Archivi

Tutti gli articoli per il giorno 26 febbraio 2009

Le bombe fritte

Pubblicato 26 febbraio 2009 da Laura
Queste meraviglie le faro’ domani per Kiara e suo cugino, mio nipotone Alessandro!
Sono tutte per loro, cosi’ snelli, possono mangiare queste delizie, le ho copiate da http://www.giallozafferano.it, un sito di ricette favoloso!

Ingredienti per l’impasto

…per friggere

  • Olio
    Ricettedi semi (meglio se di arachide

…per cospargere

Bombe fritte


Togliete il burro dal frigorifero e lasciatelo ammorbidire a temperatura ambiente.
Fate sciogliere il lievito di birra nel latte leggermente tiepido, e attendete che in superficie si formi un po’ di schiuma.
Nel frattempo mettete in un recipiente capiente la farina, lo zucchero, il sale, la buccia grattugiata di un grosso limone e unite il latte con il lievito disciolto in esso; impastate bene per qualche minuto e poi aggiungete il burro a pezzetti , quindi continuate a impastare qualche minuto fino ad ottenere un composto morbido ed elastico.

Ungete di olio i  palmi delle mani e una ciotola abbastanza grande, dove metterete a lievitare l’impasto ottenuto per circa 1 ora e ½ in un luogo privo di correnti d’aria e fonti di calore, poiché il burro contenuto in esso potrebbe ammorbidirsi troppo: tenete presente che l’impasto dovrà raddoppiare il suo volume.
Inumidite uno strofinaccio da cucina pulito e coprite l’impasto delle
bombe: questo servirà a prevenire il formarsi di una crosticina dura in
superficie.

Trascorso il tempo necessario, prendete l’impaso delle bombe e
tiratelo delicatamente con un matterello su di una spianatoia
infarinata fino a dargli lo spessore di circa 1 cm e ½.
Con un tagliapasta circolare
(o un bicchiere) del diametro di circa 8 cm, ricavate tanti dischetti
dalla sfoglia, cercando di fruttarne al massimo la superficie,
considerando che non potrete impastare tra loro i ritagli avanzati, ma
per non buttarli, potrete comunque friggerli così come sono.
Ponete i dischetti ricavati, su di un canovaccio pulito e asciutto, distanziandoli tra di loro di almeno 2-3 cm, e ricopriteli con un panno, attendendo circa 20 minuti per la seconda lievitazione.
Il segreto per una buona riuscita delle bombe fritte è la temperatura dell’olio, che deve essere caldo ma non bollente (circa 160°-170°);potreste fare una prova friggendo un ritaglio di impasto: se il pezzetto di pasta diventa dorato lentamente l’olio è pronto.
Se invece il pezzetto di pasta si scurisce troppo in fretta , l’olio è troppo caldo e c’è il rischio
che l’interno delle bombe rimanga crudo bruciandosi invece la parte
esterna.
Preparate un contenitore con abbondante zucchero 
semolato e non appena le prime bombe avranno terminato la loro
frittura, rotolatele (senza sgocciolarle su carta da cucina) nello zucchero semolato, facendolo aderire su tutta la superficie.

bombe_fritte_zucch_ric.jpg

Adagiate le bombe già pronte su un vassoio.

■ Consiglio

Quando tufferete le
bombe nell’olio caldo, aspettate 5 secondi e poi giratele sull’altro
lato; voltatele più volte su entrambi le superfici fino al
raggiungimento della doratura ottimale, per evitare antiestetici
rigonfiamenti.

Le bombe fritte si devono consumare ancora calde!





Lei,lui&l'altro

Giuro di dire la verità, tutta la verità

LIHW Ministries & Blog

Daily Devotions

PalaSport

Lo sport secondo me

Un Dente di Leone

La quinta età: un soffio di vento sul dente di leone

arthur_photo...

* Chiddu chi ccunta, ‘un si pò mai vidiri! *

i discutibili

perpetual beta

Il Blog di Silvia Cavalieri

Uno spazio creativo per la scrittura

Pensieri Scritti - l'essenza - io esisto

- Si crea ciò che il cuore pensa - @ElyGioia

wwayne

Just another WordPress.com site

Le mille curiosità

Imparare cose nuove è bello, trasmettere ciò che si ha imparato lo è ancora di più

Il fondo e il barile

...e nel raschiare

I miei borghi

I borghi italiani in mostra

The Style League

Image Consultant - Personal Shopper - Photo Producer

NORBERT WEBER (GERMANY)

PERSONALTRAINING

angolo del pensiero sparso

voli pindarici sulla caleidoscopica umanità

HenryGuitarMan

"Never say never. Because limits, like fears, are often just an illusion" (Michael Jordan)

"KITCHEN & CLUE"

"Ho dei gusti semplicissimi, mi accontento sempre del meglio" O. Wilde

Lo gnomo di crema

Viaggiatrice curiosa alla ricerca di nuove idee per i miei piatti👩🏼‍🍳🍽 Ho due compagne di viaggio speciali... una è molto pelosa, l’altra meno🤣❤️e insieme siamo le Morgans!!⛵️🐾

Dentro l'ombra al ombrico non resta che lombrire

Invasate a prescindere, quando non trapiantate. Di piante, giardini, terrazze, buazze.

la cucina chimica

ricette, chimica, alimentazione, nutrizione

artismylife

art is emotions, art is love, art is ME

I love books

books are life

Aprendiendo a vivir.

No todo es improvisado

Sogni e realtà

i sogni sono una realtà alternativa

Schnippelboy

Ein Tagebuch unserer Alltagsküche-Leicht nachkochbar

Master Mix Movies

One Movie at a Time

BallesWorld

Gesundheit - Rezepte - Reisen

sunflowersdolleyesvibes

Segui sempre il tuo istinto!

imaginecontinua

Lumea de altadata si cea de azi.....

Una lettrice bionda

Books and LifeStyle

Diario di Petra

"La bellezza salverà il mondo" (Dostoevskij)

Elisa Falciori

attimi imperfetti

LeggimiScrivimi il Blog di Tricoli Sara

Libertà è la parola chiave: libertà di scrivere - libertà di leggere - libertà di essere

shivashishspeaks

#Snippets,#tech updates,#poetry

Etiliyle © -poetry and photography ™

Etiliyle © - la poesia in una fotografia ™

Sunday mood

·Don't look back. You are not going that way·

unbelsorrisodallitalia.wordpress.com/

意大利旅居記事簿:來自意國的微笑 by Scarlett To

....e adesso la pubblicita'

La vita e' un carosello

Dream Aloud

"Le idee migliori non vengono dalla ragione, ma da una lucida visionaria follia" - Erasmo da Rotterdam

Scopic Impulse

French magazine - art & visual culture

Charme Haut®

Moda - Beleza - Glamour - Luxo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: