Muffins al limone.

Avete mai fatto caso quando navigate nel web, quando cercate o semplicemente curiosate per trovare nuove ricette di dolci quasi sempre dopo la descrizione della ricetta con la bella foto del dolce, alla fine c’e’ la pubblicita’, e di cosa, modi nuovi e rapidi per dimagrire, 🙂 davvero, fateci caso, quasi sempre c’e’ il Dr. Oz che svela la sua ultima novita’ in fatto di diete e c’e’ il disegno di una grassissima donna con il vestito rosso e la foto di lui che naturalmente e’ magro e in piena forma!!!  Non serve fare drastiche diete, i dolci fatti in casa sono decisamente piu’ sani e basta non esagerare come del resto in tutte le cose. I muffin, quelli  tipici americani, sono quelli che al mattino si possono trovare nei bar, ce ne per tutti i gusti. Io questi che ho fatto oggi, li dedico alla cara Ross!!!I muffin  sono molto diversi dai cupcake anche se un po’ si assomigliano. I primi sono adatti per la colazione, infatti nascono come pane dolce, i secondi invece sono dei veri e propri pasticcini decorati, da mangiare nelle feste o con il the. Il muffin è uno dei dolci tipici della tradizione anglosassone, presenti soprattutto nel Regno Unito e negli Stati Uniti, ma famosi e diffusi in tutto il mondo e in diverse forme e gusti. La parola muffin ha origine dal francese moufflet, che significa soffice ed è un termine spesso associato come ho scritto prima al pane. I due tipi principali di muffin sono quello inglese e quello americano; le loro differenze si basano sul sapore e sulla storia individuale. La ricetta inglese prevede l’utilizzo di farina che viene fatta lievitare e successivamente cotta su una piastra calda. La storia dei muffin inglesi ci riporta al X e XI secolo in Galles; i primi esemplari venivano cucinati in stampi a forma circolare, su una stufa o sul fondo di una casseruola. I muffin americani, invece, sono una sorta di pane diviso in stampi individuali. Questi muffin sono realizzati con una pastella piuttosto che con un impasto e, originariamente, venivano lievitati con la potassa, che produce ossido di carbonio nella pastella. Quando fu inventato il lievito in polvere, intorno al 1857, la potassa non fu più utilizzata, così anche il suo commercio (veniva esportata verso il Regno Unito) subì un arresto. Le prime ricette di muffin cominciarono ad apparire intorno alla metà del XVIII secolo e presero subito piede. Entro il secolo successivo, infatti, i muffin venivano venduti per strada durante l’ora del tè. Negli Usa, tre stati hanno adottato tre muffin ufficiali: il Massachusetts con il Corn Muffin, New York con l’Apple Muffin e il Minnesota con il Blueberry Muffin. La fonte delle curiosita’ provengono dal blog di Overland, ricette dal mondo. Mentre la ricetta del muffin al limone l’ho trovata in un blog di ricette americane, ho scelto questa ricetta perche’ negli ingredienti c’e’ l’olio di semi al posto del burro e quindi sono un po’ piu’ leggeri. Si puo’ anche aggiungere frutta tagliata a pezzetti. Ingredienti: 240 g di farina § 100 g di zucchero § un limone non trattato sia succo che buccia § 100 g di olio di semi § 2 uova § mezza bustina di lievito § sale. Ora fate cosi’: in una prima terrina versate tutti gli ingredienti solidi: farina, lievito, zucchero, buccia grattugiata del limone e un pizzico di sale.140124_210250 Mescolate bene. Nella seconda terrina versate invece, quelli liquidi, quindi uova, olio e succo di limone: sbattete bene. Unite i due composti, mescolate bene 140124_210504e riempite per 2/3 le formine per muffin.140124_210828 Infornate a 180° per 15/20 minuti. 140124_212956La ricetta e’ semplicissima, il segreto per farli venire cosi’ sofficiosi e alti e’ quella di non lavorare troppo l’impasto, quando unite solidi e liquidi, date una mescolata e poi mettete negli stampini, l’impasto risultera’ un po’ granuloso ma non preoccupatevi, verranno soffici!!140124_215447 Eccoli pronti per la colazione di domani mattina. I prossimi li faro’ al cioccolato, 🙂

 

Advertisements

6 thoughts on “Muffins al limone.

  1. Mi prenoto già anche per i prossimi! Sbarra bene porte e finestre, sto andando a correre ogni giorno, posso spolverarti casa, e non dai nuvolotti di polvere … 🙂 Ti abbraccio, buon fine settimana.

    • E io ti aspetto Carla con the’ o cappuccino con cuoricino al cacao, poi corro con te, un bacione, buon fine settimana, qua si prevede e stasera ne abbiamo gia’ un “assaggio”, un gran freddo!!!!!

  2. Ma grazie per la dedica cara Laura! anche l’articolo è interessante, dovresti pubblicizzare il tuo blog perchè è utile,interessante, con belle foto e ricette ben descritte, proverò a fare i muffin, non domani perchè non ho tutti gli ingredienti ma ..prossimamente. Ultimamente ho preso una pessima abitudine, io e mamma, dopo cena, ci mangiamo tre cantucci immersi nel vino…. proverò a chiedere al dietologo se potrò farlo anche durante la dieta…… Grazie ancora e notte notte Ross 😀

  3. Ciao Laura, hai proprio ragione basta non esagerare!! questi muffin sono belli e anzi me li segno perchè mia figlia adora il limone!! bello il nuovo look del tuo blog ma ti volevo chiedere sei sempre stat su wordpress o ti sei trasferita? perchè anch’io volevo trasferirmi tu come ti trovi su wordpress?

    • Sere leggo adesso il tuo commento, era negli spam, non so come mai, grazie, i muffin al limone sono davvero molto leggeri e vanno benissimo per tua figlia. E’ tanto che sono su wordpress e mi trovo benissimo, vieni pure di qua, le tue ricette sono una garanzia!!!Un bacione Laura.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...