SOUFFLE’ AL CIOCCOLATO.

cioccolato del souffle' dal cuore morbido

Amo mio marito cosi’ tanto, lo conosco da ragazzina, ero pazza di lui quando eravamo giovani e mi piace tutt’ora, e’ bello, mi piace proprio fisicamente e invecchiando e’ migliorato, e’ intelligente, il suo carattere non e’ facile, ha una forte personalita’ ed e’ testardo ma va bene perche’ non voglio un tappetino al mio fianco, poi sono una donna , 🙂 e so come ottenere le cose, non sempre ci riesco ma e’ anche perche’ non voglio, lui mi piace cosi’, non lo cambierei mai anche se a volte certi suoi atteggiamenti non mi vanno, noi a volte discutiamo e questo va benissimo, il nostro rapporto non e’ cambiato con il passare degli anni, certo adesso c’e’ molta piu’ sicurezza e ci capiamo al volo, a volte solo con uno sguardo e la passione c’e’ sempre,per fortuna nostra, pensare che noi due siamo cosi’ diversi ma forse ci completiamo per questo, io non avrei mai pensato che un giorno avrei potuto perderlo per sempre e adesso che lo vedo, lo tocco, gli parlo, non mi sembra vero, a volte penso di aver avuto un incubo, mi e’ capitato spesso in questo mese di averlo pensato, un brutto sogno, ma purtroppo e’ tutto vero e adesso che sta bene dico a tutti voi che mi leggete che la vita e’ un bene prezioso e che bisogna viverla al meglio, adesso sono cosi’ felice quando vado a trovarlo, lo abbraccio, ,lo bacio, lui ora sta facendo fisioterapia, il recupero e’ ottimo, lui e’ giovane e forte, ci vuole tempo per riprendersi al 100% ma va bene cosi’, lui c’e’, e’ vivo e questa e’ la cosa piu’ importante. E’ passato esattamente un mese da quel………..giovedi del 13 dicembre……..sono quasi le 23,in casa c’e’ un bel calduccio ma fuori fa molto freddo, sembra che venga giu’ qualcosa, forse nevichera’, Kiara e’ uscita con le amiche, io sono coricata a letto con il pc portatile e gironzolo nel web per cercare qualcosa di nuovo per il pranzo di Natale, Ezio sta guardando la partita alla televisione, dopo un po’ viene a dirmi che a Milano nevica, mi da’ un bacino sulla guancia e intanto curiosa cosa faccio al pc e mi dice, sempre ricette dai, lascia stare, fai un pranzo con spaghetti aglio olio e peperoncino e bistecche, mi fa ridere come al solito, poi se ne va anche lui ridendo, passano 10 minuti e ritorna dicendomi che non ha digerito, mi alzo e gli chiedo se vuole qualcosa di caldo, ma mi accorgo che non sta per niente bene, accusa un dolore al petto improvviso e io mi spavento, lui mi dice che non e’ nulla ma non mi fido, io sono ansiosa per natura, chiamo subito la guardia medica, passano 2 minuti e viene la dottoressa, abitiamo vicino alla croce verde del mio paese, 3 minuti arriva l’ambulanza e lo portano subito al pronto soccorso di Alessandria, io arrivo dopo in macchina con mio fratello. Aspetto per sapere cosa succede con tanta ansia per lui, arriva il medico e mi dice che deve fare ancora due esami, lo portano in cardio chirurgia e dopo un oretta di attesa arriva il cardio chirurgo dicendomi che devono operarlo, lo stanno preparando, ha un arteria occlusa e una che ha una placca che non possono rimuovere perche’ potrebbe rompersi, l’unica soluzione e’ l’operazione, non ha in atto l’infarto ma il cuore e’ sotto sforzo. Mi fanno parlare con lui, sembra sereno e senza dolore ma penso proprio che sia gia’ sotto la preanestesia. Lo bacio, gli sorrido e gli dico di stare tranquillo ma ho un agitazione che non so descrivere. Lo portano in sala operatoria alle 3 e mezza di mattina per poi uscire alle 10 del mattino, quasi sette ore, tre by pass, lui dorme, e’ andato tutto bene anche se, durante l’operazione il suo cuore si e’ fermato per due volte….ora, dal quel giovedi’ e’ passato un mese tra alti e bassi, ha avuto grossi problemi respiratori, febbre altissima ma per fortuna fisicamente e’ forte e ha superato questi momenti critici, la ripresa e’ stata lenta, ha passato le feste in terapia intensiva, veramente e’ stato 20 gg in rianimazione, nonostante questo io sono sempre stata positiva e anche nei momenti peggiori l’ho confortato e aiutato a superarli cercando di farlo sorridere un po’, l’aiuto piu’ grande l’abbiamo avuto dai medici , tutti, cardiologi, il suo cardio chirurgo comprese tutte le infermiere, lui tornera’ come prima e io non finiro’ mai di ringraziare questi angeli che hanno salvato la vita al mio amato Ezio!!! Ho passato tanto tempo insieme a lui, gli ho dato tanta serenita’, mi hanno detto che questo e’ importante per la sua guarigione, mi sono organizzata in casa e non ho trascurato il mio caro papa’ e mia figlia, dolcissima, in questo mi ha aiutata, scrivo tutto questo con la voglia di piangere per togliermi quel peso che ho sul cuore, credo che sia la paura che ho avuto in tutto questo tempo e anche se io sono positiva per natura e tranquilla di carattere credo proprio che questo peso che ho nel cuore non mi lascera’ mai piu’ perche’ anche se adesso lui sta bene io avro’ sempre paura di perderlo. Ora vi scrivo una ricetta deliziosa, e’ la mia Kiara che mi ha dato la dritta, la ricetta e’ per preparare dei mini souffle’, sono davvero molto buoni, io con queste dosi , invece, ho fatto una torta, veramente e’ un souffle’ al cioccolato dove l’interno rimane cremoso, quando lo mangiate con il cucchiaino sembra che scenda una cascata di morbido cioccolato, l’ho preparato qualche sera prima che ci capitasse questa brutta cosa, potete fare sia i mini souffle’ usando quattro stampini monoporzione in alluminio imburrati e zuccherati oppure come ho fatto io,si puo’ fare una torta souffle usando uno stampo piccolo, un po’ alto, quello del souffle’ va bene.

INGREDIENTI:

40gr zucchero

2 tuorli

20 g farina

70 g cioccolato fondente

50g burro

2 albumi montati a neve

Ora fate cosi’

Fate sciogliere in un tegame il cioccolato con il burro a fuoco basso e spegnetelo. In una terrina montare lo zucchero con i tuorli d’uovo,aggiungete la farina setacciata ed incorporatela bene. Aggiungete il cioccolato sciolto e pian piano delicatamente aggiungete gli albumi montati a neve. Questa operazione e’ importante per la riuscita del souffle’. Quando il composto è omogeneo lo versate nei quattro stampini( più o meno a 3/4) infornate a forno già caldo a 200 gradi per 8 minuti, altrimenti mettete l’impasto nello stampo unico e fate cuocere per 20 minuti. Questo dolce dal cuore morbido lo dedico al mio Ezio che non ama i dolci ma che adora guardare me quando li preparo e a voi dico di provarlo perche’ e’ veramente ottimo!!!

souffle al cioccolato

Advertisements

8 thoughts on “SOUFFLE’ AL CIOCCOLATO.

  1. Laura, è una straordinaria dichiarazione d’amore per tuo marito, spero gli abbia fatto leggere anche attraverso le tue parole il tuo amore, dedizione, comprensione, sensibilità, affetto, coraggio che riservi per lui!
    Spero che vada tutto per il meglio e che ricominci a vivere una vita dolce come quel soufflè che ci hai regalato!

    • Grazie carissima Laura, lui lo sa che lo amo tanto, ora va molto meglio, fa ginnastica e respirazione, spero venga presto a casa per coccolarlo ancora di piu’, un abbraccio a te, il souffle’ e’ ottimo!!!!!

  2. Cara Laura, leggo solo ora questi bei pensieri che hai voluto condividere, e questo è ancora più bello. Tutto si è risolto per merito del tuo amore, che tu elergisci con tanta spontaneità attraverso le tue ricette.
    Farò il sufflè di cioccolata e ogni volta che lo gusterò mi ricorderà di te e dell’amore che tutto può.
    Love
    L

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...