La Befana vien di notte…………………

Stasera sono molto impegnata…………devo girare per il paese con la scopa…………….fa un freddo ……..accidenti….

ihhhhhhhhhh…….

A
parte gli scherzi……….stasera faccio la piadina…………..ma
proprio io …..la faccio, speriamo che mi venga buona e poi faccio dei
biscottini a forma di calza per Kiara……….ho trovato una ricetta
navigando, buoni buoni, quasi quasi faccio l’impasto della pasta
frolla…adesso vedo…e poi……………………….ho la ricetta
del carbone  dolce da mettere nella calza della Befana, a Kiara il
carbone piace tantissimo, quando era piccola anche se era molto buona
lei voleva il carbone………….a tutti
costi…….ihhhhhh!!!!!!!!!!!!!Ora che e’  grande……….ma si ora vuole sempre la calza, son befana ce l’ho gia” la calza!!!!!!!!!!!!!
La piadina fatta in casaSorrisobuo””””!!!!!!!!!!!!!

Ingredienti per 4 piadine:


250 gr di farina 00



40 gr di strutto ……..non ho lo strutto metto 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva



100 ml di acqua



1/2 cucchiaino di sale


In
una terrina mettere la farina e aggiungere l’acqua e il sale.Iniziare a
lavorare il tutto e quando il composto inizierà a
prendere forma, aggiungere lo strutto e lavorare energicamente per una
decina di minuti.Formare un panetto liscio e sodo………..e dividerlo
in quattro parti.Su un piano infarinato stendere le piadine con un
matterello in sfoglie sottili qualche millimetro e dalla forma
tondeggiante.Far riscaldare la padella  antiaderente…………..e una
volta rovente, iniziare a cuocere una piadina per volta.

Bucherellare la piadina con una forchetta sulle bolle d’aria che
inizierà a formare sulla sua superficie durante la cottura.Cuocere le
piadine un paio di minuti per lato.

Eccole………….fatte………….buonissime!!!!! Le ho farcite con prosciutto mortadella formaggio e due con la nutella…………..Kiaretta mi ha detto………………slurpette, ma che bella che e’!!!!!!!

Ecco la ricetta dei biscotti……………..

Calzini befanini

Ingredienti: 180 g di farina bianca, 160 g di
farina manitoba, 170 g di burro, 125 g di zucchero semolato, 125 g di
gherigli di noce, un albume, 2 bustine di vanillina, zucchero a velo,
cannella, sale.

Setacciare 160 g di farina bianca con la farina manitoba e lo zucchero, quindi con il ricavato fare la
fontana sulla spianatoia. Al centro, mettere 150 g di burro a pezzetti,
l’albume, un pizzico di sale, uno di cannella, la vanillina e le noci
tritate. Ottenuto un impasto uniforme, lasciarlo riposare per una
mezz’ora. Rimetterlo sulla spianatoia infarinata, ricavare cannelli
spessi un dito e, da questi, pezzi piegati a “L”, che somiglino a una
calza. Disporli su una placca imburrata. Cuocere i biscotti nel forno a
190° per circa 15 minuti. Servirli spolverizzati di zucchero a velo,
accompagnandoli con cioccolata slurp calda!!!!!!!!!!!!!!

e quella del carbone ……..poi metto foto!!!!

la ricetta del carbone dolce da mette a Kiara nella calza della Befana.

Ingredienti: 400 g di zucchero; 300 g di acqua; 1
albume; 1 cucchiaio di alcool per dolci; 1 flaconcino di colorante che
potete scegliere voi: nero, rosso, giallo, verde, vanno tutti bene e
potete rendere le vostre calze molto colorate.

Sciogliere 300 g di zucchero nell’acqua a fuoco
medio. Dovete mescolare bene e di continuo, mi raccomando. Poco prima
che ingiallisca e caramelli, va tolto dal fuoco, aggiungere i 100 g di
zucchero rimasti, precedentemente montati a neve insieme all’albume, al
colorante e all’alcol che darà la consistenza porosa. Frustare
il tutto molto velocemente. Rivestire un contenitore con della
stagnola, tenendo presente che il preparato crescerà parecchio di
volume. Dunque aspettare che il carbone indurisca e farlo poi a
pezzetti, prima dell’attacco  dei golosi!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

sapete perché è tradizione che la Befana passi

casa per casa a lasciare dolcetti o carbone……

                                                                                                        
Mezzaluna addormentata

I Re Magi stavano andando a Betlemme per rendere omaggio
al Bambino Gesù. Giunti in prossimità di una casetta bussarono alla
porta e venne ad aprire una vecchina. I Re Magi chiesero se sapeva la
strada per andare a Betlemme perchè là era nato Gesu’. La donna non
seppe dare loro nessuna indicazione.

I Re Magi chiesero alla vecchietta di unirsi a loro, ma lei rifiutò perchè aveva molto lavoro da sbrigare.

Ma poi, la donna capì che aveva commesso un errore e decise di
unirsi a loro per andare a trovare il Bambino Gesù. Ma nonostante li
cercasse per ore ed ore non riuscì a trovarli e allora fermò ogni
bambino per dargli un regalo nella speranza che questo fosse Gesu’.

E così ogni anno, la sera dell’Epifania lei si mette alla ricerca di
Gesù e si ferma in ogni casa dove c’è un bambino per lasciare un
regalo, se è stato buono, o del carbone, se invece ha fatto il cattivo.

                                                            Stella

Come lo so…………………….e beh, immaginate un po””!!!!!!!!!!!!!!!!!!


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...