Crostata con confettura di albicocca.

crostata di confettura di albicocche

Questa ricetta la dedico a Laura C., carissima amica del web, che stimo molto, la pasta frolla e’ una ricetta che ho preso dal Talismano della Felicita’ di Ada Boni, mio fratello mi ha trovato il libro, una copia del 1951, in buone condizioni, per me questo libroil talismano della felicita' ed. colombo anno 1951 non e’ un qualunque ricettario da consultare per trovare una ricetta ma e’ un libro da godersi, bello, ricco , e’ storia, mi piace, io ho tanti libri di cucina, non cosi’ datati, ma questo grande libro trovo che sia qualcosa di particolare, gia’ solo il titolo ne da’ un idea. Penso che la scrittrice sia stata una persona straordinaria. Ecco la ricetta della frolla per la crostata che ho preparato ieri, e’ deliziosa, ho utilizzato la vellutata di albicocche ma potete usare un altra confettura, quella che preferite. Vi scrivo la ricetta della frolla copiandola dal libro:ricetta di Ada Boni, la pasta frolla 200 g di farina, 100 g di burro, 100 g di zucchero, 2 tuorli d’uovo, buccia di un limone, un pizzico di sale. Fate con la farina la cosiddetta fontana, mettendo in mezzo lo zucchero, il burro in pezzetti, i rossi d’uovo, il profumo di limone e un pizzico di sale. Impastate ogni cosa sollecitamente senza aggiungere la piu’ piccola quantita’ d’acqua, poiche’ la pasta si amalgama benissimo. Raccoglietela in una palla, lasciatela riposare per circa mezz’ora al fresco coperta con una salviettina e poi servitevene. Fatta con solo tuorli d’uovo riesce assai piu’ delicata e friabile di quella fatta con uova intere. Ed e’ vero, mi e’ venuta friabile e buonissima. Ho steso la pasta frolla in una tortiera per crostate rivestita da carta forno tenendo da parte un pezzo di frolla per fare le strisce. Poi ho spalmato bene la vellutata e ho fatto le strisce, ho infornato a forno caldo per 30 minuti, controllate comunque, dipende sempre dal forno. Fate raffreddare bene la crostata prima di servirla, e’ una bonta’, crostata di confettura all'albicoccamio fratello che non ama le marmellate o comunque la frutta in genere ne ha mangiate tre fette!!!

 

 

2 thoughts on “Crostata con confettura di albicocca.

  1. Ciao Laura, torno a farti visita dopo un periodo di assenza dal web causa mille impegni personali e di lavoro!🙂 Che belli i libri di una volta… e di sicuro per quanto riguarda la cucina ne sapevano mille volte più di noi “gente del futuro”! Ho notato anche io che nelle paste frolle e biscotti è sempre meglio evitare l’albume, il tuorlo li rende friabilissimi! La tua torta deve essere stata buonissima!

    • La torta era davvero ottima, grazie del tuo passaggio e buon weekend, sapessi qua che tempo, sembra autunno! Postero’ altre ricette prese dal libro, e’ davvero molto interessante, un bacione a te!!!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...