Archivi

Tutti gli articoli per il mese di marzo 2011

Cannelloni profumati.

Pubblicato 16 marzo 2011 da Laura

Oggi ha piovuto tutto il giorno, piove ancora adesso, dicono che piovera’ tutta la settimana….ufffffff………..vabbe’, vi scrivo la ricetta di questo primo buonissimo, i cannelloni con gli spinaci, li preparo domani:

400 gr di farina bianca

5 uova

4 cucchiai di olio evo

200 gr di spinaci

70 gr di burro

200 gr di ricotta

2 rametti di dragoncello

2 rametti di cerfoglio

1 rametto di prezzemolo

5 cucchiai di formaggio grana grattuggiato

4 filetti di acciughe sotto sale

pangrattato

sale e pepe

Ora fate cosi..

Impastate la farina con 4 uova e un pizzico di sale e lavorate a piene mani fino a quando avrete ottenuto una pasta omogenea. Stendetela con il mattarello in una sfoglia sottile, quindi dividetela in tanti rombi di circa 15 cm di lato; lessateli poco alla volta per un minuto in abbondante acqua salata a cui avrete aggiunto 2 cucchiai di olio. Cuocete gli spinaci in poca acqua bollente salata per 10 minuti poi scolateli strizzateli e tritateli e fateli saltare in padella con 20 gr di burro. Mescolate gli spinaci con la ricotta con l’ uovo rimasto, sale e pepe, un trito di dragoncello, potete usare anche le erbe secche, cerfoglio e prezzemolo e 3 cucchiai di grana. Farcite i rombi di pasta, chiudeteli a cannellone e sistemateli in due tre strati su un piatto da forno unto di burro. Scaldate l’olio rimasto con 30 gr di burro, unite le acciughe e stemperatele poi unite la lattuga tagliata a striscioline e fate stufare per 5 minuti poi versate il sughetto sui cannelloni spolverizzate di grana e pangrattato mettete qualche fiocchetto di burro e mettete in forno a 180 gradi per 20 25 minuti…….buonissimi!!!!!!!!!!!!!

Pizza margherita.

Pubblicato 15 marzo 2011 da Laura

Questa e’ la pizza che preferisco, con mozzarella, pomodoro olio e origano ….sottile ma non croccante, eccola, calda, appena sfornata, la pizza la preparo spesso, in genere al sabato sera …sempre in modo diverso e questa volta l’ho preparata come piace a me, la semplice buonissima pizza margherita. E nell’impasto questa volta ho voluto mettere il philadelphia……..e’ venuta morbidissima, sottile, favolosa…..

ecco gli ingredienti..con queste quantita’ io ho fatto una teglia rettangolare e una teglia quadrata, quella del forno…

400 gr di farina 0 per pizza

230 di acqua tiepida…..regolatevi voi…..dipende dalla farina che usate

sale

lievito per pizza da 7 gr…io ho usato quello in granuli da usare direttamente con la farina

una confezione di philadelphia

olio

mozzarelle e passata di pomodoro..se usate i pomodori sono da scottare in acqua bollente, poi pelare e tagliare a pezzetti, si possono anche prima cuocere 10 minuti tagliati  a grossi pezzi e condire con poco olio e poi mettere sopra la pizza,

 

Ora fate cosi’

mettete la farina a fontana, in mezzo il lievito con due cucchiaini di zucchero,aggiungete un po’di acqua tiepida e sciogliete bene il lievito poi mettete il philadelphia a pezzetti, il sale ai lati della farina e impastate bene il tutto aggiungendo altra acqua …..viene un impasto morbidissimo, usate un po’ di farina per non incollarvi le mani e continuate ad impastare fino ad ottenere un bell’impasto elastico e morbido e formate una palla.

Lasciate lievitare fino al raddoppio, potete mettere la palla dentro una ciotola e poi dentro il forno spento. Passato il tempo oliate le teglie per le pizze e stendete bene la pasta ….condite con pomodoro, mozzarella e olio……la margherita la mia pizza preferita…io dopo aggiungo un po’ di origano, mi piace tanto…..naturalmente le altre pizze le ho condite con le acciughe…cosi e’ alla napoletana e piace a mio marito e mio fratello e con la fantasia si possono farcire come si vuole, proprio come in pizzeria!!!!

Per quanto riguarda la cottura io metto le pizze in forno caldo a 230 gradi poi abbasso un po’ la temperatura fino a cottura ultimata e il tempo e’ di circa 10/15 minuti, dipende dallo spessore della pasta, queste erano sottili ma molto morbide!!!!! Ue ue….troppo buona la pizza!!!!!!!!!!!!!!

 

Pane polka….francese.

Pubblicato 13 marzo 2011 da Laura

Fare il pane mi piace tantissimo e quando trovo nuove ricette e modi di prepararlo provo a impastare e devo dire che questo pane francese e’ buonissimo, l’ unica difficolta,’ se cosi’ si puo’ dire sono i tempi di lievitazione ma basta preparare l’impasto alla sera e lasciar lievitare tutta la notte. Eccovi la ricetta che ho trovato navigando nel web, in questo stupendo blog, profumi e colori….

Per l’ impasto da lasciar tutta la notte

7 gr di lievito…io ho usato il panetto da 25 gr che equivale ai 7 gr della bustina..
120gr acqua
115gr farina 0…ho usato la manitoba

Sciogliere il lievito nell’acqua tiepida e poi aggiungere la farina mescolando bene e fare un impasto morbido…..aggiungete due cucchiaini di zucchero….poi lasciate lievitare coperto con pellicola trasparente oliata per tutta la notte, e’ un impasto molliccio ma va bene!!!
Il giorno dopo, io ho fatto tutto al mattino per poi avere la pagnotta a mezzogiorno.

7gr di lievito
280gr acqua tiepida
450gr farina 0
10gr sale
Ora….sciogliere nell’acqua tiepida il lievito e poi l’impasto del giorno prima  e impastare bene per sciogliere la pasta. Unire gradatamente la farina e il sale, mescolare e lavorare bene l’impasto un po’ sulla spianatoia infarinata fino a quando l’impasto sarà bello liscio ed elastico, quindi fare una palla e metterlo in una ciotola unta d’olio e coperta con pellicola leggermente oliata e lasciare lievitare al caldo un paio d’ore o fino al raddoppio. Poi mettete l’impasto sulla spianatoia infarinata e formare una bella palla che metterete sulla teglia del forno infarinata. Coprire ancora con pellicola leggermente unta e lasciare lievitare al caldo circa un ora o fino a quando sarà quasi raddoppiato di dimensioni.
Togliere la pellicola  e con un coltello affilato fare dei tagli ad x a distanza regolare e alla stessa profondità. Ecco cosi’ come ho fatto io….poi lasciare riposare ancora per 10 minuti e nel frattempo riscaldare il forno a 230°  poi infornare e cuocere il pane per circa 25-30 minuti, mettete nel forno un padellino con dell’acqua, lasciate cuocere fino a doraturae’ buonissimo!!!!!!!!!!!
Mio marito mi ha detto se lo faccio di nuovo….questo e’ subito sparito..ihhhh!!!!

Torta al mascarpone con le pesche sciroppate.

Pubblicato 13 marzo 2011 da Laura

Ho fatto questa torta oggi ….appena sfornata, che buona mamma mia, vi scrivo la ricetta, ho preparato anche l’impasto  per la pizza, poi scrivo la ricetta…ora vi descrivo questa meraviglia..soffice, profumata, buonissima…….da fare, mangiare, rifare e…..

Ingredienti

150 gr di fecola
300 gr di farina00
3 uova grandi
300 gr di zucchero
100 gr di burro fuso tiepido
250 gr di mascarpone
circa 2/3 pesche sciroppate…io ho messo tutto il barattolo
1 bustina di lievito
la scorza di un limone non trattato
200 ml di latte

Ora fate cosi’

Montare le uova con lo zucchero fino ad avere una crema chiara, unire il burro fuso, il mascarpone , il latte, la scorza del limone, e alla fine la farina setacciata insieme alla fecola e al lievito.
Aggiungere le pesche sciroppate sgocciolate e tagliate a cubetti. Io ne ho lasciate un po’ da mettere sopra tagliate a meta’.
Imburrare e infarinare uno stampo a cerniera.
Infornare a 180° per 45 minuti nel forno gia’ caldo, io ho lasciato la torta per 50 minuti, comunque fare la prova stecchino. Mettere poi lo zucchero a velo e gustatela ancora tiepida, una bonta!

Torta semplice alla frutta.

Pubblicato 13 marzo 2011 da Laura

Oggi e’ nuvolicchio ma ho fatto lo stesso la lavatrice, ho steso e lavato per terra, un profumo in casa, sia di bucato, mi piace troppo il profumo dei panni appena lavati, sia di bergamotto e fiori di pesco ….ihhhh, il profumo del detersivo per i pavimenti, cambio sempre e prendo cose valide come detergente e disinfettante ma sempre molto profumate.

Ho scritto questa ricetta ieri, sabato, non riuscivo a connettermi su internet, a volte succede, mah…..comunque oggi e’ domenica ed e’ sempre nuvoloso, anzi piove ma non provo proprio a lamentarmi, mamma mia, in Giappone, che disastro, mi dispiace troppo, queste calamita’ naturali sono cosi’ disastrose, e’ incredibile vedere e sentire tutto cio’ che succede in posti cosi’ lontani, povera gente……anche se preparata ai terremoti e si e’ visto questo e’ stato troppo devastante.

Allora ora vi scrivo la ricetta di questa torta che e’ davvero ottima, presa dal mio libro, “le torte piu’ buone del mondo” , nella ricetta la frutta e’ a scelta quindi io ho messo quella che avevo, kiwi, mele e ananas sciroppate, e’ ottima, credetemi!!!!!!!!!!!!!!!!

Ingredienti

300 gr di farina

200 gr di zucchero

nella ricetta c’e’ 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio ma io ho messo due cucchiaini di lievito per dolci, la torta non deve crescere troppo ma viene cosi’ morbida per la presenza di tutta la frutta

500 gr di polpa di frutta, quella che avete, mele mature, pere, banane, kiwi, ananas sciroppate, non mettete il liquido altrimenti l’impasto viene troppo molle e dovete aggiungere ancora farina

2 grosse uova oppure tre piccole

Ora fate cosi….. preriscaldate il forno a 180 gradi. Imburrate una tortiera, meglio se a cerniera, e infarinate. Poi mescolate la farina con lo zucchero, un pizzico di sale e il bicarbonato o il lievito, quello che volete. Ora unite la frutta tutta tagliata a pezzetti, scegliete frutta matura, questa torta e’ anche un modo di far andare la frutta matura che si ha in casa, il liquido della frutta sciroppata usatelo solo se l’impasto risultato troppo duro, altrimenti non mettetelo. Mescolate bene e poi unite le uova una alla volta e sbattete bene il composto. Versate nella teglia e infornate per 35..40 minuti, controllate, vi conviene far raffreddare nella teglia perche’ si rompe questa torta …e’morbida e buonissima, io l’ho assaggiata per tempo perche’ e’ sparita in un battibaleno!!!!!

Torta cocco/cioccolato di Anna Moroni.

Pubblicato 11 marzo 2011 da Laura

Ieri ho visto la prova del cuoco,  il giovedi’ non me lo perdo mai perche’ c’e’ Bonci, le sue pizze sono favolose come lo e’ lui!!!!! Ho visto fare la torta coccocioccolatosa da Anna Moroni, ma che buona ….non ho resistito ed ecco che oggi per Kiaretta la sto preparando, in questo momento e’ nel forno, ho preparato la crema di nocciole, nutella, con panna….. per farcirla e ho fatto le palline di cocco, buone, per decorazione!!!!!

Ecco la ricetta…..l’ho scritta mentre in tv la preparava ieri ed io ho solo cambiato qualcosina a mio gusto….

Ingredienti:
3 uova
2 vasetti di zucchero
1 vasetto di fecola
1 vasetto e 1/2 di farina 00
1 vasetto di farina di cocco
1 yogurt al cocco
3/4 di vasetto di olio di mais
100 ml di panna……ho messo la ricotta, la panna quando siamo andate a far spesa Kiara ed io l’abbiamo scoppiata, ihhhh, un pastisss….
100 gr di cioccolato al latte…non mi piace…allora ho messo quello fondente, e’ piu’ amaro ma viene favolosa
1 bustina di lievito per dolci
3 cucchiaini di cacao amaro
Per la farcitura e la decorazione:
150 ml di panna
crema di nocciola (Nutella)
zucchero a velo, io ho fatto le palline di cocco ….ma va benissimo con lo zucchero a velo!!!!
Montare le uova e lo zucchero con le fruste elettriche finché diventano spumose. Aggiungere quindi nell’ordine: la fecola setacciata, lo yogurt, la farina setacciata, la farina di cocco, l’olio, la panna, il cioccolato fatto fondere a bagnomaria, il cacao amaro. Per ultimo aggiungere il lievito setacciato quindi versare il composto in una tortiera precedentemente imburrata e infarinata. Infornare a 180° per circa 50 minuti. Una volta sfornata lasciar raffreddare completamente. Farcire la torta mischiando la panna montata con la crema di nocciola. Ricoprire la superficie con lo zucchero a velo e tenere in frigo.
Io ho messo la nutella anche sopra e ho decorato con le palline di cocco…..ma che bonta’……mmmmmmm!!!!!!!!!!!!!!!!!!

La pasta alla Norma.

Pubblicato 10 marzo 2011 da Laura

La pasta alla norma è un primo piatto di origine siciliana, una specialità di Catania in omaggio alla più bella opera del celebre compositore catanese Vincenzo Bellini: la Norma. Pero’ ho letto anche che la dicitura, alla Norma deriverebbe dai complimenti fatti alla cuoca che preparo’ questa pietanza, quindi dico grazie Norma…..mamma di Meri, ihhhhh, e’ buonissimo questo piatto!!!!

Ingredienti….2 spicchi di aglio, basilico fresco, 2 melanzane medie, olio d’oliva extravergine,ricotta salata 200 gr, sale e pepe. Per la pasta scegliete quella che volete, spaghetti o penne rigate, io ho scelto le penne.

Ora fate cosi’….

Lavate e spuntate le melanzane quindi tagliatele a fette di 4 mm di spessore. Mettetele in un colapasta con il  sale grosso poi copritele con un piatto e lasciatele così per almeno un’ora.

Intanto preparate il sugo di pomodoro mettendo in un un tegame l’aglio a dorare, io ho messo lo scalogno, non mi piace l’aglio… assieme all’olio e aggiungete i pomodori pelati.
Fateli cuocere a fuoco dolce poi passateli al setaccio e rimettete tutto sul fuoco per fare addensare; una volta spento il fuoco, aggiungete le foglie di basilico fresche.
Sciacquate le melanzane sotto l’acqua fredda corrente, poi asciugatele per bene con un canovaccio pulito e quindi friggetele in olio ben caldo ma non bollente, fino a dorarle.
Trasferite le melanzane su della carta assorbente da cucina per perdere l’olio in eccesso. Mettete quindi a lessare la pasta in abbondante acqua salata e grattugiate la ricotta in modo grossolano mettendola da parte.

Mentre la pasta cuoce, tagliate a striscioline le melanzane fritte. Trasferite le liste di melanzane in una padella assieme a qualche cucchiaio di sugo di pomodoro e quando la pasta sarà al dente, scolatela ed unitela al condimento in padella ,fate saltare un minuto e poi mettete nel piatto di portata ricoprendola con il restante sugo di pomodoro con qualche fetta di melanzana intera, della ricotta salata grattugiata e foglie di basilico fresco . E’ buonissimo questo piatto!!!!!!!!!!!!!

Filetto di tacchino al vino bianco.

Pubblicato 8 marzo 2011 da Laura

Ho preparato questo piatto l’altra sera per cena, una carne davvero tenera, si tagliava con la forchetta ed era gustosissima, vi scrivo la ricetta molto semplice e veloce da preparare, io l’ho servita con un insalatina mista.

Ingredienti

un filetto di tacchino intero da 400 gr

farina

olio evo

vino bianco

sale e pepe

 

Fate cosi…..tagliate il filetto a fettine alte 1 cm, infarinatele e passatele in una padella calda con olio extravergine d’oliva. Dopo 2 minuti giratele e sfumate con mezzo bicchiere di vino bianco. Salate e pepate la carne che, con il vino e la farina, avra’ creato una golosa salsina. Accompagnate con fagiolini bolliti e saltati in padella con olio, un cipollotto fresco e qualche foglia di basilico o con insalata mista come ho fatto io, e’ buonissimo, mi hanno chiesto tutti il bis!!!!!!

 

Cannoli alla siciliana.

Pubblicato 8 marzo 2011 da Laura

Nel mio paese a carnevale sfilano i carri allegorici, si mangiano le frittelle e tutto il paese e’ colorato da coriandoli e stelle filanti. Quando Kiara era piccina la portavo vestita in maschera e poi se voleva la facevo salire sul carro dei bimbi, in genere preferiva stare con gli amichetti e si divertiva tantissimo. Lei si ricorda di come la vestivo, mi piaceva troppo, mi divertivo a scegliere tutti gli anni, ascoltando anche i suoi desideri, un abito diverso, li ho ancora tutti conservati ….fatina, indiana, spagnola, gattina, sirena…..un anno, era piccola, l’ho vestita da damina con il mio vestito della comunione, ho la foto, era troppo carina!!!! Il carnevale e’ una festa allegra e spensierata dove ho anche ricordi me vestita da messicana con la mia amica Meri che aveva il sombrero, ma quanto tempo e’ passato…. accipicchia!!!! Meglio parlare di ricette!!!!!! Oggi ho preparato i cannoli alla siciliana, ricetta presa dal libro di mia mamma, non ricordo se lei li aveva mai fatti….ma che buoni!!!!!!!!!!! Vi scrivo la ricetta e devo dire che oggi non pensavo che mi venissero cosi’…bene!!!!!

Ingredienti

per l’impasto: 150 gr di farina bianca

1 cucchiaio di zucchero

1 cucchiaio di miele

vino bianco 3 cucchiai, anche di piu’ se serve per rendere

l’impasto morbido

sale e olio di semi

per il ripieno: 500 gr di ricotta

250 gr di zucchero

pezzetti di cioccolato e di canditi

pistacchi

Si fa cosi’….impastate sul tavolo la farina, lo zucchero, il miele, il vino bianco e un pizzico di sale. Lasciate riposare la pasta per 30 minuti. Poi stendete la sfoglia dello spessore di circa mezzo centimetro, ritagliate dei quadrati e avvolgeteli, cominciando dall’ angolo, attorno agli appositi cannelli. Friggeteli (senza togliere il cannello) nel padellone da frittura, quando l’olio fuma. Estraeteli dorati e poneteli sulla carta assorbente. Sfilateli dai cannelli e fateli raffreddare. Scottate i pistacchi nell’acqua bollente e pelateli. Amalgamate quindi in una terrina la ricotta con lo zucchero, aggiungete il cioccolato, i canditi e i pistacchi pelati. Riempite i cannoli con il composto. Serviteli freddi.

Ma sono proprio buoni…….certo non sono quelli che si mangiano in Sicilia, io li ho assaggiati ..ma si fanno gustare anche questi preparati in casa, gnammi!!!!

Mousse al cioccolato in cialde.

Pubblicato 8 marzo 2011 da Laura

Prendimi le pastiglie in farmacia, cambia la lampadina nello stanzino, lavami la maglietta, se mi prepari la carne la preferisco, io vorrei il pesce….e’ piu’ leggero, mi stiri la camicia, quando cambi le lenzuola metti quelle azzurre, prendimi l’acqua gasata, no io vorrei quella naturale…..lava, stira, metti in ordine, fai la spesa, cuci, ascolta i problemi di tutti, trova una soluzione, rassicura che tutto andra’ per il meglio, fai conti, ….fai la scala, fai pulito giu’, su’, fuori, poi….stira, lava, cucina, metti in ordine, fai la spesa ………….e cosi’…..tutti i giorni …e’ quello che facciamo tutte noi donne, curare la famiglia, i nostri cari…i figli, il marito,il papa’, nel mio caso, i fratelli…..il cagnolino……e tutto questo lo dico perche’….noi donne siamo cosi’ forti, uniche, siamo delle grandi lavoratrici, siamo intelligenti, ci prendiamo cura con amore e dedizione e tutti gli anni l’8 marzo e’ la festa della donna, certo, e’ una data da ricordare ma la donna si dovrebbe festeggiare tutti i giorni perche’ questa azienda famigliare dove la donna dirige e lavora e’ l’azienda piu’ produttiva e perfetta che esista e questo lavoro la donna……. lo fa con tanto amore e…..senza chiedere nulla!!!!!!!!!

Detto questo, faccio un dolce, gnammi, per l’8 marzo!!!!! Per festeggiarmi!!!!!!! Intanto vi scrivo la ricetta di questa slurpmousse cioccolatosa che ho fatto l’ altra settimana, con le cialde, mamma mia, me le sono pappate quasi tutte io, ahahhahaha, un mal di pancia poi……….ahahha, ma a volte ne ho proprio bisogno di coccolarmi e coccolo anche i miei lupi, Kiara adora la panna, il cioccolato, le crepes, i biscotti, le torte….faccio prima a dire cosa non le piace…ahahha, mio marito adora le torte gelato con frutta e i bigne’, mio papa’ adora quella di mele come me, mio fratello piu’ piccolo, ihhh, 1.80…ahahha, adora il cioccolato fondente, mio fratello maggiore adora i budini…..quelli che con la mia amica ci pappavamo….ihhhh!!!! Willy, il mio cagnolino ha i suoi gusti, preferisce i suoi biscotti e solo quelli, se cambio marca non li mangia, pensate un po’ che birbantello.

Ma quanto chiacchero in questo post…..ecco la ricetta per la mousse che potete servirla in coppette oppure fare le cialde, facilissime, potete anche comprare quelle gia’ pronte…io avevo quelle dei gelati da finire, sono ottime ma le ho gia’ prepartate in altre occasioni.

Ingredienti…

per la mousse

Cioccolato fondente 250 gr

panna da montare 250 gr

Burro 50 gr

granella di nocciole

Per le cialde…..vengono piccole.

15 gr di farina…15 gr di cacao in polvere setacciato..25 gr di burro fuso…50 gr di zucchero raffinato.

Per la mousse ..sciogliere il cioccolato spezzettato a bagnomaria con il burro, togliere dal fuoco e lasciare raffreddare qualche minuto, montate la panna e unitela al cioccolato lavorando con una spatola delicatamente. Mettete in frigo per due ore. Nel frattempo preparate le cialde.Sbattete la chiara d’uovo con lo zucchero ed unite la farina, il cacao e il burro fuso. Mettete un cucchiaio del composto sulla placca e provvedete a stenderlo in modo da formare una forma rotonda del diametro di circa 13 cm. Ripetete l’operazione …vengono 6 cialde. Infine, cuocetele in forno preriscaldato a 200° per circa 4-5 minuti. Toglietele poi dal forno e mettetele su di un bicchiere o una coppetta capovolta per far prendere la forma a cono alla cialda…..

Quando la mousse e’ ben fredda e bella cremosa mettetela nelle cialde raffreddate con un cucchiaio poi mettete sopra la granella di nocciole..e poi…..pappatele…..ahahha, sono buonissime!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

From The Quill

Aren't songs of grief lullabies to the lost?

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il Blog si sbriciola facilmente

SCEGLI TU...POI TI CONSIGLIO IO

"IL MONDO SAREBBE UN POSTO MIGLIORE, SE UNO DEI CINQUE SENSI FOSSE STATO L'IRONIA"

Ruelha

As long as there's breath, there will always be HOPE because nothing is pre-written and nothing cannot be re-written!

white butterfly

vivere anche solo per un giorno

Les Recettes de Joséphine

Des recettes gourmandes mais pas que... je voudrais vous faire découvrir aussi la Provence que j'aime !

L'economia con Amalia

Le cose importanti, in parole semplici

Minimalglobetrotter

Alla ricerca del bello

MiddleMe

Becoming Unstuck

Tem Flor

Liberdade é para Ser Livre!

ChronosFeR2

Fotografia, Literatura, Música, Cultura.

Labby's Blog

Ein Reiseblog. Hier geht´s um Reisen, Wohnmobiltouren, Outdoor, Trekking, Bike, Camping und rund ums Wohnmobil

Mama Cinch

Experience the ULTIMATE snapback pants! Made to contour every curve. Lifting and shaping your butt, while slenderizing your waist and legs. Finally, a Yoga pant that does it ALL !!

Gastronoming

Abierto las 24 horas! Cocina, recetas, vino, gastronomía, sous vide, bebidas, ingredientes, uvas, alimentos...

Affinity Health

Affordable Health Insurance in South Africa

comicsbooksnews.wordpress.com/

Entertainment Website Covering Comics Media News, Interviews and Reviews

LAFFAZ

The Startup Tabloid

Social artist

Blog to Serve

Lost Route

Riscopriamo la bellezza della natura, camminando...

Books and Mor

Let's Read

quasi come dire

quello a cui sto lavorando

TwinMirrors

Look into our mirrors...You will see the most amazing things...

Johnny Jones

Edinburgh author of the Zander Trilogy

BAREFEET BARISTAS ARE PEERK'D! (An AmericaOnCoffee Blog)

lopsided humor, standup comedy and more...

PROVA LE RICETTE DI CETTY

Se in cucina metti passione e cuore ..sarai la migliore!

Saldimentali

Attualità, tecnologia, libri, aeroplani e tutto quello che mi viene voglia di dire

Girasole blog - Il diritto al libero pensiero

Lungo il cammino della vostra vita fate in modo di non privare gli altri della felicità

Pensieri Nascosti

Racconti, verità e riflessioni particolari

LIHW Ministries & Blog

Daily Devotions

PalaSport

Lo sport secondo me

Un Dente di Leone

La quinta età: un soffio di vento sul dente di leone

arthur_photo...

* Chiddu chi ccunta, ‘un si pò mai vidiri! *

i discutibili

perpetual beta

Il Blog di Silvia Cavalieri

Uno spazio creativo per la scrittura

wwayne

Just another WordPress.com site

Le mille curiosità

Imparare cose nuove è bello, trasmettere ciò che si ha imparato lo è ancora di più

Il fondo e il barile

...e nel raschiare

I miei borghi

I borghi italiani in mostra

The Style League

Image Consultant - Personal Shopper - Photo Producer

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: