 g di canditi, 4 uova, 1 limone, acqua di fiori d’arancio, vanno bene anche le fialette in vendita, se usate quest’ultime ce ne vogliono due, cannella se vi piace e naturalmente la crema pasticcera, vi scrivo la ricetta ma potete usare quella che fate voi abitualmente per i dolci. Per prima cosa fate cuocere il grano in una pentola con 100 ml di latte un cucchiaio di zucchero e una fialetta di acqua di fiori d’arancio. Fate cuocere a fuoco lento per 10 minuti girando spesso per non fare attaccare il grano alla pentola e poi spegnete e fate raffreddare. Preparate la frolla mettendo la farina a fontana con in mezzo il burro a pezzetti e le uova e il pizzico di sale, lavorate bene e fate una palla da mettere in frigo avvolta dalla carta forno per mezz’oretta. Preparate la crema pasticcera con 3 tuorli, 200 ml di latte, farina 40 g, 100 g di zucchero, una stecca di vaniglia, fate cosi’: scaldate il latte con la stecca di vaniglia, non fatelo bollire, montate le uova con lo zucchero, aggiungete la farina setacciata e poi il latte, mettete tutto sul fuoco e mescolate con la frusta, fate addensare la crema, aggiungete una noce di burro e lasciate ancora per due minuti sul fuoco mescolando sempre, togliete dal fuoco e fate raffreddare. Ora lavorate la ricotta che dovra’ essere piuttosto soda e asciutta, con il rimanente latte e lo zucchero, con l’altra fialetta d’arancio, in un’altra ciotola frullate le uova con lo zucchero e il limone grattugiato. Unite il grano alle uova poi la ricotta la crema pasticcera e infine i canditi e la cannella. Mescolate bene, deve venire un impasto un po’ liquido. Imburrate e infarinate bene una tortiera da crostata alta e grande. Stendete la pasta frolla in una sfoglia non troppo sottile e foderate bene la tortiera, fate attenzione ai bordi, chiudete tutto per bene, poi mettete il ripieno e fate le classiche griglie da crostata. Fate cuocere in forno caldo a 180° per 80 minuti circa, poi spegnete e lasciate la torta ancora a forno spento per 5 minuti.torta di grano con crema p. E’ una torta favolosa!!!!

Crema pasticcera!

Pubblicato 12 marzo 2009 da Laura
Ecco la crema pasticcera, presa da dolci e non solo, io la faccio cosi’! Mi viene piu’ morbida, mamma mia, se mi metto la mangio davvero a cucchiaiate! mmmmmmm che buona!

INGREDIENTI:

4 tuorli
500 ml latte
40 gr farina o amido di mais
80 gr zucchero
1 stecca vaniglia o vanillina

sbattere le uova con lo zucchero, unire la farina ed aggiungere a filo il latte precedentemente scaldato con la vanillina

mischiare bene con un cucchiaio per evitare che attacchi sul fondo e ogni tanto usare anche un po lo sbattitore

ecco come si presenta

199a4ac41cf8e20ad6b20e299fa3199d.jpg

 

Copiata da ……Dolci e non solo, buonissima veramente! Ho imparato tante cose, questo blog e’ veramente ricco di tutto!

Treccia con crema pasticcera e gocce di cioccolato!

Pubblicato 12 marzo 2009 da Laura
Treccia con crema pasticcera e gocce di cioccolatoAl mattino a colazione e’ ottima! Facile da preparare, io l’ho fatta gia’ molte volte, ho fatto le foto, viene morbida morbida, le gocce di cioccolato le vendono gia’ confezionate e la crema pasticcera  e’ facile da fare!

Ingredienti 

550-600 gr di farina 00 (io ho usato la manitoba)
10/20 gr di lievito di birra
200 ml di latte a temperatura  ambiente oppure leggermente tiepido
90 gr di burro morbido
90 gr di zucchero
2 uova intere

RIPIENO: 200 gr. di crema pasticcera + gocce di cioccolato

 

In una ciotola spezzettate i lievito e  scioglietelo
con il latte a temperatura ambiente,  aggiungete circa dieci cucchiai
di farina (prelevati dai 550 gr).
Girare energicamente fino ad
ottenere una pastella cremosa e cospargete con un pò  di farina.
Mettete a lievitare  in luogo chiuso per circa mezz’ora. Questo e’ il lievitino.

Rompete le uova  e lavoratele con lo zucchero, aggiungete il burro morbido, la farina ed infine il pizzico di sale.Aggiungete il lievitino e lavorate bene l’impasto, dopo fate lievitare in un luogo tiepido per circa due ore…Poi dividete l’impasto a metà e stendete in un rettangolo, cospargete la crema e le gocce di cioccolato
la ricetta l’ho copiata qua, e’ nel mio libro ricette, questa e’ da provare veramente, viene buonissima!

arrotolate dal lato più lungo e tagliate circa  4 cm dell’estremità

la mia foto morbida che e’! La treccia! Ih!
Lasciate
circa 3/4 cm e tagliate il rotolo fino alla fine. A questo punto
rotolare su se stesse le due strisce e fatele ruotare intorno alla
parte intera…rotolate a mò di treccia.
Per la forma potete guardare il post originale. Andate su “dolci e non solo” c’e’ la sequenza di foto!
Adagiate dentro uno stampo da plumcake foderato di carta forno e fate lievitare ancora un’ora.
Dopo cuocete per 30/35 minuti alla temperatura di 180°, dipende dal forno, deve rimanere morbida ma ben cotta!

Torta alla crema di Nua con cioccolato fondente per il compleanno di mio papa’.

Pubblicato 5 aprile 2014 da Laura
Ho trovato gironzolando nel web la ricetta di questa torta, e’ buonissima, cosi’ soffice, ci sono tante versioni dove si aggiunge, oltre la crema pasticcera, che presumo sia quella originale, o la nutella, o il cioccolato o la crema alla ricotta, non so dirvi chi e’ l’autore e perche’ si chiama cosi’, tante persone ipotizzano che nua sia il nome dell’inventore di questa meraviglia cremosa, ma non ho trovato nulla che possa confermare questa ipotesi. Io ho preso la ricetta un po’ qua e la’, ho messo solo meno zucchero ed ho usato il cioccolato fondente perche’ piace a tutti, comunque la preparate e’ molto semplice, veloce e quando tagliate una fetta e’ una goduria per gli occhi e poi, quando l’assaggiate, per il palato!!!!140405_213744Ho preparato questa torta per il compleanno di mio papa’, 83 anni, l’ho semplicemente decorata con zucchero a velo e un po’ di crema al cioccolato per fermare le ciliegine candite, a lui e’ piaciutissima e dopo averla mangiata mi ha dato un bacio sulla guancia, e’ troppo dolce il mio caro papa’ ! Ecco la ricetta, oltre che per una festa la torta nua e’ ottima sia per la colazione che per la merenda! Ingredienti: 300 g di farina 00, 200 g di zucchero, 4 uova, 100 ml di latte, 40 gr di olio di semi, 1 bustina di lievito per dolci, buccia del limone grattata se usate solo la crema pasticcera altrimenti usate la vanillina, 1 pizzico di sale. Per fare la crema ci vuole un uovo grande o due piccole, 1/2 litro di latte, 100 g di zucchero, 60 g di farina 00, buccia di limone e/o vaniglia, come preferite. Dimenticavo, io ho aggiunto la cioccolata fondente da sciogliere ed aggiungere a meta’ della crema pasticcera. Ecco come fare. Per prima cosa preparate la crema, cosi’, nel frattempo che preparate la torta, si raffredda. Scaldate il latte con la vanillina o la buccia di limone e in una ciotola montate le uova con lo zucchero, aggiungete la farina setacciata poco alla volta e lavorate bene con le fruste. Togliete il latte dal fuoco, non deve bollire, versatelo a filo nelle uova lavorate e rimettete il tutto sul fuoco, mescolate e fate sobbollire a fuoco dolce finche’ la crema si addensa, spegnete e togliete la buccia del limone. Fate fondere la cioccolata e aggiungetela a meta’ della crema, fate raffreddare le due creme 140405_151109e preparate la base della torta. Montate le uova con lo zucchero e il pizzico di sale, l’olio a filo e poi unite il latte . Setacciate la farina e il lievito e aggiungetelo 140405_151120mescolando bene alle uova. Imburrate e infarinate una tortiera e versate il composto, 140405_151442versate a cucchiaiate le creme fatte raffreddare in diversi punti della superficie, alternando le due creme. 140405_151618Date qualche colpetto alla tortiera per assestare il tutto e infornate a 170° per 45/50 minuti, dipende dal forno, io l’ho lasciata ancora 5 minuti nel forno spento,140405_155925 fatela raffreddare 140405_162951e spolverizzate con lo zucchero a velo.140405_213811 Oltre che bella e’ di una bonta’ unica, provate a farla, sono sicura che vi piacera’, 😉

 
 

 

Bigne’ alla crema.

Pubblicato 4 marzo 2012 da Laura

Ogni tanto faccio i bigne’, e’ semplice fare la pasta chuox, questi bignè si possono anche utilizzare per ripieni salati, voglio provare a farli con prosciutto e formaggio, comunque, sia, dolci che salati sono golosissimi!!! Ecco la ricetta.

Ingredienti per la pasta dei bignè (o pasta choux):

4 uova

un cucchiaio di zucchero

ml. 200 di acqua

gr. 100 di burro

gr. 130 di farina 00

un pizzico di sale

Per la crema pasticcera

2 tuorli

gr. 50 di zucchero

gr. 25 di farina

ml. 250 di latte

panna montata

Ora fate cosi’…. in un pentolino antiaderente mettete l’acqua, il burro a pezzetti, un pizzico di sale e lo zucchero. A fuoco lento portate a bollore e appena il burro si è sciolto, togliete dal fuoco e aggiungete tutta in una volta la farina. Mescolate energicamente e quando tutto si è amalgamato, rimettete sul fuoco e fate asciugare la pasta sempre mescolando facendola aderire alle pareti del pentolino. Quando comincia a sfrigolare è pronta. Toglietela dal fuoco e lasciatela intiepidire.

Unite uno alla volta le uova, non aggiungete l’altro fino a che il precedente non si sia completamente assorbito nell’impasto.

Mettete l’impasto in una sacca per dolci con bocchetta liscia e, su una teglia rivestita di carta da forno fate tanti mucchietti ben distanziati tra di loro della dimensione di una noce.
Mettete in forno già caldo a 200° per i primi dieci minuti, poi abbassate il forno a 180° per 5/6 minuti o fino a che abbiano raggiunto la giusta colorazione. Una volta pronti, lasciateli raffreddare.

Ora preparate la crema pasticcera: con le fruste elettriche sbattete bene i tuorli con lo zucchero. Unite la farina, amalgamate bene per non fare i grumi e aggiungete il latte. Mettete sul fuoco e fate addensare la crema a fuoco basso. Lasciatela raffreddare e, una volta fredda, a piacere potete unire qualche cucchiaio di panna montata e farcire i bignè. Sono deliziosi!!!!!

Le bombe fritte, i bomboloni alla crema che sono veri peccati di gola!!!

Pubblicato 18 febbraio 2012 da Laura

La ricetta l’ho trovata sul blog bellissimo di un arabafelice in cucina, le sue ricette sono una garanzia!!! Ho gia’ scritto la ricetta di queste bombe caloriche, qua bomboloni alla crema…e’ un altro modo di prepararle, ma devo dire che oggi mi sono venute davvero morbidissime, guardate l’interno con la crema. (questa crema sara’ quella che usero’ per sempre nei dolci)…mamma mia, stasera non ceno e esco a farmi un giro perche’ ne ho mangiate due ancora tiepide, e chi resiste!!!!! La ricetta e’ di Luca Montersino, sono ottime davvero, da provare almeno una volta l’anno, poi basta ne!!!!!!!

Ingredienti per una decina di bomboloni, recuperando i ritagli anche di piu’….

300 g di farina

75 g di zucchero semolato

5 uova medie

75 g di burro

10 g di lievito di birra fresco ( o 4 g di lievito di birra secco)

la punta di un cucchiaino di sale

buccia grattugiata di un limone

per la crema pasticcera di Luca Montersino

200 g di latte intero fresco

50 g di panna liquida fresca

2 uova

75 g di zucchero semolato

10 g di amido di mais (maizena)

semi di vaniglia

Come si fa….

Mettere nella ciotola la farina, lo zucchero, la buccia di limone, il lievito. Cominciare ad impastare aggiungendo poco alla volta le uova leggermente battute a parte. Non aggiungete troppo uovo tutto insieme altrimenti l’impasto diventerà liquidissimo e sarà irrecuperabile.

Appena finito di unire le uova impastare per almeno 5 minuti. Io ho usato il frullino con le fruste bianche da impastare, ma per fare bene questo lavoro ci vorrebbe l’impastatrice che io non ho. E’ venuto comunque un impasto morbidissimo. Poi unire il burro morbido, un pezzetto alla volta, e per ultimo il sale.

Versate questo impasto sulla spianatoia bene infarinata e raccoglietelo a palla, copritelo con pellicola e mettetelo subito in frigo per un’ora.

Quindi riprendere l’impasto e stenderlo con il mattarello ad uno spessore di 2 o 3 cm, non più sottile.

Tagliare i cerchi con un coppapasta, io ho usato la tazza del the , poi reimpastare e riutilizzare i ritagli. Metterli sulla spianatoia infarinata e farli lievitare per due, tre ore coperti da un telo. Mentre lievitano fate la crema….far bollire il latte con la panna e la vaniglia. A parte montare tuorli e zucchero fino a che saranno spumosi, ed incorporare l’amido sempre montando.

Versare il composto sul latte bollente, sul fuoco, ed aspettare che si formino dei piccoli “vulcani” dovuti al latte che sale. A questo punto girare tutto con una frusta e levare dal fuoco. Friggere quindi i bomboloni in olio non troppo caldo per non bruciarli fuori con la conseguenza di lasciarli crudi dentro.

Passarli velocemente nello zucchero semolato ed infine farcirli con una siringa bucandoli leggermente.

Servirli appena tiepidi. Sono venuti buonissimi e penso proprio che questa e’ la ricetta migliore!!!!


white butterfly

vivere anche solo per un giorno

Les Recettes de Joséphine

Des recettes gourmandes mais pas que... je voudrais vous faire découvrir aussi la Provence que j'aime !

L'economia con Amalia

Le cose importanti, in parole semplici

Minimalglobetrotter

Alla ricerca del bello

MiddleMe

Becoming Unstuck

Tem Flor

Liberdade é para Ser Livre!

ChronosFeR2

Fotografia, Literatura, Música, Cultura.

Labby's Blog

Ein Reiseblog. Hier geht´s um Reisen, Wohnmobiltouren, Outdoor, Trekking, Bike, Camping und rund ums Wohnmobil

Mama Cinch

Experience the ULTIMATE snapback pants! Made to contour every curve. Lifting and shaping your butt, while slenderizing your waist and legs. Finally, a Yoga pant that does it ALL !!

Gastronoming

Abierto las 24 horas! Cocina, recetas, vino, gastronomía, sous vide, bebidas, ingredientes, uvas, alimentos...

Affinity Health

Affordable Health Insurance in South Africa

comicsbooksnews.wordpress.com/

Entertainment Website Covering Comics Media News, Interviews and Reviews

LAFFAZ

The Startup Tabloid

Social artist

Blog to Serve

Lost Route

Riscopriamo la bellezza della natura, camminando...

Books and Mor

Let's Read

quasi come dire

quello a cui sto lavorando

TwinMirrors

Look into our mirrors...You will see the most amazing things...

Johnny Jones

Edinburgh author of the Zander Trilogy

BAREFEET BARISTAS ARE PEERK'D! (An AmericaOnCoffee Blog)

lopsided humor, standup comedy and more...

PROVA LE RICETTE DI CETTY

Se in cucina metti passione e cuore ..sarai la migliore!

Saldimentali

Attualità, tecnologia, libri, aeroplani e tutto quello che mi viene voglia di dire

Girasole blog - Il diritto al libero pensiero

Lungo il cammino della vostra vita fate in modo di non privare gli altri della felicità

Pensieri Nascosti

Racconti, verità e riflessioni particolari

LIHW Ministries & Blog

Daily Devotions

PalaSport

Lo sport secondo me

Un Dente di Leone

La quinta età: un soffio di vento sul dente di leone

arthur_photo...

* Chiddu chi ccunta, ‘un si pò mai vidiri! *

i discutibili

perpetual beta

Il Blog di Silvia Cavalieri

Uno spazio creativo per la scrittura

wwayne

Just another WordPress.com site

Le mille curiosità

Imparare cose nuove è bello, trasmettere ciò che si ha imparato lo è ancora di più

Il fondo e il barile

...e nel raschiare

I miei borghi

I borghi italiani in mostra

The Style League

Image Consultant - Personal Shopper - Photo Producer

NORBERT WEBER (GERMANY)

PERSONALTRAINING

HenryGuitarMan

"Never say never. Because limits, like fears, are often just an illusion" (Michael Jordan)

"KITCHEN & CLUE"

"Ho dei gusti semplicissimi, mi accontento sempre del meglio" O. Wilde

Lo gnomo di crema

Viaggiatrice curiosa alla ricerca di nuove idee per i miei piatti👩🏼‍🍳🍽 Ho due compagne di viaggio speciali... una è molto pelosa, l’altra meno🤣❤️e insieme siamo le Morgans!!⛵️🐾

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: