Le seadas della dolce Sardegna.

Pubblicato 20 aprile 2010 da Laura
Una sfoglia sottile……..un cuore di formaggio e una nuvola di zucchero!!!! Ecco come sono le seadas, dolci tipici della Sardegna………..buoni davvero ….li ho mangiati un anno che sono andata in Sardegna ( tre anni di seguito sono stata e l’ho girata tutta!!!!!! Meravigliosa!!!). Ho chiesto la ricetta alla signora che ci ospitava (non conoscevo ancora quella pestifera di Cristina) e lei gentilmente mi ha spiegato come fare, certo che non sono proprio come quelle che ho mangiato quella volta ma l’idea la da’ di sicuro…….il formaggio non e’ lo stesso e poi come tutte le cose bisogna essere nel posto per sentire il gusto, il profumo di quel paradiso di isola!!!
Ecco la ricetta……….

Ingredienti

 .                   300
gr di pecorino fresco
·         
250 gr di semola di grano duro
·         
2 uova
·          la
scorza grattugiata di un limone o arancia
·         
olio d’oliva
·         
un pizzico di sale
·         
il succo di limone
·         
zucchero a velo

per
la pasta

Impastare
la semola con le uova, il pizzico di sale sciolto in una cucchiaiata
d’acqua . Lavorare bene la pasta fino a raggiungere una consistenza
elastica e morbida: lasciarla quindi riposare.

Nel
frattempo grattugiare il formaggio ed impastarlo poi con la scorza di
limone ugualmente grattugiata. Deve venire morbido, bagnatelo un po’
se occorre anzi tagliatelo a pezzetti e mettetelo in un pentolino con un po’ di semola e acqua, viene morbido!!!!

A
questo punto riprendere la pasta e cominciare a tirarla, così da
ottenere una sfoglia sottile: ritagliarla dunque in tanti dischi,
usando l’apposita rotella o semplicemente la forma di una tazza. Io
ho messo la tazza sopra e con la rotella o gironzolato intorno.

Distribuire
su un disco una buona quantità dell’impasto precedentemente
preparato e sovrapporre un altro disco di pasta, saldandone bene i
bordi. Per facilitare quest’operazione, si consiglia di inumidire
leggermente gli orli da congiungere con albume d’uovo, anche con
l’acqua.

Procedere
al riempimento e la chiusura di tutti i dischi: le seadas sono
pronte. Io le ho lasciate un po’ alte andrebbero fatte belle piatte
………..sono comunque ottime, garantisco!!!!

Friggerle
quindi in abbondante olio d’oliva, ben caldo, per circa un minuto:
le seadas devono risultare delicatamente dorate.

Gnammi!!!!Sono deliziose!!!!! In Sardegna le
ho mangiate con il miele, favolose!!!!
Oggi giornata con tanto sole!!!!!!


6 commenti su “Le seadas della dolce Sardegna.

  • I pressed my face ewe geliyorum.zile you. almost in passing. close the door. I’m against the wall. başlıyorum.dudağıdan kissing. karşlık weriyorsun you. öpüyorum.bnmki your ear right up to the neck and then we apply pressure to you that we are going to pass we welcome you to come together to make you moan başlıyorsun.ohhh.bu başlıyorsun.sonra to my hand … … …Each day we add evening I msndeyim. Let us enjoy beautiful hasansarisen@msn.com cnm

  • Ciao Laura sono josete ,cliccando fra gli amici degli amici ,,,,,,ho letto la riccetta delle seadas, il mio dolce preferitoooooooooooh !!!!!!! x la pasta, la riccetta originale ,è farina e strutto senza uova , e con miele , lo zucchero per chi non piace il miele ,io preferisco l’ultimo!!!!!!!!!!!!!! buonissimeeeeeeee!!!!!!ciao ciao ,(mi son permessa xk son sarda)ciaooooooo

  • “li ho mangiati un anno che sono andata in Sardegna ( tre anni di seguito sono stata e l’ho girata tutta!!!!!! Meravigliosa!!!). . Bella, vero? Ma son belli soprattutto quelli che ci vivono 🙂

  • Rispondi

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

    Google photo

    Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

    Connessione a %s...

    Un Dente di Leone

    La quinta età: un soffio di vento sul dente di leone

    arthur_photo...

    * Chiddu chi ccunta, ‘un si pò mai vidiri! *

    i discutibili

    perpetual beta

    Il Blog di Silvia Cavalieri

    Uno spazio creativo per la scrittura

    Pensieri Scritti - l'essenza - io esisto

    - Si crea ciò che il cuore pensa - @ElyGioia

    wwayne

    Just another WordPress.com site

    Le mille curiosità

    Imparare cose nuove è bello, trasmettere ciò che si ha imparato lo è ancora di più

    Il fondo e il barile

    ...e nel raschiare

    I miei borghi

    I borghi italiani in mostra

    The Style League

    Follow me if you want to understand fashion

    NORBERT WEBER (GERMANY)

    PERSONALTRAINING

    angolo del pensiero sparso

    voli pindarici sulla caleidoscopica umanità

    HenryGuitarMan

    "Never say never. Because limits, like fears, are often just an illusion" (Michael Jordan)

    "KITCHEN & CLUE"

    "Ho dei gusti semplicissimi, mi accontento sempre del meglio" O. Wilde

    Lo gnomo di crema

    Viaggiatrice curiosa alla ricerca di nuove idee per i miei piatti👩🏼‍🍳🍽 Ho due compagne di viaggio speciali... una è molto pelosa, l’altra meno🤣❤️e insieme siamo le Morgans!!⛵️🐾

    Dentro l'ombra al ombrico non resta che lombrire

    Invasate a prescindere, quando non trapiantate. Di piante, giardini, terrazze, buazze.

    la cucina chimica

    ricette, chimica, alimentazione, nutrizione

    artismylife

    art is emotions, art is love, art is ME

    I love books

    books are life

    Aprendiendo a vivir.

    No todo es improvisado

    Sogni e realtà

    i sogni sono una realtà alternativa

    Schnippelboy

    Ein Tagebuch unserer Alltagsküche-Leicht nachkochbar

    Master Mix Movies

    One Movie at a Time

    BallesWorld

    Gesundheit - Rezepte - Reisen

    sunflowersdolleyesvibes

    Segui sempre il tuo istinto!

    imaginecontinua

    Lumea de altadata si cea de azi.....

    Una lettrice bionda

    Books and LifeStyle

    Diario di Petra

    "La bellezza salverà il mondo" (Dostoevskij)

    Elisa Falciori

    attimi imperfetti

    LeggimiScrivimi il Blog di Tricoli Sara

    Libertà è la parola chiave: libertà di scrivere - libertà di leggere - libertà di essere

    shivashishspeaks

    #Snippets,#tech updates,#poetry

    Etiliyle © -poetry and photography ™

    Etiliyle © - la poesia in una fotografia ™

    Sunday mood

    ·Don't look back. You are not going that way·

    unbelsorrisodallitalia.wordpress.com/

    意大利旅居記事簿:來自意國的微笑 by Scarlett To

    da Zero a Infinito

    Le infinite potenzialità della vita

    ....e adesso la pubblicita'

    La vita e' un carosello

    Dream Aloud

    "Le idee migliori non vengono dalla ragione, ma da una lucida visionaria follia" - Erasmo da Rotterdam

    SCOPIC IMPULSE

    Art and Visual Culture

    Charme Haut®

    Moda - Beleza - Glamour - Luxo

    Mirtillamalcontentabook

    Se accanto alla libreria hai un giardino, allora non ti mancherà nulla! -M. Tullio Cicerone

    Perfect-Style-Knower

    Visual Perception- Hot Edgy Fashion Blog

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: