Risultati della ricerca

Risultati della ricerca per: crema chantilly

Crostata di fragole con crema chantilly.

Pubblicato 2 marzo 2013 da Laura

Oggi finalmente ha fatto una giornata non fredda, non c’era il sole, almeno, ha fatto capolino per un po’ poi e’ sparito, ma si stava bene, non vedo l’ora di godermi quelle belle giornate tiepide dove si puo’ gironzolare senza prendersi malanni, sono davvero stufa del freddo, siamo a marzo!!!! 🙂 Quando ieri pomeriggio sono andata a fare la spesa non ho resistito, ho visto le fragole, mi piacciono tantissimo, queste sono coltivate in serra, non e’ stagione, ma sono buone ed io ho preparato una crostata, con una delicata crema chantilly, le fragole e la vellutata di albicocche (e’ una marmellata, piu’ liquida e senza i pezzi di frutta), e’ venuta buonissima!!!
crostata alle fragole
ecco la ricetta..ingredienti per la pasta frolla: 150 g di farina, 90 g di burro, 3 cucchiai di acqua fredda, 30 g di zucchero, la buccia grattugiata di un limone non trattato…per la crema chanthilly…250 ml di panna fresca, una stecca di vaniglia e 4 cucchiai di zucchero vanigliato, un cestino di fragole, vellutata di albicocche, se non la trovate usate la gelatina per dolci, oppure potete sciogliere un po’ di marmellata di albicocche in un pentolino, farla raffreddare e farla colare sulle fragole, deliziosa!!! Allora adesso fate cosi’…per prima cosa preparate la frolla: setacciare la farina sulla spianatoia, unite lo zucchero, aggiungete il burro a pezzetti e iniziate ad impastare, poi aggiungete l’acqua e lavorate velocemente la pasta, aromatizzate con la buccia di limone e formate un panetto, fatelo su con la carta forno e mettetelo in freezer per mezz’oretta. Preparate la chantilly frullando la panna fredda aromatizzata con la stecca di vaniglia, per 7 minuti aggiungendo lo zucchero vanigliato poco alla volta. Ottenuta la crema mettetela in frigo (non ho fatto la crema con le uova per renderla piu’ leggera). Stendete la pasta frolla in uno stampo per crostate imburrato e infarinato. Bucherellate il fondo con la forchetta per non far alzare la pasta in cottura e cuocete per 15/20 minuti in forno caldo a 180°. Aspettate di togliere la crostata dallo stampo, deve essere ben raffreddata altrimenti rischiate di romperla. Poi riempite di crema chantilly, mettete le fragole lavate, asciugate e tagliate come piu’ vi piace e mettete sopra la vellutata di albicocche. Vi dico che stasera e’ sparita!!!

Torta al cioccolato con crema chantilly.

Pubblicato 1 ottobre 2011 da Laura

Questa torta e’ una favola, oggi volevo fare una torta alla frutta, poi ho pensato ad una crostata, e invece gironzolando nel web ho trovato questa meraviglia…..mamma mia, giuro che ne mangio solo un fettino ho detto….eheheh!!!! Ecco la ricetta… Per la torta al cacao:

4 uova

170 gr di zucchero

120 gr di burro

1/4 di bicchiere di olio di semi..io non l’ho messo….

3 cucchiai di latte

70 gr di farina 00

50 gr di cacao amaro

30 gr di fecola

3/4 di bustina di lievito per dolci

per la crema chantilly:

1 uovo

4 cucchiai rasi di zucchero

4 cucchiai rasi di farina

500 ml di latte

vanillina

1 confezione di panna montata

Per la decorazione esterna ho usato 1/3 di crema chantilly e granella di nocciole….

Ora fate cosi….

Montate gli albumi a neve con un pizzico di sale e teneteli da parte…..poi lavorare il burro con lo zucchero e aggiungete un tuorlo alla volta,a seguire l’olio di semi e il latte,unite la farina setacciata con la fecola e il lievito e alla fine il cacao...poi con un cucchiaio di legno amalgamate al composto gli albumi montati;infornate a 180° per circa 30 minuti e lasciate raffreddare su di una griglia.

Nel frattempo preparate la crema chantilly e tenetene da parte 1/3 con il resto farcite la torta tagliata a metà.

Con la crema tenuta da parte farcite la torta e mettete ciuffetti di crema sopra con la granella qua e la’…..E’ buonissima!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

§Tartufata con crema al caffe’§

Pubblicato 2 settembre 2012 da Laura

 

 

E’ la torta che ho preparato per il mio compleanno, deliziosa, il 25 agosto ho passato una bella una giornata, senza fare nulla, beh…cucinare si,tanto mi diverto, ma a parte la torta elaborata per il resto ho preparato cose veloci e fresche, faceva caldo. Kiara era andata in spiaggia con gli amici, io mi sono messa in giardino sul lettino al sole, quel giorno nonostante il caldo ho resistito, c’era un po’ di arietta. I miei maschietti, la mia famiglia, eh…mi hanno coccolata…chi mi ha portato il gelato, chi mi hanno fatto mille complimenti e lui, il mio tesoro…beh, ha dato il meglio di se, certo, fosse cosi’ tutti i giorni, chiedo troppo, lo so. Con la mia Kiara invece ho un bel rapporto di complicita’, ci capiamo al volo, conosce i miei gusti e ogni volta mi stupisce, anche solo con un gesto o attenzione inaspettata! Allora ecco la mia versione di torta tartufata che e’ semplicemente una torta al cioccolato, anzi….per intenderci e’ una combinazione di morbido pan di spagna e crema chantilly coperta da fragili onde di cioccolato. E’ la torta che mio papa’comprava quando, i miei due fratelli ed io eravamo piccoli, molto rinomata ad Alessandria. Quella che ho fatto io e’ con la crema al caffe’, mi e’ venuta favolosa, con la base al cioccolato e …..beh ora vi scrivo la ricetta, fatela e’ davvero squisita!!! Se non vi piace il caffe’ fate la crema chantilly, qua trovate la ricetta, Ingredienti per la base…3 grandi uova, 150 g di zucchero, 80 gr di burro fuso, cioccolato fondente da sciogliere a bagnomaria 100 g, cacao amaro 40 g, farina per dolci, 200 g, una bustina di lievito per dolci, per la copertura invece occorre….del cioccolato fondente 100 g e la crema caffe’, questa volta mi e’ venuta, una meraviglia!!! Ne ho avanzata un po’ e ce la siamo pappata cosi’, e’ identica a quella del bar, di certi bar, perche’ non tutti la sanno fare cosi’ cremosa. Ecco come fare la tartufata……prima cosa sciogliete a bagnomaria il cioccolato di ottima qualita’, poi con l’aiuto di una spatola stendetelo su un foglio di carta forno appoggiata su un vassoio, mettetelo in frezeer a raffreddare e preparate la torta…. frullate bene le uova con lo zucchero, devono fare le bolle, poi aggiungete il burro fuso, il cioccolato fondente fatto sciogliere a bagnamaria, mescolate e poi aggiungete la farina setacciata con il lievito e il cacao amaro, mescolate bene e versate l’impasto nella tortiera imburrata e infarinata, cuocete a forno caldo per 35 minuti circa. Fate raffreddare la torta e intanto preparate la crema caffe’, qua trovate la ricetta…..in aggiunta alla crema io ho messo la panna montata, si puo’ mettere la panna anche senza montarla prima, viene comunque cremosa. Tagliate la torta in due e farcite la parte sotto con meta’ della crema caffe’, chiudete con la parte sopra e farcitela bene con dell’altra crema caffe’, poi mettete sopra i pezzi di cioccolata che avrete tolto dal freezer, e’ favolosa, la torta e’ venuta soffice, la crema e’ morbidosa, la cioccolata e’ buonissima.

Cannoli di sfoglia ripieni di crema al cacao e granella di nocciole.

Pubblicato 1 dicembre 2011 da Laura

Troppo buoni questi cannoli, sono cosi’ veloci e semplici da fare che stasera li ho preparati per cena, ecco la ricetta, si puo’ usare la crema pasticcera, al cioccolato o la chantilly, come preferite. Io ho usato la ricotta con zucchero a velo e cacao in polvere.

Ingredienti per i cannoli

1 rotolo di sfoglia pronta
1 tuorlo
Zucchero semolato
Burro q.b. Inoltre per la crema 200 g di ricotta fresca, 4 cucchiai di zucchero a velo e cacao in polvere e granella di nocciole!!!

Ecco come fare per prepararli…
Stendete la pasta sfoglia  e tagliate tante striscioline larghe un paio di cm, piu’ o meno.
Arrotolate le striscioline nei cilindri metallici  unti di burro e         metteteli su una teglia imburrata o sulla carta forno, spennellateli con il tuorlo leggermente sbattuto, passateli nello zucchero semolato poi mettete la teglia con i cannoli nel forno e lasciateli cuocere per 15 minuti a 180 gradi.
Quando i cannoli saranno pronti toglieteli dal forno e lasciateli intiepidire per toglierli dal cilindro, non toglieteli freddi, non riuscirete a staccarli, fate questa operazione delicatamente per non romperli. 
Poi preparate la crema di ricotta mischiandola con lo zucchero a velo, aggiungete il cacao e mescolate bene. Riempite i cannoli raffreddati possibilmente con la siringa per dolci e gnammi!!! Dimenticavo la granella di nocciole!!!!

   

🎂Torta alle nocciole🎂

Pubblicato 7 settembre 2015 da Laura

Mio papa’ che ha 84 anni e’ il nostro libro di storia, quando si mette a raccontare, ha una memoria di ferro, c’e’ da rimanere incantati, non e’ noioso, non racconta sempre le stesse cose, non e’ malinconico, anzi, i suoi monologhi sono sempre ricchi d’ironia ed e’ un piacere ascoltarlo. Oggi, dopo che mi stracciato a carte, 😀 mi ha raccontato che da bambino, di nascosto dalla sua mamma, di notte, andava al forno ad aiutare suo papa’ che faceva il panettiere. La cosa che amava di piu’ era infornare le pagnotte con quella grande pala di legno! Una notte mio nonno, mentre stava infornando le pagnotte messe in fila nella pala aiutato dal prode Vincenzino, fece cadere la pala con tutte le pagnotte crude, il legno della pala cadendo fini’ sopra il dito medio di mio papa’ che reggeva con forza il tutto, si ruppe cosi’ l’unghia a meta’! Fu subito medicato ma quando al mattino facendo colazione mia nonna se ne accorse volle sapere cosa gli era successo, mio papa’ pronto rispose: ” nulla di che mamma, mi sono rotto l’unghia dormendo, non mi sono accorto di aver infilato il dito nella fessura incrinata del legno, sai quella che c’e’ sopra alla testata del letto”, 😀 😀 😀 Ho preparato la torta di nocciole per lui, questo e’ il periodo della raccolta dalle nostre parti, le nocciole del Piemonte sono favolose.La torta di nocciole e cioccolato, squisita!In genere le tosto al forno e le utilizzo per preparare dolci, come questo che vi sto per descrivere! Questa e’ la prima torta che ho preparato dopo il gran caldo che ha fatto quest’anno! Anzi, cosa dico, la seconda, la prima e’ quella del mio compleanno, buonissima, con le prugne! Al pomeriggio, in genere, un po’ prima delle quattro sveglio mio papa’ che “guarda la televisione”, 😀 e gli offro il gelato: al caffe’, al cioccolato o quello che lui preferisce, all’amarena! L’altro giorno gli ho detto: “ma quando fara’ piu’ fresco non posso darti il gelato papà” lui tranquillo mi ha risposto: ” fai una torta e me ne offri una fetta con il caffè”. 😀 Detto, fatto, ecco la ricetta molto semplice, per non farci mancare nulla, ho preparato, per farcirla e per decorarla, la crema chantilly con la granella delle mie nocciole tostate, fantastica!! 150822_150820

Ingredienti:

– 350g di nocciole sgusciate e tostate

– 150g di burro

– 250g di zucchero

– 100g di farina

– 3 uova

– un pizzico di sale

– una bustina di lievito

-30 g di cacao amaro e 80 g di cioccolato fuso

– per la crema chantilly vi mando  qua

Ecco come fare:  tritare le nocciole e unirle allo zucchero, alla farina e al lievito, mescolare bene aggiungendo poco alla volta i tuorli delle uova leggermente sbattuti, il burro fuso, il pizzico di sale. Aggiungere per ultimi,  il cacao e il cioccolato fuso, non caldo, infine gli albumi montati a neve ferma, mescolando piano senza far smontare il tutto.150822_144207 Mettere l’impasto cosi’ ottenuto in una teglia imburrata ed infarinata, 150822_144517cuocere in forno a 180° per 40 minuti, controllate con lo stecchino, deve risultare asciutto!150822_164617preparate la crema chantilly come descritto sopra e aggiungete la granella di nocciole tostate, 150822_145736tagliate la torta a meta’ e farcitela con meta’ dose di crema150822_181708chiudete con l’altra meta’ della torta e decorate sopra a piacere, 150822_181859io ho messo il cacao amaro,150822_181945 potete mettere la granella di nocciole, ecco ancora una foto, 150822_182242e’ troppo buona!! Ed ora vi parlo di uno dei libri che ho letto quest’estate, l’autore e’ Vittorio Tatti, il libro e’

Vittorio Tatti

Vittorio Tatti

eccolo, mi e’ piaciuto tantissimo, e’ una raccolta di mini racconti  molto belli ed originali, faccio i complimenti a lui e vi consiglio di leggerlo, io sto aspettanto che mi arrivi l’altro libro che ha scritto prima di questo, Stagioni del cuore, non vedo l’ora di leggerlo, qua trovate il suo blog e qua e’ sempre lui, dove parla del suo libro ! Ora ci sono i tag, spero di non essermi dimenticata di nessuno di voi che mi avete nominata: il primo me lo ha regalato Carla, lei, la mia dolcissima amica che abita in un paradiso, la Sardegna, questo il suo blog https://ladimoradelpensiero.wordpress.com/ tag-my-tips-and-tricks-tag-summer-2015 e questo il premio, carinissimo!

Regole:

Utilizzare l’immagine che vedete qui sopra, io vi nomino tutti, anche se questo tag parla dell’estate chi vuole farlo e’ ancora in tempo, 😀 siamo solo a settembre, 😉

Ringraziare chi ti ha nominato e citare chi lo ha creato: grazie cara Carla e grazie alla creatrice, https://glitteringmom.wordpress.com 

Argomenti a scelta, citare quanti più tips and tricks possibili per aiutare ad affrontare la calda estate: adesso che il caldo e’ passato chi ci pensa piu’ ma posso dirvi che quando fa tanto caldo come ha fatto quest’anno l’unica cosa che si puo’ fare e’ andare in vacanza, al mare, in montagna e se non si puo’, stare in casa quando fa caldissimo ed uscire quando fa piu’ fresco, non esagerare con ventilatori o peggio ancora condizionatori, andare in vespa, 😀 e godervi l’estate perche’ purtroppo passa troppo in fretta! Altri tag: questo image140me l’hanno regalato la dolce Violeta, questo il suo blog,https://violetadyliopinionistapercaso.wordpress.com/ e l’adorabile Laura, del blog https://raccontidalpassato.wordpress.com/Le regole sono inserire il logo del premio, fatto, ringraziare il blog che ti ha nominato, grazie Viola, grazie Laura, io vi nomino tutti e raccontare sette cose di te: cosa posso dirvi che non sapete gia’, parlo sempre della mia vita nel mio blog, sto pensando a qualcosa che non ho mai scritto: vi ho mai detto che per un Capodanno avevo preparato una mega torta al cioccolato, mi era venuta una meraviglia, era tutto pronto, antipasti, primo, secondo, contorni, macedonia e la torta, che essendo cosi’ ingombrante ho pensato bene di metterla in entrata sul tavolino in bella mostra chiusa nel portatorte di vetro! Willy era ancora piccino, curioso e vivace, correndo e giocando l’ha fatta cadere mentre stavo preparando il tavolo, non vi dico che pasticcio! La torta si e’ disfatta tutta restando chiusa nel portatorte di vetro che, essendo molto robusto, non si’ e’ rotto! Ho recuperato il pasticcio, tagliandolo a quadrotti, piu’ o meno uguali ed ho fatto un albero di Natale decorandolo con la panna montata fatta al momento e confettini colorati, nessuno si accorto del disastro e mi hanno fatto i complimenti per l’alberello al cioccolato, 😉 Ho scritto tanto quindi questa curiosita’ vale per sette, 😀 😀 😀 Violeta mi ha nominata per un altro premio, questo, image142insieme alla cara Lory,  https://dolceesalatosenzaglutine.wordpress.com/troppo buone le sue ricette e alla dolcissima Daniela del blog https://poetyca.wordpress.com/ecco le regole:

Le regole sono queste :

* inserire il logo del Premio * fatto
* ringraziare il blog che ti ha nominato * grazie care amiche, Viola, Lory e Daniela, ❤
* rispondere a dieci domande, quelle di Viola e Lory sono le stesse, leggete sotto
* nominare tutti i blogger, tutti voi che mi leggete, ❤

Domande di Viola e Lory: un ricordo d’infanzia che si ricorda più di un’altro e perchè? la torta di mele che ci preparava mia mamma, quando la preparo sento ancora quel profumo e penso a lei, ❤

Avete un capo d’abbigliamento di marca che è una garanzia per voi? compro poco ma bello, penso sia il cappotto di lana di Fendi, bellissimo, sempre bello e attuale!

Qual’è il vostro drink preferito in un caffè? marocco con tanta schiuma, d’estate la crema caffe’, c’e’ un bar ad Alessandria che lo fa troppo buono, 🙂

Hai un fiore preferito? le rose, antiche, piantate da mia mamma, stupende!

Gatti o cani? il mio Willy, lo adoro, e’ un cagnolino ma devo dire che i gatti mi piacciono tantissimo!

Chi è lo scrittore/poeta,che ha ispirato di più?e perchè? in questo momento mi viene in mente Stephen King ma ce ne sono tanti altri come la Kinsella che leggo sempre con piacere, il suo ultimo libro ho finito di leggerlo stamattina, e’ molto bello!

Se si potesse vivere in qualsiasi posto del mondo,quale sceglieresti e perchè? ai Caraibi, vivere come fa Antoine che naviga in barca in quei posti favolosi, 😀

C’è un momento della giornata in cui si sente più creativo? se si parla di cucina, sempre, ho pasticciato a delle ore impossili!

Qual’è la tua vacanza preferita? in un isola deserta e non vi dico con chi (non con Antoine, per carita’, 😀 😀 😀 )

Qual’è il tuo numero fortunato? e colore? al numero non ci ho mai pensato, il colore e’ il rosa!

Domande di Daniela:

1) Rimpiangi qualcosa della tua infanzia? la spensieratezza!

2) Cosa hai imparato ad apprezzare di te stesso/a? da quando e’ mancata mia mamma sono io che ascolto al posto suo, ascolto i miei fratelli e il mio papa’ e questo mi piace, ❤

3) Quale musica preferisci? direi tutta la musica, pop, rock, country,…….. classica e cosi’ via!

4)Che genere di letture ami? mi piacciono i romanzi in genere!

5) Credi alle ” coincidenze” o pensi che nella vita nulla abbia un legame? non credo alle “coincidenze”, le cose succedono e basta!

6) Arrivato/a questo punto della vita, ti senti appagato/a? sono contenta della mia vita adesso ma c’e’ ancora tanto da fare,  😉

7) Cosa ti piacerebbe realizzare? vorrei aprire un book bar, un sogno che piacerebbe anche a mia figlia, 🙂

8)Cosa ci insegnano i bambini? a gioire delle piccole cose!

9)Attraverso il tuo blog, con il dialogo con altre persone, cosa hai imparato? che nel virtuale ci sono delle persone meravigliose!

10) Ci sono cose che non dimenticheresti mai, quali? il coraggio di mia mamma che fino all’ultimo ci ha sorriso come se il dolore non facesse piu’ parte di lei!

Altro premio, image156

e’ la cara Bloom che mi ha nominata, dolcissima lei, bellissimo il suo blog, questo,https://bloom2489.wordpress.com/ ecco le regole:

Nominare tutti, proprio tutti i blogger che passano da me!

Scrivere un post per mostrare il vostro premio! Scrivere una breve storia di come è cominciato il tuo blog, e dare uno o più consigli ai nuovi blogger.

Ringraziare la persona che ti ha nominato: grazie cara Bloom mi ha fatto piacere e adoro leggere i tuoi post! Com’e’ nato il mio blog: l’ho gia’ scritto piu’ volte, e’ mia figlia che mi ha consigliato di mettere per iscritto le mie ricette! Era mancata mia mamma da poco e lei mi vedeva cosi’ triste, mi ha iscritta a dei social network dove ho ritrovato delle mie compagne di scuola, ho incominciato a scrivere ricette su un altra piattaforma e poi sono approdata qua dove ho conosciuto tantissime persone! Mi trovo molto bene, scrivo quando voglio, piu’ che altro quando posso! Per me e’ rilassante stare in questo mio spazio personale, mi piace scrivere, raccontare, parlare del cibo che preparo, ma sopratutto adoro leggere quello che scrivono gli altri, ci sono persone che hanno del vero talento nella blogosfera!Il consiglio che posso darvi e’ solo quello di essere voi stessi, essere sinceri, educati come siete nella realta’ di tutti i giorni! Io quando cucino ci metto il cuore perche’ amo la mia famiglia e qua faccio lo stesso, ❤ E adesso c’e’ lei, Neda, questo il suo bellissimo blog https://undentedileone.wordpress.com/mi ha nominato per due premi, uno e’ questo, liebster-award-2015 dove ho risposto, piu’ o meno, alle stesse domande qua trovate il post, e l’altro premio, questo, liebster3dove Neda mi ha fatto queste domande:

In quale luogo ti piacerebbe vivere? adoro il mare, un’isola, la Sardegna!

Quale è l’epoca storica che più ti affascina e perché? il Rinascimento per le opere che ci hanno lasciato gli artisti di quell’epoca!

Se tu dovessi andare su un’isola deserta per un anno intero quali sono le cinque cose che porteresti sicuramente con te?  i libri, in questo caso il kindle pieno carico di libri di ogni genere, il caricabatteria solare per il kindle, un cappello, la crema solare altrimenti mi brucio e la cuccia morbida per Willy, altrimenti non si addormenta 😀

Secondo te, quali sono state, dalla Preistoria ad oggi, le cinque invenzioni più importanti? l’abaco, i vaccini,  l’anestesia, la lavatrice, il frigorifero.

Quale scrittore leggi più volentieri e perché?  In questo periodo, la Kinsella, autrice ironica e brillante.

Le tue attività preferite? cucinare, giardinaggio, cucire, correre e giocare con Willy, dopodiche’ far niente e dormire.

Il tuo cibo preferito, accompagnato da quale bevanda? cappuccino e brioche.

Che cosa ti dà più fastidio nelle altre persone? l’ipocrisia.

Un oggetto da cui non ti separi mai. Perché? non ho oggetti a cui tengo molto, preferisco gli animali e le persone!

Una persona che ti è stata “maestra di vita” e che cosa ti ha insegnato? la mia cara mamma mi ha insegnato ad amare tutti allo stesso modo, ❤

E per finire un tag strepitoso, grazie a Laura, sempre lei, https://raccontidalpassato.wordpress.com/la nostra bellissima Dama con il cappello, il tag e’ sulle scarpe, che adoro!!! Le scarpe della mia vita:!

1. Quali sono le tue scarpe piu’ eleganti:  le foto che ho fatto oggi sono delle scarpe estive e autunnali perche’ sono nell’armadio in mansarda, quelle invernali le ho al piano di sotto, ben inscatolate in attesa di essere prese e scambiate al cambio stagione! 150905_171053

eccole, queste scarpe sono elegantissime, tacco vertiginoso,  black and white, le porto con il tubino nero abbinato alla giacchina bianca, molto chic! Notate il mio piccolo bodyguard che fa la guardia, sono molto costose, 😀

2. Quali sono le tue scarpe da tutti i giorni, ne hai apposite da lavoro?

150905_170001

da tutti i giorni ho le infradito d’estate, di tutti i colori, queste sono le ultime che ho comprato, altrimenti per fare la spesa porto scarpe tipo queste150905_170434con la zeppa, alte ma comodissime, ne ho beige, blu, nere, queste sono nuove, appena comprate, Willy qua si sta addormentando,  i maschi, quando si parla di scarpe si annoiano!!! 😀 😀 😀 oppure ho queste chiuse davanti, 150905_171201molto carine e comode, le posso abbinare con tutto perche’ e’ un colore neutro, Willy approva, 😀

3. Quali scarpe scegli per una serata in discoteca/o al pub/o a bere un caffè con le amiche? 150905_170833

queste, con il fiocco di raso, sono troppo belle,  piacciono anche al mio piccolo Willy, 😀

4. Quali scarpe ti hanno deluso (ad esempio, perché pagate tanto e poi si sono rovinate subito)?

sinceramente nessuna scarpa mi ha deluso, sono sempre molto attenta, diciamo che forse queste 150905_170616

che sono molto belle, non le ho pagate tantissimo ma sono troppo delicate,  devo stare attenta a non macchiarle, notate il mio Willy che mostra anche lui la sua zampina, e’ un bellissimo modello, 😀 vi metto anche questa foto perche’ il protagonista di questo tag e’ lui, non le scarpe150905_170712e’ troppo dolce! (le mie gambe sono un disastro e mi scuso ma ho lavorato in giardino e sono finita in mezzo ai rovi! )

5. Quali scarpe hai voluto per molto tempo e alla fine hai acquistato?

Qua potrei mettere tante foto ma ve ne faccio vedere due paia, le piu’ belle, 150905_170108queste rosa, sono stupende, le avevo viste in una rivista dall’estetista, sono diventata matta per cercarle, poi finalmente le ho trovate e questi sandali che mi hanno regalato, non li avrei mai comprati, sono da tenere in cassaforte, 😀 😀 😀150905_170225li adoro, li tengo talmente bene, sono un modello vecchio ma sempre attuale, ❤

6. Quali sono le scarpe più brutte che hai?

Non ne ho brutte, sono belle anche le ciabatte, 😀

7. Poche scarpe ma buone o molte scarpe ma di qualunque qualità? decisamente poco ma buono!

8. Consiglia un paio di scarpe per fare shopping oppure la spesa in comodità! quelle con la zeppa, anche alte perche’ sono davvero comode, il tacco a spillo va bene per una serata o in ufficio sempre seduta, le scarpe da tennis o da running servono solo per quello 🙂 !

9. Quali sono le tue scarpe con il colore più acceso? sono viola, sono invernali, me le ha regalate mia figlia a Natale, sono bellissime!

10. Quali sono le tue scarpe “dei tuoi sogni”  che non hai ancora acquistato?sara’ un regalo, spero, ma non vi metto la foto, solo quando le avro’, 🙂

Mi sono divertita tantissimo con questo tag, le foto le ha fatte la mia principessa dei boschi Chiara e WIllycon l’aiuto di Willy, 😀 😀 😀

 

 

 

 

 

Plumcake con frutti di bosco allo champagne.

Pubblicato 14 aprile 2012 da Laura

Questo dolce 

e’ buonissimo, l’idea e’ di Kiara naturalmente, ama i frutti di bosco e leggendo il mio libro di ricette per dolci ha pensato bene di proporre questo particolare plumcake. E’ un po’ lunga la preparazione ma ne vale la pena. Un consiglio, credo che la quantita’ di gelatina che hanno messo nella dose e’ un po’ scarsa per la quantita’ di frutti di bosco che si utilizza, io direi di mettere una bustina intera, poi si potrebbe fare due plumcake piu’ piccoli, ci sono gli stampi usa e getta. Dico queste cose perche’ io ho avuto delle difficolta’ a far rimanere il tutto ben compatto. Il risultato e’ comunque ottimo, e’ di una bonta’ unica!!! Ecco gli ingredienti per questa ricetta: 50 gr di zucchero, 350 ml di acqua, la scorza tagliata intera di un arancia non trattata, gelatina in polvere, tutta la bustina senza dubbio, 620 ml di champagne o spumante (se il dolce e’ destinato a dei bimbi usate dello sciroppo di frutta, anche quello della frutta sciroppata va bene, e dell’acqua minerale gasata), 350 g frutti di bosco misti(more, mirtilli, lamponi,ribes, fragoline)freschi o surgelati (io ho usato quelli surgelati, molto piu’ convenienti in questa stagione, pero’ fateli scongelare un pochino prima).Ora fate cosi…Portate a bollore a fuoco medio l’acqua con lo zucchero e la scorza di arancia mescolando fino a sciogliere lo zucchero, poi fate raffreddare per un ora. Togliete la scorza di arancia. Prendete un po’ di questo liquido e sciogliete in un pentolino la gelatina in polvere,aggiungete il restante liquido e lo champagne e lasciate ancora raffreddare. Ungete uno stampo da plumcake, come ho detto prima,meglio due, mettete dentro una parte di liquido e lasciate in frigo per 15 minuti. Ora prendete una parte di frutti di bosco e metteteli sopra la gelatina raffreddata, mettete altro liquido sopra e fate nuovamente raffreddare 15 minuti in frigo.Coprite ancora con la frutta e per ultimo mettete sopra altro liquido e lasciate in frigo 6/8 ore o fino a quando si e’ consolidato. Quando lo togliete dallo stampo mettetelo per 5 secondi nell’acqua calda poi estraete il plumcake con delicatezza. E’ delizioso, servitelo tagliato a fette con gelato alla crema o crema chantilly, e’ comunque ottimo anche da solo!!!!!

Torta bonta’ con meringhe panna e fragole!!!!!!!!!!!!!!

Pubblicato 12 aprile 2010 da Laura
Non so come si chiama questa meraviglia, sembra una meringata ma non lo e’ …………….oltre alle meringhe c’e’ anche il pan di spagna…………………la crema chantilly …………..poi c’e’ la frutta come piu’ vi piace, io ho messo le fragole, c’e’ la panna………….insomma appena l’ho vista ho pensato……………..mamma mia che bonta’!!!!! Questa e’ una torta che si prepara per le grandi occasioni come il compleanno, oggi e’ quello di mio fratello ……………..allora perche’ non provare a farla, non facile ma con calma e seguendo tutte le istruzioni ci sono riuscita e…………..non c’e piu’, l’hanno portata via…………..ahahahhaha, una fetta l’ho assaggiata………..da svenire!!!!!!!!!!!!!!!!!!Sconsigliata a chi e’ a dieta ma per una volta si puo’ peccare, si si, non si resiste ………..
Ora vi scrivo la ricetta con tutti i passaggi……….
1 pan di spagna di cm 22 di diametro fatta con 3 uova, 95 gr di zucchero,
95 gr di farina, 20 gr di fecola, un pizzico di sale, scorza di limone
grattata..(fate cosi………..montare benissimo le uova con lo zucchero e gli aromi aggiungendo 2-3 cucchiai di acqua calda..
..quando sono una massa spumosa e gonfia..unire la farina con la fecola..mescolarle con un pizzico di sale in un setaccio e farlo
scendere a pioggia nella massa delle uova…..mescolare bene con l’aiuto di una frusta rigirando molto delicatamente
da sotto a sopra poi aggiungere altra farina..proseguire così finche
non sarà finita..
.Versare nello stampo imburrato ed infarinato..in fondo al quale
avrete appoggiato un disco di carta da forno della stessa misura della
base (basterà disegnarla e poi ritagliarla)…io ho usato uno stampo da
24 cm

Infornare a forno già caldo a 170°-180° per 30
minuti..ecco l’impasto spumoso!!!!

1 dose di crema pasticcera……….fate cosi’…..1/2 litro di Latte intero  4 tuorli 150 gr di Zucchero 50 gr di fecola o farina 1 pizzico di sale  Mezza Stecca di Vaniglia Scorza di
Limone …..Mettere a bollire il latte con la stecca di vaniglia tagliata per il
lungo e raschiate  i semini interni per liberarli nel
latte e la scorza di limone ……..montare bene i tuorli con lo zucchero, la fecola che non fa grumi ma se avete la farina usate quella fate solo attenzione a non formare i grumi…..aggiungete il pizzico di sale…………poi unite le uova cosi’ lavorate al latte e mescolare bene …Riportare sul fuoco e portare ad ebollizione sempre mescolando..

 fatela raffreddare un po’ sempre mescolando poi mettetela in frigo e usatela al momento di mischiarla con la panna, fredde tutte e due.
1 disco di meringa e le meringhette………fate cosi’ che buone…………Preparare con 4 albumi che sono piu’ o meno 150 gr di liquido con 150 gr di zucchero e gocce di limone .…..allora montare gli albumi che devono essere
senza residui di tuorlo in un contenitore sgrassato perfettamente..quando
comincia a sbiancare leggermente unire un cucchiaio di zucchero e
continuare a montare…via via che la massa si sbianca ed
aumenta di volume unire a cucchiaiate il resto di metà zucchero  e qualche goccia di limone….
Si dovrà ottenere un composto liscio lucido e
ben montato…..mettere nella sacca da pasticcere  e formare le meringhette ma prima
……………. fate il
disco …………cosi’…..basta disegnare su carta forno un cerchio della circonferenza di
22 cm, mettere l’impasto da meringa in una sacca con bocchetta liscia o a stella e partendo dal centro formare dei cerchi concentrici fino a
riempire il disegno..Infornare per circa 3 ore a 100° con una presina
nella porta del forno..

il disco è più grande delle meringhe e quindi
impiega di più a seccarsi..anche se le meringhette rimangono in forno
assieme non si rovinano quindi non serve toglierle prima.

poi serve ancora
750
gr di Panna Fresca

500 gr circa di fragole fresca
preparate ancora la crema chantilly ……………. dopo aver
preparato la crema pasticcera con 4 tuorli e fatta ben raffreddare
montare 400 gr di Panna con 45 gr di zucchero ed unirla molto
delicatamente in più riprese alla crema.

Ora,  avendo tutti gli ingredienti pronti , comprese le fragole lavate e alcune fatte macerare con lo zucchero per ottenere un po’ di succo ……………….e’ il momento di assemblare la torta Torta di compleanno……..
Torta di compleanno
Tagliare a metà il Pan di Spagna poi spalmate sul disco di meringa un
paio di cucchiai di crema chantilly poi coprire con il primo strato di pan di spagna..bagnare con il succo delle fragole..Spalmare una dose
generosa di chantilly tenendone da parte qualche cucchiaiata..coprire
con fragole fresche tagliate a fettine…..Poi coprite con l’altro strato di pan di spagna, tagliato un po lungo la
circonferenza per dargli una forma leggermente a cupola..bagnate con
altro succo poi mettete la crema rimasta..

Montate la panna rimasta con 20 gr di zucchero…attaccare le meringhette sulla torta
partendo dal bordo inferiore in tutta la circonferenza..poi sopra e
verso il centro..Ora con la panna messa in una sacca con bocchetta
stellata decorare a piacere, mettete le fragole sopra e……………quanto mi sono divertita!!!!!



 



Profiterols…………….per Kiara quando torna dal mare!

Pubblicato 23 aprile 2009 da Laura
Sabato 25 aprile Kiara compie 23 anni! Stasera e’ partita per il mare, tornera’ lunedi’, festeggia con i suoi amici e con il suo………….Ixio (mi porti via la mia Kiara, uffi uffi!), sono sicura che le faranno una bella festa come piace a lei! Casino…………………ma sano, come ho gia’ detto, bravi ragazzi!
Kiara qualche regalo lo ha gia’ ricevuto, il nostro al suo ritorno, segreto, ih ih…………..ma il dolce che le faro’ posso dirlo, voglio fare i profiterols, tanta crema, cioccolato fondente e panna……………….mmmmmmmmm, sono sicura che sara’ contenta! Tanto per cambiare, faccio sempre torte, poi questi dolci al cucchiaio, da svenire! Ho trovato tantissime ricette, navigando, faccio anche i bigne’ e pensate, ho trovato anche il vassoio da fare e mangiare, mannaggia che cuoche nel web, bravissime!
Spero di riuscire a fare tutto bene, non mi sembrano difficili, scrivo la ricetta, poi naturalmente faro’ delle prove, tempo permettendo, gnam gnam, e……………. arrivata Kiara regali e dolci tutti per lei!
Questa ricetta l’ho presa da vari blog che ho letto qua e la’, ho cercato la ricetta con poche uova, tutte mettevano 7 o addirittura 9 uova, un po’ tante, qui ce ne vogliono quattro, meglio, tenete conto che poi con panna crema e cioccolato………….e vai con le calorie!

Ingredienti per i bigne’:

100 gr di burro

250 ml di acqua


150 gr di farina 00


1 pizzico di sale


1 cucchiaino di zucchero


4 uova

per la glassa al cioccolato:


200 gr di cioccolato fondente

200 ml di latte,


100 gr di zucchero,


2 cucchiai di burro

200 ml di panna per dolci

Prima vi dico come fare i bigne’, facilissimi:

In una casseruola dal fondo spesso,portate a ebollizione l’acqua, il burro e il sale,
togliete la casseruola dal fuoco e aggiungete la farina e lo zucchero,di nuovo togliete dal fuoco, lasciar intiepidire qualche minuto e aggiungere le
uova una per volta facendo incorporare bene ogni uovo prima di
aggiungere il successivo,mescolare con un cucchiaio di legno fino a creare un composto
omogeneo.Rimettere sul fuoco e continuare a mescolare finchè il
composto non si stacca dalle pareti, e’ pronta quando con il cucchiaio scende a nastro foderare una placca da forno con la carta forno. Mettere la pasta choux
in una tasca da pasticciere con una bocchetta liscia e formate delle
palline ben distanziate. Infornate i bignè nel forno già caldo e cuocete a 200° per 20 minuti circa.Fate raffreddare i bignè quindi praticare un forellino con un coltello sulla loro superficie.

Ora la panna, se volete potete fare la crema, buonissimi comunque!

Montare la panna e metterla nella tasca da pasticciere.
Farcite i bignè inserendo la panna nel foro appena praticato. Allora….. se volete potete riempirli con la crema chantilly, con il cioccolato, come volete, la fantasia e’ in ognuno di noi, direi la gola, veramente! Fatti cosi’ ricordano quelli che fanno nelle pizzerie, ma questi sono molto meglio, credetemi! Dopo aver riempito i bigne’ con cio’ che volete, preparate la glassa al cioccolato.  Fate sciogliere il cioccolato e il burro in un pentolino. Appena sarà
sciolto, aggiungere il latte e lo zucchero e mescolate facendo cuocere
a fuoco lento per circa 5 minuti. Fate intiepidire la glassa, immergere i bignè di volta in volta nella glassa al cioccolato, mi raccomando non deve essere caldo il cioccolato!
Disporre i profiteroles al cioccolato sul vassoio da mangiare,ma che buono, metto la ricetta che ho trovato dopo!

Decorare i profiteroles al cioccolato con la panna rimasta.
Tenete i profiteroles in frigo fino al momento di servire………………………………in frigo, seeeeeeeeeeeeee! A casa di Lalla ……………………….non si riesce ad  aspettare il momento di servire! Ahahahahaahhahaahh!

Dimenticavo………….il vassoio, incredibile………..da dolci e non solo, meraviglia delle meraviglie, provate a preparare il contenitore fatto di cialda…………io mi diverto a fare ste’ cose!

Per la cialda, ingredienti:

100 g di albume d’uovo
100 g di zucchero a velo
100 g di farina 00
100 g di burro 

fate ammorbidire il burro a temperatura ambiente poi mescolate insieme gli ingredienti fino ad ottenere un composto
omegeneo, che risulta bello sodo…

Poi prendete un foglio di carta forno, spalmate il composto e formate un cerchio

Cuocete in
forno, fino a quando il bordo non diventa scuro… poi toglietelo e
mettetelo immediatamente dentro una teglia per dargli la forma, metto la foto dopo, viene davvero un vassoio da mangiare!
Eccolo

Che bonta’, il vassoio, finiti i profiterols si mangia, sapete le lingue di gatto, i biscotti, ecco buono cosi’, con il cioccolato colato dai profiterols, Kiara ha gradito molto, moltissimo!


🐣🌸🐣🌸Colombine alla crema🐣🌸🌸🐰 Tanti Auguri di Buona Pasqua🐣🐰🐣🌸

Pubblicato 27 marzo 2021 da Laura

Pasqua si avvicina, voglia di primavera, di sole, di giretti in moto che per ora non si possono fare, a parte le restrizioni qua c’e’ un’arietta freddina anche con il bel sole! Noi siamo fortunati perche’ abitiamo in mezzo al verde e forse questo periodaccio ci sembra meno pesante ma quando si sentono le notizie non si puo’ far finta di niente, i pensieri ci sono comunque, le altre persone sono importanti e spero che tutto questo passi al piu’ presto! Per il pranzo in famiglia pensavo di preparare una torta salata, antipasti vari e un dolce, vorrei preparare in giardino e fare il merendino che non si puo’ fare in giro ma non credo che il tempo ce lo permettera’, in genere lo penso sempre e poi fa troppo freddo! Vi scrivo qualche ricetta, dolce e salata, qualcosa di gia’ sperimentato, qualcosa di sfizioso e colorato che si puo’ preparare  in questo periodo e che ci fa star bene, per esempio questa torta salata, deliziosaqua

🎅⛄🎅 Torta salata con pomodorini, rucola e formaggio 🎄 Tanti auguri di Buon Natale🎅⛄🎅

la ricetta, e’ semplice da preparare e buonissima! Se preferite qualcosa di gustoso eccovi questa torta salata, la ricetta nel post come sopra citato.Qualche stuzzichino in tavola ci vuole, eccovi dei salatini wurstel e pomodoro semplici da preparare con la pasta sfoglia, a voi la fantasia.Passiamo ai dolci, ci sono le colombe da preparare, impasti lunghi che lascerei ai pasticceri ma se preparate delle piccole colombine alla crema, facili, morbide e belle da vedere! Eccovi la ricetta: per la crema pasticcera: 4 tuorli, 500 ml di latte, 40 g di farina o amido, 80 g di zucchero e una stecca di vaniglia. Ora fate così, sbattere le uova con lo zucchero, unire la farina ed aggiungere a filo il latte precedentemente scaldato con la vaniglia, mischiare bene con un cucchiaio per evitare che attacchi sul fondo e ogni tanto usare lo sbattitore per non fare i grumi, eccola, Per l’impasto delle colombine ecco gli ingredienti:

500 g di farina 00

un uovo

250 ml di latte

80 g di burro

80 g di zucchero

buccia di limone grattugiata o se preferite una bustina di vanillina

25 g lievito di birra, in panetto oppure la bustina di lievito di birra liofilizzato

un pizzico di sale

inoltre un tuorlo e latte per spennellare

Ora fate cosi: in una ciotola o nella planetaria lavorate la farina, lo zucchero e la buccia di limone grattugiata, se utilizzate il lievito in panetto scioglietelo prima nel latte tiepido, per quello liofilizzato basta aggiungerlo nella farina, impastate il tutto, poi unite l’uovo e poco alla volta aggiungete il latte tiepido e il burro ammorbidito, per ultimo il sale. Impastate a lungo nella planetaria o a mano, va bene comunque, formate una palla, sistematela in una ciotola,coprite con la pellicola e mettete a lievitare per un’ora, io ho messo la ciotola nel forno spento. Trascorso il tempo di lievitazione stendete la pasta senza schiacciarla troppo e farcitela con la crema pasticcera raffreddata, mettetene poca, poi procedete con la pezzatura. Per ogni colombina vi serviranno 85 g di impasto così suddivisi: 70 g per il corpo e 15 g per la testa. Man mano che lavorate su una colombina, coprite il resto dell’impasto con la pellicola affinchè non si secchi in superficie. Per il corpo: formate un cordoncino di circa 15 cm. Schiacciate un’estremità (la coda) e fate un nodo semplice che farete terminare nel “collo” della colombina. Fate una pallina per la testa e con la punta delle dita fate “uscire” il becco a punta. Stringete bene e allungate, in cottura si ritirerà un po’. Incollate la testa con un goccio d’acqua. Per le coroncine fate tre cordoncini di pasta e intrecciateli, uniteli alle estremita’. Sistemate le colombine e le coroncine su una teglia rivestita di carta da forno e fate lievitare ancora per un’ora circa. Accendete il forno a 180 °C e portate a temperatura. Prima di infornare di nuovo schiacciate e allungate leggermente il becco alle colombine, spennellate con una miscela di tuorlo e latte e infornate per circa 30 minuti fino a doratura. Sono deliziose, le avevo fatte tempo fa vuote ma con la crema pasticcera sono troppo buone, 🙂 Vi faccio tanti auguri di Buona Pasqua, un abbraccio e tanta serenita’ ❤

 

Pizza cotta in padella.

Pubblicato 10 novembre 2014 da Laura

La colpa di quello che sto scrivendo e’ di Affy di questo bellissimo blog, lei e’ incredibilmente adorabile, mi ha chiesto di fare un post sulle mie origini del traffico, adesso vi spiego: tempo fa avevo letto nel bellissimo blog della Kety, questo , un suo post che mi aveva fatto morire dal ridere, andate a leggerlo,  lei e’ simpaticissima e l’argomento che, definisce serio, 😀 e’, appunto, sulle origini del traffico, in poche parole: come arrivano ai nostri blog gli internauti, quali parole chiave usano per arrivare, per esempio, nel mio caso e in quello della mia amica blogger, ad una ricetta, siccome i nostri blog sono di cucina?  Nella bacheca di ogni blog esiste la sezione statistiche e nella suddetta sezione si trovano le origini del traffico con le parole chiave usate per la ricerca. Fin qua nulla di male, basta andare a vedere, io vi metto una pagina scelta a caso delle mie origini del traffico, voi provate a cercare le vostre e sopratutto andate a leggere cosa ha trovato la Kety nelle sue parole chiave, qua(scusa Kety, prenditela con Affy, 😀 )

Termini di ricerca per 7 giorni con termine il 2014-11-04 (Riassunto)

Cerca
torta porcellina ricetta
le ricette di laura
torta salata porri e radicchio
polpette pollo spinaci carote
pesche dolci calorie
torta della nonna spisni
torta salata zucchine e peperoni
coprispalla detto fatto
torta ricoperta di fondente
hamburger di verdure
torta salata con spinaci e mozzarella
vellutata verdure sedano carote cipolle
sancrau
polpette carne e spinaci
paccheri alle noci
cheesecake crema di pistacchio e cioccolato
alice le ricette di csaba branzino al forno con patate
ricetta per topping al cioccolato
perche il pan brioche con farina di farro e vento doro
il chicco della fortuna
brioche a forma di ferro di cavallo
contorni prt sogliola?
torta souffle
crespelle ricotta e speck prova del cuoco
torte salate con pasta sfoglia spinaci e mozzarella
torta cioccolato crema confettura albicocca
bagnetto verde alla piemontese
rorta chantilly al cioccolato
torta con nutella
tortino di sfoglia e spinaci
torta con cesto di cioccolato riempita come
frolla di ada boni
cosa usare invece degli scampi
ricette bimby di laura lau del 31 ottobre 2014
sfogliatelle ricce napoletane ricetta
ciambellone all’olio d’oliva
brosc viva lafocaccia.com
melanzane saltate in padella con pomodorini
le girelle di anna moroni
torta cioccolato e yogurt greco
linguine agli scampi surgelati
ricetta focaccia crudo bufala
le mie dolci candele
la cassoeula milanese ricetta
tagliatelle paglia e fieno ricette zucchine
torta yogurt greco e cioccolato
ricetta cassoeula milanese
crema tiramisù cotta
agnello con le olive
sorbetto al limone cremoso
torta abbraccio
i dolci di laura
biscotti al mascarpone
torta morbida alle nocciole
cremacaffe
perche la crema della torta di compleanno e sempre troppo liquida
spada ai ferri
torta bianca e nera
tiramisu.con uovo cucinato
paccheri con funghi porcini e noci
dolce”uno tira l’altro”
muffin al cranberry
torta con biscotti e crema budino
tartine o girelle che formano l’albero di natale
torte di radicchio rosso e porri
torta porcellona
dolcetti realizzati con resti di biscotti brioche
torta al mandarino
bombolone fritto calorie
mutandoni della nonna
torta salata con mozzarella
melanzane in padella al pomodoro
ricetta focaccia di cicorie buonissima
video ricetta delle girelle alla crema alcioccolato di mastro fornaio
tomini pasta sfoglia
briche soffici
torta salata spinaci mozzarella
torta salata con scarola e stracchino
pissadella ricetta
Termini di ricerca sconosciuti
 I termini di ricerca sconosciuti non me li da, mi manda in una pagina di wordpress, mi sarebbe piaciuto leggere quali erano i termini sconosciuti, sopratutto pensando a quelli che ho letto dalla cara Kety, 😀 Ora vi scrivo la ricetta di una pizza che all’inizio non mi ispirava molto, questo modo di prepararla l’ho letto in tantissimi blog, poi la curiosita’ di provarla ha vinto e devo dire che non e’ male, io adoro i lievitati, mi piace la pizza nel classico modo, quella a lunga lievitazione, io adesso uso il lievito madre in polvere, postero’ prossimamente la ricetta,  perche’ mi viene davvero molto buona ma questa puo’ essere senz’altro una pizza alternativa, quando si ha fretta, ci vuole davvero poco tempo e viene buona, non ci credevo, ecco come prepararla.

Ingredienti:

250 gr. di farina “00″

150 gr. di acqua

1 pizzico di sale

1 bustina di lievito per torte salate

1 cucchiaio di olio d’oliva

1 mozzarella

passata di pomodoro

Olio extravergine d’oliva

origano, basilico

sale, potete inoltre aggiungere quello che piace a voi, io ho aggiunto le acciughe che piacciono al mio maritino!!

Ora fate cosi’ : disponete la farina a fontana sulla spianatoia, nel centro mettete il lievito, il sale e l’olio, unite l’acqua 140824_190837ed impastate il tutto fino ad ottenere un composto morbido, regolatevi voi se aggiungere più o meno acqua, dipende sempre dalla farina che utilizzate. 140824_191121 Ora dividete l’impasto in due parti uguali e con il mattarello stendeteli fino ad ottenere lo spessore di un cm scarso.140824_192135 Nel frattempo scaldate una padella antiaderente bella grande, così da avere lo spazio necessario per non far piegare troppo i bordi della pizza, ora delicatamente adagiate la base pizza nella padella e cuocetela con il coperchio un paio di minuti, poi giratela dall’altra parte e farcitela con il pomodoro il sale e la mozzarella tagliata a pezzetti. Continuate la cottura coprendo ancora con il coperchio per altri 4/5 minuti. Quando la pizza cotta in padella sarà pronta guarnitela con il basilico spezzettato e un giro d’olio extravergine d’oliva, usate gli ingredienti che preferite, 141101_175518io ho messo anche l’origano. 🙂  Vi metto la foto del cappottino che in questi giorni ho fatto al mio cagnolino 141109_211231e ringrazio Rebecca dell’idea che mi ha dato, non immaginavo di riuscire a farlo cosi bene, volevo che fosse141109_211253 caldo ma non troppo ingombrante, ho utilizzato un giubbotto di mio marito che usava, tempo fa,  quando lavorava, l’ho scucito, rivoltato ed ho utilizzato la fodera al contrario, praticamente e’ nuova, la pelliccia e’ sintetica ed e’ antiallergica, ho fatto doppia cucitura rinforzata con filo doppio, insomma e’ venuto un bomberino niente male,  Willy, il modello,  e’ molto contento, eccolo con il cappottino che mi aspetta per uscire 141109_153922 e’ un cappottino caldo e impermeabile ma nello stesso tempo leggero che lo lascia libero nei movimenti e sopratutto lui ha la pancina coperta,  ❤ ❤141109_153742

From The Quill

Aren't songs of grief lullabies to the lost?

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il Blog si sbriciola facilmente

SCEGLI TU...POI TI CONSIGLIO IO

"IL MONDO SAREBBE UN POSTO MIGLIORE, SE UNO DEI CINQUE SENSI FOSSE STATO L'IRONIA"

Ruelha

As long as there's breath, there will always be HOPE because nothing is pre-written and nothing cannot be re-written!

white butterfly

vivere anche solo per un giorno

Les Recettes de Joséphine

Des recettes gourmandes mais pas que... je voudrais vous faire découvrir aussi la Provence que j'aime !

L'economia con Amalia

Le cose importanti, in parole semplici

Minimalglobetrotter

Alla ricerca del bello

MiddleMe

Becoming Unstuck

Tem Flor

Liberdade é para Ser Livre!

ChronosFeR2

Fotografia, Literatura, Música, Cultura.

Labby's Blog

Ein Reiseblog. Hier geht´s um Reisen, Wohnmobiltouren, Outdoor, Trekking, Bike, Camping und rund ums Wohnmobil

Mama Cinch

Experience the ULTIMATE snapback pants! Made to contour every curve. Lifting and shaping your butt, while slenderizing your waist and legs. Finally, a Yoga pant that does it ALL !!

Gastronoming

Abierto las 24 horas! Cocina, recetas, vino, gastronomía, sous vide, bebidas, ingredientes, uvas, alimentos...

Affinity Health

Affordable Health Insurance in South Africa

comicsbooksnews.wordpress.com/

Entertainment Website Covering Comics Media News, Interviews and Reviews

LAFFAZ

The Startup Tabloid

Social artist

Blog to Serve

Lost Route

Riscopriamo la bellezza della natura, camminando...

Books and Mor

Let's Read

quasi come dire

quello a cui sto lavorando

TwinMirrors

Look into our mirrors...You will see the most amazing things...

Johnny Jones

Edinburgh author of the Zander Trilogy

BAREFEET BARISTAS ARE PEERK'D! (An AmericaOnCoffee Blog)

lopsided humor, standup comedy and more...

PROVA LE RICETTE DI CETTY

Se in cucina metti passione e cuore ..sarai la migliore!

Saldimentali

Attualità, tecnologia, libri, aeroplani e tutto quello che mi viene voglia di dire

Girasole blog - Il diritto al libero pensiero

Lungo il cammino della vostra vita fate in modo di non privare gli altri della felicità

Pensieri Nascosti

Racconti, verità e riflessioni particolari

LIHW Ministries & Blog

Daily Devotions

PalaSport

Lo sport secondo me

Un Dente di Leone

La quinta età: un soffio di vento sul dente di leone

arthur_photo...

* Chiddu chi ccunta, ‘un si pò mai vidiri! *

i discutibili

perpetual beta

Il Blog di Silvia Cavalieri

Uno spazio creativo per la scrittura

wwayne

Just another WordPress.com site

Le mille curiosità

Imparare cose nuove è bello, trasmettere ciò che si ha imparato lo è ancora di più

Il fondo e il barile

...e nel raschiare

I miei borghi

I borghi italiani in mostra

The Style League

Image Consultant - Personal Shopper - Photo Producer

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: